Loading...

Tag: sviluppo sostenibile

Il Programma di innovazione Young Sustainable Impact – YSI è alla ricerca di Startup

Il programma ha come obiettivo la creazione di Startup con progetti di sviluppo sostenibile.

Partecipare al Programma di Innovazione Young Sustainable Impact – YSI, significa entrare a far parte di un incredibile viaggio di 5 mesi per creare una startup  culminando in un acceleratore di due settimane ad Oslo, in Norvegia.

Durante i 5 mesi di YSI si passerà attraverso il team building, il design thinking e un processo di prototipazione, prima di arrivare ad Oslo, in Norvegia, nell’agosto 2019.

L’obiettivo è la creazione di una vera startup, attraverso l’inserimento di brillanti individui, i quali verranno inseriti in team internazionali di 3 persone e passeranno attraverso 4 moduli e 8 obiettivi in ​​cinque mesi. I moduli saranno:

  1. Squadra;
  2. Comprendere;
  3. Soluzione;
  4. Build;

Ecco invece gli 8 obiettivi:

  • Comprensione, comunicazione e fiducia
  • Visione comune
  •  Ricerca tripla
  • Definisci
  •  Ideazione
  • Test MVP –  convalida del mercato
  • Brand e forma completa
  • Prototipo e piano d’azione.

I primi 4/5 mesi sono online, dal 20 marzo al 12 agosto, mentrele ultime due settimane del percorso,  dall’11 al 25 agosto 2019,  sono ad Oslo, dove si potrà ricevere un viaggio interamente finanziato per incontrare i mentori, i compagni di squadra e gli investitori.

Inoltre, il programma offre conoscenze e strumenti in materia di innovazione, creatività e leadership. Verranno costituiti i team per far funzionare al meglio la startup, con l’obiettivo di costruire una startup a pieno titolo nell’arco di 5 mesi. Young Susteinable Impact fornisce inoltre mentoring e follow-up attraverso un team di esperti in materia di innovazione, con accesso al network YSI di talenti, partner e mentor.

Per accedere al Programma di Innovazione Young Sustainable Impact – YSI, si ha tempo fino all’ 11 febbraio 2019, applicando al seguente link: http://www.ysiglobal.com/apply

Il programma sarà facilitato online, principalmente utilizzando una piattaforma di formazione denominata www.novoed.com .

Innovation Village Award: il premio per startup dell’innovazione sostenibile

Innovation Village Award premia startup, spinoff, ricercatori e innovatori che contribuiscono al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda ONU 2030

Nel settembre del 2015, l’ONU ha approvato l’Agenda Globale per lo Sviluppo Sostenibile con 17 obiettivi da raggiungere entro il 2030: dalla lotta alla povertà e alla fame, all’istruzione di qualità garantita in tutto il mondo, alla lotta al cambiamento climatico sono tanti i progetti innovativi che possono contribuire al raggiungimento di questi scopi.

Innovation Village Award nasce allo scopo di premiare le startup, gli spinoff, i gruppi di ricerca e gli innovatori con progetti di innovazione sostenibile in grado di avvicinare il raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda ONU: possono partecipare persone fisiche, associazioni e fondazioni, PMI, startup e spinoff.

I progetti candidati dovranno avere una tecnologia, prodotto o soluzione già sul mercato o in fase di prototipo/pilot sviluppata negli ultimi due anni con un beneficio dimostrabile in termini di sviluppo sostenibile, inerente al raggiungimento di uno dei 17 obiettivi dell’Agenda ONU 2030.

Il Regolamento elenca i seguenti settori: Digital manufacturing, Design, Edilizia, Nuovi materiali, Artigianato digitale, Smart Technologies, IT, Internet delle cose, Robotica, Accessibilità, Beni culturali, Innovazione sociale, Biomedicale, Salute, Ambiente, Agricoltura, Mobilità, Energia, Blue Growth, Fintech.

Il modulo di partecipazione va inoltrato entro le ore 12:00 del 1 febbraio 2019, al seguente link: http://www.innovationvillage.it/innovation-village-award/

I premi in palio per i primi due classificati sono:

– un premio in denaro pari a 5.000€ (primo premio) e 2.000€ (secondo premio),
speech durante la cerimonia di premiazione prevista il 5 aprile nel corso dell’evento Innovation Village 2019 (4-6 aprile, Museo Ferroviario di Pietrarsa),
speech nel corso del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019 (dal 21 maggio al 6 giugno).

Sono previsti anche due premi speciali:

Premio Speciale “Green”, pari a 3.000€, per il miglior progetto nei settori della salvaguardia e tutela dell’ambiente, della gestione dei rifiuti e delle bonifiche e dell’economia circolare (riciclo materiali e materiali biodegradabili/compostabili),
Menzione Speciale “Innovazione e Sicurezza”, per il miglior progetto nel settore della riabilitazione attraverso sistemi innovativi.

Per maggiori informazioni si rimanda alla lettura del Regolamento integrale, disponibile qui: http://www.innovationvillage.it/innovation-village-award/

Eventi per giovani, startup, imprese ed innovazione il 18 maggio a Napoli

calendario-eventi-design-2013-e1357806292313

La giornata di lunedì 18 maggio si presenta ricca di appuntamenti interessanti per gli startupper, imprenditori e innovatori di Napoli e dintorni: sono infatti previsti tre incontri su tematiche centrali per lo sviluppo e l’economia.

Ore 9:00 PAN – Palazzo delle Arti di Napoli (Via dei Mille – Napoli)

Il primo degli appuntamenti è con l’evento dedicato al tema “Le opportunità della #SharingEconomy – Modelli di produzione partecipativa e collaborativa”, nato dall’iniziativa di ANCI Campania in collaborazione con l’Assessorato ai Giovani, Creatività, Innovazione e l’Assessorato al Lavoro e Attività produttive del Comune di Napoli.

Un tema decisamente attuale ed interessante per i cittadini (soprattutto i più giovani), le istituzioni, le startup e le imprese che possono cogliere le opportunità della nuova economia fondata sul concetto di condivisione per accedere a nuovi mercati e nuove opportunità, anche in termini occupazionali.

Tra gli interventi previsti durante la giornata, ricordiamo quello dell’Assessore Enrico Panini, di Emiliana Mellone (Cleanap) e di Alessia Guarnaccia (Pandora Group).

Abbiamo approfondito il Programma della giornata in questo post pubblicato qualche giorno fa nel nostro blog: http://www.incubatorenapoliest.it/il-18-maggio-a-napoli-lappuntamento-di-anci-campania-sulle-opportunita-della-sharing-economy/

Ore 10:00 Sede re.work (Centro Direzionale – Napoli)

Nella sede dello spazio coworking napoletano re.work si terrà la nuova tappa dell’Innovation Day Tour, dedicata in questa occasione al tema “Agenda dello sviluppo rapido e sostenibile della Campania – Zone Franche Urbane: a che punto siamo?”.

L’iniziativa ha carattere di forum, con interventi di 5 minuti per ciascuno dei relatori (è possibile prenotare l’intervento scrivendo una mail a innovationday.info@gmail.com) finalizzati a rispondere ad una serie di domande sullo stato attuale della situazione delle Zone Franche in Campania, sul quadro dei soggetti beneficiari e sulle iniziative attualmente in corso per il rifinanziamento.

Per partecipare all’evento, che è gratuito e aperto, bisogna registrarsi al seguente link: https://www.eventbrite.com/e/zone-franche-urbane-a-che-punto-stiamo-tickets-16957662826

Ore 18:00 – Chiesa di Sant’Anna dei Lombardi (Via Sant’Anna dei Lombardi – Napoli)

Il terzo ed ultimo appuntamento della giornata è l’Incontro Dibattito Pubblico dedicato al tema “Verso un’economia civile/solidale per uno sviluppo umano sostenibile”.

Scopo dell’incontro è, dopo una discussione sul tema in oggetto, la creazione di un gruppo di lavoro elaborare e promuovere la proposta per una legge regionale per un’economia civile/solidale in Campania. I lavori procederanno sulla base della Legge Regionale dell’Emilia Romagna “Norme per la promozione e il sostegno dell’economia solidale”.

Tra gli interventi previsti, quello dell’On. Raffaele Cananzi (in veste di moderatore), del prof. Marco Musella (Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche – Università degli Studi di Napoli Federico II), e di Elena Palma Silvestri (Presidente del Consorzio di Cooperative Sociali “La Rada”). Le conclusioni saranno a cura del prof. Luigi Fusco Girard.

Per maggiori informazioni: https://www.facebook.com/events/662973307166875/

Napoli, 15/05/2015

UNECE Ideas for Change Award: il 14 aprile a Ginevra, le Nazioni Unite incontrano le startup

UNECE Ideas for Change Award è la prima iniziativa della Economic Commission for Europe delle Nazioni Unite dedicata alle startup: nel 2015, anno dello Sviluppo Sostenibile, le Nazioni Unite hanno infatti deciso di offrire alle nuove imprese innovative con idee progettuali finalizzate al benessere e allo sviluppo della popolazione e del pianeta un evento internazionale di incontro e confronto a Ginevra, che si terrà il 14 aprile 2015.

UNECE Ideas for Change Award: il 14 aprile a Ginevra le Nazioni Unite incontrano le startup
UNECE Ideas for Change Award: il 14 aprile a Ginevra le Nazioni Unite incontrano le startup

 

L’idea alla base del primo evento UNECE dedicato alle startup è coordinare due tipologie di esigenze molto attuali: l’Agenda 2015 delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile e la “startup revolution” che attraversa oggi l’economia globale, fornendo innovazioni che cambiano giorno per giorno la vita dei cittadini e le regole del business.

All’evento UNECE del 14 aprile 2015 parteciperanno delegati dei 56 Stati Membri delle Nazioni Unite, impegnati nel raggiungimento di obiettivi dello Sviluppo Sostenibile, che incontreranno le migliori startup e portatori di idee innovative in grado di affrontare le più attuali sfide in ambito sociale e ambientale: per partecipare all’evento, è possibile iscriversi alla call for ideas UNECE.

La call per UNECE Ideas for Change Award resterà aperta fino al 28 febbraio 2015, le iscrizioni possono essere effettuate esclusivamente on-line compilando il form disponibile qui: https://www.surveymonkey.com/r/?sm=8QaJQT5ozNNcudMDTDqE1w%3d%3d

L’iniziativa è aperta a :

1) startup, imprese e organizzazioni non-profit fondate dopo il 1° gennaio 2014;
2) team o individui che stanno pianificando il lancio di una startup o un’organizzazione non-profit;
3) team di studenti universitari e/o ricercatori interessati ad una partnership con un’azienda già esistente per lo sviluppo di un nuovo prodotto o servizio.

Tra le aree di interesse indicate da UNECE, da intendersi come esemplificative e non esaustive, figurano:

  • Forests: utilizzo innovativo degli spazi e dei prodotti forestali (compresi quelli non legnosi).
  • Housing: edilizia green, soluzioni abitative ad impatto sociale positivo, progettazione urbana sostenibile, soluzioni a basso costo per abitazioni a basso impatto energetico, etc.
  • Trade: applicazioni per il commercio, ad esempio per facilitare le transazioni internazionali o per la tracciatura elettronica dei prodotti;
  • Energy: abitudini intelligenti per il consumo energetico, fonti ad emissioni zero, smart applications per l’efficienza energetica, produzioni su piccola scala di energie rinnovabili.
  • Food: metodologie a basso costo, efficaci, ecosostenibili per la conservazione dei cibi, ad esempio di frutta e verdura.
  • Transport: sicurezza stradale e mobilità urbana intelligente.
  • Environment: ambiente, riciclaggio, misurazione degli impatti ambientali, partecipazione della popolazione al processo decisionale sui temi relativi all’ambiente.
  • Statistics: ad esempio, utilizzo dei big data per progetti di sostenibilità.

Tra i migliori progetti pervenuti entro la scadenza del 28 febbraio, una Giuria di Esperti selezionerà, assieme ai delegati dei 56 Stati Membri delle Nazioni Unite, i finalisti che saranno invitati a presentare la propria idea innovativa all’evento UNECE Ideas for Change, previsto a Ginevra il prossimo 14 aprile.

Per saperne di più su UNECE Ideas for Change Award: http://www.unece.org/ideas4change/index.html

Napoli, 20/02/2015

Good4 Start Up The Future: un’occasione per startup del settore agroalimentare. In palio contributi da 15.000 euro, percorsi di tutoring a Speed Mi Up e Master alla SDA Bocconi School of Management

Il Gruppo Barilla, in collaborazione con SDA Bocconi School of Management e l’incubatore Speed MI Up, presenta l’iniziativa Good4 Start Up The Future, dedicata a progetti imprenditoriali nel settore agroalimentare che siano concepite nel rispetto dello sviluppo sostenibile (dal punto di vista economico, ambientale e sociale) e della filosofia alla base del modo di fare impresa del Gruppo Barilla, riassumibile nella frase “Buono per te, buono per il pianeta”.

In particolare, i progetti imprenditoriali dovranno prevedere una soluzione innovativa riguardante la filiera alimentare, in una delle seguenti quattro categorie:

1) Good4 our Wellbeing: progetti finalizzati al miglioramento del benessere delle persone attraverso il cibo, dal punto di vista degli aspetti nutrizionali, di qualità e di sicurezza degli alimenti.

2) Good4 our Planet: progetti che promuovano le filiere agroalimentari sostenibili, considerando la filiera nel suo complesso o delle sue fasi specifiche.

3) Good4 our Communities: progetti che si propongono di accrescere l’inclusione sociale delle persone attraverso la valorizzazione del cibo come veicolo di benessere e di sviluppo socio-economico.

4) Good4 our Knowledge: progetti nati allo scopo di comunicare alle persone e alle nuove generazioni l’importanza di conoscere il cibo (processi di produzione, impatti sociali ed ambientali, aspetti nutrizionali e salutistici, controllo e gestione delle risorse) per consentire loro la possibilità di scegliere in maniera consapevole e sostenibile.

Il bando è aperto a giovani studenti universitari, ricercatori e imprenditori fino a 30 anni compiuti entro il 31/12/2014.
Per le prime tre categorie, la partecipazione è aperta a singoli o team di massimo 3 persone.
Per la categoria Good4 our Knowledge, invece, la partecipazione può essere solo singola e i candidati (per accedere al Master of Management in Food & Beverage di SDA Bocconi School of Management previsto per i vincitori) dovranno essere laureati, con almeno due anni di esperienza professionale e in possesso di tutti i requisiti di ammissione previsti dalla scuola (per maggiori informazioni: http://www.sdabocconi.it/en/specialized-master-full-time-executive/mfb).

Le candidature a Good4 Start Up The Future sono aperte dalle ore 9:00 del 7 maggio alle ore 18:00 del 15 ottobre 2014: la procedura di iscrizione avviene on-line al sito www.barillagood4.com e le domande andranno compilate in lingua inglese.

Entro il 30 novembre 2014, la Giuria sceglierà:

3 vincitori per la categoria Good4 our Knowledge, che saranno ammessi alle prove di ammissione per il Master of Management in Food & Beverage della SDA Bocconi School of Management. I tre vincitori, previo superamento delle prove, riceveranno un contributo economico di 15.000 euro ciascuno e l’esonero totale dalla tassa di iscrizione al Master.

6 progetti imprenditoriali finalisti relativi alle tre categorie rimanenti (Good4 our Wellbeing, Good4 our Planet, Good4 our Communities), che parteciperanno ad una Final Round Competition. Si tratta di un evento di premiazione della dirata di due giorni durante il quale i finalisti esporranno la propria idea alla Giuria. Al termine della Final Round Competition saranno scelti i vincitori (uno per ciascuna categoria) che riceveranno un contributo economico di 15.000 euro ciascuno e un semestre di speed up tutoring presso l’incubatore Speed MI Up (da giugno a novembre 2015).

Per eventuali chiarimenti, gli organizzatori sono raggiungibili ai seguenti contatti:

– tel. 348 9986186 (dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 18:00);
– e-mail tutor@barillagood4.com;
– skype: BarillaGood4

 

Napoli, 07/05/2014