Loading...

Tag: business

VeniSIA: la Call for ideas per soluzione sul cambiamento climatico ed economia circolare

L’acceleratore alla ricerca di Startup e innovatori per la sostenibilità.

Al via la seconda Call for ideas di VeniSIA – Venice Sustainability Innovation Accelerator, l’acceleratore che ha sede all’Università Ca’ Foscari, rivolta a Startup italiane e internazionali con l’obiettivo di trovare soluzioni innovative per l’ambiente e fare di Venezia un polo per giovani innovatori e talenti.

Le Startup candidate dovranno misurarsi su una delle sette challenge proposte:

  1. Low-carbon mobility, per soluzioni su veicoli elettrici o a basse emissioni e infrastrutture;
  2. Materiali innovativi e sostenibili;
  3. Idee per la social acceptance di impianti di energie rinnovabili;
  4. Applicazioni di Data Analytics;
  5. AI e IoT per l’analisi di parametri climatici;
  6. Supply Chain sostenibili, economia circolare e Waste Management.
  7. Smart Cities e Communities per proporre edifici sostenibili, piattaforme IoT per città intelligenti, soluzioni per il turismo sostenibile e l’inclusione digitale.

Le Startup avranno l’opportunità di realizzare un progetto di co-innovation insieme a una delle aziende partner di VeniSIA. L’acceleratore selezionerà circa 30 “innovatori residenti“: i team potranno trasferirsi in città per i mesi del programma e le Startup finaliste riceveranno anche un premio di 20.000 mila euro.

Per partecipare alla Call for ideas VeniSIA, la deadline è fissata entro il 30 giugno 2022, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://www.venisia.org/it/accelerazione/

Le Village by CA Triveneto: l’acceleratore dell’ecosistema internazionale

L’iniziativa per lo sviluppo di progetti imprenditoriali innovativi inerenti sei obiettivi di sostenibilità dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Le Village by CA Triveneto, il nuovo hub dell’innovazione del Gruppo Crédit Agricole con sede a Padova, lancia la sua prima Call4startup con l’obiettivo di inserire nuove realtà innovative nell’ecosistema internazionale Le Village by CA.

I partecipanti dovranno possedere al momento della candidatura i seguenti requisiti:

  • essere sul mercato con un prodotto o servizio;
  • avere registrato i primi ricavi;
  • avere una vocazione per la sostenibilità.

Gli ambiti della ricerca rientrano nell’Agenda2030 delle Nazioni Unite e sono:

  • Salute e Benessere;
  • Acqua Pulita e Servizi Igienico Sanitari;
  • Energia Pulita e Accessibile;
  • Imprese, Innovazione e Infrastrutture;
  • Città e Comunità Sostenibili;
  • Consumo e Produzione Responsabili;
  • Servizi offerti alle Startup.

Entrando in Le Village by CA Triveneto sarà possibile accrescere il proprio business con un programma di accelerazione tailor made che comprende: formazioni di alto livello, business matching con le corporate, internazionalizzazione, accompagnamento al fundraising, networking e molto altro.

Per partecipare alla Call Village by CA Triveneto, la deadline è fissata entro il 18 aprile 2022, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://levillagebycatriveneto.it/candidati

“Founders Hub” : l’incubatore a investimento zero

L’iniziativa che mira a creare e mantenere un ecosistema sano in cui i partner e clienti possano prosperare.

Microsoft lancia Microsoft for Startups Founders Hub, la nuova piattaforma pensata per sostenere i nuovi imprenditori a realizzare la propria idea di business, trasformandoli in veri e propri Founder e aiutarli ad affrontare le sfide più comuni per le Startup.

La piattaforma consente di:

  • Rendere disponibile l’innovazione a tutti, eliminando le tradizionali barriere di ingresso come ad esempio i requisiti per attrarre venture capital o la validazione di una terza parte, per dare a ogni Founder le stesse possibilità indipendentemente dal suo background;
  • Offrire maggiori vantaggi tecnologici: grazie all’accesso gratuito a GitHub e Microsoft Cloud e altri vantaggi da sbloccare nel tempo, la piattaforma vuole velocizzare il ciclo di sviluppo delle startup, dando loro supporto per quelle necessità tipiche delle nuove realtà imprenditoriali, collaborando con aziende innovative come OpenAI, leader mondiale nella ricerca e implementazione dell’AI, che ha sviluppato sistemi di intelligenza artificiale come GPT-3 e Codex, capaci di fornire vantaggi esclusivi alle startup;
  • Accedere a programmi di mentoring, offrendo la possibilità di connettersi con esperti del settore e seguire training formativi incentrati sull’avvio e la rapida innovazione delle Startup.

Per entrare nel programma non servono finanziamenti, ma solo l’idea di business. Il nuovo hub punta infatti a eliminare le tradizionali barriere di ingresso come i requisiti per attrarre venture capital o la validazione di terze parti, dando così a ogni founder le stesse possibilità indipendentemente dal background.

Per partecipare alla Call Microsoft for Startups Founders Hub, è possibile registrarsi al seguente link: https://foundershub.startups.microsoft.com/apply

“Value Track for Women in Tech”: nuovi percorsi per le imprenditrici tech

L’iniziativa per valorizzare il contributo femminile all’interno dell’ecosistema dell’innovazione italiano.

Al via “Value Track for Women in Tech“, la nuova iniziativa di Unicredit, un percorso di crescita dedicato a 20 Startup a trazione femminile selezionate all’interno di Unicredit Start Lab, la piattaforma di business e innovazione della banca dedicata a Startup e piccole e medie italiane tech ad alto potenziale.

Il progetto prevede diverse occasioni di incontro dedicate ad approfondire tre pilastri fondamentali per le Startup:

  • STRATEGIC COUNCIL, un appuntamento dedicato ai temi di leadership e stakeholder management, all’approfondimento delle iniziative europee a supporto della neoimprenditoria femminile e dei trend della “She Economy“;
  • COMMUNICATION PRACTICE, percorso che vedrà dei momenti di advisory personalizzata per affinare l’approccio delle Startup sui social media;
  • INVESTORS’ MEETING, momento di presentazione delle Startup coinvolte nell’iniziativa a una platea di investitori, nazionali e internazionali, interessati a conoscere il valore di progetti tech al femminile in Italia.

Accanto a UniCredit diciotto i partner che, con un’azione congiunta, lavoreranno insieme per supportare le imprenditrici italiane come A SGR, Astia Angels, Banor SIM, Borsa Italiana, Carriere.it, Egon Zehnder, Eight Roads, European Innovation Council, Fidelity International, Frost & Sullivan, Impact Sgr, MOMentum Alternative Investments, Plug and Play, Shetech, Sifted, Sycomore Asset Management, The 20 Fund, The Better Fund.

Per maggiori informazioni su “Value Track for Women in Tech” è possibile consultare il seguente link: https://www.unicreditstartlab.eu/it/startlab/attivita/eventi/ValueTrackforWomeninTech.html

InnoventureLab: il Corso di formazione gratuito sulla pianificazione finanziaria

L’iniziativa per aiutarti a far crescere la tua idea di business.

Al via InnoventureLab, il corso di formazione sulla gestione delle risorse finanziarie e l’attrazione di finanziatori in fase di scale-up.
Il corso, interamente gratuito, è articolato in quattro sessioni online e si inserisce nell’ambito di un progetto accademico elaborato dal Politecnico di Milano, il Politecnico di Torino e il centro ICRIOS Bocconi, finanziato con fondi ministeriali.

Il corso è rivolto a Startup che hanno già validato la propria idea di business, stanno disegnando la propria strategia finanziaria per sostenere la crescita e non hanno finanziatori esterni. Un team di docenti ed istruttori di grande esperienza trasferirà metodologie e strumenti validati per la pianificazione finanziaria e la ricerca di finanziatori e guiderà le Startup coinvolte nella loro applicazione a casi reali.

Il programma si svolgerà tra aprile e maggio 2022 e i posti sono limitati.

Per iscriversi a InnoventureLab, le candidature dovranno essere inviate entro il 27 Marzo 2022, attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://bef-research.com/training/

Per maggiori informazioni è possibile scrivere all’indirizzo e-mail: scaleup@innoventurelab.org

ESA BIC TURIN: l’open Call per le Startup della space economy

L’iniziativa tesa a supportare l’evoluzione delle Startup e PMI innovative collegate allo spazio.

ESA BIC Turin in collaborazione con I3P – Politecnico di Torino e Fondazione LINKS, con il nuovo Incubation Centre a Torino, ha tra i suoi obiettivi l’avvio e lo sviluppo tecnologico di business e di imprese innovative nella Space Economy.

Nel particolare, ESA BIC Turin supporterà nuove imprese basate su tecnologie spaziali, con applicazioni sia di tipo:

  • upstream – sistemi di comunicazione, satelliti, software per controllo di missioni spaziali;
  • downstream – applicazione di dati e soluzioni tecnologiche spaziali in altri settori quali monitoraggio ambientale, mobilità, logistica, agricoltura di precisione.

Le Startup o i progetti imprenditoriali che si candideranno sul sito ufficiale e che verranno ammessi al programma di incubazione riceveranno un contributo finanziario pari a 50.000 euro; tale importo sarà destinato sia allo sviluppo del prodotto, che alla gestione della proprietà intellettuale, nonché servizi di business coaching e mentoring, supporto tecnologico, assistenza nelle attività di fundraising e accesso a un ampio network di partner, comprendente grandi imprese, fondi di investimento ed enti di ricerca di rilevanza internazionale.

Per partecipare alla Call ESA BIC Turin, la deadline è fissata entro il 25 febbraio 2022, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://www.esabic-turin.it/application-process

VULCANICAMENTE: DAL TALENTO ALL’IMPRESA 5 – IL GRAN FINALE A SMAU 2021

Evento conclusivo dell’iniziativa dedicata alle Startup del CSI – Centro Servizi Incubatore Napoli Est del Comune di Napoli.

Oggi presso Smau Napoli si è tenuto il Demo Day di #VulcanicaMente5 iniziativa dedicata allo scouting e alla formazione al coaching di Startup innovative realizzata dal CSI – Centro Servizi Incubatore Napoli Est su iniziativa dell’Assessorato alle Politiche giovanili e al Lavoro del Comune di Napoli.

L’evento ha ospitato la Pitching Session tra i migliori team che hanno preso parte al percorso di validazione presso il CSI – Centro Servizi Incubatore Napoli Est.

I team di #VulcanicaMente5 hanno presentato i propri pitch di fronte alla Giuria di Esperti selezionati per valutare i progetti della Startup competition.

Come previsto dall’Avviso Pubblico, il primo classificato si aggiudica di 5.000 euro mentre tutti i primi 5 classificati potranno ottenere agevolazioni fino a 20.000 euro; inoltre tutti i team accederanno alla fase Phasing out che prevede il prolungamento di ulteriori 4 mesi di coaching presso il CSI.

Ecco la graduatoria finale dei team con i primi 5 classificati:

1° classificato: TELA – “Un SaaS/Marketplace per la gestione e digitalizzazione dei luoghi della cultura (musei, sale, eventi culturali). TELA offre in dotazione alle biglietterie un cloud che gestisce e ottimizza il flusso di lavoro, semplificando i processi di gestione della struttura, di casse fisiche e del personale. TELA, inoltre, aiuta il gestore a conoscere i propri clienti e promuovere campagne di marketing di fidelizzazione.
2° classificato: WoWRisparmio – L’idea è l’innovativa piattaforma, sito ed app, che permette agli utenti di formare la propria lista della spesa comodamente da casa o in uffici. geografica di rifermento.
3° classificato: P-Carpet – L’idea è un dispositivo innovativo capace di assistere e guidare i conducenti secondo le sue esigenze quotidiane.  Il dispositivo è costituito da un tappeto di materiale riciclato applicato al manto stradale, che con la sua tecnologia, riesce a ridurre gli oneri, consumi e stress nella ricerca del parcheggio libero
4° classificato: NANE’ – L’idea nasce dall’analisi degli scenari riguardanti gli eventi di abuso e violenza sulle donne e mira ad individuare i bisogni degli utilizzatori garantendo un prodotto di design: un anello dotato di “panic button” che, se attivato dall’utente, sarà in grado di segnalare una situazione di pericolo. L’avviso sarà inviato ad una lista di contatti predefiniti tramite app oppure ad un istituto di vigilanza pubblica o privata tramite SIM.
5° classificato: SUBIBOT– L’idea è un deliveries manager omnichannel con il quale è possibile gestire gli ordini in ambito food ricevuti da un ampio numero di piattaforme. Questi vengono raccolti con l’ausilio di chatbot, widget, landing pages ed elaborati tutti in un’unica piattaforma.

Ecco gli altri team che hanno partecipato al Demo Day di #VulcanicaMente5:

SWEE – SAFE WATER FOR EVERYONE, EVERYWHERE – L’idea è una rete globale di franchising per l’acqua potabile in grado di delocalizzare la filiera produttiva dell’acqua in bottiglia mediante la creazione di joint venture tra i principali player di mercato e nuovi attori locali. Con il proprio modello di business, SWEE ha progettato un impianto innovativo 4.0 in grado di produrre acqua ed imbottigliarla autonomamente in bottiglie riutilizzabili.
Kliveer – L’idea è quella di fornire alle imprese, tutti gli strumenti per gestire in modo centralizzato ed organizzato la propria azienda. Con Kliveer le aziende non avranno più l’esigenza di utilizzare molteplici piattaforme o software per gestire tutte le loro attività, perché avranno tutto ciò di cui necessitano in un unico punto ed in CLOUD. –
Eye-Controlle Electric Wheelchair – L’idea rappresenta un miglioramento di una tecnologia esistente, in particolar modo quella della mobilità assistita per le persone disabili. La caratteristica principale è il sistema stima della direzione del movimento che viene decisa esclusivamente dal paziente attraverso una tecnologia esistente come l’automazione e la customizzazione.

In conclusione è intervenuta Chiara MarcianiAssessore alle Politiche giovanili e al Lavoro del Comune di Napoli, che ha comunicato i 5 vincitori di #VulcanicaMente5.

Un ringraziamento particolare va a tutti gli esperti che hanno composto la Giuria del Demo Day di #VulcanicaMente5:

Cesare Pianese (Università Salerno), Diletta Capissi (Il Mattino), Anna Ruggiero (Crowdfunding formazione), Federica Tortora (Intesasanpaolo), Pierluigi Rippa (Università Federico II di Napoli), Ludovico Caprara (Ordine Dottori Commercialisti di Napoli), Antonio Thomas (UniParthenope), Carlo De Simone (GOPMI), Luca Genovese (CrossHub), Sebastian Caputo (012Factory), Lorenzo Sorrentino (Giffoni Innovation Hub), Aniello Cammarano (Materials Srl), Alfredo Troiano (NetCom group), Alessandra Scotti (LIFTT), Daniele Beneduce (SeedUP), Andrea Marchesini (Invitalia), Giuseppe Palmieri (Consolato USA di Napoli), Massimiliano Santoli (Confindustria Campania), Antonio Cennamo (Contamination Lab), Giuseppe Imperatore (Comune di Napoli), Giampiero Bruno (Soges), Fabio Esposito (Comune di Napoli).

Chiudiamo questo post con i nostri più sentiti complimenti a tutti i partecipanti e ai vincitori per il fantastico percorso svolto finora a VulcanicaMente!

IDEA Innovation Center: la Call per Startup per l’innovazione e il supporto alle imprese

L’iniziativa per giovani startupper.

Al via per il settimo anno consecutivo, IDEA, premiata dalla Commissione Europea, accetta candidature da giovani imprenditori di talento che hanno un’idea innovativa con una prospettiva globale e che sono determinati a trasformarla in una Startup attraverso il loro duro lavoro e il supporto di IDEA.

Attraverso il suo programma di nove mesi, IDEA offre a ciascuna Startup un pacchetto di denaro e servizi, fino a 60.000 euro, così suddiviso:

  • Formazione sulla creazione di imprese per stabilire la tua attività;
  • Capitale di avviamento;
  • Mentoring da imprenditori affermati in aree di nicchia;
  • Servizi di consulenza in materia legale, contabile, di marketing e ICT;
  • Uffici completamente attrezzati;
  • Allenamento ibrido (online e fisico);
  • Collegamenti commerciali con gli imprenditori (sviluppo del business);
  • Networking con persone chiave, accesso ad angel investor;
  • Grande promozione ai media;
  • Estroversione e promozione all’estero.

Per partecipare alla Call IDEA, la deadline è fissata entro il 20 febbraio 2022, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://ideacy.net/apply-now/

OrangeLab: la call per imprese della circular economy

L’iniziativa per accelerare la crescita della tua azienda.

Al via la seconda Call di OrangeLab, l’acceleratore di impresa verticale per la circolarità, con l’obiettivo di aiutare le imprese nella transizione verso l’economia circolare.

L’iniziativa è alla ricerca di selezionare altre 5 aziende, oltre alle 10 che già sono state scelte, per il percorso di accelerazione, riferite a Startup e PMI italiane che continuano a dedicare, ogni giorno di più, ai settori della sostenibilità e della circolarità.

Per favorire la transizione green, OrangeLab ha sviluppato un panel di servizi che ha l’obiettivo di sostenere le aziende clienti in tre aspetti fondamentali:

  1. nel reperimento delle fonti di finanziamento, con particolare riguardo per i canali alternativi al tradizionale canale bancario;
  2. nel pieno utilizzo degli strumenti e delle risorse messe a disposizione dal Green Deal europeo e dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza;
  3. nel sostegno alla crescita e allo sviluppo del business, con sviluppo di operazioni di open innovation, piani di internazionalizzazione e sostegno all’innovazione e alla competitività.

Il percorso di accelerazione ha una durata di un anno, durante il quale il team di Orange sostiene le aziende clienti con attività suddivise in 2 fasi:

  • nella prima fase viene studiata l’azienda dall’interno, poi vengono rivisti i processi, analizzati i bisogni e definita una strategia comune di crescita e supporto, e una
  • nella seconda fase in cui l’attenzione viene rivolta all’esterno, per coinvolgere investitori, partner commerciali e grandi corporate in operazioni di open innovation, a seconda delle esigenze e delle strategie individuate durante la prima fase.

Per partecipare alla Call OrangeLab, la deadline è fissata entro il 15 dicembre 2021, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://orange-lab.co/programma-accelerazione/

EIT Community Booster: la call per le startup della transizione ecologica, finanziamenti per un valore totale di 1 milione di euro

La Call per Startup o Scaleup per sviluppare soluzioni innovative che rendono l’Europa più sostenibile, inclusiva e migliora la qualità della vita dei cittadini.

Al via la Call EIT Community Booster lanciata dalla Commissione Europea, l’iniziativa che punta a far emergere soluzioni ad alto impatto per il Nuovo Bauhaus europeo in linea con il Green Deal.

Nel particolare, l’EIT Community Booster è alla ricerca delle iniziative più innovative che guidino il cambiamento sostenibile per città, industrie, clima, cibo, benessere e qualità della vita complessiva al fine di supportare la crescita del loro business e aiutarli a diventare i gamechanger internazionali.

L’iniziativa, rivolta a Startup e le Scaleup che integrano le tre dimensioni fondamentali del New European Bauhaus:

  1. sostenibilità – dagli obiettivi climatici, alla circolarità, all’inquinamento zero e alla biodiversità;
  2. estetica – qualità dell’esperienza e stile, oltre la funzionalità;
  3. inclusione – dalla valorizzazione della diversità, alla garanzia di accessibilità e convenienza

Le 20 migliori aziende riceveranno servizi di supporto all’accelerazione per un valore complessivo di 1 milione di euro.

Dai team in fase iniziale alle Scaleup mature, le iniziative di tutti i livelli possono ottenere il supporto di cui hanno bisogno per stimolare la crescita aziendale, raccogliere fondi e crescere a livello internazionale.

Per partecipare alla Call EIT Community Booster, la deadline è fissata entro il 17 dicembre 2021, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://eitdigital.submittable.com/submit

1 2 3 89