Loading...

Tag: coworking

Agrifood Innovation: la call per startup e pmi innovative del settore agroalimentare con un grant di 5.000 euro

Innovazione e tecnologia nell’AgriFood.

La Call Agrifood Innovation – MIP & Mercafir realizzata in collaborazione da Murate Idea ParkMercafir – ed hanno individuato il Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e la gestione dell’Incubatore dell’ Università di Firenze e la Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione dell’Università di Firenze come Main Partner dell’iniziativa – è rivolta a Startup e PMI innovative del settore Agrifood.

Nel particolare, l’obiettivo del Call Agrifood Innovation – MIP & Mercafir è quello di creare un supporto concreto alle Startup che vogliono contribuire allo sviluppo del settore agroalimentare, in una realtà protagonista della filiera agroalimentare, alimentando così il sistema economico-innovativo territoriale.

La Call si rivolge a:

  • persone fisiche anche solo con un’idea innovativa;
  • team e/o start up innovative già costituite da non più di 3 anni che stanno già lavorando sul progetto presentato e/o sono già in possesso di un prototipo;
  • imprese già operanti sul mercato, ma con progetti innovativi nelle aree di interesse suscettibili potenzialmente di spin off che le imprese stesse siano disponibili a generare.

Saranno 15 i progetti preselezionati ed accompagnati in una fase di formazione ed approfondimento conoscitivo della durata di un mese circa, prima del selection day, all’interno del quale verranno presentati i 5 progetti vincitori che entreranno ufficialmente all’interno del percorso MERCAFIR & MIP e che potranno usufruire di un grant di 5.000 euro, oltre che del supporto di know-how, servizi, formazione e mentoring.

Ciò metterà in collegamento risorse umane e idee di business, e spazi coworking e servizi di Mercafir, il quale offrirà, inoltre, alle Startup l’opportunità di confrontarsi con gli operatori del mercato ortofrutticolo, i quali potrebbero diventare loro tutor, creando così una vera e propria Community.

Per partecipare alla Call Agrifood Innovation – MIP & Mercafir, la deadline è fissata entro le ore 23.59 del 3 novembre 2019, attraverso la compilazione del form al seguente link: https://gust.com/programs/mip-banforideas2

Per maggiori informazioni è possibile consultare il Regolamento al seguente link: https://murateideapark.it/regolamento-agrifood-innovation-mip-mercafir/

#BOOTSTRAP: L’ARTE DI AVVIARE UN BUSINESS

L’evento che mette in contatto giovani imprenditori e protagonisti del mondo dell’innovazione.

Il 30 ottobre 2019 all’interno di ALI EXPO, la due giorni di Azimut dedicata all’economia reale, torna #Bootstrap, l’evento organizzato da StartupItalia che ha come obiettivo quello di fare incontrare chi fa business, chi crea valore e posti di lavoro, accompagnando e spingendo i clienti verso l’evoluzione futura.

16 startup early stage avranno l’opportunità di incontrare 16 mentor con i quali discutere, condividere esperienze, scambiare opinioni per capire su cosa puntare per avere successo. Nessun palco, ma quattro tavoli di lavoro intorno ai quali direttori marketing, responsabili web e social media, giornalisti e CTO delle più importanti aziende italiane si metteranno a disposizione delle nuove idee e delle startup su 4 temi:

  1. Mission e Strategia;
  2. Funding e Risorse Umane;
  3. Execution, Tecnologia, UX;
  4. Comunicazione e Promozione.

Per partecipare al #Bootstrap, possono partecipare tutte le Startup italiane, la deadline è fissata entro il 30 settembre 2019, attraverso la compilazione del form al seguente link: https://startupitalia.eu/bootstrapcall

Digital Innovation Days: la Startup competition con in palio premi in denaro e percorsi di accelerazione

La Competition che celebra la rivoluzione digitale, le dinamiche e le potenzialità dei social network e gli impatti da questi generati sulle nostre vite e sul business.

Al via la Call per la Startup Competition del Digital Innovation Days 2019, uno degli eventi dedicati al mondo digitale più importanti in Italia, organizzata in collaborazione con The Startup Training e Startup Geeks.

Una vera Competition, fatta di 4 step da dover superare, e la fase finale si terrà proprio durante l’evento il 17-18-19 ottobre 2019 al Talent Garden Calabiana di Milano.

Tra tutte le Startup partecipanti, solo 3 saranno le startup vincitrici le quali otterranno importanti contributi e vantaggi di acceleration messi a disposizione dei partner dell’iniziativa come:

  • Accesso gratuito al percorso di 12 settimane presso Maccelerator a Los Angeles: qui le Startup beneficeranno di un training ad-hoc per la validazione del proprio mvp nell’ecosistema Startup di Los Angeles, di lezione di sviluppo di skills imprenditoriali e di leadership, quindi della partecipazione a pitch challenges per il contatto con investitori locali;
  • Accesso gratuito al Master “Start Up Program” di Digital Coach: 171 ore di formazione live di Digital Marketing con 31 professionisti diversi su WordPress, SEO, SEM, FB ads, Web Analytics, Email Marketing, Inbound Marketing, Content Marketing e altro;
  • Accesso gratuito alle 80+ corsi di Lacerba.io, scuola online di competenze digitali pratiche, tra cui programmazione, digital marketing, web design, business e personal branding;
  • Membership di 3 mesi all’interno degli spazi di coworking di Copernico;
  • Consulenza gratuita di 36 ore conit, agenzia software con developer specializzati in programmazione Mobile, Web, Backend, Frontend.

Per partecipare alla Startup Competition del Digital Innovation Days 2019 , la deadline è fissata entro il 10 agosto 2019, compilando il form al seguente link: https://www.digitalinnovationdays.com/start-up-competition/

 

012ACADEMY 2019: LA CALL A SOSTEGNO DELLE STARTUP

012Academy è il  programma di formazione gratuito della durata di 6 mesi, studiato dagli imprenditori per gli imprenditori, a sostegno per lo sviluppo di nuove imprese con alto potenziale di crescita.

Il percorso 012Academy si fonda sul principio dell’apprendimento attraverso il fare, la sperimentazione di situazioni che stimolino la riflessione. Ogni attività proposta ha come obiettivo principale quello di costruire con i partecipanti una esperienza che possa essere uno spunto, un metaforico ponte verso la crescita personale ed al potenziamento delle soft-skill.

012factory offre servizi di formazione, sostegno operativo e manageriale, strumenti e luoghi di lavoro, nonché di pratiche di supporto informali, come attività di networking che permettono il contatto tra investitori e le idee imprenditoriali promettenti. Inoltre, mette a disposizione degli imprenditori la propria esperienza e preparazione; consentendo alle imprese innovative di lanciare la propria attività sul mercato in modo efficace e in tempi rapidi; da vita a processi di trasferimento tecnologico verso imprese più mature che vogliono rimanere competitive facendo open innovation.

Il programma offre:

  • 700 ore di formazione;
  • 120 ore di coaching;
  • 400 ore di mentorship;
  • 100 ore di work-based;

Ed un PREMIO finale di 20.000 €, di cui 10.000 € cash e 10.000 € in servizi/consulenza.

Compila il form per essere ricontattato al seguente link: https://www.012factory.it/candidatura-academy-2019/ e per programmare il tuo colloquio scrivi all’indirizzo email: info@012factory.it

Per informazioni consultare il Programma

LA CALL FOR INNOVATION INDUSTRY 4.0: INTELLIGENT WAREHOUSE

Digital Magics lancia la call per startup e PMI innovative che sviluppano servizi e prodotti per la gestione del magazzino aziendale.

Digital Magics insieme a Gruppo Lamberti, primaria industria chimica di livello internazionale, lancia la Call for Innovation INDUSTRY 4.0 – INTELLIGENT WAREHOUSE.

La Call è rivolta a startup e PMI innovative italiane che operano nel settore Industria 4.0 e che stanno sviluppando servizi e prodotti innovativi per la logistica e la gestione del magazzino aziendale nelle seguenti aree:

Software per la gestione dell’inventario – Warehouse & inventory management software,
per mantenere il business allineato con il magazzino.

Robotica – Warehouse robots, allo scopo di automatizzare non solo lo stoccaggio, ma anche l’area di carico (picking), rendendo automatiche operazioni come: monitoraggio, prelievo, rifornimento e impacchettamento della merce.

Dispositivi indossabili – Worker wearables: prodotti e servizi che permettono agli operatori di potersi connettere con i dispositivi tecnologici presenti nella struttura e di potervi accedere per le attività di logistica e manutenzione in condizioni di assoluta sicurezza.

Per partecipare a INDUSTRY 4.0 – INTELLIGENT WAREHOUSE è necessario inviare il proprio progetto entro il 31 gennaio 2019 alla piattaforma
https://openinnovation.digitalmagics.com/it/challenge/lamberti

Le 10 startup  e PMI più interessanti parteciperanno mercoledì 27 febbraio 2019 all’Innovation Day, all’interno del campus di coworking Talent Garden Milano Calabiana, per presentare i loro servizi e prodotti, che potranno essere integrati nei sistemi dei magazzini di Lamberti per digitalizzarli, avviando partnership e collaborazioni in ottica di Open Innovation.

Per maggiori informazioni, il sito web dedicato all’iniziativa è disponibile qui: https://openinnovation.digitalmagics.com/it/challenge/lamberti

Paris Landing Pack_Explore: il programma di accelerazione aziendale a Parigi

Il programma di accelerazione aziendale mira a creare le condizioni ideali per gli imprenditori stranieri per convalidare il loro product-market fit sul mercato francese ed esplorare opportunità di business a Parigi.

Paris Landing Pack_Explore è un programma di accelerazione aziendale organizzato da Comet – Paris & Co, che fornisce un kit completo di strumenti per fare business in Francia.

Il programma, della durata di un mese, si svolgerà a marzo 2019: durante questo mese, le startup selezionate avranno accesso ad una serie completa di workshop su come fare business in Francia.

Gli imprenditori avranno l’opportunità di convalidare la loro soluzione sul mercato francese ed esplorare le opportunità di business a Parigi.

Il programma si svolgerà presso lo spazio di co-working a Parigi chiamato Comet, dove gli startupper saranno circondati da startup provenienti da tutto il mondo e avranno la possibilità di immergersi nella fiorente scena tecnologica parigina e incontrare startup, investitori, esperti e aziende.

La Call Paris Landing Pack_Explore è rivolta a start-up in rapida crescita con meno di 8 anni e in cerca di espansione in Francia, preferibilmente attivo nei seguenti settori: IT, Medtech, Traveltech, Turismo, Sport, Foodtech, Mobilità e Smart City, Circular Economy, FinTech, EdTech & HR Tech , Digital & Culture Industries.

L’applicazione alla Call è aperta fino al 18 gennaio 2019, per partecipare è necessario compilare la domanda al seguente link: https://www.f6s.com/parislandingpackexploremarch2019/apply

Per tutte le informazioni: https://comet.parisandco.com/News/Paris-Co-launches-a-new-call-for-applications-for-the-next-session-of-Paris-Landing-Pack_Explore-in-March

Edison Pulse 2016 – Premi da 65K con incubazione e spazi di coworking per i tre vincitori

Giunge alla sua terza edizione il Premio per startup Edison Pulse, finalizzato alla selezione e al sostegno delle migliori idee innovative per rispondere in maniera sostenibili ai bisogni civili ed industriali in termini di efficienza, interconnessione, condivisione e de-carbonizzazione del nostro Paese.

edison-pulse-150619171449

Destinatari del Bando Edison Pulse sono:

– le startup innovative ai sensi dell’art. 25 del DL n. 179/2012,
– i team informali, composti da almeno tre persone maggiorenni, di età non superiore ai trent’anni ed in possesso almeno del diploma di maturità.

L’edizione 2016 di Edison Pulse prevede tre categorie:

INTERNET OF THINGS

Progetti innovativi in grado di sfruttare le potenzialità di internet e dell’interconnessione con altri dispositivi. Il Bando cita, a titolo di esempio: smart home, soluzioni e applicazioni CRM, smart metering, smart grid, smart buildings, smart city & environment, smart agriculture, smart food.

LOW CARBON CITY

Progetti innovativi in grado di ridurre le emissioni di CO2 e accrescere l’efficienza di servizi e consumi, in vista di uno sviluppo sostenibile. Tra le aree di interesse per questa categoria, ricordiamo: efficienza energetica, energia, trasporto urbano, progetti per il riutilizzo ed il riciclo delle risorse, servizi innovativi per la collettività.

SHARING ECONOMY

I progetti dovranno riguardare la definizione di sharing economy come modello economico basato sulla condivisione delle risorse umane. Tra le aree di riferimento: energia, mobilità, logistica, finanza, iniziative sociali, cultura, tempo libero, turismo, food, crowdfunding.

Le proposte progettuali per Edison Pulse 2016 devono essere inviate attraverso la piattaforma (disponibile qui) a partire dal 13 gennaio ed entro la deadline fissata per il 20 aprile 2016.

Entro il 31 maggio 2015, saranno selezionati i primi 12 finalisti da un Team di Esperti Edison (quattro per ciascuna categoria). Inoltre, ai 12 progetti selezionati dagli esperti si affiancheranno altri tre finalisti (uno per categoria) che saranno scelti attraverso la votazione della community on-line.

Nel mese di giugno 2016, in occasione della Edison Innovation Week, i 15 finalisti di Edison Pulse presenteranno i propri progetti in un evento ad hoc, di fronte alla Giuria. Al termine dell’evento, saranno premiati i tre vincitori di Edison Pulse 2016 (uno per categoria).

A ciascun vincitore saranno riconosciuti i seguenti premi:

1) Un premio in denaro da 65.000€
2) Una settimana di incubazione a Milano
3) Un mese di coworking presso l’Edison Corner,
4) Una campagna di comunicazione a cura di Edison.

Per ulteriori approfondimenti e dettagli: http://www.edisonpulse.it/2016/

Napoli, 02/12/2015

Innovation Factory (AREA Science Park) ha lanciato la sua nuova call IFchallenge, dedicata alla creazione ed allo sviluppo di startup innovative all’interno dei propri spazi di coworking. Nello specifico, IFchallenge si rivolge a:

PERSONE FISICHE (individualmente o in team), che intendano costituire una startup innovativa ai sensi della Legge 221/2012, con sede legale o operativa in AREA Science Park;

STARTUP INNOVATIVE ai sensi della Legge 221/2012, costituite dopo la data del 1° gennaio 2013, che si impegino ad insediare la propria sede legale o operativa in AREA Science Park.

IFChallenge-744x445

La call per IFchallenge resterà aperta fino alle ore 13:00 del 15 dicembre 2015, con la possibilità di inviare la documentazione secondo le modalità descritte all’art. 5 del Bando disponibile qui: http://if.areasciencepark.it/wp-content/uploads/2015/11/Bando-Innovation-Factory-2015.pdf

IFchallenge si articola in due Linee di Intervento, una dedicata alle persone fisiche, l’altra alle startup innovative:

LINEA DI INTERVENTO A – Sostegno alla creazione di startup innovative

LINEA DI INTERVENTO B – Sostegno allo sviluppo di startup innovative

Ciascuna delle due linee si articola in due fasi:

FASE 1 – Accelerazione: percorso di durata trimestrale, da svolgersi presso gli spazi di lavoro di Innovation Factory in modalità coworking, prevede un percorso di coaching ed affiancamento manageriale.

FASE 2 – Investimento: fino a 50.000€ per i progetti che supereranno la prima fase, valutati in base a Business Plan e Piano di Sviluppo Aziendale.

Per i criteri di valutazione delle singole fasi, si rimanda alla lettura del testo integrale del Bando.

Per maggiori informazioni: http://if.areasciencepark.it/proponi-la-tua-idea/

Napoli, 30/11/2015

Opportunità per startup nel settore Internet of Things: la call 2015 di Helsinki Ventures IoT Accelerator

Fino al 31 novembre 2015 è possibile inviare la propria candidatura per la call for startup “Helsinki Ventures IoT Accelerator 2015”, a cura dell’omonimo acceleratore per startup early stage che implementa un programma dedicato a soluzioni innovative uniche e rivoluzionarie nel settore dell’Internet of Things.

helsinki

Il programma di Helsinki Ventures Accelerator nasce in collaborazione con SIGFOX, leader a livello globale nel settore delle soluzioni IoT economicamente sostenibili e ad alta efficienza energetica.

La prossima edizione del programma partirà nel mese di gennaio 2016 ed avrà una durata minima di quattro settimane, con possibilità di estensione dei servizi fino ad un totale di 12 mesi.
Durante il percorso, le startup selezionate potranno beneficiare di un programma di mentorship IoT-focused, con l’aggiunta di una serie di opportunità:

accesso a spazi di coworking nella sede finlandese dell’acceleratore,
network internazionale con potenziali partner aziendali,
accesso all’ecosistema finlandese, ed in particolare di Helsinki, di potenziali clienti ed investitori,
supporto tecnologico specializzato degli esperti SIGFOX,
accesso alla community di riferimento, con opportunità di collaborazione con le altre startup del sistema,
possibilità di investimento da parte di Helsinki Ventures.

La call for startup per “Helsinki Ventures IoT Accelerator 2015” resterà aperta fino al 30/11/2015. Le application devono essere inviate attraverso il form disponibile al seguente link: https://www.f6s.com/iotaccelerator

Per ulteriori informazioni e dettagli: http://www.helsinkiventures.com/

Napoli, 16/11/2015

Startup Story – Come creare una cultura aziendale orientata all’innovazione

In una recente presentazione alla BEI Jay Morgan, VP Global Innovation per Bayer Consumer Care, ha raccontato la storia del viaggio verso l’innovazione effettuato dalla sua azienda. Il suo racconto contiene una serie di spunti interessanti per startup ed imprese innovative, che devono riuscire a costruire una cultura aziendale orientata all’innovazione per assicurarsi, in potenziale, maggiori opportunità di successo.

La storia raccontata da Jay Morgan inizia nel 2011 a Memphis, Tennesse (USA). La Bayer Consumer Care all’epoca si chiamava ancora Merck Consumer Care e inizia il suo viaggio verso l’innovazione con una domanda ed una sfida: Quali sono gli ostacoli all’innovazione che impediscono all’azienda di raggiungere i risultati desiderati?

Nel 2011 l’azienda vedeva in prospettiva che le cose “vanno abbastanza bene, ma non si prevede una grande crescita”. In quel periodo, arriva in azienda un nuovo CEO con una vision piuttosto ambiziosa: voleva raddoppiare il valore del business nel giro dei successivi cinque anni.

Ora, considerato che non era possibile raddoppiare il personale o il bilancio, bisognava implementare un approccio totalmente nuovo: per capire come costruirlo, la scelta di Bayer Consumer Care ricade sullo studio di aziende innovative di successo.

Dallo studio effettuato, l’azienda ha riscontrato che esistono due tipologie di cultura aziendale: Cultura Incrementale e Cultura Innovativa.

innovation_culture

La Bayer Consumer Care rientrava tra le aziende a Cultura Incrementale e, pertanto, doveva impegnarsi nel cambiamento per approcciarsi con successo all’innovazione.

Il primo step verso la Cultura Innovativa era capire cosa significa implementare l’innovazione in azienda. Gli elementi caratteristici di un’azienda innovativa risultano essere:

Orientamento all’Azione
 Approccio Work-in-Progress
Collaborazione e Condivisione
Coworking
Confronto con i clienti
Brand Experience

In particolare, la Brand Experience rappresentava l’occasione per andare oltre la semplice attività di sviluppo di nuovi prodotti, aprendo un ventaglio di possibilità che toccano tematiche come il digitale, la comunicazione, il packaging, la shopping experience, il business model.

Una volta identificato l’obiettivo (passare da una Cultura Incrementale ad una Cultura Innovativa), Bayer Consumer Care sviluppa un piano in cinque punti:

  1. Learning by doing: tre progetti all’anno, come prototipi
  2. Inizio “in piccolo”, con un budget da 50K
  3. Lavoro sugli strumenti e la cultura (Design Thinking e spazi di lavoro condivisi)
  4. Lavoro suddiviso in cicli (Memphis Innovation Bootcamp)
  5. Costruire nuove partnership e collaborazioni (portare il Southern Growth Studio a lavorare con noi ai progetti, anziché per noi)

Come primo importante risultato, la comunità di innovatori di Memphis ha reagito molto bene alla nuova cultura di Bayer Consumer Care: il Memphis Innovation Bootcamp nei suoi vari cicli ha portato allo sviluppo di svariati progetti di innovazione sociale.

Ma la lezione più significativa sta nell’aver appreso alcune delle chiavi per creare un’impresa innovativa e scalabile:

Engagement dell’intero team sulle sfide innovative
Condivisione e collaborazione
Creazione di metriche revenue-based
Iniziare con piccole sfide
Condividere i risultati

FONTE: http://frontendofinnovationblog.iirusa.com/2015/10/how-to-create-culture-where-you-can.html

Napoli, 30/10/2015

1 2 3 4 5