Loading...

Tag: energia

Future Farm: la Call per progetti innovativi nel settore agroalimentare

L’iniziativa per favorire l’innovazione nel settore dell’agricoltura.

Al via Future Farm la nuova Call for ideas promossa da Piacenza Expo e dagli Spazi AREA S3 ART-ER, in occasione del Forum Tomato World, evento in programma a Piacenza il 17 e il 18 febbraio 2022.

La competizione è dedicata al settore agroalimentare e prevede la selezione di progetti innovativi per favorire il trasferimento di innovazione tecnologica nel settore dell’agricoltura, dell’energia e dell’ambiente. L’obiettivo è anche quello di incentivare l’incontro tra innovatori e possibili finanziatori o imprenditori interessati, favorendo le idee imprenditoriali in cerca di partner commerciali, fornitori, finanziatori o soci.

I progetti selezionati potranno ottenere uno spazio espositivo gratuito nell’ambito della mostra convegno Tomato World in programma presso il Centro Fieristico di Piacenza Expo. È anche prevista una attività di matching con operatori professionali e imprenditori interessati ad approfondire l’iniziativa.

I soggetti interessati dovranno presentare progetti nei seguenti ambiti:

  • miglioramento della resa agricola e della sostenibilità ambientale;
  • risparmio energetico/idrico per l’azienda agricola;
  • diversificazione di attività per l’azienda agricola;
  • processi di reimpiego dei reflui e degli scarti di produzione;
  • prodotti e servizi agrometeorologici;
  • attrezzature agricole;
  • innovazione e trasferimento tecnologico settore energia & ambiente.

Per partecipare alla Call for ideas Future Farm, la deadline è fissata entro il 15 gennaio 2022, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://www.tomatoworld.it/app/contatti.jsp?nav=1&IdC=118&IdS=118&tipo_cliccato=6&tipo_padre=6&vis_menu=1

SNAM: AL VIA HYACCELERATOR, SOSTEGNO A STARTUP SU IDROGENO

L’innovazione per il futuro dell’energia.

Snam lancia HyAccelerator, il primo programma di accelerazione su scala globale per Startup, con l’obiettivo di dare impulso allo sviluppo dell’ecosistema idrogeno puntando sulle tecnologie più promettenti e facilitandone l’ingresso sul mercato. Attraverso questa iniziativa, Snam entrerà in contatto con le Startup più innovative del settore a livello globale, rafforzando il proprio ruolo di abilitatore della filiera dell’idrogeno e della transizione energetica.

Le Startup selezionate accederanno a un percorso di accelerazione che durerà dai 4 ai 6 mesi, con supporto su ricerca e sviluppo, oltre a sessioni di mentorship, networking e testing delle soluzioni. Queste attività potranno anche fare leva sulla rete dell’Hydrogen Innovation Center inaugurato da Snam in collaborazione con università e centri di ricerca.

Al termine del percorso, le Startup realizzeranno insieme a Snam studi di fattibilità per futuri progetti pilota nell’idrogeno. In questo modo, Snam mira a esplorare e sostenere le tecnologie a maggior potenziale per accelerare lo sviluppo dell’idrogeno e contribuire agli sforzi di decarbonizzazione del sistema economico, in linea con gli obiettivi climatici nazionali e internazionali.

Per partecipare alla Call HyAccelerator, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://snaminnova.snam.it/it/register/as/H2Call

Call4Digital : la Call per Startup con tecnologie e modelli di business innovativi ed eco-sostenibili in palio 6 mesi di incubazione e servizi per 40mila euro

La Call per promuovere e supportare le idee imprenditoriali in ambito digital business.

Al via la terza edizione della Call4Digital di IC406, l’incubatore di Auriga – società impegnata in soluzioni software per la banca, in collaborazione con l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, Politecnico di Bari e Università del Salento con l’obiettivo di sostenere progetti innovativi sulla sostenibilità.

La Call4Digital 2021 è rivolta a individuare Startup che abbiano sviluppato tecnologie e modelli di business innovativi, originali e soprattutto eco-sostenibili, nel particolare ha individuato cinque settori specifici in cui è possibile candidare il proprio progetto imprenditoriale – ambiti industriali riconducibili alla sostenibilità e in cui la Puglia è particolarmente attiva:

  1. industria aerospaziale;
  2. agricoltura d’eccellenza;
  3. energia pulita per il territorio;
  4. smart mobility;
  5. industria culturale, creativa e turismo.

Al termine di un’attenta valutazione e di un periodo di pre-incubazione, le Startup selezionate avranno accesso al programma di incubazione vero e proprio della durata di 6 mesi che quest’anno tornerà ad essere svolto in presenza presso la sede di IC406 a Bari. Durante l’incubazione i team avranno la possibilità di usufruire dei servizi dedicati allo sviluppo dei loro progetti imprenditoriali messi a disposizione da IC406, oltre all’opportunità di utilizzare gli spazi, gli strumenti di lavoro e i servizi connessi – per un valore complessivo di 40.000 euro.

Per partecipare alla Call4Digital, la deadline è fissata entro il 31 ottobre 2021, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://aurigabanking.typeform.com/to/zL8jEkJm?typeform-source=www.ic406.com

“Tecnologie per lo Sviluppo Sostenibile”: la call per lo sviluppo innovativo

La Call per rispondere alle sfide dello sviluppo sostenibile.

Fondazione Cariplo lancia la sua seconda CallTecnologie per lo Sviluppo Sostenibile” l’iniziativa per sostenere i progetti innovativi promossi dalle OSC – Organizzazioni della Società Civile italiane attive in progetti di cooperazione internazionale allo sviluppo in contesti africani.

Per questa edizione potranno essere proposte soluzioni tecnologiche adattabili e replicabili prodotti e servizi data-driven, tecnologie civiche.
Le proposte potranno già essere testate sul campo oppure essere basate su concept e prototipi.

Le OSC potranno proporre soluzioni innovative di 3 tipi:

  1. Soluzioni tecnologiche adattabili e replicabili nel contesto africano, frutto di innovazione frugale, low-tech e low-cost, progettate nell’ambito di relazioni virtuose con il mondo dell’innovazione locale (startup, università, fablab, designer, creativi);
  2. Prodotti e servizi data-driven come applicazioni, piattaforme e soluzioni ICT, mobile e cash transfer, blockchain, intelligenza artificiale, Internet of Things (IoT), machine learning, soluzioni open source;
  3. Tecnologie civiche: soluzioni che abilitino la cittadinanza a contribuire allo sviluppo della comunità come piattaforme per il crowdfunding rivolte a progetti a impatto sociale che migliorino gli spazi pubblici oppure finalizzate a favorire il consumo collaborativo nella diffusione della sharing economy.

I progetti dovranno proporre soluzioni che siano:

  • Pensate mettendo le persone fruitrici principali al centro del progetto (secondo i principi dello human-centered design);
  • Sviluppate in una logica di sistema e filiera;
  • Basate su concept, prototipi o modelli applicativi;
  • Accessibili, adattabili e fruibili nel tempo, integrate in contesti locali che necessariamente varieranno in termini economici, politici e culturali, con un’attenzione alla “diffusione” della tecnologia e/o delle soluzioni data-driven;
  • Sostenibili nel medio-lungo periodo;
  • Compatibili con modalità di condivisione open-source.

Gli ambiti di applicabilità delle soluzioni sono: educazione e formazione, salute, Water, Sanitation and Hygiene (WASH), sviluppo economico, sviluppo rurale, sicurezza alimentare, agricoltura sostenibile, economia circolare, disabilità e inclusione, ambiente e cambiamenti climatici, energia, tecnologie civiche.

Per partecipare alla CallTecnologie per lo Sviluppo Sostenibile“, la deadline è fissata entro il 15 settembre 2021, è possibile attraverso la compilazione della documentazione presente al seguente link: https://www.fondazionecariplo.it/it/bandi/Bandi.html

Pulsee Play For Future 2021: il programma tra challenge e call for ideas e montepremi finale di 10 mila euro

L’iniziativa per diffondere i valori della tutela sociale ed ambientale.

Axpo Italia, che con il suo brand Pulsee, operatore di luce e gas 100% digitale, ha lanciato Pulsee Play For Future 2021, un programma di Open Innovation sviluppato su 3 sfide per supportare la generazione di idee e l’acquisizione di competenze utili in un mercato in continua trasformazione come quello dell’energia.

Il programma si estenderà fino agli inizi del prossimo anno con uno sviluppo su 3 Call for ideas cui potranno partecipare : Giovani talenti, studenti universitari, laureati e laureandi, appassionati di tecnologia, sviluppatori, esperti di UX/UI, comunicatori, innovatori, curiosi, cittadini consapevoli, community attive e Startup – chiunque sia in fase di sviluppo di un’idea imprenditoriale o ne abbia qualcuna cui voler dare il giusto slancio.

Tutti invitati a prendere parte alle sfide che si articoleranno lungo il corso dell’anno e che vedranno un hackathon finale, in calendario a gennaio 2022, cui parteciperanno i nove finalisti delle 3 challange.

I team si contenderanno il montepremi finale di 10.000 euro cui si aggiunge un corso di formazione su tematiche legate all’innovazione.

Per avere maggiori informazioni e dettagli sulla Call for ideas Pulsee Play For Future 2021 sono disponibili al seguente link: https://pulsee.it/playforfuture

VIRTUAL BROKERAGE EVENT 2021: l’evento all’interno dell’Innovation Village sulla transazione energetica – 24 e 25 giugno 2021

Un’opportunità di networking totalmente gratuita.

ENEA Enterprise Europe Network Consorzio BridgEconomies, in occasione di Innovation Village 2021, organizza il Virtual Brokerage Event Innovation Village 2021 .

La Transizione EcologicoEnergetica sarà la base del nuovo modello di sviluppo economico e sociale su scala globale, in linea con l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite.  L’evento si svolgerà in due sessioni, entrambe caratterizzate da un workshop tematico di apertura e incontri b2b:

  • 24-25 giugno 2021: sessione focalizzata su Green, Energy e Circular Economy;
  • 04-05 novembre 2021: sessione focalizzata su Deep Tech.

Il Virtual Brokerage Event Innovation Village 2021 offre un’opportunità unica per incontrare aziende, Startup e centri di ricerca che lavorano sulle nuove tecnologie per la transizione ecologica ed energetica. È anche un’importante opportunità per rimanere aggiornati sulle ultime tecnologie sviluppate, sulle sfide tecniche affrontate dalle grandi aziende e sulla domanda di innovazione da parte di istituzioni e città.

L’evento è rivolto alle aziende, università, centri di ricerca e stakeholder, impegnati sui temi dello Sviluppo Sostenibile, Economia Circolare ed Energia Intelligente, Green Mobility – Urban Mobility e Deep Tech, con l’obiettivo di individuare opportunità di partnership tecnologiche e commerciali, avviare collaborazioni e progetti di ricerca, intercettando opportunità di business in nuovi mercati.

Per partecipare all’evento Virtual Brokerage Event Innovation Village 2021, è possibile registrarsi compilando il form presente al seguente link: https://vbe-iv2021.b2match.io/signup

“Gas grid of the future”: la call per le migliori Startup nell’innovazione

L’iniziativa dedicata alla distribuzione dell’energia.

Al via “Gas grid of the future” la Call for Startup, promossa da Italgas e SkipsoLabs con l’obiettivo di fornire un ulteriore impulso al processo di transizione energetica attraverso l’impiego di tecnologie digitali sempre più all’avanguardia.

La Call si concentra su tre aree specifiche, quali:

  1. nuove soluzioni tecnologiche per le attività di manutenzione degli impianti;
  2. sistemi per il monitoraggio, la gestione e il bilanciamento delle reti del gas;
  3. servizi a valore aggiunto, basati su IoT distribuita.

L’iniziativa è aperta alle Startup e PMI italiane e internazionali che sviluppano prodotti e servizi sulla base di modelli di business sostenibili, e che sappiano offrire soluzioni in grado di affrontare le sfide poste dagli obiettivi di sostenibilità energetica.

Per partecipare alla Call for StartupGas grid of the future” , la deadline è fissata entro il 18 luglio 2021, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://ideas4italgas.italgas.it/it/registration/2

European Innovation Council 2021: aperti i primi bandi per PMI e Startup con oltre 1 miliardo di euro in finanziamenti

Il programma che mira a identificare e supportare tecnologie rivoluzionarie e innovazioni rivoluzionarie per creare nuovi mercati e espandersi a livello internazionale.

Al via EIC – European Innovation Council, il nuovo piano inserito in Horizon Europe per il 2021-2027. Nel particolare, l’EIC vuole sviluppare una sinergia tra il mondo della ricerca applicata e quello delle Startup, al fine di portare il più rapidamente possibile l’innovazione verso nuove soluzioni di mercato.

Il programma prevede un budget di finanziamento di 10 miliardi per l’intero periodo 2021–2027 e consentirà ai più meritevoli e visionari gruppi di ricerca applicata, Startup e PMI di sviluppare innovazioni rivoluzionarie ad alto rischio e alto impatto, contribuendo agli obiettivi del Green Deal e al Piano di Ripresa europeo.

I temi sono:

  • il cambiamento climatico;
  • la lotta contro il cancro;
  • l’ambiente;
  • l’energia;
  • la società.

I finanziamenti per il programma EIC – European Innovation Council ammontano a 1 miliardo e sono stati pensati per tre tipi di innovatori:

  1. Pathfinder – ricercatori con idee su nuove tecnologie innovative;
  2. Accelerator – imprenditori, le Startup e le PMI che intendono sviluppare innovazioni ad alto rischio.
  3. Transition – sviluppo di nuove tecnologie e business case per portarla sul mercato.

Il programma prevede servizi di accelerazione aziendale con accesso a:

  • coaching;
  • tutoraggio;
  • supporto specifico per consentire agli attori dell’ecosistema dell’innovazione di lavorare insieme in tutta Europa.

Per partecipare al Programma EIC – European Innovation Council, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://eic.ec.europa.eu/eic-funding-opportunities_en

FS InnoStation: la piattaforma per l’innovazione di FS Italiane

Lo spazio digitale del Gruppo dedicato a progetti e attività di Open Innovation.

Al via FS InnoStation, la piattaforma per l’innovazione del Gruppo FS Italiane rivolta a Startup, centri di ricerca, università, piccole e medie imprese, gruppi o singoli innovatori.

Nel particolare, con la registrazione alla piattaforma sarà possibile mettersi in contatto diretto con FS, proporre idee e progetti, partecipare a Challenge e Call for ideas e proporre soluzioni di Open Innovation che il Gruppo lancerà nel corso del tempo.

I temi su cui si è chiamati a condividere idee e soluzioni innovative sono:

  • il cambiamento climatico e la protezione del territorio;
  • il mobility management;
  • il customer engagement;
  • la resilienza delle infrastrutture;
  • l’efficienza dei consumi e dell’energia;
  • la salute e la sicurezza di dipendenti e viaggiatori;
  • la logistica 4.0;
  • i sistemi energetici del futuro;
  • la manutenzione predittiva;
  • i sistemi intelligenti di trasporto.

Tutti ambiti considerati strategici per il Gruppo che intende, attraverso la piattaforma, fornire soluzioni di mobilità sempre più innovative e sostenibili e identificare nuovi partner per realizzare progetti di co-innovazione.

Per partecipare alle Challenge e Call for ideas del Gruppo FS, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://fsinnova.fsitaliane.it/community/InnovationInitiatives

 

A2A: L’iniziativa a supporto delle idee per un futuro sostenibile

La piattaforma di open innovation che punta a trovare idee, soluzioni e progetti, anche già in fase di sviluppo.

A2A, la Life Company che si occupa di energia, acqua e ambiente grazie all’uso circolare delle risorse naturali, ha lanciato A2A INNOVATION il proprio portale open innovation per raccogliere le idee di startup, aziende, università e centri di ricerca.

Nel particolare, la piattaforma si presenta come lo spazio virtuale in cui attrarre le soluzioni migliori per rispondere a sfide cruciali della nostra epoca come:

  • la transizione energetica;
  • l’economia circolare;
  • la decarbonizzazione;
  • la mobilità sostenibile;
  • il ciclo idrico;
  • la costruzione delle smart city.

A2A ha studiato e messo a disposizione sul portale uno strumento agile e veloce come lo Startup Kit, ovvero un set di misure digitali per rendere più rapido l’avvio di un progetto di innovazione, che consente alle aziende di entrare agevolmente in contatto con il team di innovazione di A2A e, in caso di esito positivo, garantisce di siglare un contratto digitale in una settimana, ricevendo un anticipo del 50% dell’importo del progetto.

Le idee presentate tramite la piattaforma di innovazione vengono valutate dagli esperti di A2A, che potranno dare il via ad una collaborazione che miri allo sviluppo congiunto, alla realizzazione di un pilota, di un prototipo o allo scale up della soluzione proposta. Il portale appena lanciato ospiterà numerose iniziative come call for ideas e challenge focalizzate sui temi strategici di una life company come A2A.

La piattaforma sarà infine anche il punto di incontro con possibili target di riferimento per il fondo di Corporate Venture Capital di A2A, che prevede investimenti a favore di Startup seed ed early stage in Italia e in Europa.

Per partecipare alle Challenge di A2A INNOVATION è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://innovation.a2a.eu/community/challenge

1 2 3 6