Loading...

Tag: musei

Smart Contact Tourism: la call per soluzioni touchless per il rilancio del turismo in prospettiva next normal in palio montepremi fino a 100k

La Call per rilanciare un turismo più resiliente e sostenibile.

Al via Smart Contact Tourism il programma promosso da Invitalia in collaborazione con il MiBACT è alla ricerca di idee e progetti rivolti a chi vuole fruire in sicurezza del territorio, delle destinazioni e degli spazi, a chi vuole vivere il viaggio con leggerezza, in ogni fase dell’esperienza turistica, a chi vuole sentire la vicinanza con i luoghi e le persone, anche senza contatto fisico.

Alcuni degli ambiti sui quali i partecipanti possono offrire soluzioni sono:‬

  • Applicazioni e servizi che consentano di gestire la fruizione di musei, attrattori culturali, trasporti, soluzioni di alloggio e ristorazione in modo intelligente e in assenza di contatti fisici;
  • Prodotti, soluzioni tecnologiche e infrastrutture per la conversione dei servizi turistici in chiave contactless;
  • Esperienze alternative, che adattano l’offerta turistica classica in ottica next normal.

Invitalia selezionerà le migliori 20 proposte che parteciperanno all’Accelerathon, che si svolgerà online il 24 e ‪25 marzo ‪2021. Qui, durante una full immersion di 36 ore, grazie al supporto di mentor e tutor, le Startup potranno “accelerare” la propria idea di business e preparare un pitch da presentare alla giuria.

I migliori 10 progetti saranno premiati con un contributo in denaro di 20.000 euro ciascuno, a cui si aggiungono i servizi di accompagnamento forniti da Invitalia.‬‬‬‬

Per partecipare alla Call Smart Contact Tourism, la deadline è fissata entro le ore 12:00 dell’8 marzo 2021, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://bit.ly/2O2BZuZ

L’Arte che accoglie: Fondazione TIM lancia la call sull’inclusione museale con premi fino a 300 mila euro

La Call per l’inclusione nei musei attraverso l’utilizzo di tecnologie innovative.

Fondazione TIM, nell’ambito dell’area di intervento “Patrimonio Storico Artistico”, lancia la Calll’Arte che accoglie“, per andare incontro a tutte le persone con difficoltà sensoriali e percettive, in particolare persone sorde e cieche, sordomute e pluriminorate psicosensoriali.

In particolare, la Call mira alla realizzazione di soluzioni basate su tecnologie innovative, accessibili, efficaci ed efficienti al fine di rendere fruibili a tutti le opere d’arte all’interno dei musei.
L’obiettivo è quello di individuare un modello tecnologico scalabile e replicabile da diffondere nei musei italiani per consentire un abbattimento significativo delle barriere percettive e sensoriali e psico-cognitive, scegliendo un approccio “Design for all“, cioè una tipologia di progettazione in grado di ideare strumenti di fruizione adatti a tutti sulla base dei sette principi di Universal Design:

  1. Equità: utilizzabile da chiunque;
  2. Flessibilità: adattabile a diverse abilità;
  3. Semplicità : semplice e intuitivo utilizzabile in modo facile da capire;
  4. Percettibilità: in grado di trasmettere le effettive informazioni sensoriali;
  5. Tolleranza all’errore: in grado di minimizzare i rischi o azioni non volute;
  6. Contenimento dello sforzo fisico: utilizzabile con minima fatica;
  7. Misure e spazi sufficienti: in grado di renderlo spazio idoneo per l’accesso e l’uso
    utilizzino tecnologie innovative, quali:
  • Algoritmi di intelligenza artificiale;
  • Tecnologie immersive;
  •  Stampa 3 D;
  • Vocal search/sistemi vocali;
  • Augmented and Virtual Reality;
  • Percorsi multisensoriali e tattili.

Per partecipare alla CallL’Arte che accoglie“, la deadline è fissata entro le ore 13:00 del 3 settembre 2019, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: http://fondazionetim.it/user/login?destination=/form/bandi%3Fsource_entity_type%3Dnode%26source_entity_id%3D728

Per avere maggiori informazioni sulla Call è possibile consultare il Regolamento al seguente link: http://fondazionetim.it/sites/default/files/files/2019-06/bando_arte-che-accoglie_3.pdf