Loading...

Tag: marketing

Get it lancia La Call for Impact Education & Job Opportunities per generare modelli di business sostenibili

La Call a sostegno dello sviluppo e potenziamento delle Startup, imprese, team innovativi e aspiranti imprenditori in ambito sociale, ambientale e culturale. 

Education e Job Opportunities la Call For Impact di Get it!, l’iniziativa, promossa da Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore – fondazione che investe in progetti a impatto sociale e promuove la cultura dell’impact investing -, e da Cariplo Factory S.r.l. – Hub di Open Innovation, Talent Management e Corporate Social Responsibility -, che mira a incentivare la nascita e contribuire alla crescita di nuove realtà innovative in grado di generare modelli di business sostenibili ad alto impatto sociale.

La quarta Call For Impact si articola in quattro aree di interesse, suddivise in differenti aree di attività:

  1. Education
  • Soluzioni e strumenti per migliorare le capacità di apprendimento dei bambini;
  • Soluzioni e strumenti per prevenire la dispersione scolastica o l’insuccesso formativo;
  • Soluzioni e strumenti per rendere più efficace l’orientamento allo studio.

2. Job opportunities

  • Soluzioni e strumenti per rendere più efficace l’orientamento al mercato del lavoro;
  • Soluzioni e strumenti per intercettare, agganciare e riattivare i giovani NEET (not in education, employment, training);
  • Soluzioni e strumenti per valorizzare la piccola manifattura come opportunità di occupazione giovanile e trasferimento di know how.

3. Empowerment femminile

  • Soluzioni e strumenti volti a migliorare la valorizzazione delle donne nel mercato del lavoro;
  • Soluzioni e strumenti per la conciliazione vita-lavoro nelle famiglie.

4. Inclusione socio-lavorativa

  • Soluzioni e strumenti a supporto dell’occupabilità di adulti che desiderano reinserirsi nel mercato del lavoro;
  • Soluzioni e strumenti volti a favorire l’inserimento lavorativo e la valorizzazione di persone con disabilità nelle aziende.

Saranno selezionati fino a un massimo di 10 team di innovatori e/o Start-up che avranno l’opportunità di prendere parte a un percorso di incubazione/accelerazione, consulenza e mentorship dal valore compreso tra 20.000 euro e 25.000 euro ed importanti benefici in termini di visibilità e accesso ai canali di comunicazione di Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore e di Cariplo Factory S.r.l. .

Per partecipare alla Call For Impact Education & Job Opportunities, è possibile candidare il proprio progetto imprenditoriale, entro le ore 23.59 del 15 settembre 2019 al seguente link: https://www.f6s.com/callforimpact4educationjobopportunities/apply

Per maggiori informazioni è possibile consultare il Bando .

RE.START-SMART UP YOUR BUSINESS 2019: la call per idee sul Retail & Franchising con premi fino a 150 mila euro

La Call che permette di  trasformare una semplice idea in un progetto concreto e lanciarlo sul mercato.

La terza edizione di Re.Start – Smart Up Your Business 2019, Talent Show del Salone
Franchising Milano, promosso e organizzato da Fandango Club S.p.A. e RDS Expo S.r.l., si pone l’obiettivo di selezionare e premiare le migliori nuove idee legate al mondo del Retail&Franchising.

Sarà composto da 3 categorie:

  1. Best Business Idea;
  2. Best Technology & Innovation;
  3. “Creative Idea” Special Prize by IED.

La Giuria, valuterà il materiale relativo a tutte le candidature accettate ed identificherà un massimo di 2 nomination per ognuna delle 3 categorie sopraindicate.
Tutti i rappresentanti dei titoli in nomination verranno invitati a partecipare al 34° Salone Franchising Milano, durante il quale il palco centrale ospiterà momenti di show dedicati.

Il progetto vincitore di ogni categoria riceverà la massima visibilità che il Salone
Franchising Milano può garantire, sia durante che post Fiera, attraverso tutti i canali dell’evento e potrà beneficiare di una vetrina unica per promuovere il proprio progetto.

Inoltre, il progetto individuato come vincitore per la categoria Best Business Idea riceverà:

  • Servizi della durata di un anno di marketing, comunicazione, grafica, supporto al lancio della propria attività per un valore commerciale non inferiore ai 150.000 euro;
  • Spazio espositivo all’interno del Salone Franchising Milano 2020.

Per partecipare alla Call Re.Start – Smart Up Your Business 2019, l’invio delle candidature dovrà avvenire entro le ore 18:00 del 20 luglio 2019 al seguente indirizzo email: restart@salonefranchisingmilano.com.

Per informazioni sul Regolamento clicca qui

Come avviare una startup in famiglia: consigli utili per aspiranti imprenditori

Avviare una startup con un familiare può avere pro e contro: ecco come affrontare al meglio questa avventura.

In un interessante articolo pubblicato da StartupNation con la firma di David Lloyd si affronta il tema dell’avviamento di una startup in famiglia: costruire un team di impresa con i propri familiari è una buona idea? Scopriamolo insieme.

Alcuni non vorrebbero mai lavorare con un membro della propria famiglia, per paura di portare troppo stress e troppa stanchezza anche a casa. In realtà, però, sono tantissime le aziende soprattutto in Italia rette da fratelli e sorelle, genitori e figli, marito e moglie.

Nel caso di una startup è facile pensare di rivolgersi a un proprio familiare per costituire il team: in fondo, c’è bisogno di qualcuno di cui fidarsi e a volte la scelta ricade su un parente più o meno stretto per forza di cose.

Ma come si può avviare una startup in famiglia senza rischiare di rovinare i rapporti di parentela? Ecco alcuni consigli utili:

1. Non aspettare ad affrontare i problemi

Lavorare insieme significa ritrovarsi a dover superare momenti difficili e il mix tra stress lavorativo e relazioni familiari può facilmente generare una situazione esplosiva: per questo motivo, è consigliabile affrontare le situazioni problematiche prima possibile, per evitare di portarle poi a casa la sera.

2. Metti le responsabilità per iscritto

Avviare una startup con dei parenti può portare ad essere fin troppo informali: per evitare problemi, però, è decisamente meglio stabilire compiti e responsabilità e mettere tutto per iscritto, in modo da definire chiaramente contorni, confini e obiettivi.

3. Tieni fuori le emozioni

La cosa fondamentale quando si avvia una startup non la propria famiglia è tenere ben separati il lavoro e le emozioni. La cosa fondamentale è trovare un equilibrio tra le parti, fondato sulla consapevolezza che eventuali discussioni di business non vanno mai letti in chiave emotiva.

4. Sii aperto con il team

Il team deve sapere che ci sono parenti all’interno della startup: non nascondete il legame familiare, per evitare imbarazzi quando in futuro la cosa verrà scoperta. D’altronde, gestire piccole imprese e startup in famiglia è una cosa molto diffusa e non c’è nulla di male.

5. Riconosci punti di forza e punti di debolezza

Anche se c’è un legame affettivo e di parentela che ti lega ai tuoi co-founder, sii obiettivo nel riconoscere i punti di forza e i punti di debolezza di ognuno sul posto di lavoro. Anche se può sembrare difficile, ammettere le debolezza dei propri cari è fondamentale proprio come accade con qualsiasi altro dipendente o collaboratore.

FONTE: https://startupnation.com/manage-your-business/run-manage-family-business/

D2O – DIGITAL TO OPERATION: LA CALL PER MIGLIORARE I PROCESSI AZIENDALI, IL LAVORO E LA SICUREZZA DELLE PERSONE. IN PALIO 15 MILA EURO

La call for Innovation rivolta a startup, PMI, Micro Imprese e persone fisiche che sappiano proporre applicazioni e servizi disruptive ed a valore aggiunto, in grado di portare soluzioni digitali per la sicurezza e per il miglioramento dei processi operativi core.

Al via D2O – Digital To Operation, la nuova Call lanciata da Terna – società che gestisce la rete elettrica nazionale – e da Digital Magics EnergyTech – programma di incubazione specializzato per le Startup digitali del settore dell’energia – con l’obiettivo di individuare le migliori Startup e PMI innovative italiane in grado di trovare soluzioni digitali finalizzate al miglioramento della sicurezza delle persone (safety) e dei processi operativi core dell’azienda aumentandone l’efficacia e l’efficienza.

D2O – Digital to Operation si focalizza su due ambiti principali:

  1. Digital worker: sistemi, dispositivi digitali dedicati alle persone operative sul campo per l’incremento dell’efficacia del lavoro, della sicurezza e della tutela della salute;
  2. Digital platforms: piattaforme a supporto della digitalizzazione dei processi aziendali di back office.

Fra tutti i progetti, saranno selezionati 10 finalisti che l’8 luglio 2019 parteciperanno alla giornata finale di Pitch presentando le loro innovazioni e i loro modelli di business.

Il finalista che proporrà il progetto ritenuto migliore si aggiudicherà un premio di 15.000 euro.

I 10 finalisti avranno anche la possibilità di intraprendere un percorso di sviluppo e Open Innovation proprio all’interno di una sede di riferimento Terna, dedicata alle Human Renewable Resources e al Digital To Operation.

È possibile partecipare a D2O – Digital to Operation, inviando la propria candidatura entro il 23 giugno 2019 al seguente link: https://openinnovation.digitalmagics.com/it/challenge/d2o-digital-to-operation

Per informazione sul Regolamento clicca qui.

GoDaddy lancia il concorso Vere Imprese: la call per tech startup matte in palio 3 premi da 20 mila euro

La Competition rivolta ad aiutare le tech startup italiane a conquistare visibilità e a dare una marcia in più al business.

GoDaddyla piattaforma cloud di servizi per Startup e Pmi più grande al mondo -, ha lanciato il concorso Vere Imprese, contest rivolto a Tech Startup, piccole e medie imprese e imprese individuali italiane.

Obiettivo della Competition è quello di fornire a chi ha un’idea di business gli strumenti utili per far crescere la propria impresa a livello digital. Tra i servizi forniti troviamo la registrazione di nomi di dominio, la creazione di siti web professionali e tool per attrarre nuovi clienti e gestire il proprio lavoro.

La Competition mette in palio 3 piani di comunicazione professionale del valore di 20.000 euro, che aiuteranno i rispettivi vincitori a dare visibilità online alla propria attività e a far decollare il proprio business.

Per partecipare alla Competition Vere Imprese è necessario registrare un dominio su GoDaddy.it e iscriversi sul sito vereimprese.it entro il 31 luglio 2019.

Per avere maggiori informazioni, partecipa a il GoTour, il tour legato al concorso Vere Imprese, che attraverserà l’Italia visitando 10 città per incontrare Startupper e piccoli imprenditori e raccogliere le loro storie d’impresa.

ScaleIT 2019: la call per realtà imprenditoriali ad alto potenziale

L’evento nato per favorire l’incontro tra gli investitori internazionali interessati a realtà ad alto potenziale e le migliori Scaleup italiane e dell’Europa sudorientale.

La quinta edizione di ScaleIT 2019 –  la piattaforma che collega Scaleup, investitori internazionali e corporate – l’evento che prenderà il via il 23 e 24 ottobre a Milano . ScaleIT è  un vero e proprio programma pensato per le Scaleup che trova nello Showcase di ottobre il suo momento culminante, occasione unica per far incontrare Venture Capitalist internazionali e una selezione di scaleup particolarmente promettenti.

Due giorni ricchi di pitch, keynote, meeting one-to-one e occasioni di networking informale, la nuova imprenditoria italiana e sud est europea può presentare i propri piani di sviluppo e attirare investimenti internazionali per supportare la crescita.

I requisiti per poter partecipare alle selezioni sono:

  • aver realizzato almeno un milione di euro di fatturato negli ultimi 12 mesi o almeno un milione di utenti mensili;
  • avere una crescita attorno al 100% anno su anno;
  • almeno il 20% del fatturato totale generato all’estero;
  • una strategia di internazionalizzazione chiara e sostenibile.

Per partecipare alla Call ScaleIT 2019, le Scaleup italiane interessate a partecipare potranno fare richiesta direttamente dal sito Scaleit.biz, nella sezione dedicata alla open call di iscrizione entro il 30 giugno 2019.

 

 

Culture and Creativity Club: la competition per idee di startup che migliorano la vita dei cittadini

Una sfida per la alle comunità di innovatori che si porranno in competizione per trovare soluzioni utili alla città e al territorio.

Culture and Creativity Club, il contest ideato e promosso dall’Università di Macerata, da CreaHUB, Atelier di idee di UniMC e META Group S.r.l., in collaborazione con Fondazione Symbola.

Il Contest selezionerà 11 idee/soluzioni innovative che rispondano a sfide specifiche nel settore dell’industria culturale e creativa, con focus particolare su:

  1. Editoria indipendente;
  2. Formazione per il business;
  3. Animazione per l’infanzia;
  4. Digital gaming.

Soluzioni che possano essere replicabili e scalabili, capaci di risolvere problemi reali di interesse collettivo da sviluppare in uno specifico ecosistema per poi replicarlo in altri.

I vincitori delle singole challenge avranno la possibilità di accedere a un percorso di accompagnamento della soluzione per far si che possa integrarsi con il territorio in cui è stata lanciata. Le idee saranno presentate in un evento pubblico promosso dall’Università. I vincitori potranno poi presentare e discutere la propria idea con i rappresentanti delle imprese che hanno promosso le sfide.

Per partecipare al contest Culture and Creativity Club , la cui deadline è fissata entro le ore 20:00 del 30 giugno 2019, è necessaria la compilazione del form al seguente link: https://www.cultureandcreativityclub.it/it-IT/community/64

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la segreteria organizzativa del contest al numero 0733 258 2480 – 2657 oppure scrivere al seguente indirizzo email: ricerca.ilo@unimc.it

Per info sul Bando

 

EIT Digital: la competizione per le scaleup del deep tech In palio un totale di 750 mila euro

La Competition che offre la possibilità di diventare protagonisti del futuro delle tecnologie digitali. 

EIT Digital lancia la Competition EIT Digital Challenge 2019 , la competizione internazionale di Pitching incentrata su scale tecnologiche profonde di Startup in fase avanzata che cercano di accelerare la crescita. Obiettivo della Competition è aiutare le Scaleup che lavorano nel cosiddetto deep tech, termine con il quale si indicano tutte le tecnologie che si basano su scoperte scientifiche,in generale sono quelle di food, agri-tech, aerospazio, energia, clean-tech, tecnologie industriali, telecomunicazioni, chimica, fino ad arrivare a intelligenza artificiale, deep e machine learning.

La competizione è riservata alle Scaleup, ovvero a quelle Startup che stanno vivendo importanti fasi di crescita, in particolare la selezione è riservata alle aziende in possesso dei seguenti requisiti:

  • Azienda tecnologica in rapida crescita;
  • Società costituita nell’UE28 o nei paesi associati H2020;
  • Fatturato di almeno 300 mila euro;
  • Finanziamenti raccolti per almeno 2 milioni di euro;
  • Aziende che siano nate da meno di 10 anni.

Potranno prendere parte al concorso le Scaleup che ricadono sotto queste 5 categorie:

  1. Digital Tech;
  2. Digital Cities;
  3. Digital Industry;
  4. Digital Wellbeing;
  5. Digital Finance.

Tra tutte le aziende che faranno domanda ne verranno selezionate 25, ovvero cinque per categoria, per presentare il loro prodotto o servizio di fronte a una giuria internazionale di società e investitori nell’evento finale di ottobre a Bruxelles.

In tale occasione verranno annunciati 10 vincitori, due per ogni categoria. I 10 vincitori avranno diritto ad un anno di assistenza personalizzata nell’acceleratore digitale EIT del valore di 50.000 mila euro per potenziare la propria attività ed il vincitore di ogni categoria riceverà un premio cash in denaro di altri 50 mila euro.

Per partecipare alla Call EIT Digital Challenge, la deadline per le iscrizioni è fissata al 14 giugno 2019, è possibile attraverso la compilazione del form al seguente link: https://eitdigitalchallenge.submittable.com/submit

Per informazione sulla Call EIT Digital Challenge.

Per informazioni contattare all’indirizzo email: challenge@eitdigital.eu

OPEN INNOVATION: OPPORTUNITÀ PER LE IMPRESE ED IL RUOLO DEL COMMERCIALISTA – A NAPOLI, GIOVEDI’ 6 GIUGNO 2019

L’evento che mette in collaborazione Aziende, Università e Centri di Ricerca si terrà a Napoli giovedì 6 giugno 2019.

L’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili – Circondario del Tribunale di Napoligiovedì 6 giugno 2019 presso la Sede ODECEC di Napoli – Piazza dei Martiri, 30 dalle ore 15:00 alle ore 19:00  ha organizzato la Tavola RotondaOPEN INNOVATION: OPPORTUNITA’ PER LE IMPRESE ED IL RUOLO DEL COMMERCIALISTA”.

Il Programma dell’evento prevede:

Saluti
Vincenzo MorettaPresidente ODCEC Napoli

Carmen PadulaConsigliere ODCEC Napoli
Delegato Sviluppo Attività Produttive e Innovazione

Introduzione
Fabrizio Monticelli – Presidente Commissione Sviluppo Attività Produttive e
Innovazione

Moderazione
Giovanni De CaroSFS plc, Zephiro Investiments

Relazioni

Conclusioni

  • Fabio CecereComponente Commissione Sviluppo Attività Produttive e
    Innovazione.

Nel corso della Tavola Rotonda sarà presentato il corso “Open Innovation” dove si svilupperanno i seguenti argomenti:

  • Open Innovation;
  • Fondo Nazionale Innovazione;
  • Call for Ideas, Hackton, Premi;
  • Incubatore e Accelleratori di Startup;
  • Incentivi fiscali per la digitalizzazione;
  • Opportunità per le imprese;
  • Testimonianza Aziende.

Per partecipazione all’evento OPEN INNOVATION: OPPORTUNITA’ PER LE IMPRESE ED IL RUOLO DEL COMMERCIALISTA” , si invita ad effettuare la prenotazione tramite il form di prenotazione riscontrabile nella pagina dell’evento formativo al seguente link: https://www.odcec.napoli.it/eventi/open-innovation-opportunita-per-le-imprese-ed-il-ruolo-del-commercialista-id-1555.html

Si comunica che le rilevazione delle presenze, per gli iscritti all’Ordine di Napoli, avverrà esclusivamente attraverso il tesserino professionale: l’evento è in corso di accreditamento.

 

Apple Developer Academy di Napoli: la Call for Applications per 400 futuri sviluppatori

La Call targata Apple Academy che mira ad aiutare i futuri sviluppatori a raggiungere il loro potenziale.

La Apple Developer Academy presso l’Università Federico II di Napoli, lancia la Call for Applications per la selezione dei nuovi studenti. Sono quasi 400 i posti disponibili per futuri sviluppatori e imprenditori che vogliono partecipare al corso gratuito di un anno che aiuta i partecipanti ad acquisire competenze pratiche e formazione su come sviluppare app per l’ecosistema di app più vivace al mondo.

Il corso è stato appositamente progettato da esperti di formazione Apple, e tutti gli studenti saranno dotati dell’hardware e del software necessario per i loro studi, fra cui iPhone e Mac.

La Call è aperta a tutti gli studenti provenienti dall’Italia così come da tutto il mondo, infatti, l’Academy vuole attrarre un ampio mix di studenti interessati a lavorare nell’app economy. Con una forte enfasi sulla collaborazione, gli studenti acquisiscono una vasta esperienza pratica, competenze di coding e di sviluppo software, oltre a frequentare corsi progettati per acquisire nozioni e fiducia sulla creazione di Startup e il design delle app.

Inoltre, gli studenti hanno l’opportunità di partecipare a un “Enterprise Track”, che fornisce una formazione approfondita sull’intero ciclo di vita di un’app, dalla progettazione all’implementazione, all’utilizzo sul cloud, alla sicurezza, alla risoluzione dei problemi e all’archiviazione dei dati.

Per partecipare alla Call for Applications della Apple Developer Academy di Napoli, le iscrizioni chiudono il 21 giugno 2019, gli studenti sono tenuti a compilare una domanda online sul sito https://www.developeracademy.unina.it/it/ .

 

1 2 3 29