Loading...

Tag: sostenibilità ambientale

GrowUP: la Call for Ideas per giovani neet e per lo sviluppo delle loro idee imprenditoriali sostenibili

L’iniziativa per supportare gli aspiranti futuri imprenditori nello sviluppo di idee imprenditoriali.

Nell’ambito del progetto Resmyle, Cflc – Cooperativa Formazione Lavoro e Cooperazione Impresa Sociale, in collaborazione con la cooperativa sociale Il Laboratorio e Social Hub Genova, ha creato l’eco-incubatore GrowUP per promuovere l’integrazione sociale dei giovani e incrementarne le opportunità occupazionali attraverso la promozione dello sviluppo sostenibile.

La Call è rivolta a giovani dai 18 ai 29 anni attualmente non occupati, privi di un contratto stabile e continuativo e che non siano inseriti in un percorso formativo-scolastico.

Per partecipare alla selezione, i progetti dovranno essere ispirati ai pilastri dello sviluppo sostenibile:

  • sostenibilità ambientale;
  • sostenibilità sociale;
  • sostenibilità economica.

Coloro che verranno ammessi al percorso lavoreranno sulla propria idea di impresa attorno alla quale si comporrà un team. Il percorso è strutturato in tre moduli con diverse tematiche: team building, Sustainable Business Model Canvas (Sbmc), Business Plan, forme societarie, analisi Swot, strumenti di marketing.

Al termine del percorso una giuria selezionerà uno o al massimo due progetti sostenibili che riceveranno un contributo in denaro per avviare la propria attività di impresa da 4 mila a 8 mila euro.

Per partecipare alla Call for Ideas GrowUP, la deadline è fissata entro il 14 aprile 2022, è possibile attraverso l’inoltro di un’email a info@growupecoincubatore.it allegando il proprio curriculum vitae e una descrizione molto sintetica del progetto che si intende realizzare.

Future Farm: la Call per progetti innovativi nel settore agroalimentare

L’iniziativa per favorire l’innovazione nel settore dell’agricoltura.

Al via Future Farm la nuova Call for ideas promossa da Piacenza Expo e dagli Spazi AREA S3 ART-ER, in occasione del Forum Tomato World, evento in programma a Piacenza il 17 e il 18 febbraio 2022.

La competizione è dedicata al settore agroalimentare e prevede la selezione di progetti innovativi per favorire il trasferimento di innovazione tecnologica nel settore dell’agricoltura, dell’energia e dell’ambiente. L’obiettivo è anche quello di incentivare l’incontro tra innovatori e possibili finanziatori o imprenditori interessati, favorendo le idee imprenditoriali in cerca di partner commerciali, fornitori, finanziatori o soci.

I progetti selezionati potranno ottenere uno spazio espositivo gratuito nell’ambito della mostra convegno Tomato World in programma presso il Centro Fieristico di Piacenza Expo. È anche prevista una attività di matching con operatori professionali e imprenditori interessati ad approfondire l’iniziativa.

I soggetti interessati dovranno presentare progetti nei seguenti ambiti:

  • miglioramento della resa agricola e della sostenibilità ambientale;
  • risparmio energetico/idrico per l’azienda agricola;
  • diversificazione di attività per l’azienda agricola;
  • processi di reimpiego dei reflui e degli scarti di produzione;
  • prodotti e servizi agrometeorologici;
  • attrezzature agricole;
  • innovazione e trasferimento tecnologico settore energia & ambiente.

Per partecipare alla Call for ideas Future Farm, la deadline è fissata entro il 15 gennaio 2022, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://www.tomatoworld.it/app/contatti.jsp?nav=1&IdC=118&IdS=118&tipo_cliccato=6&tipo_padre=6&vis_menu=1

VeniSIA: l’acceleratore di progetti per la sostenibilità ambientale

Una chance unica per affrontare e progressivamente vincere le sfide della sostenibilità ambientale e sociale.

Al via la prima Call for Ideas dell’acceleratore VeniSIA – Venice Sustainability Innovation Accelerator, con il lancio di una nuova sfida e punta a diventare palcoscenico internazionale per idee imprenditoriali e soluzioni tecnologiche capaci di contribuire alla tutela dell’ambiente e all’utilizzo più efficiente delle risorse, in linea con i Sustainable Development Goals delle Nazioni Unite.

Nel particolare la Call è aperta a giovani talenti, ricercatori, startupper e innovatori residenti a Venezia e vuole contribuire a:

  • dare una nuova immagine di Venezia proiettandola nel futuro;
  • farne un polo di attrazione per giovani talenti;
  • favorire una residenzialità di qualità;
  • offrire soluzioni innovative per la lotta ai cambiamenti climatici.

Il programma di accelerazione, della durata di 7 sette mesi, vuole supportare le aziende nell’individuare, ricercatori e startupper più qualificati per realizzare i progetti di innovazione della sostenibilità.

Per partecipare alla Call for Ideas dell’acceleratore VeniSIA – Venice Sustainability Innovation Accelerator, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://www.venisia.org/it/accelerazione/

“Acqua nelle nostre mani”: la Call per la tutela dell’acqua nella coltivazione del Limone dell’Etna IGP

L’iniziativa per promuovere un uso sostenibile della risorsa idrica in ambito agricolo.

Finish, leader italiano nel mercato dei prodotti per la lavastoviglie, in collaborazione con Future Food Institute, centro di eccellenza italiano sui temi dell’innovazione agroalimentare lanciano la Call For StartupAcqua nelle nostre mani“, con lo scopo di individuare e supportare una realtà imprenditoriale nell’implementazione di un progetto di efficientamento idrico in Sicilia, nella Valle dell’Etna.

Potranno partecipare Startup innovative italiane già formate, progetti di ricerca provenienti da Università e centri di ricerca privati e pubblici e professionisti del settore agrario.

Nello specifico, i partecipanti dovranno essere legati a specifiche aree di interesse, quali:

  • Smart Farming, ovvero l’utilizzo di tecnologie utili ad ottimizzare la resa delle colture e delle risorse idriche e a sviluppare efficaci processi decisionali nell’ambito del ciclo produttivo;
  • Smart Irrigation, che include tutti i sistemi di monitoraggio per l’ottimizzazione delle risorse idriche e la pianificazione delle attività irrigue;
  • Desalinizzazione, ovvero la rimozione della frazione salina da acque di tipo marino o salmastro con lo scopo di ottenere acque a basso contenuto salino utili a irrigazione e coltura.

Articolata su 4 fasi, tra marzo e novembre, questa Challenge vedrà le Startup candidate affrontare, un processo di selezione, valutazione, implementazione e dimostrazione dei propri progetti, che verranno sottoposti all’analisi di una eterogenea giuria di esperti attivi in ambito agricolo, innovazione e sostenibilità ambientale.

Il progetto vincitore riceverà un contributo di 50.000 euro per il supporto, la comunicazione e l’implementazione della tecnologia presentata.

Per partecipare alla Call For StartupAcqua nelle nostre mani“, la deadline è fissata entro il 30 aprile 2021, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://9n7bwws2ltd.typeform.com/to/o8d98sqw

Green Start(up): LA CALL FOR STARTUP ITALIANE PER CERCARE INNOVAZIONI SOSTENIBILI

L’iniziativa scouting di Startup con cui condurre progetti di innovazione.

Al via Green Start(up) la prima Call lanciata da Procter & Gamble Italia in collaborazione con LVenture Group, venture capital italiano e acceleratore di Startup e il Women’s Forum for the Economy & Society, incentrata sulla sostenibilità ambientale.

I partecipanti potranno proporre progetti nelle seguenti aree:

  1. logistica e mobilità, per ridurre l’impatto ambientale dei processi logistici del trasporto dei prodotti e della mobilità;
  2. educazione e comunicazione al consumatore, per individuare strumenti che educhino i consumatori ad un uso responsabile dei prodotti;
  3. la fine del ciclo di vita dei prodotti, per ridurre l’impatto ambientale dei prodotti giunti a fine vita e innovare i modelli e le tecnologie di riciclo, anche per i prodotti elettronici più difficili da riciclare.

LVenture seguirà l’azienda in tutte le fasi, dalla selezione delle Startup all’implementazione dei progetti e integrazione delle soluzioni nel business. Le migliori e più in linea con i problemi proposti saranno selezionate e potranno diventare partner della multinazionale per la realizzazione di progetti pilota.

Per partecipare alla Call Green Start(up), la deadline è fissata entro il 10 maggio 2021, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://it.pg.com/green-startup-sviluppo-sostenibile/ 

Murate Idea Park: Soluzioni tecnologiche per il rilancio del settore moda in palio 20 mila euro di servizi

Idee innovative per la moda.

Al via la Murate Idea Park, la Call for fashion promossa dalla Scuola di Scienze Aziendali e Tecnologie Industriali “Piero Baldesi” di Firenze, in collaborazione con CNA Firenze e BAN Firenze – BusinessAngels.Network, con l’obiettivo di ricercare soluzioni tecnologiche e innovative per rilanciare il settore della moda.

Le idee e progetti innovativi dovranno interessare il fashion system con particolare importanza:

  • intelligenza artificiale;
  • blockchain;
  • big data;
  • augmented reality;
  • economia circolare;
  • sostenibilità ambientale.

Per i vincitori è in programma un percorso di un anno che porterà alla realizzazione del prototipo e alla prima market validation. Ogni team avrà a disposizione un budget di 5.000 euro per acquistare servizi, forniture e consulenze, in accordo con il mentor.

Per partecipare alla Call Murate idea park, la deadline è fissata entro il 31 gennaio 2021, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://gust.com/programs/mip-banforideas2

Per maggiori informazioni è possibile consultare il Regolamento al seguente link: https://murateideapark.it/callforfashion/

“Fa bene”: la call for ideas per ridurre diseguaglianze attraverso il cibo

La Call per rigenerazione di nuovo valore sociale, culturale e ambientale.

Al via la Call for ideasFa Bene“, nata dalla volontà della Fondazione Comunitaria di Agrigento e Trapani di mappare e chiamare a raccolta creatività e intelligenze collettive per migliorare il benessere delle persone, la salute e la qualità della vita delle comunità locali, attraverso lo sviluppo di iniziative di economia collaborativa che facilitino la partecipazione civile.

Nel particolare, la Fondazione intende costruire un’alleanza con soggetti del territorio impegnati in azioni di sviluppo locale con l’obiettivo di ridurre le disuguaglianze di opportunità, per favorire la ripresa inclusiva e sostenibile delle nostre comunità.

La Fondazione intende valorizzare e supportare gli Enti del Terzo settore – ETS e le aziende del settore agroalimentare locale creando delle alleanze e mettendo a loro disposizione un insieme di strumenti per aumentarne l’impatto sociale e la sostenibilità economica e ambientale.

Per questo motivo la Call for ideas vuole individuare idee ed organizzazioni che promuovono, attraverso il cibo:

  1. occasioni e luoghi di aggregazione e condivisione per aumentare la coesione sociale;
  2. inclusione socio-lavorativa dei cittadini più vulnerabili;
  3. rafforzamento di attività produttive locali sostenibili e socialmente responsabili.

La Fondazione intende, quindi, valorizzare e supportare il lavoro degli Enti del Terzo settore e delle aziende del settore agroalimentare locale promuovendo:

  • la creazione di un e-commerce etico e solidale che promuova la costruzione di economie di prossimità. Nuove alleanze commerciali e progettuali per la promozione del lavoro, soprattutto per i soggetti più vulnerabili, e dei prodotti della filiera corta locale;
  • la costituzione di gruppi di acquisto familiare per aumentare la coesione sociale delle comunità locali e la creazione di reti di supporto alle persone più vulnerabili.

Per partecipare alla Call for ideasFa Bene” non vi sono scadenze e le candidature potranno essere presentate attraverso la compilazione del formulario presente al seguente link: https://bit.ly/3jJGG73

 

RESTARTING TOGETHER: la call per favorire la ripresa mondiale

L’iniziativa globale per sostenere progetti innovativi volti a rilanciare l’economia dopo il COVID-19.

Airbus BizLab, BASF, Boston Consulting Group, CEMEX, Citi, Endeavour, IDB Lab, Microsoft for Startups, South Summit e Telefonica hanno lanciato la Call Restarting Toghether, con l’obiettivo di identificare progetti sviluppati da Startup e PMI che possano contribuire ad accelerare e stimolare la ripresa economica in modo sostenibile, mirati in particolare a migliorare l’occupazione, rivitalizzare l’ecosistema delle piccole imprese e a creare reti e meccanismi di aiuto finanziario per le situazioni di crisi.

Allo stesso modo, la sfida incoraggia i partecipanti a proporre soluzioni che creino una società più resiliente e che rafforzino la risposta delle città contro future crisi, siano esse sanitarie, economiche o relative a problemi ambientali o del cambiamento climatico.

Saranno selezionati 9 progetti che parteciperanno ad un digital Pitch day il prossimo 9 settembre, dove i partecipanti potranno presentare direttamente le loro soluzioni alle società che hanno organizzato la competizione ed in tale occasione saranno selezionati tre vincitori che avranno poi la possibilità di presentare la loro idea e visione ai leader globali delle imprese che hanno lanciato Restarting Together.

I vincitori accederanno alle risorse messe a disposizione dalle aziende organizzatrici inclusi percorsi di accelerazione e investimenti, oltre che all’esperienza e know-how di aziende leader in diversi settori.

Per partecipare alla Call Restarting Toghether, la deadline è fissata entro il 30 giugno 2020, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://restartingtogether.com/calls/restartingtogether

“IQ – I Quartieri dell’Innovazione”: due bandi del Comune di Napoli per una strategia di integrazione fra le politiche del lavoro, welfare e sviluppo

L’Assessorato alle Politiche sociali e al Lavoro del Comune di Napoli lancia un nuovo programma a sostegno di progetti di Innovazione sociale.

Al via “IQ – I Quartieri dell’Innovazione“, progetto dell’Assessorato alle Politiche Sociali e al Lavoro, realizzato dal Servizio Mercato del Lavoro e Ricerca del Comune di Napoli e finanziato dal PON Città Metropolitane 2014-2020 che mira a raccogliere e selezionare proposte progettuali da inserire in percorsi di incubazione e accompagnamento volti alla realizzazione di progetti sostenibili nell’ambito dell’innovazione sociale.

Nel particolare, i Quartieri dell’Innovazione è una chiamata alla creatività e all’innovazione che invita a mettere in campo le energie della città per attivare nuovi processi di coesione e inclusione sociale.

Il Bando è rivolto ad enti del Terzo settore e gruppi informali, ossia privati cittadini non strutturati in imprese sociali e associazioni che sono chiamati a progettare proposte capaci di generare ricadute positive di medio-lungo termine a favore dei territori e delle comunità in termini di sviluppo socio-economico con particolare attenzione ai temi dell’inclusione e della coesione sociale e dello sviluppo dell’imprenditorialità etica.

Gli ambiti di intervento sono relativi ai seguenti settori:

  • Sviluppo e welfare;
  • Arte e cultura;
  • Inclusione e coesione sociale;
  • Inserimento scolastico e lavorativo;
  • Turismo sostenibile e promozione territoriale;
  • Rigenerazione urbana;
  • Trasformazione digitale;
  • Sostenibilità e tutela dell’ambiente;
  • Imprenditorialità civica;
  • Formazione ed educazione.

È possibile accedere al percorso iQ – I Quartieri dell’Innovazione attraverso due avvisi rispettivamente rivolti a soggetti informali ed enti del terzo settore che siano in grado di disegnare e presentare nuovi servizi per la città ed i suoi abitanti.

Saranno sessanta al massimo le proposte selezionate che, dopo un primo periodo di accompagnamento per la strutturazione delle idee progettuali, avranno accesso ad una seconda fase che prevede servizi di coaching personalizzati e un incentivo economico a fondo perduto che potrà variare da un minimo di 50 mila euro a un massimo di 140 mila euro per gli enti del Terzo settore e da un minimo di 30 mila euro a un massimo di 50 mila euro per i gruppi informali.

Per partecipare al Bando “IQ – I Quartieri dell’Innovazione“, la deadline è fissata entro il 10 agosto 2020, attraverso la compilazione della documentazione presente al seguente link: http://iquartieridellinnovazione.it/avvisi/

Per maggiori informazioni è possibile consultare il Regolamento al seguente link: www.iquartieridellinnovazione.it

Alternative!: la prima call sull’innovazione frugale

La Call per raccogliere storie e idee di innovazione frugale per la ricostruzione post pandemia.

Si chiama Alternative! ed è la prima Open Call dedicata all’innovazione frugale lanciata da Figli del Mondoassociazione di promozione sociale in collaborazione con Primo Miglio – acceleratore di Startup responsabili, la Call nasce in seguito all’emergenza Covid-19 con due obiettivi:

  1. esplorare e mappare le idee frugali che, durante l’emergenza, hanno proposto soluzioni semplici ed efficaci a problemi comuni;
  2. stimolare la produzione di nuove idee frugali per la ricostruzione post emergenza.

Entrambe le categorie. ovvero storie di idee già messe in pratica durante la crisi e nuove idee per la ricostruzione, dovranno essere innovazioni frugali, caratterizzate dall’uso di poche risorse ma grande ingegno e spirito di adattamento.

In particolare, le innovazioni frugali sono soluzioni:

  • ad alto tasso di efficienza e massimo impatto;
  • a basso costo e facili da replicare;
  • durevoli nel tempo;
  • a basso impatto ambientale;
  • create per generare valore sociale condiviso all’interno della comunità.

La Call è aperta a individui, associazioni, Startup e gruppi informali residenti o domiciliati in tutto il territorio nazionale.

Le migliori storie di soluzioni frugali durante l’emergenza verranno raccontate e valorizzate attraverso campagne di comunicazione della rete promotrice della call. Le tre migliori idee di innovazione frugale per la ricostruzione verranno invece accompagnate in un percorso di incubazione e sviluppo offerto dall’incubatore Primo Miglio.

Per partecipare alla Call Alternative!, la deadline è fissata entro il 26 giugno 2020, attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://forms.gle/SPsuAJKns6JWJySf7

Per maggiori informazioni è possibile consultare il Regolamento al seguente link: https://docs.google.com/document/d/10Z1uHT52chTKROtwAzpC6ao3bIb710I36Bhus0LU8Ts/edit

 

1 2 3