Loading...

Tag: USA

1440 Accelerator: 30K e 4 mesi negli USA per startup nell’editoria

1440 Accelerator è l’acceleratore di Ingram Content Group con sede a Nashville (Tennessee, USA) specializzato su startup con progetti innovativi in ambito editoriale. Il 1440, infatti, è l’anno in cui Gutenberg ha perfezionato la stampa a caratteri mobili, invenzione che ha cambiato per sempre il mondo: sulla scia di quest’innovazione epocale, 1440 Accelerator è alla ricerca di progetti disruptive per il settore editoriale da inserire nel suo programma 2016.

ebook-copertina-1000x563

La deadline per partecipare alle selezioni è fissata al 30 novembre 2015, per iscriversi è necessario compilare l’application al seguente link: https://www.f6s.com/1440accelerator2015

Tra tutte le application pervenute, 1440 Accelerator sceglierà le 10 startup più promettenti con progetti innovativi nel settore dell’editoria e in particolare nei seguenti ambiti:

innovazione per la creazione, distribuzione e consumo di contenuti per la stampa o per e-book,
supporto a editori o dettaglianti (librerie, biblioteche, educatori, etc),
piattaforme di creazione e distribuzione di contenuti,
servizi di demand generation,
strumenti per l’analisi dei dati (vendite, mercato, clienti).

Le startup selezionate per 1440 Accelerator avranno accesso ad un programma intensivo della durata di 14 settimane, che si svolgerà a Nashville a partire dal 31 gennaio al 6 maggio 2016.
Oltre al percorso di accelerazione, le startup potranno beneficiare dell’accesso agli spazi di lavoro e al network internazionale di partner di Ingram Content Group.

Infine, le startup di 1440 Accelerator hanno diritto ad un finanziamento da 30.000$ (a fronte del 10% di equity).

Per maggiori informazioni e dettagli: http://www.fourteenforty.co/#intro

Napoli, 09/11/2015

RevUp by Betaspring – 3 mesi negli USA e 75.000$ per startup up “revenue-first”

RevUp è l’acceleratore per startup di Betaspring dedicato ad aziende “revenue-first”, in cui la crescita dei ricavi rappresenta l’obiettivo primario: la struttura ha sede in due città statunitensi, Boston e Providence, ed offre alle startup selezionate un percorso di accelerazione della durata di tre mesi ed un finanziamento cash da 75.000$.

La call for startup per accedere al prossimo programma di RevUp resterà aperta fino al 24 novembre 2015: le application devono essere inviate attraverso il form di iscrizione disponibile a questo link. Si segnala che RevUp concentra la propria attività di scouting esclusivamente su startup che stanno già generando le prime metriche in termini di revenue.

RevUp_logo_06_faowu8

Alle startup selezionate attraverso la call, RevUp offre un programma di accelerazione intensivo della durata di 12 settimane. Lo scopo è quello di accrescere il numero di clienti e di aumentare le revenue di ciascuna delle aziende accelerate.
Inoltre, RevUp offre alle startup del suo percorso un finanziamento in contanti di 75.000$ senza prendere in cambio Equity: le aziende accelerate restituiranno il finanziamento sotto forma di percentuale sulle revenue mensili nei 36 mesi post-accelerazione.

La mentorship erogata durante il programma di accelerazione di RevUp si concentra particolarmente sulle tematiche relative a canali di vendita, growth hacking, team building, marketing inbound e partnership strategiche: il percorso prevede una programmazione di incontri settimanali face-to-face particolarmente serrato, durante il quale le startup interagiscono tra loro, con esperti del settore, con i mentor, etc.

Per ulteriori informazioni: http://revup.betaspring.com/

Napoli, 06/11/2015

Project Music Accelerator 2016: 30K e 3 mesi negli USA per startup nell’industria musicale

L’acceleratore statunitense Nashville Entrepreneur Center, con sede in Tennessee, è alla ricerca di startup con progetti tecnologici ed innovativi nell’industria della Musica: la call for startup resterà aperta fino al 6 novembre 2015 con il form di registrazione on-line disponibile qui.

projectmusic

Per il programma di accelerazione Project Music Accelerator 2016 saranno selezionati i migliori progetti di otto startup da tutto il mondo, focalizzati sul mondo della Musica nelle seguenti aree di interesse:

Social Media
Big Data
Content Monetization
Hardware
Distribuzione
Engagement

Per ciascuno degli otto team selezionati (il numero minimo di componenti è di due founder che lavorano full time al progetto), Project Music garantisce:

percorso di accelerazione della durata di 16 settimane negli USA (in partenza a Gennaio 2016)
finanziamento da 30K dietro cessione di un massimo del 10% di Equity

Project Music propone un percorso di accelerazione nel quale i team potranno interagire con mentor e formatori esperti di startup, del settore musicale e delle più importanti competenze aziendali. Inoltre, i team saranno accompagnati nel percorso di incontro e contrattazione con eventuali investitori.
Ricordiamo che è fondamentale che i progetti nel campo dell’industria musicale presentino una componente innovativa e technology based.

Per maggiori informazioni: http://www.projectmusic.co/

Napoli, 26/10/2015

Prosper Startup Accelerator: 50K e tre mesi negli USA per le migliori donne startupper. Deadline 23/10/2015

Prosper Startup Accelerator è alla ricerca delle migliori startup del mondo guidate da donne, da inserire nel suo programma di accelerazione Spring 2016 presso la sede della struttura a St. Louis (USA): l’iniziativa, nata nel 2011 per facilitare l’accesso al mondo dell’imprenditoria innovativa da parte di startupper donne, propone un programma di accelerazione trimestrale e l’accesso a seed investment da 50.000$ per ciascun progetto selezionato.

prosper

Le application sono aperte a startup women-led, nelle quali almeno una delle posizioni di leadership ed una significativa percentuale del capitale siano in mano ad una donna. I progetti imprenditoriali di Prosper Startup Accelerator dovranno essere in fase early-stage e con focus su una delle seguenti aree:

1. Technology
2. Health Care
3. Consumer Products

Nello specifico, saranno tenute in particolare considerazione le startup con progetti in possesso dei seguenti requisiti:

Un prodotto o servizio potenzialmente in grado di avere una crescita significativa,
Rivolto ad un target di mercato considerevolmente ampio,
In grado di risolvere un problema sostanziale per il cliente,
Che abbia già le prime metriche in termini di traction e customer engagement.

Per partecipare alle selezioni è necessario compilare il form di application on-line disponibile qui entro la deadline fissata al 23 ottobre 2015. Durante la prima settimana di novembre, saranno identificati i finalisti che presenteranno il proprio pitch il 19/11/2015 (nella sede di St. Louis o in videoconferenza).

Tra le startup finaliste, infine, saranno selezionate le vincitrici che avranno accesso ai seguenti premi:

50.000$ seed suddivisi in due tranches, di cui una al momento dell’insediamento e l’altra al termine del percorso di accelerazione;
percorso di accelerazione della durata di 3 mesi a St. Louis, con possibilità di accesso al Prosper Startup Accelerator Fund.

Il programma di accelerazione Prosper Startup Accelerator – Spring 2016  partirà il 19 gennaio 2016, per concludersi con un Demo Day finale previsto il 6 aprile 2016.

Per maggiori informazioni: http://www.prosperstl.com/

Napoli, 12/10/2015

International Accelerator Winter Program 2015: 12 mesi in Texas e 50K per le startup selezionate

Resterà aperta fino al prossimo 5 ottobre la call for startup di International Accelerator, acceleratore statunitense (con sede nella città di Austin, in Texas) che si ripropone di portare sul mercato nordamericano le migliori startup nate fuori dagli USA.

La call è destinata a startup di tutto il mondo, che saranno selezionate con l’aiuto di ambassador scelti per ogni Paese (per l’Italia si tratta di Startupbusiness).
Le candidature vanno inviate entro il 5 ottobre 2015, compilando il modulo online disponibile al seguente link: http://www.internationalaccelerator.com/apply-now/

Le 10 migliori startup saranno selezionate entro il 19 ottobre e dovranno confermare la loro partecipazione all’evento “Investment Commitee” (previsto nella sede di International Accelerator ad Austin tra il 18 e il 21 novembre) entro il 23 ottobre. Tra le 10 startup finaliste, saranno selezionate soltanto le migliori (da 3 a 5) che entreranno a fare parte del programma di accelerazione invernale 2015/2016.

int_accelerator

International Accelerator è alla ricerca di progetti in svariati settori, con un focus in particolare sulle seguenti aree: Saas, Healthcare, Energy & Cleantech, Social Media.

Requisito fondamentale richiesto alle startup candidate, è avere a disposizione un Mvp (minimum viable product), con una validazione di mercato e metriche di traction.

Il prodotto dovrà rispondere ad uno specifico bisogno in un mercato che negli Stati Uniti sia attualmente in fase di crescita. Completano l’elenco delle caratteristiche fondamentali per partecipare alla call, un team solido con una profonda conoscenza del prodotto e del mercato di riferimento della startup, in cui almeno uno dei membri non sia cittadino USA. Inoltre, almeno uno dei rappresentanti del team deve disponibile a trasferirsi ad Austin, per la durata del percorso di accelerazione.

Riguardo ai premi in palio, le 10 startup finaliste avranno l’opportunità di presentare i loro progetti agli investitori dell’area di Austin e di conoscere meglio l’area della città texana, tra quelle che stanno crescendo con la maggiore velocità tre le tech-city americane.
Le startup vincitrici della call, infine, accedono al programma di accelerazione di International Accelerator (durata 12 mesi) e ad un finanziamento da 50.000$ (sotto forma di convertible note).

Per maggiori informazioni: http://www.internationalaccelerator.com/

FONTE: http://it.startupbusiness.it/news/aperta-la-call-invernale-di-international-accelerator/80992/?utm_source=twitterfeed&utm_medium=twitter&utm_campaign=Feed%3A+startupbusinessnews+%28Startupbusiness+News%29

Napoli, 10/09/2015

25K e 3 mesi negli USA per startup nel settore della logistica: la call di EPICenter

EPICenter è un acceleratore di startup che propongono progetti e idee innovative nel settore della logistica, con sede nella città statunitense di Memphis: fino al 22 giugno è possibile presentare la propria application per provare ad entrare a far parte del prossimo programma di accelerazione, dedicato alle migliori 6 startup del mondo con business ad alto potenziale di crescita.

Il programma di EPICenter ha una durata di 3 mesi e prevede un percorso di mentorship imprenditoriale per l’innovazione tecnologica applicata al campo della logistica: grazie ad una serie di step improntati sul format del BootCamp, EPICenter offre alle startup insediate un percorso per perfezionare il business model, migliorare il prodotto e raggiungere in maniera rapida ed efficace il maggior numero possibile di potenziali clienti.

EPIcenter1

EPICenter si caratterizza per tre aspetti fondamentali:

FOCUS: il programma di accelerazione è strettamente focalizzato su progetti di business innovativi nel settore della logistica. Questo focus così preciso consente ad EPICenter di posizionarsi come un programma di accelerazione per startup estremamente specializzato.

ACCESS: le 6 startup che avranno accesso al programma di accelerazione avranno a disposizione un network di mentor, professionisti, investitori, esperti, aziende e risorse molto ampio e di respiro internazionale. I team saranno supportati dal network in tutte le attività utili per far crescere l’idea fino a trasformarla in un’impresa vera e propria.

LOCATION: la città di Memphis è definita dagli organizzatori come un vero e proprio Hub degli U.S.A., situata in una posizione strategica in termini di vicinanza ad infrastrutture di trasporto (aeroporto, ferrovia, fiume Mississippi, autostrade) che la rendono il luogo ideale per lanciare nuove startup nel settore della logistica.

A ciascuna delle sei startup che avranno accesso al programma di accelerazione, EPICenter garantisce un grant iniziale da 25.000$ a fronte del 7% di equity.

memphis_bridge_at_sunset1.jpeg

 

Le application per EPICenter possono essere inviate entro la deadline fissata al 22 giugno 2015 a questo link: https://www.f6s.com/epicenterlogisticsaccelerator2015

Per maggiori informazioni: http://www.epimemphis.com/logistics-accelerator/

Napoli, 18/06/2015

Missione ICE per startup italiane Biotech negli USA: iscrizioni aperte fino al 26 giugno

L’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, organizza una Missione di startup italiane del settore Biotech negli Stati Uniti, che si svolgerà tra San Francisco e Boston dal 19 al 24 ottobre 2015.

silicon valley

Si tratta di un’occasione per offrire alle startup partecipanti l’opportunità di presentarsi a potenziali investitori USA (venture capitalist, fondi di investimento, imprese ed incubatori) e la possibilità di favorire lo scambio di tecnologia, la creazione di joint-ventures e partenariati con incubatori, laboratori universitari, parchi scientifici italiani e statunitensi.

Per partecipare alla Missione ICE, occorre compilare entro il 26 giugno 2015 il modulo disponibile al seguente link: https://sites.google.com/a/ice.it/missione-di-start-up-del-biotech-negli-usa/
Ciascuna startup dovrà inoltre inviare entro la stessa data all’Ufficio ICE di Los Angeles (losangeles@ice.it) e all’Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali (partecno@ice.it) la seguente documentazione:

Pitch in power point, in lingua inglese, composto da minimo 10 e massimo 15 slide. I contenuti del pitch dovranno essere i seguenti (esposti nell’ordine elencato): 1. The problem you address and resolve; 2. The solution you propose; 3. Your Business Model (how do you make money); 4. Your technology, IP, Secret Sauce; 5. Marketing & Sales; 6. Competition; 7. Management Team; 8. Key metrics and Financial Projections; 9. Status, Roadmap, Timelines;

Business Plan in lingua inglese;

Video aziendale personalizzato della durata di 2-3 minuti.

ICE

Il Programma delle attività durante la Missione prevede due tappe: San Francisco (19/20 ottobre) e Boston (22/23 ottobre).
In entrambe le tappe, è previsto innanzitutto un evento denominato “Investors Arena”, dedicato alla presentazione dei pitch ad una platea di potenziali investitori, con a seguire momenti di approfondimento one-to-one.
Durante la Missione si alterneranno, inoltre, momenti di formazione e approfondimento sul mercato USA con esperti e tecnici individuati da ICE Los Angeles, visite ad incubatori e altre realtà innovative (tra cui la Silicon Valley), eventi di networking per l’interazione tra le startup italiane e gli ospiti statunitensi.
Prima della Missione, l’ICE prevede inoltre una fase preparatoria dedicata alle startup partecipanti, con attività di mentorship e tutoring personalizzati.

La partecipazione alla Missione di startup italiane del settore Biotech negli Stati Uniti è gratuita, con spese di viaggio e soggiorno a carico delle imprese partecipanti. Le startup possono comunicare eventuale disdetta entro e non oltre 10 giorni dalla ricezione della lettera di ammissione, in caso contrario sarà addebitata la somma di 200€ a titolo di rimborso delle spese organizzative.

Per maggiori chiarimenti e dettagli:

Missione Start-up Biotech USA 2015
– Regolamento. Informativa Privacy

– http://mefite.ice.it/agenda/VisualizzaEvento.aspx?Back=1&Pro=yes&Dx=2&Nav=1&IdNotizia=16573&Id_Notizia=16573&Month=

Napoli, 04/06/2015

BEST Program 2015: domani, l’evento di presentazione a Napoli – 4 Borse di Studio per la tua startup in Silicon Valley

Domani, 27 gennaio 2015, l’Università degli Studi di Napoli “Federico II” ospita un incontro dedicato a tutti gli interessati al Programma BEST, destinato a giovani italiani under 35 interessati ad un’esperienza di scambio innovativo negli Stati Uniti e, in particolare, all’ecosistema startup della Silicon Valley: il convegno “Programma BEST: la tua startup high-tech imparando a Silicon Valley” sarà ospitato nell’Aula Scipione Bobbio – Scuola Politecnica e delle Scienze di Base sita a Napoli in Piazzale Tecchio n. 80, a partire dalle 10:30.

Tra gli interventi in Calendario, una tavola rotonda dedicata al tema “Prospettive dell’Imprenditoria giovanile nei settori high-tech” moderata da Giorgio Mulè (Direttore di Panorama) cui parteciperanno, tra gli altri, Pietro Salatino, Presidente Scuole Politecniche e delle Scienze di Base Federico II; Luigi Califano, Presidente Scuole di Medicine e Chirurgie Federico II; Domenico Arcuri, Amministratore Delegato Invitalia e Eva Milella, Presidente IMAST.

A seguire, la presentazione dell’iniziativa BEST_BUSINESS EXCHANGE AND STUDENT TRAINING e del Bando BEST 2015/2016, da parte di Fernando Napolitano, Responsabile di Italian Business and Investment Initiative e la presentazione di testimonianze di partecipanti alle precedenti edizioni del Programma BEST.

L’incontro è finalizzato ad incentivare la partecipazione all’edizione 2015/16 del Programma BEST, nato allo scopo di stimolare ed accrescere la cultura imprenditoriale high-tech in Italia offrendo ai migliori talenti under 35 la possibilità di una borsa di studio del valore di 35.000 € per frequentare i corsi universitari intensivi in Entrepreneurship e Management e partecipare ad uno stage (internship) presso un’azienda USA.
Le borse di studio sono riservate a giovani italiani di età massima pari a 35 anni, in possesso di Laurea triennale o Laurea Vecchio Ordinanamento, Laurea Magistrale o Dottorato di Ricerca oppure frequenza di un Dottorato di Ricerca.
I settori prioritari sono: Biotecnologie, Nanotecnologie, Scienze biomediche, Tecnologia delle comunicazioni, Ingegneria aereospaziale e dei nuovi materiali, Design industriale, Tecnologie per la protezione ambientale e la produzione energetica, Art&Fashion, Entertainment.

Il Bando 2015 del BEST Program prevede l’assegnazione di quattro borse di studio della durata complessiva di sei mesi, suddivisi in un trimestre di corsi intensivi in Entrepreneurship e Management (incentrati sul settore scientifico e tecnologico) e un trimestre diinternship presso una società della Silicon Valley.

Il Programma inizierà tra agosto e settembre 2015, e la borsa di studio copre le tasse universitarie, l’alloggio, l’assicurazione medica, i costi iniziali di insediamento (start-up allowance), il programma di orientamento all’arrivo presso la Santa Clara University. I borsisti, inoltre, hanno diritto ad uno stipendio mensile di circa 1.000 $ e ad un rimborso forfetario di 1.500 € per le spese di viaggio e il visto di ingresso negli USA.

Il Programma BEST ha avuto negli ultimi anni numerosi casi di successo e ha consentito la nascita di numerose startup (37 startup high-tech realizzate in Italia) con la creazione di 320 nuovi posti di lavoro.

Le domande per partecipare al Programma BEST 2015 dovranno essere inviate entro il 27 marzo 2015: per maggiori informazioni e dettagli è consigliabile la lettura integrale del Bando di Concorso, disponibile al seguente link: http://www.fulbright.it/wp-content/uploads/2014/12/Bando-BEST-2015-16.pdf.

Altri link utili:

http://www.bestprogram.it/
http://www.fulbright.it/programma-best/

Napoli, 26/01/2015

Arch Grants Global Startup Competition: il contest internazionale per portare la tua startup a St. Louis

A partire dal 1° gennaio 2015 è possibile inviare la propria candidatura per partecipare al contest internazionale Arch Grants Global Startup Competition, organizzata dall’incubatore e venture capital statunitense con sede a St. Louis Arch Grants. Dal 2012, anno di inizio della sua attività, Arch Grants svolge la sua attività di sostegno e tutoraggio per startup innovative assegnando ai team selezionati grant da 50.000$ cash e percorsi di incubazione con esperti in materie legate all’imprenditorialità innovativa, con particolare riferimento ai business in fase early stage.

Per il 2015 Arch Grants ha previsto una Competition internazionale suddivisa in due tranche: a partire dal 1° gennaio è possibile candidarsi alla prima “tornata”, con deadline fissata per il 31 marzo 2015.
Le startup interessate a partecipare alla Arch Grants Global Startup Competition devono avere un progetto basato sulle tecnologie innovative, o su prodotti e servizi innovativi, con particolare preferenza per business scalabili e di potenziale impatto a livello internazionale.
Gli organizzatori del contest non prevedono particolari limitazioni riguardo ai settori di riferimento dei progetti, ma le aree in cui Arch Grants ha già finanziato startup in passato sono:

Information Technology
Hardware Technology
Consumer Products
Manufacturing
Fashion
Medical Devices
Bio-Technology
Ag-Tech / Clean-Tech
Social Ventures

Per partecipare, le startup dovranno inviare la propria candidatura attraverso la procedura di iscrizione on-line disponibile al seguente link: https://app2.pitchburner.com/s1/site//ArchGrants
Le startup dovranno allegare una serie di documenti, tra cui l’Executive Summary, il Pitch Deck e, in via opzionale, Video, Business Plan e referenze (questi ultimi documenti dovranno essere obbligatoriamente prodotti in caso di accesso alla fase finale).
Possono partecipare candidati che abbiano compiuto il 18° anno di età e che siano disponibili a stabilirsi a St. Louis almeno per un anno.

I team selezionati per l’accesso alla fase finale saranno invitati a presentare la propria startup ad un Pitch Day Finalist, che si svolgerà in tre appuntamenti: 3 marzo, 2 aprile e 7 maggio 2015.
Entro la metà di maggio saranno scelti i vincitori, che inizieranno il proprio percorso di incubazione a St. Louis il 18 giugno 2015.

Le startup vincitrici avranno diritto ad un grant di 50.000$ in contanti (no equity) e a un percorso di incubazione con servizi di metorship e tutoraggio nelle aree più importanti per un business in fase early stage (contabilità, consulenza legale, marketing & design, comunicazione, consulenza finanziaria e bancaria, consulenza tecnologica, risorse umane).
Inoltre, i team avranno accesso al network internazionale di Arch Grant composto da potenziali investitori, venture capitalist e business angel.

Per maggiori informazioni: http://archgrants.org/competition/

Napoli, 02/01/2015

Future Technologies for Water Competition: in palio 15.000 $ per la migliore startup con un’idea innovativa nelle tecnologie per l’acqua potabile

La Future Technologies for Water (FTW) Competition è un contest internazionale a cura dello statunitense Water Institute dedicato alla selezione delle migliori idee basate su tecnologie innovative per l’acqua potabile. Il Water Institute si occupa infatti di ricerca nella gestione economicamente, ambientalmente, socialmente e tecnicamente sostenibile delle risorse idriche globali.

Ai due migliori progetti di startup selezionati attraverso la FTW Competition saranno riconosciuti premi in denaro per un valore di 15.000 dollari al primo classificato e 5.000 dollari al secondo. Le idee dovranno essere presentate con il supporto di un business plan sostenibile, innovativo e scalabile.

Tra i possibili temi in concorso, gli organizzatori segnalano in particolare:

– Abbreviare il ciclo dell’acqua, ad esempio attraverso il riutilizzo delle acque reflue;
– Velocizzare l’analisi microbiologia e chimica dei campioni d’acqua, sia off site che on site;
– Proteggere le persone vulnerabili e sensibili come anziani, giovani, soggetti immunodepressi utilizzando, ad esempio, filtri per uso domestico.

Le domande di partecipazione a FTW Competition dovranno pervenire entro la deadline fissata per il 31 luglio 2014, compilando il form di iscrizione disponibile al seguente link: http://ftw.waterinstitute.unc.edu/application/

Sono ammesse domande di partecipazione presentate sia individualmente che in team, anche da aziende già costituite, purché in attività da non più di 12 mesi, che non abbiano raccolto finanziamenti per più di 10.000 dollari e abbiano in attivo meno di 10 clienti paganti (per eventuali eccezioni è possibile consultare i criteri disponibili al seguente link: http://ftw.waterinstitute.unc.edu/competition-criteria/).

Tra tutte le domande pervenute, saranno selezionati entro il 4 agosto 2014 i 15 progetti semifinalisti, che saranno invitati ad inviare la documentazione necessaria per accedere alla seconda fase della Competition insieme ad un video di presentazione del progetto. La deadline per inviare il materiale della fase due è fissata al 20 agosto 2014.

Entro l’8 settembre la giuria di esperti sceglierà i tre finalisti, che parteciperanno all’evento ospitato dal 13 al 17 ottobre a Chapel Hill (North Carolina – USA) durante il quale si terrà la presentazione dei pitch di fronte ad una platea internazionale di esperti. Al termine delle presentazioni, la giuria sceglierà il vincitore della FTW Competition 2014.

Per maggiori informazioni: http://ftw.waterinstitute.unc.edu/

Napoli, 29/07/2014

1 2