Loading...

Tag: pmi

ESA BIC TURIN: l’open Call per le Startup della space economy

L’iniziativa tesa a supportare l’evoluzione delle Startup e PMI innovative collegate allo spazio.

ESA BIC Turin in collaborazione con I3P – Politecnico di Torino e Fondazione LINKS, con il nuovo Incubation Centre a Torino, ha tra i suoi obiettivi l’avvio e lo sviluppo tecnologico di business e di imprese innovative nella Space Economy.

Nel particolare, ESA BIC Turin supporterà nuove imprese basate su tecnologie spaziali, con applicazioni sia di tipo:

  • upstream – sistemi di comunicazione, satelliti, software per controllo di missioni spaziali;
  • downstream – applicazione di dati e soluzioni tecnologiche spaziali in altri settori quali monitoraggio ambientale, mobilità, logistica, agricoltura di precisione.

Le Startup o i progetti imprenditoriali che si candideranno sul sito ufficiale e che verranno ammessi al programma di incubazione riceveranno un contributo finanziario pari a 50.000 euro; tale importo sarà destinato sia allo sviluppo del prodotto, che alla gestione della proprietà intellettuale, nonché servizi di business coaching e mentoring, supporto tecnologico, assistenza nelle attività di fundraising e accesso a un ampio network di partner, comprendente grandi imprese, fondi di investimento ed enti di ricerca di rilevanza internazionale.

Per partecipare alla Call ESA BIC Turin, la deadline è fissata entro il 25 febbraio 2022, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://www.esabic-turin.it/application-process

“ConnecTO Startup Contest”: la Call for Ideas per progetti sulla sostenibilità

L’iniziativa per individuare progetti e soluzioni in grado di rendere le connessioni sempre più veloci, più smart e a basso impatto.

Infratel e Invitalia lanciano “Connec TO Startup Contest“: la prima Call for Ideas lanciata dalle due società per attrarre Startup, micro e piccole imprese e giovani talenti esperti di innovazione e sostenibilità.

Con l’obiettivo di rendere la connessione sempre più veloce, inclusiva e sostenibile, incentivando nuove soluzioni e sistemi più smart per la banda ultralarga, sono state individuate tre challenge:

  • Challenge 1: nuove soluzioni per rendere la connessione più accessibile e inclusiva e migliorare la qualità e la velocità delle connessioni. Dalle nuove tecnologie satellitari, ai network wi-fi pubblici, fino alla trasmissione dati tramite tecnologia laser e al 5g: sono solo alcune delle soluzioni innovative per la connettività.
  • Challenge 2: nuovi strumenti per i cantieri e il monitoraggio delle infrastrutture per rendere quanto più smart – attraverso l’utilizzo di tecnologie innovative e modelli predittivi – la manutenzione e l’installazione degli impianti a banda larga, con l’obiettivo di ottimizzare le risorse impiegate.
  • Challenge 3: soluzioni Madtech innovative per il settore Telco per attirare nuovi utenti per le reti a banda ultra-larga utilizzando la tecnologia e per far emergere strumenti per stimolare la domanda di connettività e servizi associati.

I modelli proposti nell’ambito del progetto dovranno essere innovativi ed avere una forte propensione alla replicabilità, scalabilità e internazionalizzazione e, in tale prospettiva; l’iniziativa è rivolta principalmente a studenti delle scuole superiori, a laureati e laureandi, a Pmi e startup innovative, a spin off e startup universitari e, più in generale, al mondo della ricerca digitale.

I vincitori avranno accesso a un percorso di formazione – “Innovation track” strutturato a partire da una sessione di need assessment, sulla base della quale verrà formulato uno specifico iter formativo e di mentorship.

Per partecipare alla CallConnec TO Startup Contest“, la deadline è fissata entro il 31 gennaio 2022, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://treeform.typeform.com/registration?utm_source=xxxxx&utm_campaign=xxxxx&typeform-source=tree.it

Italian Lifestyle: Il programma di accelerazione per Startup che promuove le eccellenze e rafforza l’ecosistema dell’innovazione

Il programma che offre Formazione, Consulenze e Mentoring per Startup.

Al via la Italian Lifestyle il programma di accelerazione dedicato alla ricerca di Startup e PMI innovative che offrono soluzioni digitali nei settori del turismo, della moda, del food.

La Call è promossa da Intesa Sanpaolo Innovation Center, Fondazione CR Firenze, Nana Bianca e Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione dell’Università di Firenze.

Nel particolare, il programma si concentra sul supporto delle imprese innovative digitali e sulle opportunità di integrazione e di lavoro sinergico con le aziende del territorio in ottica di open innovation.

Un percorso di accelerazione di 12 settimane dal forte impatto socio-economico che vedrà le Startup selezionate crescere, a Firenze, tramite mentorship, formazione e networking in uno spazio dedicato di alto livello.

Ogni Startup selezionata riceverà un grant di 20 mila euro messo a disposizione da Fondazione CR Firenze che potrà essere utilizzato per lo sviluppo dei prodotti e la crescita del team e avrà a disposizione una rete di supporto dedicato, momenti di formazione, servizi digitali, mentorship e workshop sui temi del digitale.

Per partecipare alla Call Italian Lifestyle, la deadline è fissata entro il 4 gennaio 2022, è possibile partecipare attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://www.f6s.com/italianlifestyleaccelerationprograminflorence/apply

Tim Challenge for Circular Economy: la Call per Startup e PMI a supporto dell’economia circolare

L’iniziativa che punta a trovare soluzioni innovative per un uso più efficiente delle risorse.

Al via la “Tim Challenge for Circular Economy“, la nuova Call organizzata dalla compagnia, attraverso Tim Wcap, per individuare soluzioni che supportano l’economia circolare e fanno bene al pianeta.

L’iniziativa si rivolge a Startup, PMI e scaleup e dovranno presentare soluzioni capaci di intervenire efficacemente su una delle diverse tipologie di spreco e potranno riguardare diversi ambiti dell’attività aziendale quali:

  • la gestione dei rifiuti speciali civili e industriali (batterie, apparecchiature fuori uso, materiale Raee, legno, plastica, carta, vetro, ferro e acciaio);
  • le infrastrutture industriali e civili (la rete fissa, la rete mobile, i data center, gli uffici aziendali);
  • le risorse, i materiali e i beni strumentali (apparati di rete e server, il rame);
  • i prodotti destinati al consumatore finale (smartphone, telefoni, tablet, modem, decoder e altri device).

Le proposte saranno valutate da una giuria composta da esperti del mondo della Sostenibilità, dell’Innovazione e dell’ICT: le società selezionate avranno l’opportunità di negoziare una collaborazione con Tim con possibilità di accesso facilitato nell’albo fornitori del Gruppo.

Per partecipare alla CallTim Challenge for Circular Economy“, la deadline è fissata entro il 24 gennaio 2022, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://wcap.tim.it/it/register/as/Startup

OrangeLab: la call per imprese della circular economy

L’iniziativa per accelerare la crescita della tua azienda.

Al via la seconda Call di OrangeLab, l’acceleratore di impresa verticale per la circolarità, con l’obiettivo di aiutare le imprese nella transizione verso l’economia circolare.

L’iniziativa è alla ricerca di selezionare altre 5 aziende, oltre alle 10 che già sono state scelte, per il percorso di accelerazione, riferite a Startup e PMI italiane che continuano a dedicare, ogni giorno di più, ai settori della sostenibilità e della circolarità.

Per favorire la transizione green, OrangeLab ha sviluppato un panel di servizi che ha l’obiettivo di sostenere le aziende clienti in tre aspetti fondamentali:

  1. nel reperimento delle fonti di finanziamento, con particolare riguardo per i canali alternativi al tradizionale canale bancario;
  2. nel pieno utilizzo degli strumenti e delle risorse messe a disposizione dal Green Deal europeo e dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza;
  3. nel sostegno alla crescita e allo sviluppo del business, con sviluppo di operazioni di open innovation, piani di internazionalizzazione e sostegno all’innovazione e alla competitività.

Il percorso di accelerazione ha una durata di un anno, durante il quale il team di Orange sostiene le aziende clienti con attività suddivise in 2 fasi:

  • nella prima fase viene studiata l’azienda dall’interno, poi vengono rivisti i processi, analizzati i bisogni e definita una strategia comune di crescita e supporto, e una
  • nella seconda fase in cui l’attenzione viene rivolta all’esterno, per coinvolgere investitori, partner commerciali e grandi corporate in operazioni di open innovation, a seconda delle esigenze e delle strategie individuate durante la prima fase.

Per partecipare alla Call OrangeLab, la deadline è fissata entro il 15 dicembre 2021, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://orange-lab.co/programma-accelerazione/

Celebrate Innovation Italy 2021: la Call per innovare il mondo della dermatologia in palio 15 mila euro per categoria

La Call che crede fortemente nella capacità di ricercatori e aziende italiane di intuire e realizzare innovazioni dermatologiche significative.

Al via Celebrate Innovation Italy 2021 la Call lanciata da Cantabria Labs Difa Cooper, azienda italo-spagnola leader nel settore dermatologico, con l’obiettivo di sostenere le idee o soluzioni che possano contribuire al benessere dermatologico delle persone.

La Call si rivolge a PMI, Startup, aziende di ogni dimensione, ricercatori e chiunque abbia idee imprenditoriali innovative nei campi della:

  1. Fotobiologia;
  2. Acne;
  3. Tricologia;
  4. Dermatologia.

Inoltre, è fondamentale la portata innovativa del progetto rispetto alle esigenze di mercato, la sua sostenibilità, il potenziale e la sua fattibilità.

Una volta terminata la fase di candidatura, il comitato selezionerà un massimo di dieci candidati per ognuna delle 4 categorie d’interesse. Ad aggiudicarsi il finanziamento di 15.000 euro sarà soltanto un progetto per sezione.

Per partecipare alla Call Celebrate Innovation Italy 2021, la deadline è fissata entro il 31 gennaio 2022, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://cantabrialabsdifacooper.it/celebrateinnovationitaly2021/iscrizione/

Il Trasferimento Tecnologico e l’Agrifood Italiano: l’evento sull’Innovazione del settore agroalimentare – 10 novembre 2021

L’incontro partecipativo sulle potenzialità del Trasferimento Tecnologico.

L’Hub Italiano EIT Food il 10 novembre 2021 dalle ore 10:00 alle ore 12:00, organizza l’evento sulla tematica: “Il Trasferimento Tecnologico e l’Agrifood Italiano” che si terrà su Piattaforma Zoom e Streaming YouTube.

La tavola rotonda, rivolta a Startup, imprese, incubatori, acceleratori, università, centri di ricerca e TTOs, è l’occasione per discutere insieme delle potenzialità del Trasferimento Tecnologico, dei suoi attuali risultati, delle criticità e dei possibili correttivi.

Programma dell’evento:

  • Dalle 10:00 – 10:15 – Apertura dell’incontro

Presentazione di EIT Food e delle sue opportunità
Barbara De Ruggieri EIT Food Hub Italy

  • Dalle 10:15 – 11:00

Presentazioni:

  1. SELLA LABGianmarco Covone > Open Innovation e Trasferimento Tecnologico;
  2. U4IHermes Giberti > Nuove esperienze di Trasferimento Tecnologico: l’esempio di
    University 4 Innovation;
  3. RURAL HACK Alex Giordano > Innovazione Sociale e tecnologica, una sinergia
    d’impatto.
  • Dalle 11:00-11:50

Tavola Rotonda partecipata “Il Trasferimento tecnologico nell’agrifood italiano: stato
dell’arte, criticità, possibili correttivi
“.

Moderatore: Giovanni Tricarico – Direttore Confcooperative Puglia

  • Dalle 11:50-12:00

Wrap up e Conclusioni.

Per partecipare all’evento “Il Trasferimento Tecnologico e l’Agrifood Italiano“, è necessario registrarsi attraverso il seguente link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-il-trasferimento-tecnologico-e-lagrifood-italiano-200745514237

“Impact EdTech”: la call per abbattere le barriere all’istruzione con contributi fino a 197 mila euro

La Call che aiuta le Startup e PMI EdTech a trasformare le idee in prodotti pronti per il mercato.

Al via la terza e ultima Open Call del progetto Impact EdTech con l’obiettivo di aiutare le imprese a portare sul mercato soluzioni innovative in materia di Education TechnologyEdTech.

La Call è rivolta a Startup e PMI impegnate nell’affrontare, attraverso le tecnologie digitali, una delle seguenti sfide dei sistemi educativi:

  • Educazione inclusiva, per affrontare l’abbandono scolastico precoce o sostenere il miglioramento dei risultati scolastici per tutti;
  • Apprendimento personalizzato, basato sull’intelligenza artificiale (AI), sull’analisi dell’apprendimento analitica, e altre tecnologie emergenti, per supportare nuovi approcci pedagogici per l’istruzione in classe e incoraggiare l’apprendimento lungo tutto l’arco della vita;
  • Sviluppo delle competenze di bambini e insegnanti con particolare attenzione allo sviluppo di STEM, Computional Thinking e altre competenze rilevanti al giorno d’oggi (pensiero critico, creatività, collaborazione, comunicazione).

La Call selezionerà 17 Startup o PMI che parteciperanno a un percorso di incubazione e accelerazione di 9 mesi e che potranno ricevere finanziamenti fino a 197.388 euro.

Per partecipare alla Call Impact EdTech, la deadline è fissata entro il 30 giugno 2021, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://impactedtech.fundingbox.com/

Challenge for Sicilia: la Call per soluzioni innovative in ambito circular economy ed energy transition

La Call per realtà innovative siciliane.

A2A lancia la Challenge for Sicilia con l’obiettivo di scoprire realtà innovative siciliane, quali Startup, PMI e ricercatori che abbiano ideato e/o sviluppato progetti innovativi finalizzati a supportare e potenziare la transizione sostenibile del territorio della Regione Siciliana.

Le idee innovative possono essere di tipo hardware e/o software e trovare applicazione in diversi ambiti della transizione sostenibile al fine di:

  • migliorare l’efficienza degli impianti legati all’economia circolare e alla transizione energetica;
  • favorire la nascita e lo sviluppo di filiere collegate all’economia circolare e alla transizione energetica;
  • ottimizzare la resa e l’efficienza dell’impiego di fonti energetiche rinnovabili;
  • sviluppare processi per l’allungamento del ciclo di vita dei prodotti e/o la valorizzazione di un loro riutilizzo in ottica di “second life”;
  • produrre innovazioni dal punto di vista dei materiali e del design di prodotti in ottica ecosostenibile e che preveda il riutilizzo di materie prime seconde coerenti con la strategia end of waste;
  • ideare soluzioni digitali che consentano di abbattere il contenuto di sostanze inquinanti in fase di riciclo e i costi di produzione.

Le realtà selezionate avranno l’opportunità di avviare una collaborazione per lo sviluppo di un progetto pilota e di entrare in contatto con il fondo Corporate Venture Capital di A2A che prevede investimenti in Startup attive in ambiti di business strategici per il Gruppo.

Inoltre, i tre migliori progetti saranno presentati al top management della società, nonché a istituzioni e imprenditori locali, durante il forum “Transizione energetica ed economia circolare in Sicilia: il ruolo chiave del Polo di San Filippo del Mela“, un momento di confronto con gli stakeholder locali previsto il 13 luglio nell’area di Messina.

Per partecipare alla Challenge for Sicilia, la deadline è fissata entro il 28 giugno 2021, è possibile seguendo le indicazioni presente al seguente link: https://innovation.a2a.eu/ChallengeforSicilia#come

Smart Money: il Mise investe 9,5 milioni per le startup

Il contributo a fondo perduto a sostegno delle spese connesse alla realizzazione di un piano di business a favorire investimenti nel capitale di rischio delle imprese innovative.

Al via il BandoSmart Money” il programma del MISE in collaborazione con Invitalia, che mira a favorire il rafforzamento del sistema delle Startup innovative italiane sostenendole nella realizzazione di progetti di sviluppo e facilitandone l’incontro con l’ecosistema dell’innovazione.

Nel particolare, l’iniziativa prevede agevolazioni concesse a fronte:

  • del sostenimento, da parte di Startup innovative, delle spese connesse alla realizzazione di un piano di attività, svolto in collaborazione con gli attori dell’ecosistema dell’innovazione operanti per lo sviluppo di imprese innovative
  • dell’ingresso nel capitale di rischio delle Startup innovative degli attori dell’ecosistema dell’innovazione.

Possono beneficiare delle agevolazioni le Startup innovative che, alla data di presentazione della domanda di agevolazione:

  • sono classificabili come piccole imprese;
  • si trovano nelle prime fasi di avviamento dell’attività o nella prima fase di sperimentazione dell’idea d’impresa (pre-seed), oppure sono nella fase di creazione della combinazione product/market fit (seed);
  • hanno sede legale e operativa ubicata su tutto il territorio nazionale;

Sono abilitati ad operare nell’ambito degli interventi “Smart Money” i seguenti attori dell’ecosistema dell’innovazione:

  • incubatori certificati e acceleratori;
  • innovation hub, ovvero gli organismi che forniscono alle imprese servizi per introdurre tecnologie, sviluppare progetti di trasformazione digitale, accedere all’ecosistema dell’innovazione a livello regionale, nazionale ed europeo;
  • organismi di ricerca;
  • business angels;
  • investitori qualificati.

Per accedere alle agevolazioni, le Startup innovative devono presentare un progetto di sviluppo avente le seguenti caratteristiche:

  • essere basato su una soluzione innovativa da proporre sul mercato, già individuata al momento della presentazione della domanda di agevolazione, sebbene da consolidare negli aspetti più operativi, che soddisfi esigenze che rendano il progetto scalabile;
  • prevedere l’impegno diretto dei soci dell’impresa proponente e/o di un team dotati di capacità tecniche e gestionali adeguate, in termini di apporto tecnologico e lavorativo o, in alternativa, prevedere il consolidamento del team e di tali capacità tramite la ricerca di professionalità reperibili sul mercato;
  • essere finalizzato a realizzare il prototipo (Minimum Viable Product) o la prima applicazione industriale del prodotto o servizio per attestare i feedback dei clienti e/o investitori.

E’ possibile partecipare al BandoSmart Money” a partire dalle ore 12:00 del 24 giugno 2021, attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://www.invitalia.it/cosa-facciamo/creiamo-nuove-aziende/smart-money/presenta-la-domanda

1 2 3 36