Loading...

Tag: silicon valley

Startup University 2019: la call per la pre-accelerazione di idee di impresa

Startup University 2019 è il programma di formazione avanzata e pre-accelerazione che consente di validare il Business Model utilizzando il Lean Startup e le metodologie della Silicon Valley.

Startup University è il programma di formazione e pre-accelerazione che, con il supporto di alcuni dei migliori mentor italiani e in partnership con aziende innovative e acceleratori, consente alle startup partecipanti di entrare a far parte di un qualificato network, accedendo anche a seed di investimento.

Il Programma punta a fornire alle startup un importante supporto nella validazione del business model e nel migliorare la capacità di presentazione dei progetti attraverso pitch coinvolgenti.
Già nelle precedenti edizioni, il programma ha consentito ai team partecipanti di ottenere ottimi risultati, sia in termini di investimenti, sia attraverso l’ingresso in importanti programmi di accelerazione.

La Call è rivolta a 20 startup e/o progetti in vari settori fra cui:

  1. Digital,
  2. Robotica,
  3. Fintech,
  4. Blockchain,
  5. IoT,
  6. A.I.,
  7. Health,
  8. Energy,
  9. Fashion,
  10. Biotech,
  11. AgriFood,
  12. Circular Economy.

La call scade il 25 gennaio 2019: tutte le candidature saranno valutate dallo staff della Startup University e quelle preselezionate saranno invitate al Selection Day, che si terrà a Bari presso il BaLab.
In questa occasione le startup presenteranno brevemente il loro progetto, per poi incontrare i selezionatori ai tavoli, secondo una formula “speed date” con cui dovranno catturare l’attenzione dei mentor presenti nei pochi minuti disponibili.

Le migliori 20, selezionate in occasione di questo evento, potranno partecipare alla nuova edizione, che si svolgerà presso il BaLab – Centro Polifunzionale dell’Università di Bari.

Per partecipare alla call basta compilare il form presente all’interno del sito al seguente link:  https://startupuniversity.it/aperta-la-call-per-la-startup-university-2019/

Wind Startup Award 2015: per il primo classificato, una borsa di studio per la Mind The Bridge School in Silicon Valley!

E’ aperta la call per partecipare all’edizione 2015 di Wind Startup Award, il concorso organizzato da Wind Business Factor e Wind Telecomunicazioni SpA dedicato a selezionare, supportare e premiare le migliori iniziative di impresa focalizzate sull’innovazione digitale.

WSA2015_banner_768_432_4def

Posso partecipare alla call persone fisiche e team di progetto (idee) o startup innovative ed aziende già avviate (startup) che siano nel primo caso residenti in Italia, e nel secondo che abbiano sede legale ed operativa sul territorio nazionale.

Le idee e le startup candidabili a Wind Startup Award 2015 dovranno rispondere a requisiti di:

innovazione e/o rilevanza del prodotto e/o della tecnologia utilizzata, ma anche in termini di processo e modello di business;
efficacia reale delle soluzioni proposte;
concreta fattibilità dei progetti.

Le soluzioni innovative (sia B2B che B2C) dovranno riguardare il campo della Digital Economy, con particolare riferimento agli ambiti elencati dall’art. 2.2. del Regolamento. Tra questi ricordiamo, a titolo esemplificativo: Internet of Things, Life Science, FinTech, Digital Marketing, E-Learning, etc.

Le application possono essere inviate, entro la deadline fissata alle ore 17:00 del 30 novembre 2015 (N.B. Deadline prorogata al 6 dicembre 2015), seguendo la procedura on-line disponibile al seguente link: http://www.windbusinessfactor.it/login

La candidatura a Wind Startup Award 2015 va completata con informazioni relative a:

Descrizione del progetto: mission, problema/esigenza da risolvere;
Descrizione del mercato di riferimento;
Descrizione del modello di business;
Presentazione o link a prototipo/demo/layout;
Descrizione del team.

A partire dal 15 ottobre e fino al 9 dicembre 2015, gli iscritti alla community di Wind Business Factor potranno votare le idee e le startup iscritte alla call. Al termine delle iscrizioni, sarà creata una shortlist di 10 semifinalisti, di cui almeno 2 saranno selezionati tra i più votati dalla community.

Per i 10 progetti semifinalisti, Wind Startup Award 2015 prevede un percorso di affiancamento con i suoi coach e mentor per perfezionare il progetto e produrre un pitch efficace: il team di mentor e coach, infine, sceglierà i 5 progetti finalisti della competition.

Per i 5 finalisti è infine previsto un evento di presentazione denominato Angel/Investor Day, durante il quale presenteranno i propri pitch davanti ad un panel di venture capitalist, business angels, imprenditori e manager di Wind che sceglieranno il vincitore.

Per il vincitore di Wind Startup Award 2015, il premio in palio è una borsa di studio per un soggiorno di networking e formazione in Silicon Valley, presso la Startup School di Mind the Bridge.

Per maggiori informazioni: http://www.windbusinessfactor.it/contest/wind-startup-award-2015/5

Napoli, 17/09/2015

OpenAxel: dall’UE, la call for startup che premia i migliori progetti nel settore ICT

openaxel

C’è tempo fino al 30 ottobre 2015 per partecipare alla seconda edizione della call for startup OpenAxel (Open Acceleration across Europe), progetto finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito dello Startup Europe Hub allo scopo di selezionare le migliori idee innovative in ambito ICT per supportarne la crescita, il processo di internazionalizzazione, la ricerca di finanziamenti.

Con la sua seconda call, OpenAxel selezionerà le migliori 30 startup semifinaliste, che riceveranno un pacchetto equity-free di servizi di accelerazione e l’invito a partecipare all’evento pubblico finale del Mobile World Congress 2016 a Barcellona. Tra i 30 semifinalisti, inoltre, saranno selezionati i 9 progetti vincitori che avranno diritto ai seguenti premi:

coaching e mentoring da dirigenti di aziende leader a livello globale;
accesso ad un network di potenziali partner internazionali nel settore tecnologico e dell’ICT;
Boot Camp Week in Silicon Valley per incontrare aziende leader e potenziali investitori;
invito a partecipare all’evento pubblico finale del Mobile World Congress 2016 a Barcellona.

Le application sono aperte (fino al 30 ottoobre 2015) a startup già costituite o persone fisiche (individualmente o in team) in possesso di una business idea da trasformare in impresa. I progetti innovativi per OpenAxel dovranno riguardare il settore ICT, e saranno valutati in base ai seguenti criteri:

stadio di sviluppo del progetto (da early stage a early growth),
innovatività e potenzialità disruptive dell’idea,
utilizzo delle nuove tecnologie nelle comunicazioni digital,
potenzialità in termini di scalabilità e crescita globale,
solidità del business model,
potenzialità di distribuzione rapida del prodotto e time-to-market,
solidità e committment del team.

Il link per iscriversi alla call for startup OpenAxel è disponibile a questo link: http://portal.openaxel.com/p/openaxel/

Il Regolamento completo è invece disponibile qui: http://openaxel.com/wp-content/uploads/2015/09/OPENAXEL_D41_AnnexII_Guide-for-applicants_2nd-contest_FINAL.pdf

Per tutte le informazioni: http://openaxel.com/contest/

Napoli, 04/09/2015

WELCOME Silicon Valley + Roadshow UE Trip: le 8 migliori startup d’Europa in tour in USA e nei più importanti ecosistemi UE

Mancano ancora pochi giorni alla chiusura delle application per accedere al programma WELCOME Silicon Valley + Roadshow UE Trip: sarà possibile presentare domanda di partecipazione fino a venerdì 5 luglio 2015.
Il progetto WELCOME nasce nell’ambito dell’iniziativa Startup Europe e grazie alla Commissione Europea, con lo scopo di sostenere giovani imprese tecnologiche ed innovative nel percorso di crescita e accesso alle migliori opportunità di finanziamento internazionali.

WELCOME Silicon Valley + Roadshow UE Trip permetterà ad un totale di otto startup (che partiranno da Berlino, Dublino, Milano, Madrid/Salamanca) di partecipare ad un percorso full immersion della durata di tre settimana presso la Startup School di Mind The Bridge a San Francisco, dove potranno accedere al programma di formazione e ad una serie di opportunità di networking nell’ecosistema della Silicon Valley.

Al termine delle tre settimane, le otto startup selezionate partiranno per un vero e proprio tour della durata di due settimane che attraverserà i migliori ecosistemi startup d’Europa, incontando investitori, business angels, altre aziende e media.

welcome

La call è aperta a imprenditori innovativi di alto profilo tecnologico, pronti ad accettare la sfida che porterà la loro startup al livello successivo: per partecipare al contest, è necessario che le startup abbiano sede (o siano in procinto di averla) in uno dei quattro ecosistemi d’Europa collegati al progetto WELCOME (Germania, Irlanda, Italia e Spagna).

Per partecipare alla call bisogna compilare il form di iscrizione disponibile al seguente link: https://www.f6s.com/siliconvalleyroadshow2015
La deadline è fissata, come anticipato, al 5 luglio 2015.

I progetti saranno selezionati in base ad una serie di criteri di valutazione, e in particolare:

Value Proposition: i selezionatori si domanderanno se investirebbero o meno nelle startup che andranno a valutare. Ecco perchè è importante capire bene quale problema la startup vuole risolvere e in che modo, quanto è grande il mercato di riferimento, quali sono le previsioni in termini di costi e ricavi, etc.

Management Team: è importante che i team siano composti da talenti in possesso di competenze complementari, dove siano particolarmente rilevanti le core competences per lo specifico settore di riferimento della startup.

Sector: non sono previsti settori specifici di riferimento, tuttavia è fondamentale che le startup siano potenzialmente scalabili, in grado di raggiungere un mercato di dimensioni rilevanti e in possesso di un vantaggio competitivo significativo.

Per maggiori informazioni: http://welcomestartup.eu/svr/

Napoli, 02/07/2015

Missione ICE per startup italiane Biotech negli USA: iscrizioni aperte fino al 26 giugno

L’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, organizza una Missione di startup italiane del settore Biotech negli Stati Uniti, che si svolgerà tra San Francisco e Boston dal 19 al 24 ottobre 2015.

silicon valley

Si tratta di un’occasione per offrire alle startup partecipanti l’opportunità di presentarsi a potenziali investitori USA (venture capitalist, fondi di investimento, imprese ed incubatori) e la possibilità di favorire lo scambio di tecnologia, la creazione di joint-ventures e partenariati con incubatori, laboratori universitari, parchi scientifici italiani e statunitensi.

Per partecipare alla Missione ICE, occorre compilare entro il 26 giugno 2015 il modulo disponibile al seguente link: https://sites.google.com/a/ice.it/missione-di-start-up-del-biotech-negli-usa/
Ciascuna startup dovrà inoltre inviare entro la stessa data all’Ufficio ICE di Los Angeles (losangeles@ice.it) e all’Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali (partecno@ice.it) la seguente documentazione:

Pitch in power point, in lingua inglese, composto da minimo 10 e massimo 15 slide. I contenuti del pitch dovranno essere i seguenti (esposti nell’ordine elencato): 1. The problem you address and resolve; 2. The solution you propose; 3. Your Business Model (how do you make money); 4. Your technology, IP, Secret Sauce; 5. Marketing & Sales; 6. Competition; 7. Management Team; 8. Key metrics and Financial Projections; 9. Status, Roadmap, Timelines;

Business Plan in lingua inglese;

Video aziendale personalizzato della durata di 2-3 minuti.

ICE

Il Programma delle attività durante la Missione prevede due tappe: San Francisco (19/20 ottobre) e Boston (22/23 ottobre).
In entrambe le tappe, è previsto innanzitutto un evento denominato “Investors Arena”, dedicato alla presentazione dei pitch ad una platea di potenziali investitori, con a seguire momenti di approfondimento one-to-one.
Durante la Missione si alterneranno, inoltre, momenti di formazione e approfondimento sul mercato USA con esperti e tecnici individuati da ICE Los Angeles, visite ad incubatori e altre realtà innovative (tra cui la Silicon Valley), eventi di networking per l’interazione tra le startup italiane e gli ospiti statunitensi.
Prima della Missione, l’ICE prevede inoltre una fase preparatoria dedicata alle startup partecipanti, con attività di mentorship e tutoring personalizzati.

La partecipazione alla Missione di startup italiane del settore Biotech negli Stati Uniti è gratuita, con spese di viaggio e soggiorno a carico delle imprese partecipanti. Le startup possono comunicare eventuale disdetta entro e non oltre 10 giorni dalla ricezione della lettera di ammissione, in caso contrario sarà addebitata la somma di 200€ a titolo di rimborso delle spese organizzative.

Per maggiori chiarimenti e dettagli:

Missione Start-up Biotech USA 2015
– Regolamento. Informativa Privacy

– http://mefite.ice.it/agenda/VisualizzaEvento.aspx?Back=1&Pro=yes&Dx=2&Nav=1&IdNotizia=16573&Id_Notizia=16573&Month=

Napoli, 04/06/2015

Sono aperte le selezioni per l’edizione 2015 di .itCup Registro: premi per le migliori startup ICT

Anche quest’anno Registro.it, l’anagrafe dei domini Internet.it, ha pubblicato il Bando per partecipare a .itCup Registro, business plan competition dedicata a nuove idee di startup nel settore ICT focalizzata sulle tematiche della formazione e della presentazione dei progetti a potenziali investitori.

Il Bando è aperto a studenti, laureandi, professori, liberi professionisti, imprenditori (per la partecipazione individuale o in team) e a società, associazioni ed altri enti già costituiti o in fase di costituzione. I proponenti dovranno presentare un progetto per lo sviluppo di prodotti o servizi innovativi nel settore ICT che si distinguano per originalità e valore aggiunto nel campo delle nuove tecnologie e dei media digitali.

itcup

.itCup prevede un percorso articolato in tre fasi:

1) Scouting e Selezione

Le domande di iscrizione dovranno pervenire entro la deadline fissata per il 15 giugno 2015, attraverso la procedura di iscrizione on-line disponibile al seguente link: http://www.itcupregistro.it/form/index.php/185218/lang-it

A partire dal 16 giugno e fino al 3 luglio 2015, tra tutte le domande pervenute saranno selezionati i migliori 10 progetti. La comunicazione degli esiti delle selezioni sarà effettuata entro il 10 luglio 2015.

2) Tutoring e Coaching

Nel mese di settembre 2015, i 10 progetti selezionati per la seconda fase di .itCup avranno diritto ad un percorso personalizzato di training e coaching per migliorare i progetti ed il pitch. Sono previste in questa fase delle sessioni in presenza presso la sede del CNR di Pisa.

3) .itCup Day

I 10 progetti selezionati parteciperanno all’evento finale di .itCup, previsto venerdì 9 ottobre 2015 a Pisa nell’ambito dell’Internet Festival. La finale consiste in una sessione pubblica, alla presenza di potenziali investitori, al termine del quale saranno proclamati i vincitori.

itcup2015

Riguardo ai premi in palio per .itCup Registro, Registro.it e iDNA offrono innanzitutto il percorso di formazione dedicato alle 10 idee finaliste. Inoltre, la Fondazione Denoth prevede una borsa di studio (con biglietto aereo) per partecipare a tre settimane di corso presso la Startup School di Mind the Bridge a San Francisco. Infine, b-ventures assegnerà un grant da 4.000 € ad una delle idee finaliste.

Per maggiori informazioni: http://www.itcupregistro.it/partecipa/

Napoli, 19/05/2015

#OPENTorrevecchiaPia: la call 2015 dell’incubatore pavese con percorsi trimestrali e borse di studio per la Silicon Valley

#OPENTorrevecchiaPia è l’incubatore pubblico dell’Alto Pavese dedicato all’accelerazione per imprese e startup innovative. Da alcuni giorni è aperta la Call 2015 per accedere al programma di incubazione trimestrale che sarà realizzato con la collaborazione del Polo Tecnologico di Pavia.

TorrevecchiaPia

Le candidature per la Call 2015 #OPENTorrevecchiaPia resteranno aperte fino al 20 maggio 2015: per partecipare è necessario compilare il form disponibile al seguente link http://www.opentorrevecchiapia.it/call-2015/
Al form di candidatura va allegato un pitch composto da un massimo di 10 slides, nell’oggetto del form va indicata la dicitura “CALL 2015” seguita dal nome della startup.

Possono partecipare alla Call 2015 #OPENTorrevecchiaPia sia singole persone fisiche che team: in caso l’idea candidata abbia già beneficiato di finanziamenti (pubblici o attraverso la partecipazione ad altri bandi, concorsi e manifestazioni) è obbligatorio darne comunicazione preventiva alla Segreteria Organizzativa.

Tra tutte le proposte progettuali pervenute, la Commissione di valutazione provvederà a selezionare le 5 migliori idee progettuali sulla base dei seguenti criteri: Value Proposition, Valore del Team, Potenzialità di Mercato, Tecnologia, Business Model, Social Proof e Validazione del Mercato.

OPENtorre

Le 5 idee selezionate dalla Commissione avranno diritto ad un percorso di incubazione presso #OPENTorrevecchiaPia (Via Libertà snc, Torrevecchia Pia – Pavia) della durata di tre mesi, con mentorship, formazione e tutoraggio personalizzati per ciascuna startup.

L’iniziativa prevede, inoltre, l’assegnazione di due borse di studio del valore di 2.500€ ciascuna per la partecipazione alla Mind The Bridge Start-up School di San Francisco, nella Silicon Valley (California).

Per maggiori informazioni, per application e per scaricare il Regolamento: http://www.opentorrevecchiapia.it/

Napoli, 04/05/2015

La tua startup a Sofia con il programma di accelerazione Eleven: finanziamenti fino a 200K per i migliori progetti

Eleven è un acceleratore per startup early stage con sede a Sofia, in Bulgaria, che ha al suo attivo investimenti in oltre 90 startup di venti paesi: fino all’8 marzo 2015 è possibile candidarsi per partecipare al suo nono programma di accelerazione, riservato ai migliori 11 team che presenteranno domanda tramite il form di application on-line disponibile qui: https://www.f6s.com/elevens9#/apply.

L’acceleratore Eleven è alla ricerca di idee innovative che siano potenzialmente scalabili sul mercato globale, senza particolari limitazioni sul settore di riferimento: tra le aree di interesse segnalate, ricordiamo ad esempio quelle relative a Mobile, Software, Web, Hardware, Internet of Things.

Al termine della fase di raccolta delle domande, i migliori 50 progetti saranno inseriti in una short-list e affronteranno un colloquio con il team di Eleven: tra questi, saranno scelti i migliori 25 che avranno accesso ai Selection Days.

I migliori 11 progetti selezionati avranno accesso ad un programma di mentorship della durata di 13 settimane, durante il quale sarà necessario che il team si stabilisca a Sofia: il percorso prevede il supporto di mentor ed esperti sia in temi legati al business che per aspetti più strettamente tecnici.

Gli 11 team selezionati accedono inoltre ad un investimento iniziale di 25.000 € (8% equity), che sarà seguito da un successivo step di 75.000 € come prestito convertibile. Inoltre, per i migliori progetti è previsto un terzo step di investimento per la fase di startup che può arrivare fino ad ulteriori 100.000 €.

Inoltre, durante il programma di accelerazione Eleven organizza eventi ad hoc, gli Investor Days, durante i quali i team potranno presentare le proprie startup a potenziali investitori internazionali: nelle passate edizioni, gli Investor Days sono stati ospitati a Sofia, Londra e Silicon Valley.

Per maggiori informazioni e dettagli, il sito ufficiale di Eleven è disponibile al seguente link: http://11.me/about-eleven/

Napoli, 10/02/2015

BEST Program 2015: domani, l’evento di presentazione a Napoli – 4 Borse di Studio per la tua startup in Silicon Valley

Domani, 27 gennaio 2015, l’Università degli Studi di Napoli “Federico II” ospita un incontro dedicato a tutti gli interessati al Programma BEST, destinato a giovani italiani under 35 interessati ad un’esperienza di scambio innovativo negli Stati Uniti e, in particolare, all’ecosistema startup della Silicon Valley: il convegno “Programma BEST: la tua startup high-tech imparando a Silicon Valley” sarà ospitato nell’Aula Scipione Bobbio – Scuola Politecnica e delle Scienze di Base sita a Napoli in Piazzale Tecchio n. 80, a partire dalle 10:30.

Tra gli interventi in Calendario, una tavola rotonda dedicata al tema “Prospettive dell’Imprenditoria giovanile nei settori high-tech” moderata da Giorgio Mulè (Direttore di Panorama) cui parteciperanno, tra gli altri, Pietro Salatino, Presidente Scuole Politecniche e delle Scienze di Base Federico II; Luigi Califano, Presidente Scuole di Medicine e Chirurgie Federico II; Domenico Arcuri, Amministratore Delegato Invitalia e Eva Milella, Presidente IMAST.

A seguire, la presentazione dell’iniziativa BEST_BUSINESS EXCHANGE AND STUDENT TRAINING e del Bando BEST 2015/2016, da parte di Fernando Napolitano, Responsabile di Italian Business and Investment Initiative e la presentazione di testimonianze di partecipanti alle precedenti edizioni del Programma BEST.

L’incontro è finalizzato ad incentivare la partecipazione all’edizione 2015/16 del Programma BEST, nato allo scopo di stimolare ed accrescere la cultura imprenditoriale high-tech in Italia offrendo ai migliori talenti under 35 la possibilità di una borsa di studio del valore di 35.000 € per frequentare i corsi universitari intensivi in Entrepreneurship e Management e partecipare ad uno stage (internship) presso un’azienda USA.
Le borse di studio sono riservate a giovani italiani di età massima pari a 35 anni, in possesso di Laurea triennale o Laurea Vecchio Ordinanamento, Laurea Magistrale o Dottorato di Ricerca oppure frequenza di un Dottorato di Ricerca.
I settori prioritari sono: Biotecnologie, Nanotecnologie, Scienze biomediche, Tecnologia delle comunicazioni, Ingegneria aereospaziale e dei nuovi materiali, Design industriale, Tecnologie per la protezione ambientale e la produzione energetica, Art&Fashion, Entertainment.

Il Bando 2015 del BEST Program prevede l’assegnazione di quattro borse di studio della durata complessiva di sei mesi, suddivisi in un trimestre di corsi intensivi in Entrepreneurship e Management (incentrati sul settore scientifico e tecnologico) e un trimestre diinternship presso una società della Silicon Valley.

Il Programma inizierà tra agosto e settembre 2015, e la borsa di studio copre le tasse universitarie, l’alloggio, l’assicurazione medica, i costi iniziali di insediamento (start-up allowance), il programma di orientamento all’arrivo presso la Santa Clara University. I borsisti, inoltre, hanno diritto ad uno stipendio mensile di circa 1.000 $ e ad un rimborso forfetario di 1.500 € per le spese di viaggio e il visto di ingresso negli USA.

Il Programma BEST ha avuto negli ultimi anni numerosi casi di successo e ha consentito la nascita di numerose startup (37 startup high-tech realizzate in Italia) con la creazione di 320 nuovi posti di lavoro.

Le domande per partecipare al Programma BEST 2015 dovranno essere inviate entro il 27 marzo 2015: per maggiori informazioni e dettagli è consigliabile la lettura integrale del Bando di Concorso, disponibile al seguente link: http://www.fulbright.it/wp-content/uploads/2014/12/Bando-BEST-2015-16.pdf.

Altri link utili:

http://www.bestprogram.it/
http://www.fulbright.it/programma-best/

Napoli, 26/01/2015

Google Ventures e Seedcamp: due nuovi fondi di investimento in arrivo per le startup europee

Negli ultimi giorni sono ben due le buone notizie per le startup europee in cerca di finanziamenti: Google Ventures e Seedcamp metteranno a disposizione dell’ecosistema europeo i propri fondi di investimento per i migliori imprenditori del Vecchio Continente. In entrambi i casi, le decisioni sono motivate dalle grandi potenzialità intraviste nel settore dell’imprenditorialità innovativa in Europa.

Google Ventures ha infatti annunciato alcuni giorni fa il lancio del proprio fondo di 100 milioni di dollari dedicato a startup europee nel settore hi tech. Il fondo dovrebbe rappresentare un primo passo del progetto di investimento di Google in Europa: per sottoporre i progetti, come consiglia Wired in questo articolo, è fondamentale mettersi in luce agli occhi di Google sfruttando al massimo il passaparola on-line, in particolare sui social network.
Inoltre, è consigliabile presenziare agli eventi che Google organizza in diverse città, per farsi conoscere e iniziare ad accedere al network del colosso americano. Al momento non è ancora stato pubblicato un calendario di eventi in Europa.

La seconda buona notizia proviene invece dall’acceleratore londinese Seedcamp, che ha annunciato il suo nuovo fondo da 30 milioni di euro, anche questo destinato a startup europee.
Il fondo è finanziato da investor provenienti da Cina, Russia, Europa (tra cui si segnala EIF – European Investment Found) e dalla Silicon Valley: in questo modo, si assicura alle startup finanziate da Seedcamp l’accesso a una rete di contatti globale.

Il nuovo fondo di Seedcamp avrà un focus particolarmente incentrato su startup dei settori Fintech, Internet of Things e Marketplaces. Grazie a questo fondo, Seedcamp si prepara a finanziare le migliori startup in Europa con ampie possibilità in termini di crescita e di scalabilità, applicando ancora una volta il metodo fondato su tre pilastri: Network, Learning e Capital.

Il “metodo Seedcamp” consiste infatti in un primo finanziamento seed (massimo 75.000$) con un percorso trimestrale di accelerazione e l’accesso al network globale di investitori, mentor, partner a disposizione delle startup.
L’apprendimento, in particolare, non si ferma però ai tre mesi di accelerazione: Seedcamp crede fermamente nel processo di apprendimento continuo, con una consulenza per i founder e i loro team che non si ferma alla fine del percorso di accelerazione ma prosegue per tutto il periodo di crescita e sviluppo della startup.

Per maggiori informazioni, i comunicati stampa di Google Ventures e Seedcamp sono disponibili ai seguenti link:

http://googleblog.blogspot.it/2014/07/google-ventures-invests-in-europe.html
http://seedcamp.com/seedcamp-launches-30m-fund/

Napoli, 18/07/2014

1 2 3 4