Loading...

Tag: trasferimento tecnologico

Brevetti+: 21,8 milioni di euro di incentivi per la valorizzazione economica dei brevetti per PMI e startup innovative

L’incentivo finalizzato a sostenere l’acquisto di servizi specialistici per la valorizzazione economica di un brevetto.

Il Ministero dello Sviluppo Economico – Direzione Generale per la Tutela della Proprietà Industriale – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi ha affidato all’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.A. – INVITALIA, il compito di realizzare un intervento agevolativo in favore di micro, piccole e medie imprese per la valorizzazione economica dei brevetti, denominata Brevetti +.

Tale intervento mira a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle PMI attraverso la valorizzazione e lo sfruttamento economico dei brevetti sui mercati nazionale e internazionale.

Le agevolazioni sono finalizzate all’acquisto di servizi specialistici relativi a:

  • Industrializzazione e ingegnerizzazione;
  • Organizzazione e sviluppo;
  • Trasferimento tecnologico.

Nel particolare, le risorse disponibili per l’attuazione della misura ammontano complessivamente a 21,8 milioni di euro, con un’agevolazione in conto capitale del valore massimo di 140 mila euro, nel limite dell’80% dei costi ammissibili; il contributo sale però al 100% per gli spin-off accademici e le iniziative realizzate in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Per presentare la domanda al Bando Brevetti +, è possibile già a partire dalle ore 12:00 del 30 gennaio 2020,  attraverso la procedura informatica disponibile al seguente link: https://www.invitalia.it/cosa-facciamo/rafforziamo-le-imprese/brevetti/presenta-la-domanda

Per avere maggiori informazioni è possibile consultare il sito dedicato al seguente link: https://bit.ly/37YtbLL

 

 

Bandi MISE: 50 milioni di euro per brevetti, marchi e trasferimento tecnologico

Bandi del Mise per incentivare lo sviluppo del sistema produttivo italiano attraverso la tutela della proprietà intellettuale dei marchi e dei brevetti industriali.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato cinque Bandi per la valorizzazione di brevetti, marchi, disegni e per il trasferimento tecnologico delle attività di ricerca e sviluppo. L’obiettivo è quello di fornire un quadro di strumenti finanziari e normativi in grado di dare stabilità e certezza sia alle imprese che investono sul loro know how che alle università e agli enti di ricerca impegnati in progetti di ricerca e sviluppo da trasferire in campo industriale.

Le risorse finanziarie disponibili sono circa 50 milioni di euro.

Il pacchetto di misure previsto dal Decreto Crescita va, infatti, nella direzione di facilitare e promuovere la brevettabilità delle innovazioni.

Le micro, piccole e medie imprese potranno presentare la richiesta di accesso agli incentivi per l’acquisto di servizi, fino all’esaurimento delle risorse, a partire:

  • dal 30 gennaio 2020 per le domande relative al Bando Brevetti+, a cui sono destinati 21,8 milioni di euro, gestiti da Invitalia;
  • dal 27 febbraio 2020 per le domande relative al Bando Disegni+, a cui sono destinati 13 milioni di euro, gestiti da Unioncamere;
  • dal 30 marzo 2020 per le domande relative al Bando Marchi+, a cui sono destinati 3,5 milioni di euro, gestiti da Unioncamere.

Le Università e gli enti pubblici di ricerca potranno, invece, presentare richiesta di accesso agli incentivi per finanziare progetti a partire:

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito del MiSE al seguente link: https://uibm.mise.gov.it/index.php/it/nuovi-bandi-per-la-valorizzazione-dei-titoli-di-proprieta-industriale-e-al-trasferimento-tecnologico-al-sistema-delle-imprese-della-ricerca-universitaria

FUTURE FARM: LA CALL FOR STARTUP SULL’INNOVAZIONE TECNOLOGICA E SOSTENIBILITA’ PER L’AZIENDA AGRICOLA

La Call dedicata alla filiera del pomodoro da industria.

Nell’ambito dello storico Forum Tomato World, dedicato al sistema del pomodoro da industria, – che si terrà a Piacenza il 20 e 21 febbraio 2020 -, Piacenza Expo in collaborazione con ART-ER AREA S3 Piacenza promuove la Call for Startup Future Farm, una iniziativa dedicata a tutto quanto è innovazione per l’azienda agricola in cui inserire i nuovi progetti d’impresa, le Startup dedicate all’agricoltura ed i processi di trasferimento tecnologico.

Beneficiari della Call sono le Startup italiane e i centri di ricerca universitari, i quali potranno proporre conoscenze o esperienze nuove e significative relative alla gestione di un’azienda sulla gestione di un’azienda agricola e zootecnica.

Nel particolare, i settori d’interesse riguarderanno:

  • miglioramento della resa agricola e della sostenibilità ambientale;
  • risparmio energetico/idrico per l’azienda agricola;
  • diversificazione di attività per l’azienda agricola;
  • processi di reimpiego dei reflui e degli scarti di produzione;
  • prodotti e servizi agrometeorologici;
  • attrezzature agricole;
  • innovazione e trasferimento tecnologico settore energia&ambiente.

Ai progetti selezionati verrà riservato uno spazio espositivo nell’ambito della mostra. Inoltre, potrà essere organizzata anche un’attività di matching con operatori professionali ed imprenditori interessati volta ad approfondire la conoscenza del progetto, ed alcune presentazioni potranno essere inserite in un workshop inserito nel programma ufficiale di Tomato World.

Per partecipare alla Call for Startup Future Farm, la deadline è fissata entro il 15 gennaio 2020, attraverso la compilazione del form al seguente link: http://www.tomatoworld.it/app/contatti.jsp?nav=1&IdC=118&tipo_padre=6&vis_menu=1

Technologybiz 2019: la call per la selezione di idee di innovazione

Il format a sostegno delle idee e progetti dei soggetti concorrenti, con lo spirito di contribuire al relativo sviluppo competitivo.

Technologybiz 2019, l’iniziativa di animazione territoriale e business networking, stimola la cooperazione extraregionale, favorisce i processi di cross-fertilization, di open innovation ed il trasferimento tecnologico creando matching fra domanda e offerta di innovazione.

Possono partecipare alla Call un numero massimo di 10 soggetti individuati tra Organismi di ricerca pubblici e privati, Ricercatori, Innovatori, Startup, Spin off, PMI Innovative e Università operanti sul territorio campano, che abbiano idee, progetti o prodotti a contenuto innovativo o comunque con competenze e tecnologie tali da poter rispondere coerentemente ad una delle sfide pubblicate, ed ancora valide, sulla piattaforma di Open Innovation di Regione Campania .

I progetti, le idee o prodotti innovativi devono essere classificabili in base al Technology Readiness Level – TRL e devono rientrare nell’ambito dei domini tecnologici-produttivi della RIS3 Campania di seguito indicati:

  • Aerospazio;
  • Trasporti di superficie e Logistica;
  • Biotecnologie, Salute dell’Uomo e Agroalimentare;
  • Energia e Ambiente;
  • Turismo, Beni culturali ed Edilizia ecosostenibile;
  • Nuovi Materiali e Nanotecnologie.

I dieci soggetti vincitori potranno partecipare gratuitamente alla X edizione di Technologybiz, che si terrà il 22 novembre 2019 a Napoli e beneficeranno dei servizi di seguito indicati:

  • Postazione allestita con n. 1 desk e n. 2 sedie;
  • Attività di Scouting;
  • Business Presentation;
  • Attività promozionale online;
  • Attività di Matching;
  • Catalogo con le schede dei progetti e delle idee.

Per partecipare alla TECHNOLOGYBIZ 2019, la deadline è fissata entro le ore 20:00 del 31 ottobre 2019, attraverso la compilazione dei documenti presenti a questo link: https://tbiz.it/manifestazione-di-interesse.php?fbclid=IwAR1c4ADiju7whEA8ELWDTSlgBi30QlSRzGr89IkahNATfeXU9MUkCHNYMjI

Per ulteriori informazioni e chiarimenti possono essere richiesti all’indirizzo email: segreteria@technologybiz.it

Life Science Innovation 2020: la call internazionale per imprese e startup innovative con premi fino a 1 milione di euro

La Call dedicata a Startup e imprese innovative che propongono soluzioni terapeutiche altamente innovative.

Fondazione Golinelli e G-Factor lanciano la seconda edizione della Call internazionale per imprese e Startup innovative Life Science Innovation 2020. Obiettivo della Call è quello di  favorire l’integrazione tra ricerca, industria e mercato, mettendo al centro i giovani, le loro idee di impresa e la ricerca scientifica e tecnologica, nell’ottica di una formazione che unisca il sapere al saper fare, attraverso  investimenti, che complessivamente ammontano a 1 milione di euro, 720.000 in denaro e 280.000 in servizi.

La Call è per progetti di innovazione e nuove imprese del settore delle scienze della vita e dedicato a chi pensa di avere un’idea vincente nei settori:

  • Pharma;
  • Biotech;
  • Medtech;
  • Nutraceutica;
  • Bioinformatica;
  • Bioingegneria.

Saranno selezionati 8 progetti che avranno l’opportunità di intraprendere un percorso di incubazione e accelerazione presso G-Factor – l’Incubatore/Acceleratore di Fondazione Golinelli -, rivolto a realtà imprenditoriali emergenti, la cui missione è promuovere lo sviluppo dell’impresa nascente per creare una nuova imprenditorialità ad alto contenuto innovativo, scientifico e tecnologico.

Gli 8 team vincitori della Call, verranno stanziati  inizieranno a lavorare fin dalle prime fasi di sviluppo con esperti e investitori che li accompagneranno nel loro percorso di crescita e di affermazione sul mercato, anche grazie alle relazioni, le reti e le contaminazioni virtuose con centri di ricerca, università, imprese e operatori finanziari.

Potranno partecipare al bando:

  • Newco;
  • Spin-off;
  • Startup innovative;
  • Studenti e laureati;
  • Dottorati e Ricercatori;
  • Singolarmente o in team;
  • Enti pubblici e privati.

Per partecipare alla Call Life Science Innovation 2020, le candidature dovranno pervenire entro il 31 ottobre 2019  al seguente link: https://gust.com/programs/life-science-innovation-2020

 

 

TechnologyBiz 2018, l’appuntamento a Napoli mercoledì 14 novembre

Torna a Napoli con l’edizione 2018 l’evento per il business networking: TechnologyBiz, appuntamento il 14 novembre

E’ in arrivo l’appuntamento con TechnologyBiz 2018, l’iniziativa che dal 2009 porta a Napoli un’opportunità di business networking sui domini tecnologici del Sud Italia. L’evento si svolgerà mercoledì 14 novembre a Napoli, nella cornice di Palazzo Fondi, a partire dalle 9:30.

Per l’edizione 2018, saranno tre le sezioni in cui si svilupperà TechnologyBiz, dedicate a tutti coloro che desiderano fare innovazione. “Dalla cellula alla spazio, dal micro al supermacro: Opportunità europee, nazionali e regionali per Imprese e startup campane!”, questo il claim scelto per parlare di Aerospazio, Trasferimento Tecnologico e Opportunità nel settore Biotech.

Le principali attività previste nell’arco della giornata sono:

1) Forum dell’innovazione, per favorire l’incontro tra domanda e offerta di innovazione e dare spazio a best practices e attività di ricerca;
2) Call for Proposal, con la presentazione dei migliori progetti selezionati attraverso la Call “Research and ideas for Business” (di cui abbiamo parlato in questo post del nostro blog);
3) Focus Group, per la validazione, l’indirizzo e lo sviluppo delle idee trattate con un approccio di Open Collaborative Innovation.

Per maggiori informazioni e approfondimenti su TechnologyBiz 2018 e per partecipare all’evento: https://www.tbiz.it/

Tbiz 2018: appuntamento con l’innovazione, a Napoli il 14 novembre

Torna l’appuntamento con TBiz: l’evento di business networking per l’innovazione è a Napoli il 14 novembre.

E’ fissato per il prossimo 14 novembre l’appuntamento con Technologybiz, iniziativa di animazione territoriale dedicata al business networking e alla promozione della Cultura dell’Innovazione che giunge quest’anno alla sua 9° edizione. Technologybiz sarà ospitata al Palacongressi – Mostra d’Oltremare di Napoli e quest’anno è incentrata sul tema “Business meets Innovation – Bridging the Gap”.Il format nasce dalla collaborazione con Sviluppo Campania e si caratterizza per un approccio open, partecipativo e collaborativo che quest’anno sarà declinato su tre topic principali:

  1. Trasferimento tecnologico: “Research and Ideas for Business”: indicazioni per l’uso!
  2. Tecnologie e Innovazione per l’agroalimentare: Tra sfide ed incertezze globali un comparto agroalimentare innovativo potrà candidarsi a fattore propulsivo per la crescita!
  3. Tecnologie e Innovazione per l’Energia e l’Ambiente: La gestione sostenibile dei rifiuti: un approccio innovativo.

Inoltre, questa edizione di Technologybiz apre le porte a idee e progetti di impresa (brevettabili o brevettate, con almeno un TRL3) pronti al lancio sul mercato, attraverso la Call for Ideas “Research and ideas for Business”.La call è aperta a ricercatori, inventori, startup, spin-off universitari e PMI innovative con progetti innovativi nei seguenti settori di interesse: Aerospazio; Beni Culturali, Turismo, Edilizia Sostenibile; Biotecnologie, Salute dell’Uomo, Agroalimentare; Energia e Ambiente; Materiali avanzati e Nanotecnologie; Trasporti di superficie e Logistica.

Tra tutte le idee pervenute (inviando una e-mail all’indirizzo segreteria@technologybiz.it), saranno selezionate le migliori che avranno l’opportunità di partecipare all’evento e presentarsi ad una platea di imprenditori ed esperti dell’innovazione, ottenendo i feedback e i consigli dei presenti.

Per maggiori informazioni: https://tbiz.it/

Premio ITWIIN 2014: un riconoscimento per imprenditrici, innovatrici e ricercatrici italiane con idee creative e di impatto economico/sociale

Il Premio ITWIIN 2014 è il concorso promosso dall’Associazione ITWIIN – Associazione italiana donne inventrici e innovatrici allo scopo di valorizzare il lavoro e i successi di donne creative e attive negli ambiti della ricerca, dell’innovazione e del trasferimento tecnologico.

Possono partecipare al Premio donne di nazionalità italiana o residenti e operanti sul territorio nazionale, che rientrino in una delle seguenti categorie:

Imprenditrici: titolari d’azienda o donne che occupano posizioni di responsabilità in imprese;
Libere Professioniste: titolari di partita IVA o associate, abilitate all’esercizio della professione ed iscritte al relativo ordine professionale;
Ricercatrici: che svolgano attività di ricerca presso una struttura pubblica o privata;
Ricercatrici/Imprenditrici, titolari o socie di spin-off.

Le candidate devono essere autrici (o co-autrici) di un’invenzione o innovazione, caratterizzate da originalità e creatività e destinate ad avere un impatto economico e/o sociale.
Tali invenzioni/innovazioni possono riguardare qualsiasi campo scientifico, ingegneristico, tecnico e tecnologico, con particolare attenzione ai seguenti settori: Salute e Life Sciences, ICT, Energia, Ambiente, Arte e Artigianato, Moda, Design, Formazione.

Saranno tenute particolarmente in considerazioni le candidature di donne in possesso di uno o più brevetti rilasciati in Italia o Europa (Ufficio Europeo dei Brevetti) o in qualsiasi altro Stato, e quelle di donne che operino in collaborazione con università o enti di ricerca. Inoltre, sarà dato particolare rilievo ai fini della valutazione alla capacità di presentare l’invenzione / innovazione in maniera chiara ed efficace.

Il Premio ITWIIN 2014 consiste in un attestato di riconoscimento, servizi di mentoring e tutoraggio per la fase di startup di un impresa o per una ricerca su banche date brevettuali o per la stesura di un’opinione preliminare di brevettabilità o per l’attivazione di contatti con venture capital, più la candidatura automatica ai seguenti Premi internazionali:

– Premio Europeo EUWIIN (European Women Inventors and Innovators Network) 2015;

KIWIE (Korean International Women’s Inventions Exposition) 2015.

Le categorie in concorso per l’edizione 2014 del Premio ITWIIN sono cinque: 1) Migliore Inventrice, 2) Migliore Innovatrice, 3) Donna Eccezionalmente Creativa, 4) Capacity Building, 5) Alta Formazione.

Per partecipare, occorre inviare il modulo di candidatura e la documentazione allegata richiesta all’indirizzo e-mail itwiin@sicurezzapostale.it, entro e non oltre il 21 settembre 2014. Il Bando e il modulo sono disponibili al seguente link: http://www.itwiin.it/leggi-articolo-itwiin-associazione-donne-inventrici-innovatrici.html?news_ID=166

Entro il 5 ottobre saranno selezionate le finaliste, che parteciperanno all’evento finale della manifestazione ad Ancona, il 24 ottobre 2014.
Durante l’evento, le finaliste presenteranno i propri progetti alla giuria di esperti, imprenditori e potenziali investitori che sceglieranno le vincitrici per ciascuna categoria.

Per saperne di più sul Premio ITWIIN 2014:

– Qui, il Bando in formato PDF: http://www.itwiin.it/pannello/amministrazione/download/1403185779.pdf

– Qui, il Modulo di partecipazione in formato PDF: http://www.itwiin.it/pannello/amministrazione/download/1403185821.pdf

Napoli, 30/07/2014