Loading...

Tag: bologna

CoopUPBologna: il percorso di incubazione per startup e PMI

La Call a sostegno di realtà già costituite e team di aspiranti imprenditori.

Al via la sesta edizione di CoopUp Bologna – il percorso di formazione, networking e incubazione per persone e gruppi con progetti imprenditoriali che hanno l’obiettivo di generare un cambiamento visibile nella società, coerentemente con i diciassette obiettivi di sviluppo sostenibile identificati dalle Nazioni Unite nell’Agenda 2030.

Il progetto è promosso da Confcooperative Bologna in collaborazione con Kilowatt, Irecoop, Emil Banca e con il sostegno di Fondosviluppo

La Call è aperta a:

  • realtà già costituite che hanno in progetto di avviare un nuovo ramo di business o entrare in un nuovo mercato;
  • gruppi di aspiranti imprenditori;
  • team con delle passioni o esperienze che vorrebbero far crescere.

Il percorso si divide in due fasi:

  1. una prima parte di definizione dell’idea di impresa che coinvolgerà una rosa ampia di progetti;
  2. una seconda parte di formazione e accompagnamento, dedicata a un numero più ristretto.

In più, durante tutto il percorso saranno strutturati dei momenti di networking e di coinvolgimento di dirigenti cooperativi i quali saranno il riferimento dei partecipante e forniranno un supporto durante il percorso.

Per i progetti selezionati potranno ottenere:

  • 12 ore di ice-breaking e formazione intensiva collettiva, per mettere a fuoco la proposta di valore;
  • 16 ore di formazione intensiva per conoscere e applicare gli strumenti di design dei servizi e business modeling necessari per consolidare e validare il progetto d’impresa;
  • 10 ore di mentoring one to one con un tutor dedicato, con cui discutere gli strumenti e l’avanzamento del progetto d’impresa;
  • 3 Mr Wolf, ossia incontri di matching con imprese, imprenditori, tecnici ed esperti selezionati appositamente per i partecipanti al percorso;
  • 1 evento finale di restituzione pubblica del percorso e networking;
  • networking con l’ecosistema di Confcooperative : ogni team verrà affiancato da un mentor dedicato, individuato tra dirigenti cooperativi di realtà aderenti, esperto del settore di riferimento all’interno del mondo della cooperazione;
  • mentor dedicati, ovvero professionisti competenti per accompagnare gli aspiranti imprenditori su vari aspetti, dal business modeling alla prototipazione e test sul mercato, dal marketing e comunicazione ai modelli di governance e forme di impresa, dal piano economico-finanziario alle opportunità finanziarie.

Inoltre, per le realtà che dopo il percorso si costituiranno in forma cooperativa o di impresa sociale, ci saranno l’azzeramento della quota associativa a Confcooperative per il primo anno e uno sconto sul secondo oltre che agevolazioni per servizi finanziari e fino a 3.500 euro di servizi amministrativi, fiscali e di gestione del personale.

Per partecipare alla Call CoopUp Bologna, la deadline è fissata entro il 10 gennaio 2021, è possibile attraverso la descrizione dell’idea di impresa, del team e dell’esperienza, utilizzando il format presente al seguente link: https://docs.google.com/presentation/d/1ti__nV6Iu7V2FlLS6AMXeKdkLns0VhIQKslp4QHMGgs/edit#slide=id.p ed inoltrarla all’indirizzo email: coopupbo@confcooperative.it .

Per maggiori informazioni è possibile consultare il Regolamento al seguente link: http://www.coopupbologna.it/wp-content/uploads/2020/11/COOP-UP-Call-VI-edizione_-30.11.20.pdf

I-Tech Innovation 2021: tre call per startup innovative con investimenti per oltre 1,6 milioni di euro

La Call volta a favorire la creazione di una nuova imprenditorialità ad alto contenuto innovativo e tecnologico, investendo sui settori di eccellenza italiani.

Al via I-Tech Innovation 2021, il programma promosso da Fondaz- azienda specializzata in sistemi di informazioni creditizie e di business information e Fondazione Golinelli – holding filantropica particolarmente attiva nei settori dell’istruzione e dell’innovazione con la partecipazione dell’incubatore – acceleratore  G-Factor.

Il programma prevede 3 distinte Call rivolti a Startup innovative nei settori:

Obiettivo è quello di selezionare 13 Startup, che parteciperanno a un programma di mentorship e di supporto allo sviluppo dei loro modelli di business della durata di 8 mesi, che prevede giornate di formazione in presenza a Bologna alle quali si alternano incontri di mentoring a distanza.

1. Call for Innovation Life Science/Digital Health
Per la call dedicata al settore Life Science/Digital Health, che può contare su un budget complessivo di 450.000 euro, il focus è sui settori terapeutici, dei dispositivi medici e diagnostici, della bioingegneria e bioinformatica, in particolare soluzioni in cui le convergenze tra le discipline scientifiche e la tecnologia digitale possano generare innovazioni potenzialmente disruptive rispetto all’esistente.
Le risorse saranno destinate a supportare 5 progetti imprenditoriali in un percorso di incubazione-accelerazione della durata di 8 mesi.

2. Call FinTech & InsurTech
400.000 euro a disposizione per il secondo bando, focalizzato su:

  • Alternative Evaluation of Risk: sistemi alternativi di valutazione del rischio assicurativo e finanziario, mediante l’utilizzo di fonte dati alternative nel rispetto della normativa GDPR e mediante l’utilizzo di algoritmi o metodologie innovativi;
  • New and improved customer experience in the post COVID world: nuovi sistemi e processi per la gestione del cliente in modo digitale;
  • Robo Advisor: sistemi automatici ed intelligenti di analisi dei bisogni assicurativi e finanziari, analisi semantica delle condizioni in essere e gap analysis per fornire all’utente finale consigli personalizzati;
  • IoT for Insurance (Motor, Home, Health, Engineering, Construction): supporto al cliente grazie a processi innovativi basati su IoT che abilitino le compagnie alla prevenzione dei rischi, alla gestione di interventi immediati ed all’analisi dei dati successiva per determinare le cause ed i relativi rimborsi assicurativi.
  • IoT for Banking: modalità innovative in cui i dati dei dispositivi IoT (sia Industry 4.0 che in altri settori) possano contribuire ai processi di gestione finanziaria;
  • Innovation in Claims management: miglioramento ed automatizzazione nella gestione dei Claims su tutti i segmenti assicurativi (Motor, Non-Motor / Consumer, Industry);
  • Alternative Banking Services: servizi e soluzioni connesse alla gestione di prestiti, finanziamenti e micro credito al di fuori del circuito bancario, supporto del mondo finanziario al tema del Green finance e della Circular e Sharing Economy.
    Anche in questo caso, le risorse saranno destinate a supportare fino ad un massimo di 5 progetti imprenditoriali in un percorso di incubazione-accelerazione della durata di 8 mesi.

3. Call for Innovation FoodTech/Agritech
Al settore FoodTech/Agritech sono dedicati 240.000 euro per progetti negli ambiti:

  • Farm management software: Sistemi di decisioning per l’agricoltura (gestione, organizzazione e ottimizzazione), in campo e in ufficio;
  • Satelliti, droni e altri dispositivi (IOT): Nuovi strumenti per la raccolta dei dati in agricoltura a supporto del decisioning e del miglioramento dell’efficienza;
  • Marketplace: piattaforme per acquisto/vendita di input (fitofarmaci, sementi, fertilizzanti, ecc.) e output (commodity, ortofrutta, vino, ecc.);
  • Market intelligence: identificazione delle quotazioni, analisi su andamenti di mercato e previsioni su scenari futuri (prezzi e quantità);
  • Traceability: tecnologie e software per risalire alle origini e ai metodi di produzione di un prodotto alimentare.

Per partecipare alle Call del programma I-Tech Innovation 2021, la deadline è fissata entro il 3 dicembre 2020, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://www.fondazionegolinelli.it/it/area-impresa/g-factor

 

 

YOU DREAM, WE BELIEVE: il contest dedicato a startup del settore energia con premio di 1000 euro

Il contest dedicato alle Startup che operano nel settore energia e che sviluppano prodotti capaci di rendere più efficiente e smart l’utilizzo dell’energia.

Al via la seconda edizione del contest “You dream, we believe”,  promosso dal progetto Illumia – azienda di vendita di energia elettrica e gas – e WyLab – incubatore di idee e Startup con l’obiettivo di individuare prodotti e servizi d’avanguardia in grado di rendere più smart, efficiente e tangibile l’energia.

Possono partecipare al contest “You dream, we believe” tutti i team formati da almeno due persone che vorranno proporre la propria idea su uno dei temi sviluppati nell’edizione 2019:

  • Smart Home;
  • Internet of Things;
  • E-mobility;
  • Soluzioni hardware e software per acquisizione e gestione dati clienti;
  • Data analytics e data management per implementazione e digitalizzazione dei processi aziendali.

I progetti migliori saranno protagonisti del Pitch day del progetto, in programma a Bologna presso la sede di Illumia il 12 Settembre 2019, una giornata in cui i giovani startupper avranno modo di partecipare a seminari e workshop, conoscendo da vicino l’azienda che si occupa di energia in modo giovane e familiare, e in cui presenteranno la propria idea al pubblico.

In palio per la Startup vincitrice, selezionata da un comitato tecnico, un premio in denaro di 1000 euro e un periodo di incubazione di 3 mesi in WyLab , comprensivi di servizi di tutorship, consulenza strategica.

Al termine di questo periodo, la Startup vincitrice sarà coinvolta in un progetto pilota disegnato sulla proposta e avrà la possibilità di collaborare strettamente con Illumia, il primo family business del mercato energetico.

Per partecipare al contest “You dream, we believe” , è possibile candidare la propria idea entro il 31 luglio 2019 compilando il form al seguente link: http://www.youdreamwebelieve.it/apply-now/

Per maggiori informazioni consultare il Bando qui.

 

CIPNES Barcamper Challenge: dPixel e CIPNES Gallura alla ricerca delle migliori startup nella nautica e nel food-tech

Il CIPNES di Olbia è alla ricerca di startup, da scovare e selezionare in dieci città italiane attraverso l’iniziativa “CIPNES Barcamper Challenge”.

cipnes
CIPNES Barcamper Challenge è un progetto del CIPNES Gallura, con il Patrocinio di UCINA Confindustria Nautica, della Fondazione Banco di Sardegna e di Cattolica Assicurazioni, che si propone di cercare e supportare i migliori 10 progetti innovativi di impresa nel settore della nautica e nel food-tech, da insediare nel nascente incubatore consortile di Olbia.

La fase di scouting verrà condotta su tutto il territorio nazionale grazie al Barcamper di dPixel (che supporterà il progetto in tutte le sue fasi), con un tour che attraverserà le seguenti città italiane: Genova, Oristano, Viareggio, Milano, Lecco, Bologna, Monfalcone, Roma, Ravenna, Padova.

La prima tappa del Tour si terrà al 55° Salone Nautico Internazionale di Genova, in programma dal 30 settembre al 5 ottobre. E’ già possibile prenotare uno slot sul Barcamper per partecipare alle selezioni: il link di riferimento da cui accedere al form di iscrizione è http://barcamper.it/tours/cipnes/

Dopo la fase di selezione del Barcamper Tour, saranno scelti i 20 migliori team che parteciperanno ad una startup school ad alta pressione, nel corso della quale i mentor affiancheranno e supporteranno i partecipanti nelle attività di focalizzazione dei progetti e predisposizione della documentazione da presentare in maniera professionale a investitori, partner, clienti. Inoltre, la startup school permetterà agli analisti di dPixel di effettuare una prima “due diligence” sui piani d’impresa, per valutare le successive ipotesi di investimento.

Al termine della startup school, infine, saranno scelti i 10 progetti finalisti, che parteciperanno all’evento finale TechGarage di Olbia (previsto nel 2016): durante la finale di CIPNES Barcamper Challenge, i team presenteranno i propri progetti d’impresa alla comunità finanziaria e ai potenziali partner industriali.

Per i vincitori di CIPNES Barcamper Challenge sono previsti premi in denaro e un periodo di supporto e accelerazione all’interno dell’incubatore del CIPNES.

Per maggiori informazioni: http://barcamper.it/tours/cipnes/

Napoli, 25/09/2015

App4Cities: dai dati alle applicazioni mobile – Da Polihub e FORUM PA, la call per idee innovative nel settore della Pubblica Amministrazione

Torna anche quest’anno, in occasione di #SCE2015 – Citizen Data Festival (previsto a Bologna dal 14 al 16 ottobre), l’iniziativa “App4Cities: dai dati alle applicazioni mobile”. App4Cities nasce dalla collaborazione tra FORUMPAChallenge e Polihub, l’incubatore del Politecnico di Milano, allo scopo di scovare e offrire visibilità alle migliori soluzioni innovative per migliorare la vita delle città e dei territori.

App4cities

L’iniziativa è dedicata a persone fisiche, imprese, enti pubblici, sviluppatori e startup (avviate nel corso degli ultimi 5 anni) con prodotti e/o servizi in grado di aiutare la pubblica amministrazione nel loro percorso di digitalizzazione delle procedure interne e dei servizi.

La Call di App4Cities si articola in sei dimensioni, legate alle dimensioni caratteristiche delle smart cities:

Economy
Mobility
Environment
People
Living
Governance

Le app presentate alla call dovranno incentrarsi sul riuso e l’elaborazione di dati o informazioni, finalizzati allo scopo di migliorare l’amministrazione pubblica, i servizi e la vita quotidiana sul territorio.

Le candidature per App4Cities resteranno aperte fino al 30 settembre 2015 a questo link: http://www.forumpachallenge.it/pagine/app4cities-dai-dati-alle-applicazioni-mobile

La Giuria, composta da esperti di PoliHub e di FORUM PA, selezionerà le 10 app finaliste, che saranno invitate a partecipare a #SCE2015 – Citizen Data Festival, ospitato dal 14 al 16 ottobre presso BolognaFiere.

Durante #SCE2015, i 10 finalisti potranno presentare la propria app e accedere ad uno spazio per le attività di networking all’interno della Manifestazione, dove sarà possibile incontrare potenziali clienti ed investitori.

Inoltre, FORUM PA e PoliHub sceglieranno, tra i 10 finalisti selezionati, una rosa di progetti che potranno usufruire di visibilità mediatica attraverso gli organizzatori ed essere coinvolti come partner nei progetti di innovazione che FORUM PA implementa e promuove durante l’anno.

Per maggiori informazioni: http://www.polihub.it/forumpa-app4cities/

Napoli, 23/09/2015

MyLLENNIUM AWARD 2015: premi per idee e progetti innovativi di giovani italiani under 30 in cinque categorie

Fino al 30 maggio 2015 è possibile presentare la propria candidatura per concorrere all’assegnazione dei premi di MyLLENNIUM AWARD 2015, iniziativa del Gruppo Barletta S.p.A. intitolata a Raffaele Barletta che consiste in un concorso di idee e nuovi progetti in cinque categorie: My Book, My Reportage, My Start-Up, My Job e My City.

Per ciascuna delle cinque categorie sono previsti requisti di partecipazione e premi ad hoc, ma in ogni caso la partecipazione è aperta a cittadini italiani di età inferiore ai 30 anni.

MYLLENNIUM1

MY BOOK – SAGGISTICA

Il Premio è dedicato alla premiazione dei migliori saggi nelle seguenti materie: Economia, Europa, Lavoro.

Per partecipare occorre allegare alla domanda di partecipazione l’opera in formato elettronico, un breve abstract, la lettera di presentazione dell’autore con fotografia e il suo curriculum vitae.

Per ciascuna delle materie individuate, la Commissione produrrà una classifica composta da sei candidati che accedono alla fase finale. In ciascuna delle aree saranno premiati i migliori tre saggi, con un premio in denaro di 1.000€ e la pubblicazione del saggio in un’opera collettanea edita da Gangemi Editore, con tiratura di minimo 500 copie.

MY REPORTAGE – GIORNALISMO D’INCHESTA

In questa categoria i Premi sono riservati a giovani videomaker con inchieste inerenti il tema “[Ben] Fatto in Italia. Storie di eccellenza italiana raccontate in 8 minuti”.

Assieme alla domanda di iscrizione, i candidati dovranno presentare il proprio CV con fotografia, uno showreel video di massimo un minuto, la descrizione del progetto e la video inchiesta, caricata direttamente nella sezione del sito dedicata.

La Commissione selezionerà i 6 finalisti, mentre i premi saranno assegnati ai primi tre classificati nel modo seguente: 3.000€ al primo classificato, 2.000€ al secondo e 1.000€ al terzo.

MY START-UP – STARTUP

Il Premio è riservato a gruppi e imprese già costituite in cui almeno il 50% dei componenti/soci soddisfi i requisiti richiesti dal Regolamento (cittadini italiani di età inferiore ai 30 anni). Le imprese, inoltre, dovranno avere sede in Italia ed essere costituite da non oltre 24 mesi.

Le candidature sono riservate a idee imprenditoriali innovative ad alto contenuto tecnologico, e la domanda di partecipazione va corredata da: dati anagrafici di tutti i componenti del team o soci dell’impresa (dei quali vanno indicate anche le quote di capitale e i diritti di voto detenuti), con CV e fotografia; informazioni sul progetto e business plan, visura camerale (solo per imprese già costituite).

A scelta dei candidati, è possibile caricare nell’apposita sezione del sito anche un breve video di presentazione (durata massima 3 minuti).

Saranno ammessi alla fase finale i migliori 4 progetti, mentre i premi sono riservati a due vincitori: questi ultimi avranno diritto ad un premio seed-money di 20.000€ e un premio in servizi del valore di 25.000€, consistente in uno spazio di co-working con attrezzature tecnologiche e percorso di coaching.

MY JOB – NUOVE OPPORTUNITA’ DI LAVORO

Questa sezione del Premio si suddivide in due categorie: Master e Stage.

La categoria Master è aperta a giovani laureati italiani di età inferiore ai 30 anni. Per partecipare è necessario allegare alla domanda di partecipazione: curriculum vitae con fotografia, lettera di presentazione, dichiarazione di intenti a presentare domanda di partecipazione ad uno dei master individuati dal Regolamento.

I Master in questione sono corsi di I livello organizzati e gestiti dalla Bologna Business School, la scuola post laurea di formazione manageriale dell’Università di Bologna. In particolare, si tratta dei seguenti Master:

1) Gestione d’Impresa (Indirizzi: Made in Italy, Food&Wine, Retail Management, Nuovi Mercati Internazionali, America Latina),
2) Amministrazione, Finanza e Controllo,
3) Sales&Marketing Management,
4) Data Science.

Saranno selezionati 8 finalisti, mentre i vincitori saranno 4 e avranno diritto ad una borsa di studio a copertura di tutti i costi del master per il quale è stata presentata domanda.

La categoria Stage prevede l’assegnazione di otto stage in aziende dei settori finanziario, bancario, industriale e moda. I candidati dovranno essere under 30, con diploma accademico almeno di primo livello o titolo equivalente, ottima conoscenza della lingua inglese.

Alla domanda di partecipazione va allegata una descrizione dettagliata delle esperienze personali e professionali più una lettera motivazionale.

La Commissione selezionerà 16 finalisti per proclamare gli 8 vincitori di altrettanti stage.

MY CITY – ARCHITETTURA

Il Premio è dedicato a progetti di arredo urbano che siano in grado di rispettare l’ambiente, pensati per le necessità dell’uomo e sostenibili per le generazioni future. In particolare, i lavori dovranno riguardare la realizzazione delle panchine nel Piazzale di Foceverde-Latina Lido, grazie ad un protocollo di intesa con l’amministrazione comunale.

I partecipanti dovranno aver conseguito la laurea in Architettura e allegare al modulo di iscrizione il seguente materiale: scheda con i dati di identificazione del progetto; scheda con identificazione sintetica del tema, obiettivo e criteri di sostenibilità della ricerca progettuale; relazione tecnica; descrizione grafica in 3 tavole; almeno 4 immagini del plastico e stima dei costi.

La Giuria selezionerà i migliori due progetti finalisti, mentre sarà premiato il primo classificato con un premio in denaro di 10.000€.

MYLLENNIUM2

La premiazione del MyLLENNIUM Award 2015 è prevista per il giorno 8 luglio 2015 a Roma, nella sede del Chiostro del Bramante: durante la cerimonia, alla quale saranno invitati tutti i finalisti delle cinque categorie in concorso, saranno proclamati i vincitori del Premio.

Per maggiori informazioni e dettagli, si rimanda alla lettura del testo integrale del Regolamento: http://myllenniumaward.org/sites/default/files/MY__REGOLAMENTO_0_0.pdf

Le domande di partecipazione per ciascuna delle categorie di MyLLENNIUM AWARD 2015 dovranno essere inviate entro la deadline fissata al 30 maggio 2015: i form di iscrizione sono disponibili a questo link http://myllenniumaward.org/

Napoli, 08/05/2015

Opportunità di finanziamento per startup e imprese dal Comune di Bologna: è on-line il Bando “Progetti per l’impresa”

Il Comune di Bologna ha pubblicato lo scorso 31 dicembre il Bando “Progetti per l’impresa”, con cui ha messo a disposizione fondi per 2,4 milioni di euro per lo sviluppo di attività imprenditoriali in alcune aree del capoluogo emiliano: le agevolazioni, in parte a fondo perduto e in parte sotto forma di finanziamento a tasso agevolato, saranno disponibili per imprese già avviate con sede legale nel territorio bolognese, e per persone fisiche che intendano avviare una startup nel territorio in questione.

Gli incentivi sono destinati a progetti imprenditoriali nel campo dell’ICT, della Moda & Design e dell’Artigianato e Commercio al dettaglio in sede fissa: per i progetti afferenti all’ICT i fondi a disposizione sono pari a 1,5 milioni di euro, mentre a Moda & Design e Commercio e Artigianato sono stati assegnati in totale 900 mila euro.

I soggetti destinatari dei fondi “Progetti per l’impresa” sono persone fisiche che intendono costituire una nuova impresa, nuove imprese (in attività da non più di 48 mesi) e imprese esistenti (in attività da oltre 4 anni): possono fare richiesta di agevolazione ditte individuali, piccole imprese (di persone o di capitali), cooperative (di produzione e lavoro o sociali) e, naturalmente, team di persone fisiche.

Le imprese (costituite o costituende) dovranno avere o aprire una sede operativa nei territori stabiliti dal Comune di Bologna che mette a disposizione, tra l’altro, alcuni edifici di proprietà comunale per eventuale insediamento di progetti di impresa.

Ciascun progetto potrà accedere ad un finanziamento per un importo massimo pari a 150.000 euro, nel limite massimo del 50% delle spese ammesse alle agevolazioni.
Il finanziamento sarà in parte a fondo perduto (fino a un massimo del 50% delle spese ammesse ad agevolazione). Per le imprese esistenti, il finanziamento a fondo perduto potrà coprire esclusivamente le spese per investimenti; per le nuove imprese potrà coprire sia le spese di investimenti che quelle di gestione.

La parte restante del finanziamento sarà sotto forma di prestito a tasso agevolato, con un tasso di interesse fisso dello 0,50% annuo e rimborsabile secondo un piano di rientro a rate annuali con scadenza al 31 dicembre. Il prestito dovrà essere restituito in un massimo di quattro anni e la prima rata va pagata a partire dall’anno successivo alla data di erogazione del saldo.
Le tipologie spese ammissibili sono descritte dai paragrafi 6.1 e 6.2 del Bando.

Riguardo alla procedura di richiesta delle agevolazioni, è possibile inoltrare le domande a partire dal 2 febbraio 2015 e fino alle ore 13:00 del 31 marzo 2015. Le domande di finanziamento con in allegato la documentazione richiesta potranno essere inviate:

in formato cartaceo, in carta semplice e corredata dalle dichiarazioni/autocertificazioni richieste, seguendo le indicazioni al punto 15.5 del Bando;

in formato digitale, attraverso la procedura on-line e dopo aver effettuato la registrazione al seguente link: https://servizi.comune.bologna.it/cas/login

Per maggiori informazioni è possibile consultare il testo integrale del Bando e scaricare la modulistica per inoltrare la domanda di partecipazione a questo link: http://www.comune.bologna.it/concorsigare/bandi/135:8024/30460

Napoli, 12/01/2015

Opportunità per studenti e innovatori: i NòvaGrant, 19 borse di studio da 3.000 euro ciascuna

Un’interessante opportunità è quella offerta da Nòva – IlSole24Ore che mette a disposizione 19 grant da 3.000 euro ciascuno per altrettante borse di studio dedicate a chi vuole cimentarsi nella narrazione dell’innovazione in 8 città italiane.

Fino al 31 gennaio 2015 è infatti possibile partecipare alle selezioni attraverso la pagina di NòvaGrant oppure scrivendo all’indirizzo e-mail grant.nova@ilsole24ore.com (aggiungendo nell’oggetto il nome della città prescelta).

Ciascun grant da 3.000 euro dà diritto ad una borsa di studio della durata di 6 mesi durante i quali mentor qualificati accompagneranno i vincitori in un percorso alla scoperta delle storie e dell’ecosistema locale dell’innovazione, delle startup e della ricerca e la redazione di Nòva darà sostegno ed indicazioni sul come pubblicare i lavori.

Ciascuna città ha una struttura di riferimento che ospiterà i vincitori delle borse di studio, mentre la procedura per l’accesso alle selezioni è uguale per tutte le sedi: per candidarsi è necessario compilare il form di partecipazione entro il 31/01/2015 allegando il certificato degli esami sostenuti con relativa votazione, curriculum vitae, lettera motivazionale e un video di presentazione.
In ciascuna città, possono candidarsi studenti o laureati da non oltre 12 mesi nelle Università della Regione di appartenenza della città in questione.

Le location per i NòvaGrant sono le seguenti:

NAPOLI – Centro di progettazione di STMicroelectronics (2 Grant disponibili);

MILANO – Redazione di Nòva (3 Grant disponibili);

TORINO – I3P Incubatore Politecnico di Torino (3 Grant disponibili);

GENOVA – IIT Istituto Italiano di Tecnologia (2 Grant disponibili);

PERUGIA – Università per stranieri (2 Grant disponibili);

BOLOGNA – Kilowatt (3 Grant disponibili);

PISA – SoBigData Università di Pisa (2 Grant disponibili);

VENEZIA – H-Farm Roncade (2 Grant disponibili).

Per maggiori informazioni e per inviare la propria candidatura: http://nova.ilsole24ore.com/borsisti

Napoli, 10/12/2014

Un programma di accelerazione per startup focalizzate sull’innovazione sociale: è aperta fino al 10/07 la call di Unipol Ideas

A partire da oggi è aperto il Bando per le selezioni dei 10 migliori progetti di innovazione sociale per l’iniziativa Unipol Ideas: il Gruppo Unipol offre un programma di accelerazione della durata di due mesi (tra ottobre e dicembre 2014) nella sua struttura di Bologna, più quattro mesi di follow up.

La partecipazione a Unipol Ideas è aperta a cittadini italiani e stranieri maggiorenni, sia come realtà già costituite da non più di 36 mesi (startup, cooperative, srl, spa, imprese sociali, associazioni), sia come gruppi informali in possesso delle competenze per trasformare la propria idea in una solida realtà imprenditoriale.
Il programma di accelerazione sarà svolto in italiano e in inglese, per cui è fondamentale la conoscenza di entrambe le lingue.

I progetti partecipanti a Unipol Ideas dovranno essere in grado di creare prodotti, servizi e soluzioni che rispondano ai bisogni del futuro: il focus dell’acceleratore Unipol è infatti l’innovazione sociale, con realtà che possano contribuire a ridurre le diseguaglianze economiche e sociali, migliorare il benessere e la qualità della vita delle persone, ridurre il gap culturale, consolidare il senso civico attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie.

Il Gruppo Unipol, per la sua call for ideas, è infatti alla ricerca di idee:

innovative, in quanto legate all’utilizzo delle nuove tecnologie o all’applicazione delle tecnologie esistenti secondo modalità nuove;

utili, perché in grado di offrire risposte a bisogni sociali e ambientali ben definiti;

economicamente sostenibili, in quanto basate su un’attività imprenditoriale economicamente e finanziariamente valida ed equilibrata, con un mercato di riferimento sufficientemente ampio;

scalabili o replicabili, che possano rispondere ai bisogni diffusi in contesti geograficamente, culturalmente e socialmente differenti con un impatto positivo;

misurabili, sia in termini di performance economica che dal punto di vista degli impatti sociali e ambientali, attraverso indicatori di efficacia ed efficienza.

In particolare, la call for ideas di Unipol si rivolge a progetti innovativi nei seguenti settori:

1) Welfare e Salute: assistenza medica personalizzata, telematica per la prevenzione, eHealth, mHealth, servizi per l’infanzia, invecchiamento attivo, assistenza agli anziani, apprendimento continuo, sostegno al lavoro discontinuo e all’auto imprenditorialità;

2) Mobilità: trasporto assistito, Intelligent Transport Systems, densità dei centri abitati, aree a bassa densità di popolazione, realtà aumentata per indicazioni stradali, condivisione dei mezzi di trasporto, intermodalità e promozione della mobilità dolce, tecnologie a supporto della sicurezza stradale, obsolescenza e pericolosità dei mezzi; spazi condivisi e aree a 30 km/h;

3) Utilizzo e valorizzazione di risorse sottoutilizzate: fruizione condivisa e collettiva di beni, strumenti e servizi; rating tra pari e dinamiche collaborative; tracciabilità delle transazioni e delle responsabilità;

4) Assicurazione, credito e finanza: educazione finanziaria e alla gestione del rischio; automatizzazione e dematerializzazione delle transazioni; micro pagamenti e micro credito; personalizzazione dei servizi finanziari;

5) Resilienza e prevenzione: prevenzione, gestione emergenze e post emergenze; costruzione banche dati ambientali e mappe del rischio, riciclo e riuso; smaltimento prodotti tecnologici; monitoraggio territorio; monitoraggio e riduzione delle emissioni; crowdsourcing delle informazioni.

Per partecipare alle selezioni di Unipol Ideas bisogna compilare il form disponibile al seguente link: http://www.unipolideas.org/
All’application form vanno allegati i CV dei componenti del team e una presentazione del progetto in 15 slide. Le candidature sono aperte da oggi, 15/05/2014, fino alle ore 12:00 del 10 luglio 2014.

Entro il 15 settembre saranno selezionati i dieci migliori progetti, che parteciperanno al percorso di accelerazione che si svolgerà a Bologna dal 20 ottobre al 19 dicembre 2014, con la partecipazione degli esperti di Make A Cube a Avanzi.

Per maggiori informazioni: http://www.thefuturetobe.it/callforideas/

Napoli, 15/05/2014

E’ in partenza domani da Milano l’IW Digital Tour: opportunità per startup nel settore FinTech e Digital Banking

IW Digital Tour è l’iniziativa dedicata da IWBank a sostenere i giovani talenti creativi italiani con un progetto che possa favorire la crescita e l’innovazione nel settore FinTech e Digital Banking: il progetto nasce in collaborazione con Barcamper e TechGarage, cui IWBank ha affidato l’intero percorso di selezione delle migliori idee di startup per il settore bancario che potranno usufruire di un percorso di formazione e mentorship e partecipare all’evento finale dell’ITForum a Rimini il 22 e 23 maggio 2014.

Si tratta di un’iniziativa che rappresenta un ulteriore esempio dell’importanza attribuita dai maggiori attori del mondo bancario e finanziario all’innovazione tecnologica e digitale, che si affianca ad altre iniziative come CheBanca! GrandPrix Fin – Startup Program UniCredit Start Lab, anch’essi dedicati alle migliori idee innovative nel settore FinTech.

Il Barcamper partirà domani, 8 aprile, con la prima tappa dell’IW Digital Tour prevista a Milano presso la sede di IWBank in Via Cavriana, 20: in totale il tour prevede 6 tappe che attraverseranno l’Italia dall’8 aprile al 9 maggio, toccando Bologna, Roma, Bari, Padova per poi tornare a Milano per l’ultima giornata di scouting. Per presentare la propria idea di startup al team di dPixel basta prenotare uno slot per un colloquio one-to-one nella data corrispondente alla propria città: qui, il link di riferimento con le date in programma dove è possibile compilare il form di prenotazione.

Al termine del tour in Barcamper, l’IW Digital Tour prosegue con la TechWeek programmata a Milano (presso la sede IWBank) dal 12 al 16 maggio: si tratta di una settimana di formazione e mentorship intensiva dedicata ai 20 migliori progetti di startup selezionati tra i partecipanti al Barcamper, che vedrà alternarsi lezioni frontali, lavori di gruppo e momenti dedicati ai singoli progetti con particolare focus su aspetti finanziari, tecnologici e di marketing.

Tra i partecipanti alla TechWeek di Milano, saranno selezionati i 10 migliori progetti di startup che avranno l’opportunità di partecipare al TechGarage finale: l’evento si terrà durante l’ITForum, in programma a Rimini il 22 e 23 maggio e sarà l’occasione per i migliori 10 team di presentare il proprio pitch di fronte a stakeholder, giornalisti, esperti e potenziali investitori.

Per maggiori informazioni:

Napoli, 07/04/2014

1 2