Loading...

Tag: incubazione

More than dis: la call per progetti di inclusione lavorativa con premi fino a 80 mila euro

La Call per migliorare l’occupabilità delle persone con disabilità e la qualità della loro vita lavorativa.

More Than Dis, è la Call promossa da Fondazione Italiana Accenture in partnership con Jobmetoo e Make a Cube3 che ha come obiettivo l’inclusione lavorativa delle persone con disabilità grazie a soluzioni innovative e replicabili.

La Call cerca di stimolare i contendenti a trovare una risposta positiva al rapporto tra lavoro e disabilità e si propone di identificare soluzioni innovative e scalabili per favorire l’accesso, la produttività e l’inclusione delle persone con disabilità nel mondo del lavoro. La sfida è quella di riuscire a valorizzare le diversità e far sì che tutti, ma proprio tutti, possano mettersi in gioco nel mondo lavorativo.

Le proposte progettuali dovranno fornire soluzioni innovative e replicabili, finalizzate al miglioramento dell’occupabilità delle persone con disabilità e della qualità della loro vita lavorativa, evidenziandone il potenziale per generare valore sociale ed economico. Particolare rilevanza verrà data ai progetti che presentano la componente tecnologica quale elemento centrale.

Una giuria, composta da esperti, promotori e partner del concorso, selezionerà otto finalisti che parteciperanno a due giornate di workshop formativo, pensate per affinare i singoli progetti in vista della selezione finale, che avverrà il 12 e 13 novembre 2019 a Milano e identificherà le tre idee progettuali vincitrici.

In palio per ciascuno dei tre vincitori

  • 20.000 mila euro cash a fondo perduto, messi a disposizione da Fondazione Italiana Accenture;
  • 20 ore di consulenza legale, finanziaria, marketing e strategica a cura di Accenture Italia;
  • un percorso di incubazione della durata di 3 mesi presso Make a Cube3.
Inoltre, per i migliori partecipanti under 30 saranno messi a disposizione premi in formazione come:
  • 3 accessi diretti a Palestre Digitali;
  • 3 accessi diretti a D-Training Bootcamp con percorsi formativi dedicati al mondo del digital.

Alla Call More Than Dis, possono partecipare, con una o più idee progettuali, fino a un massimo di tre, singoli, team informali composti da massimo 3 persone fisiche e persone giuridiche.

L’invio dei progetti alla Call More Than Dis, la deadline è fissata entro le ore 12:00 dell’11 ottobre 2019, è possibile attraverso la compilazione del forma al seguente link: https://morethandis.ideatre60.it/login?returnUrl=/invio/start/4106&&reason=Contest&code=136

Per maggiori informazioni consultare il Regolamento al seguente link: http://www.fondazioneaccenture.it/ideatre60_files/MTD/Regolamento_MoreThanDIS.pdf

Aidr-Microcredito: la call Nazionale per la promozione di Startup Innovative, premi fino a 35 mila euro

La Call per favorire lo sviluppo di Startup innovative, nell’ambito delle tecnologie abilitanti la digital transformation.

AIDR – Associazione Italiana Digital Revolution – , in collaborazione con ENM – Ente Nazionale per il Microcredito e UniLink – Università Internazionale Link Campus Roma; con il patrocinio di Commissione Ue, AgID, Agenzia nazionale per i giovani, Formez Pa, Ales SpA, Scuderie del Quirinale e Fondazione Its per le nuove tecnologie della vita, lancia la Call Aidr-Microcredito per Startup innovative rivolto a giovani imprenditori e startupper.

L’obiettivo della Call è quella di voler aiutare giovani imprenditori nel lancio di Startup innovative e di supportare la digital transformation delle PMI italiane – sia nel settore privato che nella Pubblica Amministrazione – in un’ottica digitale e innovativa, in cui AIDR può intervenire con i propri mentor nella fase iniziale dei progetti imprenditoriali, per poi accompagnare le imprese candidate nelle varie fasi: dalla messa a punto del progetto, al fundraising, alla creazione di partnership.

Questi obiettivi verranno perseguiti attraverso un processo di mentoring che aiuti le Startup per
un periodo di durata massima di 12 mesi.

Agli aspiranti imprenditori e startupper verranno forniti, tramite attività di mentoring e accompagnamento, gli strumenti necessari per presentare al meglio il proprio progetto e prepararsi all’application per i finanziamenti dell’ENM che possono arrivare fino a 35.000 euro. L’attività di accompagnamento di AIDR continuerà anche dopo questo primo round di finanziamento per affiancare le Startup verso il go-to-market e la ricerca di nuovi partner e investitori all’interno del network AIDR.

AIDR mette a disposizione 3 posti all’interno della struttura di incubazione al fine di promuovere un network che, oltre a favorire l’interfaccia tra imprenditori e manager/professionisti, si faccia carico di supportare progetti di sostegno per startup, micro e
piccole imprese e valorizzare i talenti nei loro percorsi di crescita.

Per partecipare alla Call AIDR – Microredito, le domande potranno essere presentate direttamente sul sito www.aidr.it a partire dal giorno 30 luglio 2019 fino al giorno 30 settembre 2019.

Consulta il Regolamento al seguente link: http://www.aidr.it/wp-content/uploads/2019/07/Bando_Selezione_Startup_AIDR_26062019.pdf

Per informazioni è possibile scrivere all’indirizzo mail: startup@aidr.it oppure telefonare al numero 392.4602063

Augmented Inspection: la Call per startup e PMI innovative

La Call for Innovation per tutte le Startup e PMI innovative italiane che operano nel settore Industria 4.0.

RINA –  multinazionale di certificazione, ispezione, testing, classificazione e consulenza -, e Digital Magics – il più importante incubatore di startup digitali “Made in Italy” attivo su tutto il territorio italiano -, lanciano la Call for Innovation Augmented Inspection.

La Call Augmented Inspection ha l’obiettivo di identificare i migliori progetti innovativi digitali sul monitoraggio, sulla sicurezza e sull’ottimizzazione di asset e processi produttivi e di manutenzione, con focus particolare su raccolta dati e creazione di analisi predittive, in ottica di smart production.

La Call for Innovation è rivolta a tutte le Startup e PMI che sviluppano tecnologie digitali nell’ambito dell’industria 4.0  in particolare sono stati individuati due ambiti di azione:

  1. Monitoraggio asset e Ispettore 4.0: per tutte le Startup che sviluppano servizi e/o prodotti per il monitoraggio di asset critici finalizzati ad intercettare in tempo reale eventuali guasti o malfunzionamenti. In  particolare:
  • tecnologie da dare in dotazione all’ispettore in termini di elementi sensoriali aggiuntivi che consentano di individuare con tempestività fenomeni critici ed effettuare un’ispezione più efficace;
  • tecnologie da installare sull’asset per il monitoraggio da remoto degli stessi tramite acquisizione real-time di dati e attivazione di sistemi di allarmistica o diagnosi.

2. Tecniche di analisi predittive: ovvero per Startup che siano in grado di sviluppare soluzioni per innovare un intero processo produttivo, con particolare focus su: tecniche di produzione, sistemi di monitoraggio, gestione informatica di dati e realizzazione di analisi predittive partendo dalla raccolta di dati storici.

Saranno selezionate 10 Startup e PMI innovative più promettenti, le quali parteciperanno all’Innovation Day  il 25 settembre 2019, presso la sede di RINA a Genova. La giuria composta dal Top Management di RINA e Digital Magics valuterà i progetti presentati e sceglierà le Startup o PMI per possibili collaborazioni di Open Innovation commerciali e strategiche.

Per partecipare alla Call for innovation Augmented Inspection, la deadline è fissata entro il 29 luglio 2019, è possibile inviando il proprio progetto sulla piattaforma open innovation al seguente link: https://openinnovation.digitalmagics.com/it/registration/12

Consultare il Regolamento al seguente link: https://openinnovation.digitalmagics.com/it/challenge/augmented-inspection

 

 

 

ReAgritech: la Start-up Competition nel settore agricolo, in palio numerosi premi

La Call per selezionare i migliori progetti innovativi dedicati al settore Agricolo.

Geosmartcampus, Associazione 3040, SAS, e Agricolus Academy in collaborazione con importanti Partner del mondo dell’innovazione lanciano ReAgritech, la Startup Competition rivolta a Startup, PMI, Gruppi informali e team di aspiranti imprenditori che hanno ideato, progettato e/o realizzato attività e servizi, prototipi nel settore AGRITECH.

I Team Innovatori dovranno proporre soluzioni per la sostenibilità e innovazione applicate nei seguenti ambiti di intervento:

  • Soil Health – Sistemi che analizzano e misurano la salute del suolo e dei suoi nutrienti, oppure che migliorano e automatizzano i metodi di monitoraggio;
  • Crop Protection – App o altri sistemi che riconoscono in tempo reale le piante e le possibili malattie;
  • Crop Specific – Sistemi dedicati a colture specifiche;
  • IoT Agritech – Sensori hardware specifici per l’analisi e monitoraggio colture e per la gestione del terreno;
  • Analisi dati Radar – Per la pioggia e per il suolo e per comprendere/prevedere gli effetti del cambiamento climatico;
  • Biologico – Sistemi specifici per la gestione dell’agricoltura biologica;
  • Sistemi per l’allevamento;
  • Food Supply Chain – App per il rilevamento e la predizione di fenomeni di filiera, quali sicurezza e frodi alimentari, sostenibilità e resilienza, ottimizzazione di logistica e distribuzione, previsione della produzione.

Per la Startup Competition ReAgritech, i Partner hanno messo a disposizione diversi premi:

  • Premio Speciale Regione LazioLazio Innova: premio alla migliore proposta di business model collegato all’offerta di soluzioni di agricoltura di precisione che si basino sull’integrazione dell’uso di dati satellitari con sensori e tecnologie in situ. La soluzione proposta riceverà un voucher per uno studio di fattibilità e validazione del business model previsto presso gli Spazi Attivi di Roma Tecnopolo e Bracciano;
  • Agricolus Professional Academy: accesso alla Agritech Academy per formarsi sugli strumenti tecnologici Agritech, accelerare la propria innovazione integrandola con altri sistemi per il settore agricolo ed entrare sul mercato con il supporto di partner preparati;
  •  COMONEXTComo: un tutoraggio di tre mesi da svolgersi all’Innovation Hub il cui valore è di 10.000 euro;
  • FabriQ – Milano: percorso di accompagnamento di tre mesi il cui valore di 10.000 euro sarà erogato attraverso attività di assessment delle competenze del team e assessment competenze 4.0, mentoring, revisione del business plan, marketing e comunicazione.
  • GEOSMARTCAMPUS – Roma: accesso al programma di accelerazione basato su Digital Geograhy – Esri Platform e incubazione per un valore di 12.000 euro;
  • JECATT: pacchetto di formazioni per un totale di circa 1800 euro;
  • LINK CAMPUS UNIVERSITY – Roma: accesso percorso di incubazione.
  • MURATE IDEA PARK – Firenze: accesso al programma di accelerazione.
  • SAS: accesso al programma di accelerazione per una durata di sei mesi;
  • TALENT GARDEN – Milano: 2 membership flex per 2 mesi a Talent Garden Isola.

Per candidarsi alla Startup Competition ReAgritech è possibile attraverso la compilazione del  form di partecipazione scaricabile al seguente link: http://www.geosmartcampus.it/it/reagritech-startup-competition_form-2/  ed inviarlo a info@geosmartcampus.it entro le ore 20:00 del 2 settembre 2019.

Per consultare il Regolamento completo clicca qui.

Per Informazioni è possibile scrivere all’indirizzo email: info@geosmartcampus.it oppure contattare telefonicamente al numero: 06.40696253

 

Life Science Innovation 2020: la call internazionale per imprese e startup innovative con premi fino a 1 milione di euro

La Call dedicata a Startup e imprese innovative che propongono soluzioni terapeutiche altamente innovative.

Fondazione Golinelli e G-Factor lanciano la seconda edizione della Call internazionale per imprese e Startup innovative Life Science Innovation 2020. Obiettivo della Call è quello di  favorire l’integrazione tra ricerca, industria e mercato, mettendo al centro i giovani, le loro idee di impresa e la ricerca scientifica e tecnologica, nell’ottica di una formazione che unisca il sapere al saper fare, attraverso  investimenti, che complessivamente ammontano a 1 milione di euro, 720.000 in denaro e 280.000 in servizi.

La Call è per progetti di innovazione e nuove imprese del settore delle scienze della vita e dedicato a chi pensa di avere un’idea vincente nei settori:

  • Pharma;
  • Biotech;
  • Medtech;
  • Nutraceutica;
  • Bioinformatica;
  • Bioingegneria.

Saranno selezionati 8 progetti che avranno l’opportunità di intraprendere un percorso di incubazione e accelerazione presso G-Factor – l’Incubatore/Acceleratore di Fondazione Golinelli -, rivolto a realtà imprenditoriali emergenti, la cui missione è promuovere lo sviluppo dell’impresa nascente per creare una nuova imprenditorialità ad alto contenuto innovativo, scientifico e tecnologico.

Gli 8 team vincitori della Call, verranno stanziati  inizieranno a lavorare fin dalle prime fasi di sviluppo con esperti e investitori che li accompagneranno nel loro percorso di crescita e di affermazione sul mercato, anche grazie alle relazioni, le reti e le contaminazioni virtuose con centri di ricerca, università, imprese e operatori finanziari.

Potranno partecipare al bando:

  • Newco;
  • Spin-off;
  • Startup innovative;
  • Studenti e laureati;
  • Dottorati e Ricercatori;
  • Singolarmente o in team;
  • Enti pubblici e privati.

Per partecipare alla Call Life Science Innovation 2020, le candidature dovranno pervenire entro il 31 ottobre 2019  al seguente link: https://gust.com/programs/life-science-innovation-2020

 

 

D2O – DIGITAL TO OPERATION: LA CALL PER MIGLIORARE I PROCESSI AZIENDALI, IL LAVORO E LA SICUREZZA DELLE PERSONE. IN PALIO 15 MILA EURO

La call for Innovation rivolta a startup, PMI, Micro Imprese e persone fisiche che sappiano proporre applicazioni e servizi disruptive ed a valore aggiunto, in grado di portare soluzioni digitali per la sicurezza e per il miglioramento dei processi operativi core.

Al via D2O – Digital To Operation, la nuova Call lanciata da Terna – società che gestisce la rete elettrica nazionale – e da Digital Magics EnergyTech – programma di incubazione specializzato per le Startup digitali del settore dell’energia – con l’obiettivo di individuare le migliori Startup e PMI innovative italiane in grado di trovare soluzioni digitali finalizzate al miglioramento della sicurezza delle persone (safety) e dei processi operativi core dell’azienda aumentandone l’efficacia e l’efficienza.

D2O – Digital to Operation si focalizza su due ambiti principali:

  1. Digital worker: sistemi, dispositivi digitali dedicati alle persone operative sul campo per l’incremento dell’efficacia del lavoro, della sicurezza e della tutela della salute;
  2. Digital platforms: piattaforme a supporto della digitalizzazione dei processi aziendali di back office.

Fra tutti i progetti, saranno selezionati 10 finalisti che l’8 luglio 2019 parteciperanno alla giornata finale di Pitch presentando le loro innovazioni e i loro modelli di business.

Il finalista che proporrà il progetto ritenuto migliore si aggiudicherà un premio di 15.000 euro.

I 10 finalisti avranno anche la possibilità di intraprendere un percorso di sviluppo e Open Innovation proprio all’interno di una sede di riferimento Terna, dedicata alle Human Renewable Resources e al Digital To Operation.

È possibile partecipare a D2O – Digital to Operation, inviando la propria candidatura entro il 23 giugno 2019 al seguente link: https://openinnovation.digitalmagics.com/it/challenge/d2o-digital-to-operation

Per informazione sul Regolamento clicca qui.

SPIN Accelerator Italy: la call per startup dedicate allo sport con premio in denaro di 10 mila euro

La nuova Call per Startup di SPIN Accelerator per realtà che propongono una soluzione tecnologica alle esigenze degli atleti, dei club e degli appassionati di sport.

Spin Accelerator Italy è promosso da Trentino Sviluppo in collaborazione con Provincia autonoma di Trento, Università di Trento e promosso a livello mondiale dal network israeliano HYPE Sports Innovation.

Il territorio trentino infatti, per la sua conformazione naturale che lo rende una grande “palestra a cielo aperto” e la sua propensione all’innovazione, ha riconosciuto il settore sport-tech quale volano di sviluppo imprenditoriale.

La Call for ideas di SPIN Accelerator Italy,  permetterà alle startup selezionate di accedere ad un programma di accelerazione per 4 mesi di incubazione gratuita, con mentorship personalizzata, laboratori all’avanguardia e formazione specializzata, webinar e training personalizzati, all’interno di un network globale promosso da HYPE-Sports Innovation, con 30 mentor di livello internazionale che accompagneranno gli imprenditori nello sviluppo del prodotto e delle loro doti imprenditoriali.

Al vincitore sarà garantito un percorso di accompagnamento presso Trentino Sviluppo e un premio di € 10.000 in denaro per l’acquisto di servizi e consulenze all’interno del Progetto Manifattura, l’incubatore green di Trentino Sviluppo a Rovereto.

Per partecipare alla Call for ideas di SPIN Accelerator Italy invia la tua candidatura entro il 15 marzo 2019 al seguente link: http://accelerators.hypesportsinnovation.com/italy/

CALL FOR IMPACT #3: Smart cities, food & environment

Al via la terza Call For Impact di Get it!, l’iniziativa che supporta la nascita e il rafforzamento di nuove iniziative imprenditoriali a impatto sociale, ambientale e culturale in Italia.

Get it! è un’iniziativa promossa da Fondazione Social Venture Giordano Dell’AmoreFSVGDA, fondazione che investe in progetti a impatto sociale e promuove la cultura dell’impact investing, e da Cariplo Factory S.r.l. CF, Hub di Open Innovation, Talent Management e Corporate Social Responsibility.

L’iniziativa Get it! promuove le Call For Impact che si rivolgono ad aspiranti imprenditori (singolarmente o in team), start-up e imprese che promuovano innovazione sociale, culturale e ambientale economicamente sostenibili.

La Call prevede la realizzazione di 5 Call For Impact su tematiche che accolgono le più rilevanti sfide sociali, ambientali e culturali in Italia. Le prime quattro Call For Impact avranno cadenza trimestrale mentre la quinta call sarà sempre aperta e rivolta anche verso l’estero.

In sintesi, l’iniziativa Get it! si articola nelle seguenti Call For Impact:

  • Call for Impact 1 – Welfare, Health & Wellness;
  • Call for Impact 2 – Turismo Sostenibile e Accessibile e Valorizzazione del Patrimonio Culturale e Ambientale;
  • Call for Impact 3 – Smart Cities & Mobility Action, Food & Environment;
  • Call for Impact 4 – Education & Job Opportunities;
  • Call for Impact 5 – KETs (Key Enabling Technologies) per la Social Innovation.

Nel particolare, la Call for Impact 3 – Smart Cities & Mobility Action, Food & Environment, vuole ampliare lo sguardo, anticipare i cambiamenti e comprendere l’impatto sociale che le nuove tecnologie avranno sulla vita dei cittadini e sull’ambiente.
La Call For Impact è aperta a team di innovatori e startup in grado di offrire soluzioni e progetti innovativi nelle sue aree d’interesse:

Accessibility & Urban Recovery

  • Strumenti, servizi integrati e soluzioni per la riduzione dei consumi di energia o utilizzo di fonti rinnovabili in ambito urbano per lo sviluppo della smart city;
  • Strumenti e servizi integrati per lo sviluppo della smart city;
  • Strumenti e servizi integrati per lo sviluppo e la diffusione dell’intermodalità;
  • Strumenti e servizi integrati per la diffusione della mobilità sostenibile (ciclabile, elettrica, a idrogeno etc.) in ambito urbano;
  • Strumenti e servizi integrati per la mobilità della comunità, delle categorie sociali deboli e per chi vuole raggiungere le possibilità di una vita indipendente (persone con disabilità);
  • Strumenti, servizi e buone pratiche per la riqualificazione delle aree dismesse e periferiche interessate dal disagio sociale.

Food & Environment

  • Strumenti per favorire l’innovazione sociale e tecnologica nelle aree rurali;
  • Strumenti e soluzioni per ridurre lo spreco alimentare;
  • Strumenti e soluzioni a sostegno dell’economia circolare;
  • Strumenti, processi e soluzioni per incrementare la sostenibilità ambientale del settore agroalimentare;
  • Strumenti, processi e soluzioni sostenibili per la tutela ambientale;
  • Strumenti e servizi integrati per l’adattamento ai cambiamenti climatici in ambito urbano;
  • Strumenti e soluzioni per favorire approvvigionamento di alimenti sostenibili (km 0, biologico);
  • Strumenti, piattaforme e servizi per migliorare la sicurezza alimentare.

La Call for Impact 3 – Smart Cities & Mobility Action, Food & Environment, è aperta fino al 25 febbraio 2019, con l’obiettivo è di selezionare fino a 10 iniziative nell’ambito delle smart cities, food & environment, che avranno accesso a un percorso di 6 mesi di incubazione/accelerazione e mentorship sponsorizzato dalla Fondazione, oltre alla possibilità di competere per una serie di opportunità di investimento.

Inoltre permette di:

  • Prendere parte a un percorso di incubazione/accelerazione, consulenza e mentorship dal valore di mercato complessivo indicativamente compreso tra  20.000 €25.000 €;
  •  Far parte del portafoglio di partecipazioni di FSVGDA, con importanti benefici in termini di visibilità e accesso ai canali di comunicazione di FSVGDA e di Cariplo Factory S.r.l., presenza a eventi dedicati e, in generale, partecipazione al network che FSVGDA sta creando nell’ambito della sua azione istituzionale di supporto alla crescita dell’ecosistema italiano di impact investing;
  • Competere con le migliori start-up che avranno completato i percorsi per l’accesso a un ulteriore investimento da parte di FSVGDA, compreso tra un minino di 25.000 € e un massimo di 40.000 €.

Per candidarti alla Call for Impact 3 – Smart Cities & Mobility Action, Food & Environment, tutti gli interessati potranno presentare la propria candidatura entro il 25 febbraio 2019 esclusivamente per via telematica, attraverso il portale http: //getit.cariplofactory.it/ compilando l’Application form.

Per informazioni e dettagli, si rimanda alla lettura del Bando disponibile a questo link: https://getit-cariplo-wp.azurewebsites.net/wp-content/uploads/2018/12/Bando-Get-it_Call-For-Impact-Smart-Cities-Mobility-Action-Food-Environment.pdf

Life Science Innovation: la call for startup di G Factor dedicata all’innovazione nel settore medico

Con la prima edizione della call for startup “Life Science Innovation”, G Factor mette a disposizione dei progetti innovativi in campo medico premi in denaro e servizi

G Factor nasce dalla Fondazione Golinelli di Bologna con lo scopo di offrire a realtà innovative imprenditoriali ad alto potenziale un vero e proprio ecosistema per giovani e scienziati con progetti da trasformare in imprese di successo.

Fino alla deadline fissata per l’11 dicembre 2018, sarà possibile candidarsi per la prima edizione della call for startup Life Science Innovation, dedicata proprio da G Factor a idee di giovani scienziati e ricercatori nei settori:

1. Pharma & Biotech: farmaci sperimentali innovativi per medical needs ancora irrisolti,
2. Medtech – Medical devices and Diagnostics: dispositivi e strumenti medici e diagnostici ad alto contenuto innovativo,
3. Nutraceutica: novel food, alimenti a fini medici speciali, integratori alimentari,
4. Bioinformatica e bioingegneria: tools a supporto della medicina, strumenti di AI per i dati sanitari, software e algoritmi per la diagnostica.

Per ciascuno dei settori di interesse della call, sono state individuate due linee:

LINEA SENIOR
Aperta a ricercatori (singoli o in team), newco, spinoff e startup con almeno un componente under 40 all’interno del gruppo.
I progetti, ad alto contenuto tecnologico e innovativo, dovranno aver raggiunto un proof of concept sperimentale e trovarsi in fase pre-brevettuale.
Per la Linea Senior saranno selezionati i migliori 5 progetti, che riceveranno un premio in denaro fino a 100K e un percorso di incubazione-accelerazione di 9 mesi.

LINEA JUNIOR
Aperta a studenti, laureati, dottorandi (singoli o in team), newco e startup il cui team sia composto almeno per il 50% da under 35.
I progetti, ad alto contenuto tecnologico e innovativo, dovranno aver raggiunto un proof of concept sperimentale e sarà considerato un plus il trovarsi in fase pre-brevettuale.
Per la Linea Junior saranno selezionati i migliori 5 progetti, che riceveranno un premio in denaro fino a 50K e un percorso di incubazione-accelerazione di 9 mesi.

Le application a Life Science Innovation resteranno aperte fino alle ore 12:00 del giorno 11 dicembre 2018 a questo link: https://www.fondazionegolinelli.it/area-impresa/g-factor.

Per ulteriori informazioni e dettagli sul Bando, si rimanda alla lettura del testo integrale scaricabile al link di cui sopra.

La dimensione umana dell’innovazione: al CSI, il quarto appuntamento con i Learning Days

I Learning Days giungono al quarto appuntamento, mentre si avvicina sempre di più l’Open Day di #VulcanicaMente4R

Nelle giornate del 22 e 23 novembre 2018 il CSI – Incubatore Napoli Est ha ospitato il quarto workshop dei Learning Days di #VulcanicaMente4R: due giornate intense di formazione e mentorship, con un alternanza di momenti teorici e pratici, basati sull’approccio scientifico – sperimentale che è stato elaborato ad hoc per le nostre startup.

In questa due giorni i team selezionati come da Avviso Pubblico di “VulcanicaMente: dal talento all’impresa 4 – Reloaded” si sono impegnati ad affrontare le tematiche afferenti un tema molto interessante: La dimensione umana dell’innovazione.

I due moduli, precisamente il settimo e l’ottavo del percorso, sono stati presentati da Cosimo Panetta (The Doers) e hanno sviluppato la tematica della centralità del fattore umano all’interno dell’innovazione nelle organizzazioni. Il workshop ha aiutato le startup a comprendere quanto le soft skills siano centrali nel processo di innovazione in azienda, assieme a fattori come la motivazione e la personalità.

Tra gli argomenti affrontati in questo quarto workshop dei Learning Days, segnaliamo ad esempio le caratteristiche dell’innovatore, il Behavioral Change, il ruolo sociale dell’imprenditore, vision e mission di una startup. Il programma completo affrontato nel corso delle due giornate è disponibile qui: http://www.incubatorenapoliest.it/vulcanicamente-4-learning-days/

In attesa del prossimo workshop, vi ricordiamo che in questa fase le startup di #VulcanicaMente4R stanno lavorando per acquisire gli strumenti e le competenze indispensabili alla strutturazione dell’idea imprenditoriale: al termine dei Learning Days, le 10 migliori startup si affronteranno nel corso dell’Open Day per contendersi i premi in denaro e servizi in palio.

L’appuntamento con l’Open Day è per venerdì 14 dicembre all’interno di SMAU Napoli: qui, tutte le informazioni sull’evento.

WhatsApp Image 2018-11-23 at 08.07.00
WhatsApp Image 2018-11-23 at 08.07.01 (1)
WhatsApp Image 2018-11-23 at 08.07.01
WhatsApp Image 2018-11-23 at 08.07.02 (1)
WhatsApp Image 2018-11-23 at 08.07.02
WhatsApp Image 2018-11-23 at 08.07.03 (1)
WhatsApp Image 2018-11-23 at 08.07.03
WhatsApp Image 2018-11-23 at 13.11.33 (1)
WhatsApp Image 2018-11-23 at 13.11.33
WhatsApp Image 2018-11-23 at 13.11.34
WhatsApp Image 2018-11-23 at 13.11.35
WhatsApp Image 2018-11-23 at 14.45.00 (1)
WhatsApp Image 2018-11-23 at 14.45.00 (2)
WhatsApp Image 2018-11-23 at 14.45.00 (3)
WhatsApp Image 2018-11-23 at 14.45.00
WhatsApp Image 2018-11-23 at 14.45.01 (1)
WhatsApp Image 2018-11-23 at 14.45.01
1 2 3