Loading...

Tag: impatto ambientale

STEP Call for future 2020: la call per startup che tagliano i gas a effetto serra

La Call con l’accesso al programma di accelerazione di sei mesi dentro lo STEP Tech Park di Treviglio.

STEP green – tech, naturally ha lanciato la Call for future 2020 con lo scopo di raccogliere le candidature di Startup e pionieri che puntino a combattere i cambiamenti climatici ed, in particolare, a ridurre le emissioni di gas a effetto serra attraverso tecnologie, prodotti e servizi innovativi.

La Call è rivolta a tutte le imprese innovative in grado di dare un contributo concreto al taglio dei gas clima alteranti in atmosfera.

Il criterio di selezione principale per accedere allo STEP Tech Park sarà la carbon reduction, ovvero le potenzialità del prodotto, servizio o tecnologia che la Startup può garantire per ridurre le emissioni di gas a effetto serra.

Nel particolare, l’idea verrà valutata in base ai seguenti criteri:

  • impatto ambientale;
  • potenziale aziendale;
  • forza della squadra.

Le tre Startup selezionate accederanno a STEP, l’Innovation Hub di Treviglio, per intraprendere un percorso di accelerazione di sei mesi a cominciare da giugno.

Nel corso dei sei mesi di percorso, le tre Startup vincitrici della STEP Call for future 2020 avranno a loro disposizione professionisti, tra i quali Business Developer e Technical Expert interamente dedicati, oltre a mentor altamente preparati provenienti dal mondo della ricerca, dell’università e dell’industria per perfezionare ulteriormente le soluzioni da portare sul mercato.

Inoltre, dentro l’Innovation Hub di Treviglio le Startup avranno infine accesso gratuito a tutte le strutture, compreso il laboratorio dove testare, perfezionare ed industrializzare i propri prodotti.

Per partecipare a STEP Call for future 2020, la deadline è fissata entro il 15 maggio 2020, attraverso la compilazione del form al seguente link: https://www.steptechpark.com/call-for-future/

Per avere maggiori informazioni è possibile consultare il Regolamento al seguente link: https://www.steptechpark.com/001-STEP-call.pdf

Premio Innovazione Amica dell’Ambiente 2019

Il riconoscimento annuale destinato alle innovazioni riguardanti le riduzioni degli impatti ambientali.

Il Premio Innovazione Amica dell’Ambiente 2019, ideato da Legambiente, è un riconoscimento nazionale che premia le imprese che promuovono l’innovazione tecnologica, ambientale e sociale.

Il Premio punta a realizzare un contesto favorevole alla ricerca e mira a incrementare la diffusione di buone pratiche nell’ambito della sostenibilità ambientale. Il Premio è rivolto alle Startup non ancora costituite e a quelle già iscritte al registro delle imprese, agli Spin Off Universitari o Aziendali.

Si tratta di un riconoscimento annuale destinato a tutte quelle innovazioni di prodotto, di processo, di servizio, tecnologiche, gestionali e sociali, che dimostrano di contribuire a significative riduzioni degli impatti ambientali, a considerevoli rafforzamenti della resilienza agli effetti del cambiamento climatico e che si segnalano per originalità, replicabilità e potenzialità di sviluppo.

Per l’edizione 2019 il tema sarà quello della lotta ai cambiamenti climatici: ci si concentrerà su come le innovazioni e le nuove applicazioni contribuiscano a preservare il Pianeta e il suo ecosistema attraverso:

  • Innovatività e Replicabilità;
  • Impatto ambientale;
  • Fattibilità tecnica e Team;
  • Modello di business.

Inoltre, saranno apprezzate iniziative, interventi, piani, progetti che si muovano negli ambiti che seguono, riferendosi al rispettivo Sustainable Development Goal in accordo con l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, nel particolare:

  • Agricoltura e Filiere Agro-alimentari: Valorizzazione dei territori, sistemi di tracciabilità, integrazione innovativa di sistemi agricoli e della filiera agroalimentare. Capacità di fare sistema, impegno nella ricerca di tecnologie agricole innovative e nella diffusione di pratiche sostenibili nella produzione di alimenti. Garanzie nella sicurezza alimentare, migliorando la nutrizione e promuovendo una filiera sostenibile con impatti positivi a livello locale.
  • Mobilità sostenibile: Le modalità di spostamento che sono in grado di diminuire gli impatti ambientali, sociali ed economici. Per esempio: l’inquinamento atmosferico e le emissioni di gas serra, l’inquinamento acustico, la congestione stradale, l’incidentalità. Ma anche il degrado delle aree urbane, il consumo di territorio, i costi degli spostamenti;
  • Smart Cities and communities: Riqualificazione ambientale, energetica e sociale del patrimonio costruito, anche sulla base delle indicazioni europee sulla sostenibilità dei materiali, della durabilità degli edifici, riutilizzo e riciclabilità dei materiali dopo le demolizioni. Rigenerazione di interi spazi urbani, ecoquartieri, nuove tecnologie e interconnessione dei vari aspetti della vita quotidiana nelle abitazioni, negli uffici, nei luoghi produttivi e ricreativi;
  • Aree interne in rete: Valorizzazione dei piccoli centri al fine di renderli inclusivi, sostenibili e forti di un nuovo modo di pensare attraverso reti strategiche con la finalità di promuovere la sostenibilità ambientale, il contesto territoriale, il tessuto sociale in modo duraturo. Soluzioni volte alla crescita economica, sostenibile, in grado di fornire occupazione e di mettere in rete realtà analoghe.

Per partecipare al Bando 2019 del Premio Innovazione Amica dell’ambiente è necessario inviare entro e non oltre le 23:59 del 15 settembre 2019 la domanda di partecipazione al seguente indirizzo email: premioinnovazione@legambiente.it

Per maggiori informazioni consultare il Regolamento al seguente link: https://www.legambienteinnovazione.org/il-premio-2019/il-bando

 

ING Challenge: la call per selezionare le migliori startup green, in palio 10 mila euro in servizi

La Call dedicata alle Startup attive nella riduzione dell’impatto ambientale nei settori lifestyle, mobility e zero waste.

La Call ING Challenge 2019, realizzata in partnership con Cariplo Factory mira a voler dare un contributo concreto e continuativo a sostegno delle Startup innovative earlye mid-stage operanti in diversi ambiti, tra cui quello della sostenibilità ambientale.

In particolare, il focus della Call for Startup è la riduzione dell’impatto ambientale e quindi la necessità di mettere in discussione le abitudini e le modalità con cui usufruiamo dei servizi in ogni aspetto della nostra vita: dalla spesa alle vacanze, dai trasporti all’abbigliamento.

Tre le aree di business per identificare la migliore Startup partecipante:

  1. Lifestyle, Fashion, Design & Travel: nuovi approcci circolari con l’obiettivo di reinventare la moda, il design e l’industria dei viaggi;
  2. Mobility: sharing, zero emissioni e logistica;
  3. Zero Waste: recupero, valorizzazione dei rifiuti, donazione di cibo, nuovi materiali, prodotti e servizi per ridurre gli sprechi.

La Call dedicata a Startup early e mid stage,vedrà il suo culmine nell’evento “Everyday Green” il 23 ottobre 2019 a Milano in cui esperti e professionisti della sostenibilità e della Green Economy si confronteranno per scegliere la Startup con l’idea più innovativa in questo ambito. Tre i vincitori, i quali riceveranno un premio in servizi del valore di 10.000 euro.

Per partecipare alla Call ING Challenge 2019, le Startup interessate possono candidarsi entro il 20 settembre 2019 al seguente link: https://www.f6s.com/ingchallengeeverydaygreen/apply

 

 

SHaReD: 6 MESI DI INCUBAZIONE PER LE STARTUP CHE STUDIANO I GRANDI RISCHI NATURALI

La Call per la selezione di imprese e Startup per prevenire, prevedere e pianificare le emergenze derivanti da rischi naturali.

Fondazione Pesenti – organismo autonomo che si propone come strumento per la promozione e diffusione di idee innovative ad alto impatto sociale, ambientale e culturale -, in collaborazione con Speed MI Up – l’Incubatore di Impresa ed Accelleratore dell’Università BocconiPolitecnico di Milano, Comune e Camera di Commercio di Milano -, lanciano la CallShaReD – Social Hazards Resilience in Disasters – a sostegno delle nuove imprese impegnate nella gestione delle emergenze.

ShaReD ha lo scopo di facilitare la nascita e lo sviluppo di Startup innovative nel campo della gestione di eventi:

  • Sismici;
  • Vulcanici;
  • Eolici – uragani, tornado e tifoni;
  • Idraulici – inondazioni;
  • Idrogeologici – frane;
  • Siccità;
  • Incendi.

La Call è rivolta a Startup, PMI e aspiranti imprenditori che studiano i grandi rischi e che offrono risposte concrete a comunità messe alla prova da inondazioni, frane, eruzioni vulcaniche, terremoti, incendi, siccità.

Le Startup dovranno proporre nuove idee in termini di:

  1. Previsione, Prevenzione e Pianificare la gestione dell’emergenza;
  2. Assistenza post emergenza attraverso la creazioni di sistemi capaci di adattarsi al cambiamento.

due progetti migliori verranno premiati con 6 mesi di incubazione gratuita presso Speed MI Up.  L’incubatore di impresa durante questo periodo, accelera lo sviluppo delle Startup in modo pro-attivo tramite sessioni di tutorship individuali e collettive.

Per partecipare alla Call ShaReDSocial Hazards Resilience in Disasters -, le domande devono essere presentate entro il 22 aprile 2019 al seguente link: http://fondazionepesenti.speedmiup.it/

Per info sul Regolamento.

 

Call for Ideas Corepla: Alla ricerca della plastica perduta, finanziamenti fino a 10K

La Call raccoglie proposte e iniziative che favoriscano la creatività e l’intelligenza per la miglior gestione degli imballaggi in plastica dalla progettazione al fine vita, al riciclo e agli innovativi utilizzi del materiale riciclato.

La Call “Alla ricerca della plastica perduta”, nasce da un’idea di Corepla, in collaborazione con la società editrice multimediale Triwù e la prima piattaforma di crowdfunding italiana Produzioni dal Basso.

CoreplaConsorzio Nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica , nell’ambito di un progetto di più ampio respiro dedicato alla promozione e valorizzazione degli imballaggi in plastica, ricerca, supporta e finanzia idee e progetti volti a favorire un cambiamento culturale a sostegno concreto ed efficace dei progetti per la produzione e il riciclo degli imballaggi in plastica.

La Corepla con questa Call è alla ricerca di nuove idee:

  • per imballaggi in plastica e su come migliorarne la progettazione in funzione del fine vita e la gestione dopo l’utilizzo;
  • per il riciclo e sui processi di recupero degli imballaggi in plastica e su come dare vita alla plastica riciclata lavorando su nuove applicazioni.

Corepla mette a disposizione, in alternativa:
1. assistenza e affiancamento in un progetto di crowdfunding;
2. promozione delle idee vincitrici presso i propri partner;
3. finanziamento diretto sino a 10.000 € per lo sviluppo e per la realizzazione del progetto.

La partecipazione alla Call è aperta a aziende, start up, singoli, studenti universitari, ricercatori, Università, istituti di ricerca. Le proposte dovranno essere inviate attraverso la piattaforma dedicata, entro il 28 dicembre 2019 attraverso il link: https://www.coreplacall.it/bando/proponi-innovazione/

Per informazioni sulle modalità di partecipazione e sulla compilazione dei documenti scrivere a: info@coreplacall.it

Chivas Venture 2019: la Startup Competition mondiale da un milione di dollari

Chivas Venture mette a disposizione un milione di dollari per imprese e startup con progetti nel settore sociale o ambientale

The Chivas Venture è una competizione annuale a livello mondiale promossa da Chivas Brothers Limited allo scopo di individuare e sostenere imprese e startup che si impegnano dare soluzione a problemi di carattere ambientale e/o sociale, confermando l’attuale interesse di investitori e finanziatori per questa tipologia di progetti: di recente, infatti, abbiamo approfondito anche il bando Innovare in Rete, un’altra opportunità per l’innovazione a impatto sociale e ambientale.

Le candidature devono essere inviate da un founder (o un dipendente) che abbia compiuto almeno 25 anni di età entro la deadline fissata al 31 ottobre 2018, attraverso l’apposito form di application al seguente link: https://www.chivas.com/it-it/the-venture/register .

La competition ha un respiro internazionale ed è aperta alle candidature provenienti dai seguenti Paesi: Argentina, Uruguay, Belgio, Brasile, Bulgaria, Cile, Inghilterra o Galles, Grecia, Israele, Italia, Giappone, Messico, Olanda, Polonia, Portogallo, Romania, Scozia, Irlanda del Nord, Slovacchia, Sudafrica, USA, Vietnam.

Possono partecipare le aziende che, tra il 1° settembre 2017 e il 1°settembre 2018, abbiano generato un fatturato non superiore a 1.500,00$, trovandosi quindi in uno dei seguenti stadi:

– Seed > il prodotto è ancora nella fase di prototipo e l’attività non genera ancora reddito proveniente da cliente/utenti;
– Start-up > il team ha elaborato un prototipo o un prodotto (anche di primissima fattibilità) pronto per l’introduzione sul mercato, o ci sono già clienti paganti, possibilmente con una crescita dimostrabile del numero di utenti;
– Growth > l’azienda ha una proposta già convalidata e si sta preparando a un cambiamento di natura dimensionale (crescita del business).

Le candidature saranno valutate in base ai seguenti criteri:

– Opportunità di mercato & Bisogni,
– Modello aziendale & Team,
– Impatto sociale dimostrabile,
– Dati di natura finanziaria,
– Qualità dell’esposizione e passione del rappresentante dell’azienda.

Il percorso della competition si suddivide in due fasi:

– la Fase 1, di natura essenzialmente Locale, prevede l’individuazione dei vincitori nei singoli paesi partecipanti, tra cui l’Italia. I vincitori saranno annunciati entro il 17 Gennaio 2019.

– la Fase 2, di competizione a livello Globale, vedrà i vincitori nazionali in competizione tra loro, e prevede al suo interno tre sotto-fasi: 1) la partecipazione al “Programma Accelerator”, che avrà luogo nei mesi di marzo/aprile 2019 nel Regno Unito; 2) la fase delle votazioni, che si chiuderà con l’assegnazione di $100.000 prelevati dal Fondo sulla base dei voti espressi dai consumatori; 3) la finale mondiale di Chivas Venture 2019, che avrà luogo in Europa nel mese di maggio 2019, con la possibilità di vincere una parte del Fondo messo a disposizione per la competition.

I premi assegnati potranno avere un valore compreso tra 50.000 e 750.000 dollari. Per maggiori dettagli e informazioni sull’assegnazione dei premi e, in generale, sul funzionamento di Chivas Venture 2018, si rimanda alla lettura integrale del Regolamento (disponibile a questo link).

Innovare in Rete: 10 milioni per l’innovazione da Banca Popolare Etica

Banca Popolare Etica stanzia 10 milioni di euro per la Call “Innovare in Rete”

“Innovare in Rete” è la call per statup e imprese promossa da Banca Popolare Etica e dal Sistema Consulenziale Esperto (composto da Fondazione Bruno Kessler, Fondazione Giacomo Brodolini ed Entopan) con il coordinamento operativo di Oltre Open Innovation Hub.

Le candidature possono essere inviate entro la deadline fissata fino alle ore 12.00 del 30 ottobre 2018, attraverso l’apposito form di application disponibile a questo link: https://innovareinrete.oltreinnovation.it/

Obiettivo del programma è quello di supportare su tutto il territorio nazionale italiano lo sviluppo di progetti di impresa e di processi produttivi a impatto sociale ed ambientale positivo, attraverso finanziamenti, investimenti e servizi a supporto dei processi di innovazione tecnologica e sociale.

La call è aperta ai seguenti soggetti:

1. Start-up innovative e spin off universitari;
2. Start-up innovative costituende promosse da gruppi di lavoro, con priorità per le compagini sociali che coinvolgano in modo adeguato donne e giovani sotto i 35 anni;
3. Piccole e medie imprese, incluse le cooperative e le imprese sociali, interessate allo sviluppo di processi, prodotti e progetti di innovazione;
4. Associazioni, fondazioni ed altri Enti del terzo settore, impegnate nello sviluppo di processi, prodotti e progetti di innovazione.I soggetti che decideranno di candidarsi potranno proporre una domanda di finanziamento che preveda un piano di investimenti per un importo compreso tra € 100.000,00 e € 700.000,00. I finanziamenti accordati dovranno essere rimborsati in un arco temporale massimo
di 10 anni con restituzione mensile o trimestrale

I progetti che avranno accesso ai finanziamenti saranno accompagnati da servizi di incubazione, accelerazione, integrazione e consulenza a cura del Sistema Consulenziale Esperto.

Per qualunque dubbio o domanda è possibile scrivere via e-mail al seguente indirizzo: innovareinrete@oltreinnovation. it riportando nell’oggetto della mail la seguente dicitura: “Info Innovare in Rete”.

Per maggiori informazioni e dettagli, si rimanda alla lettura integrale del Programma: https://innovareinrete.oltreinnovation.it/assets/Call_innovare_in_rete.pdf

Get It!, la Call for impact per startup sui temi del Turismo Sostenibile

Fino al 5 settembre è ufficialmente possibile candidarsi per la seconda Call For Impact di “Get it!”, iniziativa a cura di Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore e Cariplo Factory S.r.l. dedicata alla tematica del “Turismo Sostenibile e Accessibile e Valorizzazione del Patrimonio Culturale e Ambientale”.

Nata allo scopo di incentivare business innovativi e sostenibili in grado di generare impatto sociale, l’iniziativa Get it! prevede 4 Call For Impact, ciascuna dedicata a differenti ambiti di mercato: attualmente, è aperta la seconda call, dedicata a startup e team di innovatori (in cui almeno uno dei componenti abbia un età inferiore a 35 anni) con progetti ad impatto sociale, culturale o ambientale nel settore del turismo sostenibile e della valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale.

Tra tutte le application ricevute entro la deadline, fissata per le ore 12:00 del 5 settembre 2018, saranno selezionati 10 progetti che avranno l’opportunità di:
– partecipare ad un percorso di incubazione/accelerazione della durata di tre mesi, più ulteriori 3 mesi di mentorship,
– far parte del portafoglio di partecipazioni di FSVGDA (con accesso al network FSVGDA e Cariplo Factory),
– competere con le migliori strartup partecipanti all’iniziativa per aggiudicarsi un investimento del valore compreso tra 25 e 40K.

Per tutte le informazioni e i dettagli relativi alla partecipazione è possibile consultare il Bando a questo link: https://getit-cariplo-wp.azurewebsites.net/wp-content/uploads/2018/06/Bando-Get-it_Call-For-Impact-2_Turismo-sostenibile-e-accessibile-e-valorizzazione-del-patrimonio-culturale-e-ambientale-1.pdf

E a proposito di opportunità per progetti e talenti innovativi, vi ricordiamo che anche il CSI – Incubatore Napoli Est ha aperto la sua call for ideas: #VulcanicaMente4R è orientamento, formazione, mentorship, finanziamento dell’idea e networking per costruire startup di successo. Tutte le info sono disponibili qui: http://www.incubatorenapoliest.it/vulcanicamente-4-reloaded/

Napoli, 28/08/2018

“Make a Change – Il più bel lavoro del mondo V”: un concorso per idee di impresa innovative nell’agroalimentare

Torna con la sua quinta edizione il Concorso per nuove idee imprenditoriali “Il più bel lavoro del mondo”, organizzato dall’associazione Make a Change in collaborazione con UBI Banca. L’edizione 2015 si rivolge a idee innovative di impresa in ambito agroalimentare, con scopo sociale/ambientale, sviluppati in territorio nazionale italiano.

I progetti di impresa per “Make a Change – Il più bel lavoro del mondo V” dovranno essere incentrati sulla produzione, la trasformazione e/o il commercio di prodotti agricoli e dovranno essere caratterizzati da impatti positivi a livello sociale e/o ambientale, anche attraverso il ricorso alle nuove tecnologie.

A titolo esemplificativo, il Regolamento del concorso elenca le seguenti tipologie di progetto:

promozione della filiera corta come valorizzazione del Made in Italy,
utilizzo di metodologie di produzione pro-ambiente,
produzione di biomasse e/o riutilizzo di scarti a scopi energetici,
promozione della bonifica e riqualificazione di aree depresse o non utilizzate (compresi terreni confiscati alla criminalità),
inclusione di lavoratori svantaggiati,
previsione di tematiche educative, formative e culturali,
promozione di terapie riabilitative (es. Pet Therapy),
valorizzazione turistico/culturale del territorio attraverso l’agroalimentare,
accoglienza e soggiorno di bambini in età prescolare (agri-nido, agri-asilo) e di persone in difficoltà,
promozione dell’educazione ambientale e alimentare e salvaguardia della biodiversità (fattorie sociali e didattiche).

makeachange

La partecipazione è aperta a cittadini italiani e stranieri residenti in Italia (persone fisiche che intendono avviare una nuova impresa), imprese già costituite da non più di 48 mesi, imprese esistenti da oltre 48 mesi con una nuova attività da sviluppare.

Le candidature on-line sono aperte fino al 31 agosto 2015 a questo link: http://ideagiusta.makeachange.it/partecipa/

Entro il 20 settembre 2015, saranno selezionati i migliori 10 progetti che dovranno inviare eventuali approfondimenti e un video di presentazione (durata 1 minuto).

Entro il 15 ottobre, saranno invece selezionati i 5 progetti finalisti, che avranno diritto a beneficiare di un percorso di tutorship per la stesura del business plan e della presentazione finale (16 ottobre/23 novembre 2015).

L’evento finale è previsto tra novembre e dicembre 2015: i 5 finalisti presenteranno il proprio progetto davanti alla Giuria che eleggerà il vincitore di “Make a Change – Il più bel lavoro del mondo V”.

I premi in palio per il vincitore consistono in un finanziamento fino a 50.000€ (della durata massima di 60 mesi, con preammortamento facoltativo fino a 36 mesi), più un periodo di incubazione della durata di 6 mesi presso Make a Cube.
Inoltre, il vincitore avrà diritto ad un Conto Corrente Click&Go o Non profit On Line con 36 mesi a canone gratuito, supporto UBI World per il processo di internazionalizzazione, servizio di Corporate Advisory per la realizzazione del business plan e del benchmarking settoriale, supporto per la misurazione dell’impatto sociale del progetto tramite SROI (Social Return of Investment).

Per maggiori informazioni: http://ideagiusta.makeachange.it/

Napoli, 12/06/2015

UNECE Ideas for Change Award: il 14 aprile a Ginevra, le Nazioni Unite incontrano le startup

UNECE Ideas for Change Award è la prima iniziativa della Economic Commission for Europe delle Nazioni Unite dedicata alle startup: nel 2015, anno dello Sviluppo Sostenibile, le Nazioni Unite hanno infatti deciso di offrire alle nuove imprese innovative con idee progettuali finalizzate al benessere e allo sviluppo della popolazione e del pianeta un evento internazionale di incontro e confronto a Ginevra, che si terrà il 14 aprile 2015.

UNECE Ideas for Change Award: il 14 aprile a Ginevra le Nazioni Unite incontrano le startup
UNECE Ideas for Change Award: il 14 aprile a Ginevra le Nazioni Unite incontrano le startup

 

L’idea alla base del primo evento UNECE dedicato alle startup è coordinare due tipologie di esigenze molto attuali: l’Agenda 2015 delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile e la “startup revolution” che attraversa oggi l’economia globale, fornendo innovazioni che cambiano giorno per giorno la vita dei cittadini e le regole del business.

All’evento UNECE del 14 aprile 2015 parteciperanno delegati dei 56 Stati Membri delle Nazioni Unite, impegnati nel raggiungimento di obiettivi dello Sviluppo Sostenibile, che incontreranno le migliori startup e portatori di idee innovative in grado di affrontare le più attuali sfide in ambito sociale e ambientale: per partecipare all’evento, è possibile iscriversi alla call for ideas UNECE.

La call per UNECE Ideas for Change Award resterà aperta fino al 28 febbraio 2015, le iscrizioni possono essere effettuate esclusivamente on-line compilando il form disponibile qui: https://www.surveymonkey.com/r/?sm=8QaJQT5ozNNcudMDTDqE1w%3d%3d

L’iniziativa è aperta a :

1) startup, imprese e organizzazioni non-profit fondate dopo il 1° gennaio 2014;
2) team o individui che stanno pianificando il lancio di una startup o un’organizzazione non-profit;
3) team di studenti universitari e/o ricercatori interessati ad una partnership con un’azienda già esistente per lo sviluppo di un nuovo prodotto o servizio.

Tra le aree di interesse indicate da UNECE, da intendersi come esemplificative e non esaustive, figurano:

  • Forests: utilizzo innovativo degli spazi e dei prodotti forestali (compresi quelli non legnosi).
  • Housing: edilizia green, soluzioni abitative ad impatto sociale positivo, progettazione urbana sostenibile, soluzioni a basso costo per abitazioni a basso impatto energetico, etc.
  • Trade: applicazioni per il commercio, ad esempio per facilitare le transazioni internazionali o per la tracciatura elettronica dei prodotti;
  • Energy: abitudini intelligenti per il consumo energetico, fonti ad emissioni zero, smart applications per l’efficienza energetica, produzioni su piccola scala di energie rinnovabili.
  • Food: metodologie a basso costo, efficaci, ecosostenibili per la conservazione dei cibi, ad esempio di frutta e verdura.
  • Transport: sicurezza stradale e mobilità urbana intelligente.
  • Environment: ambiente, riciclaggio, misurazione degli impatti ambientali, partecipazione della popolazione al processo decisionale sui temi relativi all’ambiente.
  • Statistics: ad esempio, utilizzo dei big data per progetti di sostenibilità.

Tra i migliori progetti pervenuti entro la scadenza del 28 febbraio, una Giuria di Esperti selezionerà, assieme ai delegati dei 56 Stati Membri delle Nazioni Unite, i finalisti che saranno invitati a presentare la propria idea innovativa all’evento UNECE Ideas for Change, previsto a Ginevra il prossimo 14 aprile.

Per saperne di più su UNECE Ideas for Change Award: http://www.unece.org/ideas4change/index.html

Napoli, 20/02/2015

1 2