Loading...

Tag: agricoltura

Nestlé Startup Program: la Call di Nestlé rivolta ai giovani imprenditori per un’agricoltura rigenerativa

L’iniziativa per proporre soluzioni sostenibili per il pianeta e lungimiranti per il sistema alimentare.

Al via la seconda edizione di Nestlé Startup Program la Call di Nestlé in collaborazione con il Future Food Institute e Steriltom a supporto dei giovani imprenditori e destinato allo sviluppo di progetti innovativi per il raggiungimento di un’agricoltura rigenerativa nell’ambito della filiera del pomodoro.

L’azienda sta cercando, infatti, giovani che contribuiscano a «implementare soluzioni tecnologie all’avanguardia per supportare la sostenibilità delle coltivazioni e un approvvigionamento responsabile lungo la filiera agricola», In particolare, il progetto riguarda la coltivazione del pomodoro utilizzato per la realizzazione delle pizze Buitoni dello stabilimento di Benevento.

Le Startup, ma anche team consolidati, gruppi di ricerca universitari o centri di ricerca privati e pubblici sono i destinatari dell’opportunity. Il requisito fondamentale è che il gruppo sia composto prevalentemente da persone con meno di trent’anni.
Una commissione di valutazione composta dai rappresentati di Nestlé, ma anche del Future Food Institute e da esperti del settore si occuperà di visionare e valutare i progetti.

La prima fase di selezione prevede che il 28 febbraio 2022, la commissione annuncerà i 15 team selezionati che potranno partecipare a un programma di formazione della durata di quattro settimane. Il percorso di training, condotto dal partner scientifico su system-thinking, prosperity thinking e metodologia lean, sarà caratterizzato da lezioni frontali, analisi di case study e laboratori.

Al termine della prima fase saranno annunciati, i tre progetti scelti che per sei settimane lavoreranno con i mentor di Nestlé e l’innovation coach di Future Food. Questa seconda fase consisterà nella validazione del progetto. Tra aprile e maggio i tre team fortunati avranno la possibilità di sperimentare direttamente sul campo la propria soluzione per poi ascoltare le reali sfide dagli agricoltori della filiera e impegnarsi così nella ricerca di una soluzione per risolverle.

Il progetto si concluderà infine con un bootcamp di quattro giorni in cui i tre team presenteranno i risultati della sperimentazione, che poi Nestlé implementerà effettivamente.

Per partecipare alla Call Nestlé Startup Program, la deadline è fissata entro il 13 febbraio 2022, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://nestlestartupprogram.futurefood.community/

Future Farm: la Call per progetti innovativi nel settore agroalimentare

L’iniziativa per favorire l’innovazione nel settore dell’agricoltura.

Al via Future Farm la nuova Call for ideas promossa da Piacenza Expo e dagli Spazi AREA S3 ART-ER, in occasione del Forum Tomato World, evento in programma a Piacenza il 17 e il 18 febbraio 2022.

La competizione è dedicata al settore agroalimentare e prevede la selezione di progetti innovativi per favorire il trasferimento di innovazione tecnologica nel settore dell’agricoltura, dell’energia e dell’ambiente. L’obiettivo è anche quello di incentivare l’incontro tra innovatori e possibili finanziatori o imprenditori interessati, favorendo le idee imprenditoriali in cerca di partner commerciali, fornitori, finanziatori o soci.

I progetti selezionati potranno ottenere uno spazio espositivo gratuito nell’ambito della mostra convegno Tomato World in programma presso il Centro Fieristico di Piacenza Expo. È anche prevista una attività di matching con operatori professionali e imprenditori interessati ad approfondire l’iniziativa.

I soggetti interessati dovranno presentare progetti nei seguenti ambiti:

  • miglioramento della resa agricola e della sostenibilità ambientale;
  • risparmio energetico/idrico per l’azienda agricola;
  • diversificazione di attività per l’azienda agricola;
  • processi di reimpiego dei reflui e degli scarti di produzione;
  • prodotti e servizi agrometeorologici;
  • attrezzature agricole;
  • innovazione e trasferimento tecnologico settore energia & ambiente.

Per partecipare alla Call for ideas Future Farm, la deadline è fissata entro il 15 gennaio 2022, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://www.tomatoworld.it/app/contatti.jsp?nav=1&IdC=118&IdS=118&tipo_cliccato=6&tipo_padre=6&vis_menu=1

WE Lead Food Programme: la Call4woman all’interno del settore alimentare

Progettato per sbloccare e sviluppare la mentalità e le capacità di leadership imprenditoriale di ricercatrici, imprenditrici e altre donne professioniste, fornito da educatrici ed educatori di altissimo livello.

EIT Food con la Call WE Lead Food Programme è alla ricerca di una rete di donne leader che desiderano guidare il cambiamento, l’innovazione e la sostenibilità nel settore agroalimentare affrontando le sfide della filiera.

Obiettivi del programma è quello di dotare le donne leader in modo specifico di due cose:

  1. una rete globale di donne leader appassionate e impegnate;
  2. un toolkit di mentalità, strumenti e strutture di leadership all’avanguardia per guidare il cambiamento e contribuire a un sistema alimentare più sostenibile e inclusivo.

Il programma We Lead è pensato per:

  • Qualsiasi professionista che si identifichi come donna;
  • Provenga da qualsiasi parte del sistema alimentare (agricoltura, trasformazione, rifiuti, ecc.);
  • Provenga da qualsiasi settore (università, industria, imprenditori, politica, ONG ecc);
  • Interessata a contribuire ad un sistema alimentare più sostenibile e inclusivo;
  • Attualmente in, o è stata in, una posizione di leadership.

Il programma dura 6 settimane, a partire dal 2 novembre ed è progettato per essere interattivo e coinvolgente. Ogni sessione è attiva e basata sul lavoro di gruppo e sull’adattamento del materiale alle tue esigenze e al tuo contesto. Nessun video passivo da guardare!

Per partecipare alla Call WE Lead Food Programme, la deadline è fissata entro il 2 novembre 2021, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://apply.eitfood.eu/courses/course/91-we-lead

Call4Digital : la Call per Startup con tecnologie e modelli di business innovativi ed eco-sostenibili in palio 6 mesi di incubazione e servizi per 40mila euro

La Call per promuovere e supportare le idee imprenditoriali in ambito digital business.

Al via la terza edizione della Call4Digital di IC406, l’incubatore di Auriga – società impegnata in soluzioni software per la banca, in collaborazione con l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, Politecnico di Bari e Università del Salento con l’obiettivo di sostenere progetti innovativi sulla sostenibilità.

La Call4Digital 2021 è rivolta a individuare Startup che abbiano sviluppato tecnologie e modelli di business innovativi, originali e soprattutto eco-sostenibili, nel particolare ha individuato cinque settori specifici in cui è possibile candidare il proprio progetto imprenditoriale – ambiti industriali riconducibili alla sostenibilità e in cui la Puglia è particolarmente attiva:

  1. industria aerospaziale;
  2. agricoltura d’eccellenza;
  3. energia pulita per il territorio;
  4. smart mobility;
  5. industria culturale, creativa e turismo.

Al termine di un’attenta valutazione e di un periodo di pre-incubazione, le Startup selezionate avranno accesso al programma di incubazione vero e proprio della durata di 6 mesi che quest’anno tornerà ad essere svolto in presenza presso la sede di IC406 a Bari. Durante l’incubazione i team avranno la possibilità di usufruire dei servizi dedicati allo sviluppo dei loro progetti imprenditoriali messi a disposizione da IC406, oltre all’opportunità di utilizzare gli spazi, gli strumenti di lavoro e i servizi connessi – per un valore complessivo di 40.000 euro.

Per partecipare alla Call4Digital, la deadline è fissata entro il 31 ottobre 2021, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://aurigabanking.typeform.com/to/zL8jEkJm?typeform-source=www.ic406.com

“Acqua nelle nostre mani”: la Call per la tutela dell’acqua nella coltivazione del Limone dell’Etna IGP

L’iniziativa per promuovere un uso sostenibile della risorsa idrica in ambito agricolo.

Finish, leader italiano nel mercato dei prodotti per la lavastoviglie, in collaborazione con Future Food Institute, centro di eccellenza italiano sui temi dell’innovazione agroalimentare lanciano la Call For StartupAcqua nelle nostre mani“, con lo scopo di individuare e supportare una realtà imprenditoriale nell’implementazione di un progetto di efficientamento idrico in Sicilia, nella Valle dell’Etna.

Potranno partecipare Startup innovative italiane già formate, progetti di ricerca provenienti da Università e centri di ricerca privati e pubblici e professionisti del settore agrario.

Nello specifico, i partecipanti dovranno essere legati a specifiche aree di interesse, quali:

  • Smart Farming, ovvero l’utilizzo di tecnologie utili ad ottimizzare la resa delle colture e delle risorse idriche e a sviluppare efficaci processi decisionali nell’ambito del ciclo produttivo;
  • Smart Irrigation, che include tutti i sistemi di monitoraggio per l’ottimizzazione delle risorse idriche e la pianificazione delle attività irrigue;
  • Desalinizzazione, ovvero la rimozione della frazione salina da acque di tipo marino o salmastro con lo scopo di ottenere acque a basso contenuto salino utili a irrigazione e coltura.

Articolata su 4 fasi, tra marzo e novembre, questa Challenge vedrà le Startup candidate affrontare, un processo di selezione, valutazione, implementazione e dimostrazione dei propri progetti, che verranno sottoposti all’analisi di una eterogenea giuria di esperti attivi in ambito agricolo, innovazione e sostenibilità ambientale.

Il progetto vincitore riceverà un contributo di 50.000 euro per il supporto, la comunicazione e l’implementazione della tecnologia presentata.

Per partecipare alla Call For StartupAcqua nelle nostre mani“, la deadline è fissata entro il 30 aprile 2021, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://9n7bwws2ltd.typeform.com/to/o8d98sqw

“SouthUp!”: la call for Startup, spinoff e team di progetto nei settori agritech e agroenergia

L’iniziativa per lo sviluppo sostenibile della filiera agricola.

Al via “SouthUp!” la prima Call for Startup di Eni a tema “Agritech – Agroenergia” con l’obiettivo di individuare soluzioni tecnologiche innovative volte ad aumentare l’efficienza dei processi e la resilienza delle pratiche agricole in ottica di sostenibilità sociale e ambientale in Basilicata.
L’iniziativa è promossa da Joule – la Scuola di Eni per l’impresa, nata per sostenere l’imprenditorialità ad alto impatto socio-ambientale – insieme a tre partner di eccezione come Fondazione Politecnico di Milano, PoliHub e ALSIA.

Nel particolare, l’iniziativa nasce dallo studio “Opportunità per la Basilicata” realizzato nel 2019 in collaborazione con alcune eccellenze scientifiche e tecnologiche del Mezzogiorno con le quali si punta ad aumentare, attraverso una logica di Open Innovation, la capacità competitiva dell’ecosistema di aziende agricole del territorio lucano e a promuovere lo sviluppo del territorio in un’ottica di ripartenza del tessuto socio-economico a seguito della complessa emergenza pandemica.

La Call si rivolge a Startup già costituite in forma di società di capitali, spinoff o team di progetto disposti a costituirsi in società, aventi sede legale o operativa nelle Regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna) e in grado di proporre prodotti, servizi o tecnologie innovative ad alto potenziale di sviluppo.

In palio per i team selezionati, un programma di mentorship e accelerazione, con il diretto coinvolgimento delle aziende agricole lucane e un premio di 30.000 euro per i tre progetti vincitori.

Per partecipare alla Call for StartupSouthUp!” , la deadline è fissata entro il 13 giugno 2021, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://www.southup.it/it/registration/10

ReStartApp 2021: la call for ideas a sostegno di nuove attività sull’Appeninno

L’iniziativa per l’avvio di imprese attive in ambito montano.

Al via la Call for ideas ReStartApp per l’edizione 2021, il Campus di incubazione e accelerazione per le giovani imprese del territorio appenninico italiano, promosso e realizzato da Fondazione Edoardo Garrone in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno.

Obiettivo della Call è quello di mettere le giovani generazioni al centro del rilancio e dello sviluppo sostenibile delle aree interne del nostro Paese, sostenendo la nascita di nuove attività imprenditoriali in Appennino.

Il Campus residenziale gratuito si terrà ad Ascoli Piceno dal 5 luglio all’8 ottobre 2021, con una pausa intermedia dalle lezioni dal 2 al 29 agosto.

Potranno partecipare 15 giovani di età inferiore ai 40 anni, in possesso di idee d’impresa e Startup innovative nelle filiere produttive tipiche della montagna:

  • agricoltura,
  • allevamento,
  • agroalimentare,
  • gestione forestale,
  • turismo,
  • artigianato,
  • cultura,
  • manifattura,
  • servizi.

Il programma, ricco e articolato, prevede attività di formazione in aula, laboratorio di creazione e sviluppo d’impresa, esperienze, testimonianze, casi di successo. La formula residenziale offre, inoltre, ai partecipanti un’esperienza di socialità e di confronto con il territorio e la comunità locale.

Un team qualificato di docenti, esperti e professionisti dei principali settori dell’economia della montagna, affiancherà i giovani nell’approfondimento e nello sviluppo dei propri progetti imprenditoriali. Al termine dei lavori del Campus è prevista una fase di supporto e consulenza a distanza condotta dai docenti per aiutarli nella stesura definitiva del proprio Business Plan.

Per agevolare la realizzazione dei tre migliori progetti, selezionati da una Commissione di valutazione appositamente costituita, Fondazione Edoardo Garrone metterà a disposizione tre premi per un valore complessivo di 60.000 euro.

Per partecipare alla Call for ideas ReStartApp, la deadline è fissata entro il 14 maggio 2021, è possibile attraverso il form online presente al seguente link: https://fondazionegarrone.it/campus-restartapp/form-iscrizione/

DigithON 2020: La Maratona Digitale per Startup

La Call for ideas per 30 startup che potranno presentare il proprio progetto ad una platea di grandi investitori nazionali e internazionali, multinazionali, banche e fondi di investimento.

Al via la quinta edizione di DigithON, la più grande maratona digitale italiana, si svolgerà il 23 e 24 ottobre 2020, per la prima volta in live streaming per garantire la massima sicurezza vista l’emergenza sanitaria causata dal Covid-19.

Nel particolare, la Call è finalizzata a promuovere la creatività e le competenze economico-organizzative e tecnico scientifiche dei partecipanti, invitandoli a creare delle applicazioni inerenti le nuove tecnologie nell’ambito delle seguenti macroaree:

  • E-commerce & Logistics;
  • Industry 4.0;
  • Internet of Things;
  • FinTech & ePayments;
  • Game & Entertainment;
  • Cross Idea;
  • Food & Agricoltura;
  • Turismo;
  • Cultura & Education;
  • Media;
  • Musica;
  • Sanità;
  • Augmented & Virtual Reality;
  • Artificial Intelligence;
  • Robotics.

Per partecipare alla Call for ideas DigithON 2020, la deadline è fissata entro le ore 23:59 del giorno 30 settembre 2020, è possibile attraverso la compilazione del form online presente al seguente link: https://www.digithon.it/#

Per maggiori informazioni è possibile consultare il Regolamento al seguente link: https://www.digithon.it/regolamento

Agro-Social: la call per finanziare progetti di agricoltura sociale di valore capaci di coniugare sostenibilità e innovazione in palio premi fino a 70 mila euro

L’iniziativa per valorizzare la creatività e l’imprenditorialità delle piccole realtà che lavorano a stretto contatto con il territorio e le comunità locali.

Al via “Agro-Social: seminiamo valore” – il nuovo programma di Confagricoltura, in collaborazione con JTI ItaliaJapan Tobacco International, che mette al centro l’agricoltura e le aziende agricole, con l’obiettivo di favorire lo sviluppo di attività imprenditoriali di crescita sostenibile dei territori, incentivando progetti di inserimento sociale e lavorativo dei soggetti più deboli.

La Call è rivolta non solo alle aziende agricole, ma anche ad imprese sociali, fondazioni, Startup innovative e soggetti interessati all’agricoltura sociale, per offrire sempre maggiori opportunità alle iniziative capaci di creare nuovi modelli di sviluppo nelle comunità rurali locali.

Nel particolare, la Call premierà, rispettivamente con 40.000 mila e 30.000 mila euro, due progetti capaci di coniugare sostenibilità e innovazione in quattro regioni:

  1. Veneto;
  2. Toscana;
  3. Umbria;
  4. Campania.

Per partecipare alla CallAgro-Social: seminiamo valore, la deadline è fissata entro l’11 settembre 2020, è possibile attraverso la compilazione della modulistica al seguente link: https://www.coltiviamoagricolturasociale.it/agro-social/modulistica/

 

ReAgritech: la Start-up Competition nel settore agricolo, in palio numerosi premi

La Call per selezionare i migliori progetti innovativi dedicati al settore Agricolo.

Geosmartcampus, Associazione 3040, SAS, e Agricolus Academy in collaborazione con importanti Partner del mondo dell’innovazione lanciano ReAgritech, la Startup Competition rivolta a Startup, PMI, Gruppi informali e team di aspiranti imprenditori che hanno ideato, progettato e/o realizzato attività e servizi, prototipi nel settore AGRITECH.

I Team Innovatori dovranno proporre soluzioni per la sostenibilità e innovazione applicate nei seguenti ambiti di intervento:

  • Soil Health – Sistemi che analizzano e misurano la salute del suolo e dei suoi nutrienti, oppure che migliorano e automatizzano i metodi di monitoraggio;
  • Crop Protection – App o altri sistemi che riconoscono in tempo reale le piante e le possibili malattie;
  • Crop Specific – Sistemi dedicati a colture specifiche;
  • IoT Agritech – Sensori hardware specifici per l’analisi e monitoraggio colture e per la gestione del terreno;
  • Analisi dati Radar – Per la pioggia e per il suolo e per comprendere/prevedere gli effetti del cambiamento climatico;
  • Biologico – Sistemi specifici per la gestione dell’agricoltura biologica;
  • Sistemi per l’allevamento;
  • Food Supply Chain – App per il rilevamento e la predizione di fenomeni di filiera, quali sicurezza e frodi alimentari, sostenibilità e resilienza, ottimizzazione di logistica e distribuzione, previsione della produzione.

Per la Startup Competition ReAgritech, i Partner hanno messo a disposizione diversi premi:

  • Premio Speciale Regione LazioLazio Innova: premio alla migliore proposta di business model collegato all’offerta di soluzioni di agricoltura di precisione che si basino sull’integrazione dell’uso di dati satellitari con sensori e tecnologie in situ. La soluzione proposta riceverà un voucher per uno studio di fattibilità e validazione del business model previsto presso gli Spazi Attivi di Roma Tecnopolo e Bracciano;
  • Agricolus Professional Academy: accesso alla Agritech Academy per formarsi sugli strumenti tecnologici Agritech, accelerare la propria innovazione integrandola con altri sistemi per il settore agricolo ed entrare sul mercato con il supporto di partner preparati;
  •  COMONEXTComo: un tutoraggio di tre mesi da svolgersi all’Innovation Hub il cui valore è di 10.000 euro;
  • FabriQ – Milano: percorso di accompagnamento di tre mesi il cui valore di 10.000 euro sarà erogato attraverso attività di assessment delle competenze del team e assessment competenze 4.0, mentoring, revisione del business plan, marketing e comunicazione.
  • GEOSMARTCAMPUS – Roma: accesso al programma di accelerazione basato su Digital Geograhy – Esri Platform e incubazione per un valore di 12.000 euro;
  • JECATT: pacchetto di formazioni per un totale di circa 1800 euro;
  • LINK CAMPUS UNIVERSITY – Roma: accesso percorso di incubazione.
  • MURATE IDEA PARK – Firenze: accesso al programma di accelerazione.
  • SAS: accesso al programma di accelerazione per una durata di sei mesi;
  • TALENT GARDEN – Milano: 2 membership flex per 2 mesi a Talent Garden Isola.

Per candidarsi alla Startup Competition ReAgritech è possibile attraverso la compilazione del  form di partecipazione scaricabile al seguente link: http://www.geosmartcampus.it/it/reagritech-startup-competition_form-2/  ed inviarlo a info@geosmartcampus.it entro le ore 20:00 del 2 settembre 2019.

Per consultare il Regolamento completo clicca qui.

Per Informazioni è possibile scrivere all’indirizzo email: info@geosmartcampus.it oppure contattare telefonicamente al numero: 06.40696253

 

1 2 3