Loading...

Tag: smau

Horizon 2020: la Commissione Europea presenta i primi strumenti e azioni per innovazione e PMI

La Commissione Europea ha pubblicato nei giorni scorsi la programmazione per il biennio 2014-2015 di Horizon 2020, programma quadro comunitario che riunisce i finanziamenti per il settennio 2014-2020 nell’ambito della ricerca e dell’innovazione.

Horizon 2020 prevede una dotazione finanziaria totale pari a 70,2 miliardi di euro, che saranno impiegati per coprire l’intero sistema che parte dalla ricerca (da quella di frontiera a quella finalizzata alle attività pre-commerciali) e arriva fino all’innovazione applicata alle attività di close-to-market (commercializzazione).

Il programma europeo è costruito attorno a tre pilastri, che rappresentano altrettanti temi ritenuti fondamentali e prioritari per lo sviluppo dell’Europa nei prossimi sette anni:

1. Excellent Science

Scopo di questa priorità è quello di accrescere i livelli di eccellenza a livello comunitario nel campo della ricerca scientifica, allo scopo di assicurare all’Europa una posizione competitiva ed una produttività di prim’ordine sul piano globale. Per raggiungere tali livelli, l’UE ha messo a disposizione di Excellent Science una dotazione pari a 21,6 miliardi di euro, che serviranno a migliorare le condizioni per la ricerca scientifica supportando azioni e programmi già esistenti e implementandone di nuovi.

2. Industrial Leadership

Si tratta del pilastro fondato sulla priorità di accrescere l’attrattività dell’Europa come luogo dove investire in ricerca e innovazione. Con una dotazione pari a 15,04 miliardi di euro, l’Unione Europea si accinge a portare capitali e investimenti nelle tecnologie industriali, per incentivare il potenziale di crescita delle aziende ed in particolare delle PMI innovative degli Stati Membri. Industrial Leadership si articola in tre programmi:

KETs (Key Enabling Technologies): fornisce sostegno per le tecnologie nei settori ICT, nanotecnologie, biotecnologie, ricerca spaziale, materiali avanzati, sistemi avanzati di fabbricazione.

Accesso al capitale di rischio: comprende gli strumenti finanziari per la crescita del capitale di rischio in Europa gestiti in partenariato con la BEI (European Investment Bank).

Innovazione nelle PMI: grazie ad uno strumento ad hoc, SMEs Innstrument, promuove l’innovazione per le PMI dei Paesi Membri con particolare attenzione per quelle che si affacciano al mercato internazionale.

3. Societal Challenges

Questo pilastro di Horizon 2020 mette a disposizione 26,2 miliardi di euro per una serie di attività e progetti innovativi che spaziano dalla ricerca alla commercializzazione in ambito sociale, con focus particolare su temi quali, ad esempio, salute, cambiamenti demografici e benessere; energia green; trasporti smart, sostenibili ed integrati; società innovative e sicure.

Nello specifico, la programmazione Horizon 2020 per il biennio 2014-2015 delle azioni cui possono partecipare anche le PMI si suddivide in tre tipologie di azioni:

1. Research and Innovation Actions: si tratta di attività riguardanti la ricerca finalizzata alle nuove tecnologie, ma anche all’innovazione in termini di prodotto, servizio, processo. Gli strumenti UE copriranno il 100% dei costi diretti ammissibili, e la partecipazione è riservata a gruppi formati da tre soggetti giuridici indipendenti stabiliti in tre diversi Stati Membri o nei Paesi associati (Albania, Bosnia-Erzegovina, Isole Faroe, Repubblica Ex Jugoslava di Macedonia, Islanda, Israele, Lietchenstein, Moldavia, Montenegro, Norvegia, Serbia, Svizzera e Turchia).

2. Innovation Actions: le attività comunitarie si focalizzano su progetti per nuovi prodotti, servizi o processi che apportino innovazione e miglioramenti replicabili su mercati di ampia scala. In questo caso la copertura è del 100% dei costi ammissibili per soggetti giuridici no-profit, la percentuale scende al 70% per tutti gli altri soggetti. Destinatari delle azioni saranno anche in questo caso gruppi formati da tre soggetti giuridici indipendenti stabiliti in tre diversi Stati Membri o nei Paesi associati.

3. SME Instrument: strumento specifico per le PMI innovative, destinato a singole aziende stabilite in uno degli Stati UE o dei Paesi associati, è pensato per le realtà aziendali con forte potenzialità di crescita. Copre i fabbisogni finanziari del ciclo di innovazione, suddividendosi in tre fasi secondo il seguente schema:

Fase 1 / Studio di Fattibilità: finanziamento forfait di 50.000 euro
Fase 2 / Dimostratori e replicabilità sul mercato: copertura del 70% dei costi ammissibili
Fase 3 / Commercializzazione: non prevede finanziamenti diretti, ma strumenti indiretti di sostegno come l’accesso ai servizi finanziari Horizon 2020.

Le fasi 1 e 2, inoltre, prevedono per tutti i beneficiari un servizio di “business coaching” da parte della rete Enterprise Europe Network.

Per maggiori informazioni, il comunicato stampa della Commissione Europea in italiano: http://europa.eu/rapid/press-release_IP-13-1232_it.htm

Napoli, 23/12/2013

In arrivo SMAU NAPOLI: Comprassieme di Finwin finalista al Premio Innovazione ICT Campania 2013

Comprassieme, progetto sviluppato da Finwin, tra le sette startup vincitrici della prima edizione di “VulcanicaMente: dal talento all’impresa” è tra i 16 finalisti del Premio Innovazione ICT Campania 2013, che sarà assegnato giovedì 12 dicembre in occasione di SMAU NAPOLI.

Si tratta di un progetto basato sull’offerta di servizi innovativi per la vendita e distribuzione dell’agroalimentare a filiera corta. Parole chiave di Comprassieme: Cibo genuino dal tuo contadino sono: tracciabilità, riduzione costi, fidelizzazione clientela e promozione territoriale a portata di click. Per vedere il video di presentazione di Comprassieme, il link di riferimento è http://www.youtube.com/watch?v=7Uhxg1Pw810&feature=share

Tra i finalisti del Premio Innovazione ICT Campania insieme alla nostra Finwin ritroviamo enti locali (come il Comune di San Giuseppe Vesuviano e la Provincia di Caserta), ma anche progetti riguardanti prodotti locali come Torrefazione Carbonelli (NA) e Antica Gelateria Matteo (SA).

Come già anticipato qualche settimana fa in questo post del nostro blog, Napoli ospita per la prima volta SMAU il 12 e 13 dicembre: il programma prevede premi, riconoscimenti, esposizioni, laboratori e workshop formativi con un focus particolare sull’innovazione di impresa.

Il programma di SMAU NAPOLI prevede una serie di appuntamenti destinati ad aziende, pubbliche amministrazioni, startup e centri di ricerca della Campania: segnaliamo tra questi alcuni momenti focalizzati su temi di particolare interesse per startup e innovatori.

Innanzitutto la consegna del già citato Premio Innovazione ICT Campania, che si terrà nella mattinata di giovedì 12 (ore 10:30 – Sala 1).
Sempre giovedì, alle 11:00 (in Arena Retail), Startupbusiness presenta “Speedpitching: 90 secondi per conoscere l’innovazione che serve alla tua impresa”. Un evento in cui Emil Abirashid presenta a imprenditori, manager e investitori le grandi opportunità degli acceleratori di impresa (l’appuntamento sarà ripetuto anche venerdì).

La giornata di venerdì 13 si apre invece con un workshop formativo a cura della Regione Campania sul tema “La Campania della Ricerca, dello sviluppo tecnologico e dell’ innovazione” (ore 9:30 in Sala 1) durante il quale saranno presentati i distretti tecnologici campani ed il sistema regionale della ricerca, dell’innovazione e dello sviluppo tecnologico.

Altro tema interessante per startuppers sarà affrontato alle ore 16:00 (Arena Marketing Digitale), con il workshop a cura di IWA dal titolo “Il crowdfunding: investire e finanziare l’impresa tramite internet”.

SMAU NAPOLI si conclude con l’assegnazione (venerdì a partire dalle 14:30) degli altri tre premi previsti per l’evento:
– Premio Smart City;
– Premio e-Government;
– Premio Lamarck Giovani Confindustria – SMAU.

Per l’elenco completo dei workshop business: http://www.smau.it/napoli13/schedules/?types=workshop-business

Per l’elenco completo dei workshop formativi: http://www.smau.it/napoli13/schedules/?types=workshop-formativo&page=1

Napoli, 10/12/2013

Startup a SMAU Napoli: candidature entro il 20 novembre

Come anticipato qualche giorno fa in questo post del nostro blog, il 12 e 13 dicembre 2013 il capoluogo partenopeo ospiterà per la prima volta SMAU, l’evento nazionale dedicato all’innovazione e all’utilizzo delle tecnologie digitali nelle imprese: l’edizione napoletana dell’evento prevede un focus particolare sui distretti industriali regionali.

Dopo la chiusura delle candidature per il Premio Innovazione ICT Campania, un’altra scadenza importante per le startup del Mezzogiorno: entro il 20 novembre è infatti possibile inviare la propria candidatura per partecipare gratuitamente allo SMAU Napoli.

Per partecipare alle selezioni ed ottenere uno stand gratuito, è sufficiente compilare il form disponibile al seguente link: http://www.smau.it/inquiry/questionnaire/candidatura-startup/ selezionando la tappa di interesse.

Dopo l’ultimo evento del 2013 a Napoli, infatti, SMAU sarà presente nel 2014 a Roma, Torino, Firenze, Bari, Padova, Bologna e Milano.

Napoli, 18/11/2013

 

Innovazione e tecnologie digitali: a SMAU Napoli, il Premio Innovazione Campania ICT

Entro il 13 novembre 2013 è possibile inviare le candidature per partecipare al Premio Innovazione ICT Campania, dedicato a progetti che prevedono l’utilizzo di tecnologie digitali (già realizzati o in fase di realizzazione), proposti da aziende ed enti pubblici della Campania e delle regioni limitrofe.

Il Premio nasce nell’ambito di SMAU Napoli, evento che si terrà per la prima volta nel capoluogo campano il 12 e 13 dicembre (qui, il nostro approfondimento), allo scopo di valorizzare le best practices di aziende ed enti pubblici campani e delle regioni del Mezzogiorno che sono riusciti ad innovare e migliorare il proprio business ricorrendo alle tecnologie digitali. Attraverso il Premio Innovazione Campania ICT, SMAU vuole condividere le eccellenze delle regioni coinvolte per innescare un circolo virtuoso e portare a conoscenza delle imprese, in particolare delle PMI, i possibili benefici in termini di competitività che derivano dall’adozione delle tecnologie digitali nel business.

Le aree tematiche di riferimento del Premio Innovazione ICT Campania sono: Architetture IT, Big Data e Business Analytics, Business Intelligence e CRM, eCommerce, Fatturazione elettronica e dematerializzazione, Information security, Marketing Digitale, Mobile&Wireless, Sistemi Gestionali Integrati, Smart Working e sistemi di comunicazione avanzata, Social Commerce.

Per partecipare al Premio Innovazione Campania ICT è necessario compilare il form di iscrizione al seguente link: http://www.smau.it/napoli13/inquiry/innovation_prize/

Napoli, 11/11/2013

SMAU NAPOLI: a dicembre la prima edizione con un focus sui Distretti Tecnologici

Per la prima volta, arriva a Napoli l’evento nazionale dedicato all’innovazione e alle tecnologie digitali per le imprese: il 12 e 13 dicembre si terrà nel capoluogo partenopeo SMAU NAPOLI. L’annuncio è stato dato nei giorni scorsi durante SMAU MILANO da Guido Trombetti, assessore regionale alla ricerca scientifica, presente all’edizione 2013 dell’evento milanese per presentare i neonati Distretti Tecnologici della Regione Campania.

Come affermato dallo stesso Trombetti al convegno inaugurale dell’evento milanese, SMAU NAPOLIrappresenta una opportunità importante per il nostro sistema di ricerca. La Campania ha una straordinaria capacità di produrre conoscenze e competenze di qualità. Tracciare percorsi virtuosi per facilitare e valorizzare lo sviluppo delle relazioni commerciali tra la domanda di innovazione proveniente dal mondo delle imprese e l’offerta di innovazione sviluppata dalle Università e dai centri di ricerca è una priorità“.

SMAU NAPOLI sarà l’occasione per ospitare i protagonisti più importanti dell’ecosistema mondiale delle tecnologie digitali e non solo: l’evento sarà concepito allo scopo di far incontrare startup, centri di ricerca, imprese del settore ICT e finanziatori pubblici e privati per le imprese.

L’idea di base è quella di consentire all’imprenditore di avere una panoramica completa sul mondo dell’innovazione, per consentire alle imprese di “trovare la giusta spinta per evolversi e innovare la propria impresa“, come spiegato dall’amministratore delegato di SMAU Pierantonio Macola.

Ampio spazio durante SMAU NAPOLI sarà destinato al mondo della ricerca industriale (con un’area dedicata che durante l’evento sarà denominata Campania Next), dove saranno presentati i sei distretti regionali:

STRESS: Distretto tecnologico Sviluppo Tecnologie e Ricerca per l’Edilizia sismicamente Sicura ed ecoSostenibile, nato allo scopo di favorire la collaborazione tra imprese, università e centri di ricerca del territorio regionale campano in ambito ricerca & sviluppo nel settore delle costruzioni sostenibili.

BIOSCIENCE: Distretto tecnologico per le biotecnologie, comprende 91 imprese del territorio regionale attive nel campo delle biotecnologie e della salute dell’uomo. Particolarmente attivo nel sostegno alle nuove imprese biotech e del settore agroalimentare.

D.A.C.: Distretto tecnologico Aerospaziale, è costituito da 30 soggetti tra i quali figurano grandi aziende, PMI e centri di ricerca. L’attività del D.A.C. ha portato alla presentazione di uno studio di fattibilità già approvato dal MIUR con 11 programmi strategici e circa 145 milioni di euro di investimenti per i prossimi tre anni.

DATABENC: Distretto ad Alta TecnologiA per i BENi Culturali, si occupa della tutela e della valorizzazione del patrimonio culturale in Campania attraverso l’innovazione, la ricerca e lo sviluppo di tecnologie con un focus particolare sulla fruizione sostenibile della cultura.

SMART POWER SYSTEM: Distretto tecnologico per le energie rinnovabili, opera in una serie di ambiti di intervento afferenti alla competitività, lo sviluppo e il trasferimento di conoscenze in materia di reti elettriche intelligenti. Tra gli ambiti in questione, ricordiamo Smart Grid, Fonti rinnovabili, Geotermia, Risparmio energetico e sostenibilità ambientale.

DISTECTRA: DIStretto ad Alta TECnologia TRAsporti di Superficie, si adopera per l’aumento della competitività delle imprese e per l’attrazione di nuovi investimenti nei settori automotive, ferroviario e logistica. Particolare attenzione è riservata alla ricerca & sviluppo, alla crescita delle PMI e al sostegno alla nascita di nuove imprese nei settori di riferimento.

Oltre al tema dei Distretti Industriali, il programma di SMAU NAPOLI prevede oltre 70 workshop su temi fondamentali per imprenditori e startuppers, oltre ad una serie di premi come il Premio Innovazione ICT Campania e il Premio Smart City.

Per maggiori informazioni, qui la pagina dedicata all’argomento dal Portale della Regione Campania.
Napoli, 29/10/2013

SMAU Business 2013: tecnologie digitali, ricerca e innovazione

Appuntamento il 20 e 21 Marzo 2013 presso il Padiglione 3 della Nuova Fiera di Roma per la tappa dello SMAU Business 2013, il Salone Italiano dell’Informatica e delle nuove tecnologie per il quale sono attesi quest’anno oltre 5000 visitatori. I riflettori sono puntati su tre elementi fondamentali: le tecnologie digitali, la ricerca e l’innovazione, per favorire il cambiamento culturale necessario alla crescita delle imprese. Un format collaudato, basato sulla condivisione di conoscenze ed esperienze tra imprese operanti nel settore, professionisti ICT, startup e pubblica amministrazione, allo scopo di garantire nuova linfa vitale al tessuto produttivo italiano.

Le aziende già operanti sul mercato potranno conoscere le novità e avvalersi delle consulenze business proposte da aziende e vendor ICT del calibro di Cisco, Fujitsu, Intel, Microsoft, SAP, Aruba e tanti altri.

Le Startup potranno invece beneficiare dell’iniziativa “Percorsi dell’Innovazione – dall’Idea al Business“. Si tratta di una vetrina qualificata dedicata ai rappresentanti del “genio made in Italy” dove verrà offerta la possibilità di presentare progetti e prototipi all’avanguardia ed entrare in contatto con potenziali finanziatori e business angels. Di grande importanza anche i premi che saranno assegnati nel corso della due giorni: primo fra tutti il Premio Lamarck, realizzato dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria e da SMAU, è dedicato proprio alle Startup che hanno saputo ideare e sviluppare nuovi progetti, in qualsiasi settore, adattandosi alle mutate condizioni ambientali.

Tra gli altri premi, ricordiamo SmartCityRoma, che offre un riconoscimento ai progetti più innovativi del Centro Italia in tema di smatr cities, il Mob App Awards, dedicato alle migliori applicazioni per Smartphone e tablet, e la quarta edizione del Premio Innovazione ICT, promosso dall’Osservatorio SMAU – School of Management del Politecnico di Milano e destinato alle imprese che si sono distinte nello sviluppo delle tecnologie digitali.

Molti gli appuntamenti e i workshop di grande su temi di grande interesse, tra cui spiccano il laboratorio “Cloud & ICT as a Service” e il laboratorio “Smart Working“.

COME PARTECIPARE Bisogna pre-registrarsi compilando il form: si riceverà una mail di conferma da stampare e presentare all’ingresso della fiera per ottenere un pass gratuito. La registrazione al portale consente di costruire la propria agenda personalizzata, selezionando in anticipo workshop e stand da visitare, costruendo il proprio percorso sulla base dei propri interessi e della propria attività.

 

1 2 3