Loading...

Tag: sviluppo

LightSpeed: la seconda edizione dell’acceleratore europeo di Startup legaltech

Il programma di 6 mesi personalizzato in base alle proprie esigenze.

Il Gruppo Lefebvre Sarrut, da il via alla seconda edizione di LightSpeed del suo acceleratore per Startup.

Con un programma semestrale, LightSpeed fornirà alle Startup un supporto concreto articolato in:

  • Tutoraggio on-demand in ciascun ambito specifico di sviluppo;
  • Workshop su tutte le problematiche pratiche che le startup possono incontrare sul loro percorso;
  • POC– se opportuni – basati su user cases costruiti insieme agli esperti del Gruppo.

Le Startup dovranno:

  • Offrire soluzioni operative relative alle regolamentazioni in ambito legale, contabile e fiscale o riguardanti nuove problematiche legate al business quali la cybersecurity, il web 3.0, la CSR.
  • Rivolgersi a professionisti o figure aziendali che operano in ambito Legale, Risorse Umane, Amministrazione e finanza.
  • Aver sviluppato una prima release di un prodotto o servizio già in uso presso alcuni clienti.

Per partecipare alla Call LightSpeed, la deadline è fissata entro il 25 aprile 2022, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://lightspeed.lefebvre-sarrut.eu/apply/

B Wonder: la Call per sostenere le Startup femminili

L’iniziativa che favorisce lo sviluppo dei business, oltre a rappresentare una fonte di stimolo per aspiranti imprenditrici.

B Heroes – l’ecosistema di iniziative a supporto della crescita delle Startup italiane, lancia la terza edizione di B Wonder, la Call che nasce come stimolo e incoraggiamento per tutta l’imprenditoria guidata da donne.

Sono candidabili alla Call tutte le realtà a guida femminile che abbiano CEO donne o la maggioranza di founder donne: Startup senza limiti di fatturato e aziende già consolidate, ma con alti tassi di crescita.

Fra tutte le candidature ricevute, verranno selezionate fino ad un massimo di 10 Startup che avranno accesso al programma di accelerazione, mentorship, comunicazione e investimenti di B Heroes.

Il programma di B Wonder rappresenta l’occasione di confrontarsi a 360 gradi, con esperti del mondo dell’innovazione, mentors, altre startuppers che condividono sfide diverse ma accomunate da un percorso di crescita personalizzato.

Per partecipare alla Call B Wonder, la deadline è fissata entro il 30 aprile 2022, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://bheroes.typeform.com/BWonder2.

GreenHydrogenTech Accelerator: l’acceleratore dedicato all’idrogeno verde

L’iniziativa volta a favorire la transizione energetica.

Il gruppo Deloitte, colosso internazionale della consulenza e della revisione, in collaborazione con Acea, IIT – Istituto Italiano di Tecnologia e Smau ha lanciato il GreenHydrogenTech Accelerator, si tratta di un programma di incubazione di Startup mirato a far crescere realtà aziendali innovative lungo tutta la value chain dell’H2 green.

L’iniziativa si focalizzerà sullo sviluppo di progetti industriali concreti attraverso lo scouting internazionale delle Startup, scaleup e dei progetti di ricerca più promettenti del settore, integrando la vision e le tecnologie di queste realtà emergenti con le competenze e gli asset forniti dai Player partecipanti.

Nello specifico, le Startup innovative potranno presentare progetti su diversi ‘trends’:

  1. miglioramento delle tecnologie per gli elettrolizzatori e le celle a combustibile;
  2. avanzamento tecnologico nella produzione di fuel sintetici derivati da mix di idrogeno e combustibili fossili;
  3. sviluppo di soluzioni innovative per la distribuzione e lo stoccaggio di H2;
  4. impiego del vettore energetico in sostituzione dei combustibili fossili nella generazione di energia elettrica e di calore;
  5. sviluppo di tecnologie ‘waste-to-hydrogen’;
  6. soluzioni in grado di rendere più efficiente e competitivo l’impiago di idrogeno come feedstock nei processi industriali;
  7. tool digitali per l’integrazione;
  8. l’automazione della value chain dell’idrogeno.

Verranno analizzate le candidature e identificate le soluzioni innovative su cui definire dei progetti industriali che possano beneficiare delle competenze delle aziende, dei centri di ricerca e dell’ecosistema innovativo.

Il programma si concluderà con l’annuncio dei vincitori e la loro presentazione durante l’evento finale. I vincitori potranno usufruire di una sessione congiunta di mentorship dagli esperti Deloitte e dal team del Gruppo Acea per valutare tecnologie e business model e definire le successive fasi di sviluppo anche attraverso progetti industriali assieme ai Player partecipanti.

Per partecipare alla Call GreenHydrogenTech Accelerator, la deadline è fissata entro il 5 maggio 2022, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://www.f6s.com/greenhydrogentechaccelerator/apply

Up2Stars: il programma di accelerazione per Startup

L’iniziativa che vuole valorizzare 40 Startup innovative selezionando e individuando i migliori talenti.

Al via Up2Stars, il programma lanciato da Intesa Sanpaolo con il suo Innovation Center e Gellify, con l’obiettivo di stimolare il potenziale di innovazione che le Startup possono generare a supporto della trasformazione delle filiere nazionali, nel quadro della transizione digitale ed ecologica.

Il programma prevede il lancio di 4 Call di selezione consecutive, con cadenza bimestrale – febbraio, aprile, giugno e settembre – destinate alle autocandidature delle Startup attive nei settori identificati come strategici: Digitale e Industria 4.0; Bioeconomia con focus su Agri Tech e Food Tech; Medtech e Healthcare; Aerospace. Per ciascuna call verranno selezionate al massimo 10 Startup, per un numero complessivo di 40 che accederanno al programma 2022.

Al termine di ciascun percorso di accelerazione, ogni bimestre, è previsto un Demo Day di presentazione delle Startup accelerate ad una platea di investitori e imprese. Up2Stars concluderà il ciclo con un evento di valorizzazione e celebrazione finale delle 40 startup selezionate e accompagnate in un percorso di crescita che consentirà loro di incontrare coach, mentor e investitori, creare networking e favorire incontri con imprese mature.
Il percorso di ciascuna Startup selezionata da Up2Stars sarà erogato dal partner per l’accelerazione Gellify e prevede un piano personalizzato di contenuti e la mentorship di esperti di settore.

Invece, i partner Microsoft Italia, Cisco e Opening Future, metteranno a disposizione delle Startup servizi e strumenti utili all’accelerazione (es. cloud, licenze sw, Formazione tech, servizi di indicizzazione).

La prima Call è dedicata alla selezione delle startup attive nel settore Digitale e Industria 4.0 specializzate in:

  • Analytics e AI: soluzioni per la valorizzazione di big e open data, enhanced forecasting, nowcasting, decision support system, deep learning, hyper automation;
  • Interazione uomo-macchina: tecnologie di sviluppo, interfacce digitali, wearable smart equipment, Augmented Reality software (assistenza remota, pick & place, complex assembly);
  • Manifattura digitale: advanced and additive Manufacturing, stampa 3D, robotica, 5th generation mobile network, IoT sensors and infrastructure, interazione machine-to-machine, computer vision, digital Twin technologies (prototyping, maintenance), tecnologie per stoccaggio energia e ottimizzazione consumi;
  • Cybersecurity: cyber assessment and simulation, cryptography info protection, passwordless, Operational Technology (OT) security, zero trust security, Software-Defined Security (SDS).

Per partecipare alla Call Up2Stars, è possibile autocandidarsi al seguente link: urly.it/3htc9

SkyDeck Europe: il programma di accelerazione alla ricerca di Startup italiane ed europee

L’iniziativa volta alla creazione di un forte ecosistema europeo di imprese innovative.

Al via SkyDeck Europe il programma di accelerazione lanciato dall’acceleratore dell’Università di Berkeley ‘UC Berkeley SkyDeck’, dall’hub di innovazione italiano Cariplo Factory e da Lendlease – il gruppo internazionale di real estate, infrastrutture e rigenerazione urbana.

Nel particolare, l’obiettivo del programma di accelerazione è quello di accompagnare la crescita di Startup nel triennio di attività, garantendo anche il collegamento con qualificati operatori finanziari in grado di supportare lo sviluppo delle iniziative imprenditoriali attraverso investimenti in equity.

Il programma si svolgerà nella prima sede europea di SkyDeck, a Milano, nel contesto di Mind Milano Innovation District, il distretto dell’innovazione nato nel 2018 nell’ex area Expo.
Berkeley SkyDeck, Cariplo Factory e Lendlease, poi, procederanno alla valutazione e alle interviste con le Sartup entro il 30 aprile mentre il programma di accelerazione avrà inizio il 2 maggio.

Nel corso di questo percorso le Startup selezionate avranno la possibilità di confrontarsi con uno dei migliori acceleratori della Silicon Valley, accederanno a un programma di 6 mesi, ai finanziamenti di SkyDeck Europe Fund e avranno anche l’opportunità di presentare il proprio progetto agli investitori durante il Demo Day.

Le Startup, infine, potranno partecipare al Berkeley SkyDeck Global Innovation Showcase.

Per partecipare al programma di accelerazione SkyDeck Europe, la deadline è fissata entro il 28 febbraio 2022, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://www.f6s.com/batch-14-berkeley-skydeck

“BeLeaf: Be The Future”: la Call for Startup per una filiera del tabacco più digital e green

L’iniziativa che mira a ricercare soluzioni per le fasi di coltivazione, raccolta e lavorazione. Tre i progetti che saranno ammessi allo step di co-design e sviluppo.

Al via la seconda edizione di “BeLeaf: Be The Future“, la Call for Startup di Philip Morris Italia per rendere la filiera del tabacco sempre più sostenibile e digitalizzata, realizzata in collaborazione con Almacube – l’Innovation hub e incubatore certificato dal Ministero dello Sviluppo Economico, e con Skipsolabs.

La Call si rivolge a Startup, spin-off e piccole-medie imprese nazionali e internazionali che abbiano sviluppato tecnologie e soluzioni applicabili al settore agritech e in particolare per tutto ciò che riguarda la coltivazione, la raccolta e la lavorazione del tabacco.

Tra i progetti ricevuti, tre saranno quelli ammessi alla successiva fase di co-design e sviluppo con Philip Morris Italia e la sua rete di partner e fornitori, nei mesi di marzo e aprile 2022. Al termine del percorso, la valutazione, da parte di Philip Morris Italia, sul possibile avvio di una proof of concept delle soluzioni più promettenti, al fine di inserire nuove realtà nella propria rete di innovation partner & supplier.

Per partecipare alla CallBeLeaf: Be The Future“, la deadline è fissata entro il 25 febbraio 2022, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://beleafbethefuture.skipsolabs.com/it/register/as/Startup

VULCANICAMENTE: DAL TALENTO ALL’IMPRESA 5 – IL GRAN FINALE A SMAU 2021

Evento conclusivo dell’iniziativa dedicata alle Startup del CSI – Centro Servizi Incubatore Napoli Est del Comune di Napoli.

Oggi presso Smau Napoli si è tenuto il Demo Day di #VulcanicaMente5 iniziativa dedicata allo scouting e alla formazione al coaching di Startup innovative realizzata dal CSI – Centro Servizi Incubatore Napoli Est su iniziativa dell’Assessorato alle Politiche giovanili e al Lavoro del Comune di Napoli.

L’evento ha ospitato la Pitching Session tra i migliori team che hanno preso parte al percorso di validazione presso il CSI – Centro Servizi Incubatore Napoli Est.

I team di #VulcanicaMente5 hanno presentato i propri pitch di fronte alla Giuria di Esperti selezionati per valutare i progetti della Startup competition.

Come previsto dall’Avviso Pubblico, il primo classificato si aggiudica di 5.000 euro mentre tutti i primi 5 classificati potranno ottenere agevolazioni fino a 20.000 euro; inoltre tutti i team accederanno alla fase Phasing out che prevede il prolungamento di ulteriori 4 mesi di coaching presso il CSI.

Ecco la graduatoria finale dei team con i primi 5 classificati:

1° classificato: TELA – “Un SaaS/Marketplace per la gestione e digitalizzazione dei luoghi della cultura (musei, sale, eventi culturali). TELA offre in dotazione alle biglietterie un cloud che gestisce e ottimizza il flusso di lavoro, semplificando i processi di gestione della struttura, di casse fisiche e del personale. TELA, inoltre, aiuta il gestore a conoscere i propri clienti e promuovere campagne di marketing di fidelizzazione.
2° classificato: WoWRisparmio – L’idea è l’innovativa piattaforma, sito ed app, che permette agli utenti di formare la propria lista della spesa comodamente da casa o in uffici. geografica di rifermento.
3° classificato: P-Carpet – L’idea è un dispositivo innovativo capace di assistere e guidare i conducenti secondo le sue esigenze quotidiane.  Il dispositivo è costituito da un tappeto di materiale riciclato applicato al manto stradale, che con la sua tecnologia, riesce a ridurre gli oneri, consumi e stress nella ricerca del parcheggio libero
4° classificato: NANE’ – L’idea nasce dall’analisi degli scenari riguardanti gli eventi di abuso e violenza sulle donne e mira ad individuare i bisogni degli utilizzatori garantendo un prodotto di design: un anello dotato di “panic button” che, se attivato dall’utente, sarà in grado di segnalare una situazione di pericolo. L’avviso sarà inviato ad una lista di contatti predefiniti tramite app oppure ad un istituto di vigilanza pubblica o privata tramite SIM.
5° classificato: SUBIBOT– L’idea è un deliveries manager omnichannel con il quale è possibile gestire gli ordini in ambito food ricevuti da un ampio numero di piattaforme. Questi vengono raccolti con l’ausilio di chatbot, widget, landing pages ed elaborati tutti in un’unica piattaforma.

Ecco gli altri team che hanno partecipato al Demo Day di #VulcanicaMente5:

SWEE – SAFE WATER FOR EVERYONE, EVERYWHERE – L’idea è una rete globale di franchising per l’acqua potabile in grado di delocalizzare la filiera produttiva dell’acqua in bottiglia mediante la creazione di joint venture tra i principali player di mercato e nuovi attori locali. Con il proprio modello di business, SWEE ha progettato un impianto innovativo 4.0 in grado di produrre acqua ed imbottigliarla autonomamente in bottiglie riutilizzabili.
Kliveer – L’idea è quella di fornire alle imprese, tutti gli strumenti per gestire in modo centralizzato ed organizzato la propria azienda. Con Kliveer le aziende non avranno più l’esigenza di utilizzare molteplici piattaforme o software per gestire tutte le loro attività, perché avranno tutto ciò di cui necessitano in un unico punto ed in CLOUD. –
Eye-Controlle Electric Wheelchair – L’idea rappresenta un miglioramento di una tecnologia esistente, in particolar modo quella della mobilità assistita per le persone disabili. La caratteristica principale è il sistema stima della direzione del movimento che viene decisa esclusivamente dal paziente attraverso una tecnologia esistente come l’automazione e la customizzazione.

In conclusione è intervenuta Chiara MarcianiAssessore alle Politiche giovanili e al Lavoro del Comune di Napoli, che ha comunicato i 5 vincitori di #VulcanicaMente5.

Un ringraziamento particolare va a tutti gli esperti che hanno composto la Giuria del Demo Day di #VulcanicaMente5:

Cesare Pianese (Università Salerno), Diletta Capissi (Il Mattino), Anna Ruggiero (Crowdfunding formazione), Federica Tortora (Intesasanpaolo), Pierluigi Rippa (Università Federico II di Napoli), Ludovico Caprara (Ordine Dottori Commercialisti di Napoli), Antonio Thomas (UniParthenope), Carlo De Simone (GOPMI), Luca Genovese (CrossHub), Sebastian Caputo (012Factory), Lorenzo Sorrentino (Giffoni Innovation Hub), Aniello Cammarano (Materials Srl), Alfredo Troiano (NetCom group), Alessandra Scotti (LIFTT), Daniele Beneduce (SeedUP), Andrea Marchesini (Invitalia), Giuseppe Palmieri (Consolato USA di Napoli), Massimiliano Santoli (Confindustria Campania), Antonio Cennamo (Contamination Lab), Giuseppe Imperatore (Comune di Napoli), Giampiero Bruno (Soges), Fabio Esposito (Comune di Napoli).

Chiudiamo questo post con i nostri più sentiti complimenti a tutti i partecipanti e ai vincitori per il fantastico percorso svolto finora a VulcanicaMente!

GrowUP: la Call for Ideas per giovani neet e per lo sviluppo delle loro idee imprenditoriali sostenibili

L’iniziativa per supportare gli aspiranti futuri imprenditori nello sviluppo di idee imprenditoriali.

Nell’ambito del progetto Resmyle, Cflc – Cooperativa Formazione Lavoro e Cooperazione Impresa Sociale, in collaborazione con la cooperativa sociale Il Laboratorio e Social Hub Genova, ha creato l’eco-incubatore GrowUP per promuovere l’integrazione sociale dei giovani e incrementarne le opportunità occupazionali attraverso la promozione dello sviluppo sostenibile.

La Call è rivolta a giovani dai 18 ai 29 anni attualmente non occupati, privi di un contratto stabile e continuativo e che non siano inseriti in un percorso formativo-scolastico.

Per partecipare alla selezione, i progetti dovranno essere ispirati ai pilastri dello sviluppo sostenibile:

  • sostenibilità ambientale;
  • sostenibilità sociale;
  • sostenibilità economica.

Coloro che verranno ammessi al percorso lavoreranno sulla propria idea di impresa attorno alla quale si comporrà un team. Il percorso è strutturato in tre moduli con diverse tematiche: team building, Sustainable Business Model Canvas (Sbmc), Business Plan, forme societarie, analisi Swot, strumenti di marketing.

Al termine del percorso una giuria selezionerà uno o al massimo due progetti sostenibili che riceveranno un contributo in denaro per avviare la propria attività di impresa da 4 mila a 8 mila euro.

Per partecipare alla Call for Ideas GrowUP, la deadline è fissata entro il 14 aprile 2022, è possibile attraverso l’inoltro di un’email a info@growupecoincubatore.it allegando il proprio curriculum vitae e una descrizione molto sintetica del progetto che si intende realizzare.

Forward Factory: l’acceleratore dedicato alle Startup che sviluppano prodotti o soluzioni in ambito digital manufacturing

Il programma di accelerazione per sostenere lo sviluppo delle competenze e delle imprenditorialità nel settore dell’innovazione.

CDP Venture Capital sgr, attraverso il suo Fondo Acceleratori, ha lanciato Forward Factory, l’acceleratore dedicato alle Startup che sviluppano prodotti o soluzioni in ambito digital manufacturing, realizzato insieme a Gellify , Comer Industries, Angelini Industries, SCM Group, Vis Hydraulics, Poggipolini, Auxiell e Industrio Ventures.

Forward Factory avrà sede a Casalecchio di Reno (Bologna) presso il Phygital Hub Gellify e potrà essere seguito dalle startup partecipanti in modalità ibrida: fisica e digitale.

Il programma è rivolto a Startup in fase seed e early stage in grado di offrire servizi digitali per innovare i processi produttivi manifatturieri attraverso blockchain, AR, VR, industrial IoT, AI e big data, cyber security, cloud computing e robotica digitale.

Con una dotazione complessiva di 8,64 milioni di euro, di cui 3,57 milioni per successivi follow on post accelerazione, il programma di Forward Factory si estende su un arco di tre anni, coinvolgendo circa 10 Startup ogni anno, che potranno accedere a un percorso della durata di 6 mesi volto a consolidare il proprio ingresso sul mercato.

Per partecipare alla Call Forward Factory, la deadline è fissata entro l’8 aprile 2022, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://forwardfactory.io/candidati/

‘Startup Livornine2030’: l’iniziativa per promuovere e rafforzare l’innovazione del sistema imprenditoriale livornese

L’impegno del Comune di Livorno per promuovere imprese sostenibili e innovative.

Al via la CallStartup Livornine 2030” promosso da Comune di Livorno rivolto ad aspiranti imprenditori che vogliono trasformare idee innovative in attività imprenditoriali, nonché a micro e piccole imprese già costituite che abbiano la propria sede legale nel comune di Livorno.

Nel particolare, l’iniziativa mira a favorire la nascita e lo sviluppo di nuove Startup attraverso l’erogazione di servizi di incubazione e accelerazione e al tempo stesso promuovere l’imprenditorialità sostenibile ed innovativa, sviluppata o collegata al territorio di Livorno.

Le domande saranno esaminate da un comitato di selezione che predisporrà una prima graduatoria, nell’ambito della quale, in seguito ad un ulteriore passaggio, saranno individuate le tre proposte migliori.

Queste, per tre mesi, avranno a disposizione un mentor e assistenza per lo sviluppo del progetto.

Per partecipare alla CallStartup Livornine 2030“, la deadline è fissata entro il 14 febbraio 2022, è possibile attraverso la compilazione della modulistica presente al seguente link: https://www.livornine2030.it/call-startup-livornine-2030/

1 2 3 96