Loading...

Tag: imprese sociali

“Una Buona Idea”: la Call for Ideas per il contrasto all’odio online

La Call che aiuta il terzo settore avviare una propria campagna di crowdfunding.

Al via la CallUna Buona Idea“, l’iniziativa nata dalla collaborazione tra il Web Marketing Festival e Chi Odia Paga per sostenere le associazioni italiane che propongono progetti di educazione, sensibilizzazione o contrasto all’odio online.

La Call è aperta ad:

  • associazioni;
  • cooperative;
  • imprese sociali;
  • enti che hanno progetti di prevenzione, sensibilizzazione ed educazione volti al contrasto di qualsiasi forma d’odio online.

I migliori progetti candidati saranno valutati da una giuria d’eccellenza del mondo ONP: il vincitore verrà premiato sul Mainstage del WMF – il 26 giugno al Palacongressi di Rimini – e sarà inserito nella campagna di crowdfunding sul sito di Chi Odia Paga – attiva dal 1 al 30 settembre 2021 – per raccogliere i fondi necessari allo sviluppo del progetto.

Per partecipare alla CallUna Buona Idea“, la deadline è fissata entro il 30 aprile 2021, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://www.webmarketingfestival.it/call/una-buona-idea/#form-cop

Per maggiori informazioni è possibile consultare il Regolamento al seguente link: https://crowdfunding.chiodiapaga.it/regolamento-una-buona-idea/

Expo 2020 Dubai: la Call for Proposals per soluzioni innovative alla crisi sanitaria

La Call alla ricerca delle Best Practice di sviluppo post-Covid.

Expo 2020 Dubai ha lanciato la Call InternazionaleGlobal Best Practice Programme” per individuare progetti e soluzioni per affrontare ed uscire dall’emergenza sanitaria mondiale. L’iniziativa mira a promuovere le migliori pratiche nazionali a sostegno del recupero dagli effetti della pandemia attualmente in corso, affinché siano valorizzate e replicate su scala globale.

Possono presentare la propria candidatura:

  • singoli individui;
  • ONG;
  • Fondazioni;
  • imprese sociali;
  • cooperative;
  • Startup;
  • operatori sanitari;
  • imprese;
  • governi;
  • organizzazioni internazionali.

I temi oggetto della selezione riguardano cinque aree strategiche:

  1. salute e benessere, ovvero le soluzioni innovative sull’erogazione di assistenza sanitaria integrata e meccanismi sanitari mobili;
  2. acqua e misure igienico-sanitarie;
  3. istruzione e nuove competenze multidisciplinari;
  4. lavoro, ovvero le proposte dovranno identificare soluzioni che supportano la creazione di nuove imprese, promuovono opportunità di lavoro e reddito, maggiore inclusione delle donne e un migliore accesso al mercato;
  5. digitalizzazione e intelligenza artificiale (AI); robotica e Internet of Things (IoT); telerilevamento e tecnologia geospaziale al servizio del climate change; App di tracciamento e tracciabilità per Covid-19 etc.

Saranno premiate soluzioni semplici, ma di grande impatto, volte al raggiungimento degli obiettivi fissati con l’Agenda Onu 2030. In altre parole, sarà data visibilità e rilievo ai progetti che si propongono di fornire risposte concrete alle più grandi sfide attuali dell’umanità.

Per partecipare alla Call for Proposals Global Best Practice Programme, la deadline è fissata entro il 31 dicembre 2020, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://bp.expo2020dubai.com/

Action for 5G: la call for startup per potenziare e sviluppare la tecnologia 5G in palio 2,5 milioni di euro

La Call per lo sviluppo del 5G in Italia.

Al via la quarta edizione di “Action for 5G” la Call di Vodafone Italia in collaborazione con PoliHub, l’Innovation Park & Startup Accelerator del Politecnico di Milano gestito dalla Fondazione Politecnico per progetti innovativi legati alla rete di nuova generazione. Nel particolare, la Call indirizzata a Startup, PMI e imprese sociali, riguarda innovazioni nei settori:

  • Education;
  • Energy;
  • Entertainment & Gaming;
  • Healthcare;
  • Industry 4.0;
  • Mobility & Transport;
  • Retail;
  • Safety & Security;
  • Tourism;
  • Wellbeing & Sport Tech.

I progetti presentati dovranno utilizzare e valorizzare almeno una delle caratteristiche distintive del 5G:

  • velocità di connessione fino a 10 Gigabit al secondo;
  • latenza sotto i 10 millisecondi;
  • elevata densità di connessioni.

I progetti che accederanno alla fase di “Sviluppo Prototipo in 5G“, della durata di quattro mesi, nella quale riceveranno fino a 100.000 euro per lo sviluppo del primo prototipo funzionante in 5G. I migliori progetti per le categorie In Kind e Seed Capital entreranno nell’ultima fase di “Sviluppo Prodotto in 5G” con l’obiettivo di finalizzare la soluzione e portare in campo i primi trial commerciali.

Per partecipare alla Call Action for 5G, la deadline è fissata entro il 1 febbraio 2021, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://www.vodafone5g.it/login.php

Agro-Social: la call per finanziare progetti di agricoltura sociale di valore capaci di coniugare sostenibilità e innovazione in palio premi fino a 70 mila euro

L’iniziativa per valorizzare la creatività e l’imprenditorialità delle piccole realtà che lavorano a stretto contatto con il territorio e le comunità locali.

Al via “Agro-Social: seminiamo valore” – il nuovo programma di Confagricoltura, in collaborazione con JTI ItaliaJapan Tobacco International, che mette al centro l’agricoltura e le aziende agricole, con l’obiettivo di favorire lo sviluppo di attività imprenditoriali di crescita sostenibile dei territori, incentivando progetti di inserimento sociale e lavorativo dei soggetti più deboli.

La Call è rivolta non solo alle aziende agricole, ma anche ad imprese sociali, fondazioni, Startup innovative e soggetti interessati all’agricoltura sociale, per offrire sempre maggiori opportunità alle iniziative capaci di creare nuovi modelli di sviluppo nelle comunità rurali locali.

Nel particolare, la Call premierà, rispettivamente con 40.000 mila e 30.000 mila euro, due progetti capaci di coniugare sostenibilità e innovazione in quattro regioni:

  1. Veneto;
  2. Toscana;
  3. Umbria;
  4. Campania.

Per partecipare alla CallAgro-Social: seminiamo valore, la deadline è fissata entro l’11 settembre 2020, è possibile attraverso la compilazione della modulistica al seguente link: https://www.coltiviamoagricolturasociale.it/agro-social/modulistica/

 

BetterwithPets: il premio sull’innovazione degli animali mette in palio120 mila franchi

Il Premio a supporto degli imprenditori sociali e giovani innovatori, che siano portatori di iniziative che valorizzano lo straordinario legame esistente tra animali da compagnia e le persone che li amano.

Purina, azienda nota nel settore PetCare, in collaborazione con Ashoka, pioniera nel campo dell’imprenditorialità sociale, dà il via alla seconda edizione del Premio BetterwithPets, l’iniziativa con l’obiettivo di valorizzare i progetti che migliorano la vita degli animali da compagnia.

Per questa seconda edizione verranno presi in considerazione non solo i progetti innovativi, già implementati o in fase sperimentale, ma anche le idee in via di sviluppo da parte di giovani tra i 18 e i 25 anni di età che dimostreranno di avere forti potenzialità in termini di impatto sociale.

Possono partecipare al Premio BetterwithPets:

  • le imprese sociali e commerciali;
  • enti e associazioni non profit;
  • organizzazioni;
  • giovani innovatori di tutta l’area EMENA: Europa, Medio Oriente e Nord Africa.

I candidati al Premio Purina BetterwithPets avranno l’opportunità di vincere un totale di 120 mila franchi svizzeri di cui:

  • 100 mila andranno ai progetti già avviati o in fase sperimentale,
  • 20 mila premieranno un’idea innovativa dall’alto potenziale in modo da supportarne la fase di lancio.

Oltre al premio economico, i finalisti potranno accedere a un programma di accelerazione per Startup, mentre i giovani finalisti dalle idee più innovative parteciperanno a un laboratorio di co-creazione. Due percorsi di sviluppo specificatamente studiati per rafforzare e accrescere il potenziale delle idee e dei progetti più promettenti.

I primi 10 finalisti saranno invitati a partecipare al Purina BetterwithPets Forum, che si terrà in Francia il 3 e 4 giugno 2020, quando saranno annunciati i vincitori.

Per partecipare al Premio Purina BetterwithPets, la deadline è fissata entro il 28 gennaio 2020, attraverso la compilazione del form al seguente link: https://network.changemakers.com/challenge/purinabetterwithpetsprize/entry

Action for 5G: la call di Vodafone Italia per lo sviluppo del 5G con finanziamenti fino a 2,5k

La Call che punta sul 5G per lo sviluppo dell’innovazione digitale.

Action for 5G, l’iniziativa promossa da Vodafone Italia S.p.A – in collaborazione con PoliHub – incubatore del Politecnico di Milano e gestito dalla Fondazione Politecnico di Milano -, dedicato alle Startup, piccole e medie imprese e imprese sociali che vogliono contribuire con le loro idee innovative allo sviluppo del 5G in Italia.

Nel particolare, l’obiettivo della Call Action for 5G è quello di stimolare e supportare la nascita di progetti innovativi che individuino nel 5G il fattore abilitante distintivo e più in generale di:

  • incidere sullo sviluppo dell’ecosistema 5G, tecnologico e produttivo;
  • contribuire a definire gli standard futuri della nuova tecnologia;
  • favorire la diffusione di conoscenze e competenze che consentano la massima fruizione delle potenzialità delle reti di nuova generazione;
  • essere da stimolo alla creatività nello sviluppo di servizi e applicazioni che massimizzino l’impatto sociale, economico e ambientale della trasformazione digitale;
  • rendere l’infrastruttura di comunicazioni il nuovo substrato fortemente integrato e
    plasmato sul territorio locale.

La Call Action for 5G premia progetti, soluzioni e innovazioni particolarmente sinergici con la strategia di Vodafone Italia e con lo sviluppo dei settori considerati prioritari come:

  • automotive;
  • education;
  • energy e smart grid;
  • entertainment e gaming;
  • healthcare;
  • logistics;
  • retail e manufacturing;
  • surveillance e security;
  • tourism;
  • wellbeing e sport tech.

I progetti, dovranno utilizzare almeno una delle caratteristiche distintive del 5G come:

  • velocità di connessione fino a 10 Gigabit al secondo;
  • latenza sotto i 10 millisecondi;
  • elevata densità di connessioni.

Vodafone Italia mette a disposizione fino a 1 milione di euro per ciascun progetto selezionato per un totale di 2,5 milioni di euro di investimento complessivo, offrendo consulenza tecnico-progettuale sul 5G. Inoltre, offre l’accesso all’Open Lab di Vodafone Italia, al Campus Open Lab del Politecnico di Milano e agli spazi del Polihub dove sono state installate stazioni radio base 5G così da consentire, in tutti e tre i laboratori, lo sviluppo e il test in 5G dei prototipi ideati.

Per partecipare alla Call Action for 5G, la deadline è fissata entro il 3 febbraio 2020, sarà possibile sottoscrivere la candidatura attraverso la compilazione del form al seguente link: https://www.vodafone5g.it/login.php

Per maggiori informazioni è possibile consultare il Regolamento al seguente link: https://www.vodafone5g.it/pdf/regolamento-actionfor5g-2020.pdf

Action for 5G: Vodafone stanzia 2,5 MLN di euro per startup e imprese

Vodafone Italia presenta Action for 5G, un’iniziativa a a sostegno dello sviluppo di progetti innovativi incentrate sulla tecnologia del 5G come fattore abilitante distintivo

Action for 5G è un’iniziativa promossa da Vodafone Italia S.p.A., realizzata in collaborazione con PoliHub, incubatore del Politecnico di Milano e gestito dalla Fondazione Politecnico di Milano.
L’obiettivo della call for ideas è quello di stimolare e supportare la nascita di progetti innovativi che individuino nel 5G il fattore abilitante distintivo, nel particolare di:

  • incidere sullo sviluppo dell’ecosistema 5G, tecnologico e produttivo, preparando il terreno per la fase commerciale;
  • contribuire a definire gli standard futuri della nuova tecnologia;
  •  favorire la diffusione di conoscenze e competenze che consentano la massima fruizione delle potenzialità delle reti di nuova generazione;
  • essere da stimolo alla creatività nello sviluppo di servizi e applicazioni che massimizzino l’impatto sociale, economico e ambientale della trasformazione digitale;
  •  rendere l’infrastruttura di comunicazioni il nuovo substrato fortemente integrato e plasmato sul territorio locale.

La call Action 4G offre finanziamenti e consulenza tecnico-progettuale sul 5G per lo sviluppo dei progetti presentati e l’accesso all’Open Lab di Vodafone Italia, al Campus Open Lab del Politecnico di Milano e agli spazi del Polihub dove sono state installate stazioni radio base 5G così da consentire, in tutti e tre i laboratori, lo sviluppo e il test in 5G dei prototipi ideati.

Vodafone Italia metterà a disposizione fino a 1 Milione di Euro per ciascun progetto selezionato per un totale di 2,5 Milioni di Euro di investimento complessivo.

Il Bando si rivolge ai soggetti che sono in possesso dei seguenti requisiti:

  • Startup già costituite con solide metriche (es. fatturato, clienti) e team formati e dedicati;
  • Piccole e Medie Imprese – PMI – con asset, risorse e team dedicati al progetto presentato;
  • Imprese Sociali operanti nei settori considerati a utilità sociale con asset, risorse e team dedicati al progetto presentato.

I progetti dovranno essere caratterizzati da almeno uno dei Fattori 5G e potranno trovarsi in uno dei seguenti stadi di maturità:

1. “Ready to market” ovvero con un prodotto/servizio già commercializzato o pronto ad entrare sul mercato con l’utilizzo delle tecnologie attuali e per il quale il 5G migliora notevolmente le funzionalità esistenti e/o ne abilita di nuove e/o apre nuovi segmenti di mercato
2. “Prototipo validato” dove esiste un prototipo funzionante, testato e validato sul mercato con l’utilizzo delle tecnologie attuali e per il quale il 5G migliora notevolmente le funzionalità esistenti e/o ne abilita di nuove e/o apre nuovi segmenti di mercato.

Il Bando è strutturato per fasi e prevede l’erogazione di finanziamenti e risorse “In kind” a supporto dello sviluppo dei progetti delle sole startup e imprese che superano le fasi di selezione:

  • I progetti preselezionati che accedono alla fase di “Progettazione in 5G” riceveranno risorse “in kind” e/o un primo finanziamento in cash fino a 50.000 € a progetto con il quale finalizzare l’integrazione del proprio prodotto/servizio con il 5G e sviluppare una demo esplicativa della soluzione per la presentazione al Board;
  • I progetti finalisti che accedono alla Fase di “Sviluppo e Test in Lab” potranno usufruire dell’infrastruttura sperimentale 5G di Vodafone Italia, spazi di lavoro e laboratori di test e riceveranno un secondo finanziamento in cash fino a 150.000 € a progetto per poter sperimentare il nuovo prodotto/servizio, apportare i necessari fine-tuning, realizzare un primo prototipo funzionante e validato sul mercato ottimizzandone l’integrazione con la rete e l’architettura 5G;
  • I progetti vincitori riceveranno fino a 1.000.000 € a progetto in cash e/o “In kind” a supporto della finalizzazione dello sviluppo del prodotto e del lancio commerciale sul mercato sulla base del piano di spesa presentato al Board e nel rispetto delle relative milestone.

Per partecipare alla CallAction for 5G” bisogna presentare la candidatura dei progetti entro le ore 17:00 del 31 gennaio 2019 sul sito web dedicato all’iniziativa:  www.actionfor5g.it

Per tutti i dettagli relativi al presente Bando si rimanda alla lettura del Regolamento disponibile qui: https://www.vodafone5g.it/Regolamento_Actionfor5G_2.pdf

A New Social Wave: premi in denaro e percorsi di incubazione in Trentino per progetti di innovazione sociale

Il sistema delle cooperative sociali trentine Con.Solida, assieme a Trentino Social Tank, Iris Network e Fondazione Italiana Accenture ha lanciato, attraverso la piattaforma IdeaTRE60, il Concorso “A New Social Wave – Rigenerare Innovare Crescere”: si tratta di un’iniziativa finalizzata alla selezione e premiazione delle migliori idee progettuali in grado di aumentare l’efficacia e l’impatto delle imprese sociali.

I progetti per A New Social Wave dovranno essere incentrati sugli elementi costitutivi delle imprese sociali, e in particolare dovranno essere in grado di migliorare i seguenti aspetti:

produzione continuativa ed economicamente sostenibile di beni e servizi;
realizzazione di risultati sociali positvi e misurabili, a favore delle comunità locali e in particolare delle persone fragili;
gestione dell’organizzazione secondo principi di partecipazione e inclusione;
promozione di processi di innovazione.

Per A New Social Wave, gli organizzatori hanno ideato tre temi fondamentali:

1) INSPIRE: innovazioni di prodotto che affrontano fenomeni di vulnerabilità e nuovi rischi sociali, con particolare riferimento agli ambiti salute e transizione scuola-lavoro.

2) ENGAGE: soluzioni innovative che favoriscono il coinvolgimento attivo degli stakeholders delle imprese sociali (comunità locali, lavoratori, volontari, beneficiari dei servizi, enti e istituzioni).

3) MODELS & TOOLS: strumenti che possono migliorare l’efficienza e l’efficacia nella produzione di valore sociale.

idea_360

Il Concorso è destinato a giovani cittadini italiani under 35: la partecipazione è aperta a persone fisiche e a team (composti da massimo 5 membri, di cui almeno il capogruppo abbia età inferiore a 35 anni).

Per partecipare a A New Social Wave occorre compilare il form di partecipazione on-line disponibile attraverso la procedura raggiungibile al seguente link: http://anewsocialwave.ideatre60.it/
La deadline per inviare le candidature e i progetti è fissata alle ore 17:00 del 17 luglio 2015.

Tra il 18 luglio e il 7 agosto 2015, si apre la fase di votazione delle candidature da parte della Giuria on-line, composta dagli esperti elencati all’art. 11 del Regolamento.

Il 10 settembre 2015 saranno proclamati i tre progetti vincitori, nel corso della XIII edizione del Workshop sull’impresa sociale organizzato a cura di Iris Network a Riva del Garda (TN).

Il premio previsto per i tre vincitori di A New Social Wave consiste in un contributo economico e un percorso di incubazione presso Trentino Social Tank:

PREMI IN DENARO: 1° classificato 4.500€, 2° classificato 2.500€, 3° classificato 1.500€

PERCORSO DI INCUBAZIONE: in modalità coworking, si svolgerà presso Trentino Social Tank tra ottobre e dicembre 2015 con formazione, mentorship e tutoraggio personalizzati.

Infine, nel mese di gennaio 2016, i tre vincitori parteciperanno ad un incontro pubblico con le cooperative sociali del consorzio Con.Solida durante il quale potranno presentare il proprio progetto finale.

Per maggiori informazioni: http://anewsocialwave.ideatre60.it/

Napoli, 11/06/2015

Torna il Social Change Weekend: dal 27 al 29/03 a Napoli, la startup competition per l’innovazione sociale

Dal 27 al 29 marzo torna a Napoli con la sua quarta edizione il Social Change Weekend, l’iniziativa della cooperativa Project Ahead dedicata all’innovazione e al cambiamento sociale.

Il Social Change Weekend è una vera e propria startup competition, ideata per selezionare le migliori idee e sostenere la creazione di imprese economicamente sostenibili ad impatto sociale, aperta a chiunque abbia un’idea di business da realizzare o le competenze per entrare a far parte di un team.

La tre giorni del #SCWNapoli sarà ospitata nella sede della Fondazione Quartieri Spagnoli FOQUS presso l’ex Istituto Montecalvario: il focus sarà quello della creazione di nuove imprese sociali basate sull’utilizzo delle nuove tecnologie e del web, in un’ottica di sostenibilità sociale ed economica.

L’appuntamento di venerdì è aperto al pubblico, e vede in Programma una Tavola Rotonda dedicata al tema “Il Terzo Settore cambierà la società o la società cambierà il Terzo Settore?”: tra gli interventi, segnaliamo quello dell’Assessore al Lavoro e alle Attività Produttive del Comune di Napoli Enrico Panini, dell’Assessore alle Politiche Giovanili, all’Innovazione e alla Creatività del Comune di Napoli Alessandra Clemente e quello di Giovanna Melandri, coordinatrice della task force italiana su Impact Investing del G7.

Inoltre, nel corso del Social Change Weekend saranno presenti gli esperti del CSI – Centro Servizi Incubatore Napoli Est, per presentare le opportunità della nuova call for ideas di “VulcanicaMente dal talento all’impresa® 3”: la cui deadline è fissata il 17/04/2015!

projectahead
Napoli, 27/29 marzo: anche #VulcanicaMente allo #SCWNapoli!

 

Il format prevede la presentazione delle idee dei partecipanti (3 minuti per ciascuna idea) con la votazione delle migliori idee e la formazione dei gruppi. Le giornate di sabato e domenica, invece, saranno aperte esclusivamente ai team in gara e dedicate al lavoro in team con l’aiuto dei mentors e dei coaches per sviluppare al meglio le idee di impresa sociale: i momenti di lavoro in team saranno alternati da interventi di speaker sui temi più importanti per l’innovazione sociale.
Infine, domenica sera i lavori si concluderanno con la pitch session delle idee in gara (7 minuti per ciascun team), la votazione della Giuria e la premiazione dei vincitori, che potranno beneficiare di un percorso gratuito presso l’incubatore di startup sociali DIALOGUE.

Per saperne di più su #SCWNapoli: http://socialchangeweekend.com/

Per iscriversi a #SCWNapoli: http://www.eventbrite.com/e/biglietti-social-change-weekend-napoli-15617017921

Napoli, 10/03/2015

Startup innovative a vocazione sociale: la nuova procedura semplificata per l’accesso al regime di agevolazione

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha elaborato una nuova procedura per le nuove imprese a vocazione sociale: si tratta di una semplificazione che rende più leggeri e flessibili i meccanismi e le attività di riconoscimento e comunicazione dei requisiti necessari ad accedere ai vantaggi derivanti dallo status di startup innovativa a vocazione sociale (SIAVS), introdotta nel nostro sistema legislativo dal DL 179/2012 che stabiliscono i requisiti di startup innovative ed incubatori certificati.

La nuova procedura semplificata è stata introdotta dalla Circolare MISE n. 3677/C (20 gennaio 2015, prot. 6957), e viene spiegata nel dettaglio nella Guida per startup innovative a vocazione sociale alla redazione del “Documento di Descrizione dell’Impatto Sociale”(pubblicata dallo stesso Dicastero il 21 gennaio 2015).

Secondo la nuova procedura, per effettuare l’iscrizione alla Sezione Speciale del Registro delle Imprese ed accedere, di conseguenza, ai vantaggi del regime per startup innovative a vocazione sociale, le nuove imprese devono presentare un’apposita Autocertificazione alla CCIAA competente.

Nell’Autocertificazione, la SIAVS dovrà per prima cosa dichiarare di operare in via esclusiva in uno o più settori tra quelli stabiliti dal D.Lgs. 155/2006 (art. 2 comma 1), ossia:

– assistenza sociale;
– assistenza sanitaria;
– educazione, istruzione e formazione;
– tutela dell’ambiente e dell’ecosistema;
– valorizzazione del patrimonio culturale;
– turismo sociale;
– formazione universitaria e post-universitaria;
– ricerca ed erogazione di servizi culturali;
– formazione extra-scolastica, finalizzata alla prevenzione della dispersione scolastica e al successo scolastico e formativo;
– servizi strumentali alle imprese sociali, resi da enti composti in misura superiore al 70% da organizzazioni che esercitano un’impresa sociale.

La startup, inoltre, deve dichiarare nell’autocertificazione di realizzare, attraverso la propria attività in tale/i settore/i, una finalità di interesse generale e impegnarsi a dare evidenza dell’impatto sociale prodotto.

In particolare sull’ultimo punto, la dichiarazione di impegno va espressa attraverso la redazione di un apposito “Documento di descrizione di impatto sociale”: il Documento ha la funzione di descrivere e dare conto all’esterno degli impatti sociali prodotti, attraverso il ricorso ad indicatori quantitativi e qualitativi. Le linee guida per compilare il Documento, che comprende una parte descrittiva e una dedicata alla griglia degli indicatori, sono contenute nella già citata Guida pubblicata dal MISE.

Si ricorda, infine, che sia l’Autocertificazione che il Documento di dichiarazione di impatto sociale vanno presentati alla CCIAA con cadenza annuale, per garantire il rinnovo dello status di startup innovativa fino a un massimo di 4 anni.

Per maggiori dettagli e approfondimenti:

– Circolare MISE n. 3677/C
– Guida per startup innovative a vocazione sociale alla redazione del “Documento di Descrizione dell’Impatto Sociale”

Napoli, 22/01/2015

1 2