Loading...

Tag: impresa

20 Startup per Milano: il bando da 1 milione di euro per le startup innovative milanesi

L’iniziativa per soluzioni utili e innovative per rispondere in maniera efficace dopo l’emergenza Covid.

Al via il bando “20 Startup per Milano 2020“, l’iniziativa organizzata dal Comune di Milano che eroga un milione di euro erogati grazie al Fondo di Mutuo Soccorso a sostegno delle Startup cittadine innovative e a vocazione sociale capaci di offrire un contributo concreto al rilancio di Milano dopo l’emergenza Covid-19.

Il bando finanzierà almeno 20 Startup capaci di interpretare al meglio i bisogni, i servizi le nuove necessità della città emerse dal documento strategico Milano 2020.

Ai fondi da 1 milione di euro, potranno accedere le Startup innovative e quelle a vocazione sociale nonché le persone fisiche, singole o in gruppo che, in caso di valutazione positiva, si impegnino a costituire Startup innovative entro 90 giorni dalla data di assegnazione del contributo.

Il sostegno alle Startup si sostanzia in:

  • un contributo a fondo perduto in conto capitale, pari al massimo a 40 mila euro a parziale copertura delle spese di investimento per l’avvio del progetto;
  • gli aspiranti imprenditori potranno decidere se accedere ad un ulteriore contributo, pari alla quota fissa di 10 mila euro, per servizi di ricerca e sviluppo utili all’avvio dell’attività imprenditoriale da acquisire presso gli incubatori d’impresa certificati dal Ministero per lo Sviluppo Economico presenti a Milano.

Nei prossimi giorni sul sito www.comune.milano.it, nella sezione dedicata ai Bandi, saranno disponibili tutte le informazioni e la documentazione necessaria per la presentazione delle domande e accedere ai finanziamenti.

 

Mommypreneurs: la call internazionale per le giovani mamme

La Call per supportare sempre più donne nell’avvio di una propria impresa.

Al via la terza edizione del progetto internazionale Mommypreneurs organizzato e promosso da PoliHub – l’Innovation Park e Startup Accelerator del Politecnico di Milano e finanziato dal fondo EEA and Norway Grant for Youth Employment, Islanda, Liechtenstein e Norvegia, con l’obiettivo di sostenere l’occupazione giovanile in tutta Europa e mira soprattuto al reinserimento nel mondo del lavoro delle giovani mamme fino a trent’anni, inoccupate o in maternità.

Nel particolare, la Call Mommypreneurs vuole fornire le competenze utili e adatte a reinserire nel mercato del lavoro le giovani mamme, permettendo loro di dare avvio a un’attività imprenditoriale.

Nel corso di due anni, oltre mille giovani mamme di sette Paesi dell’Unione Europea (Cipro, Italia, Lituania, Polonia, Portogallo, Romania e Spagna), prenderanno parte a programmi di formazione della durata di due mesi. I corsi, interamente online, saranno curati da formatori professionisti e dureranno due mesi. Le lezioni avranno inizio il 2 novembre 2020 e termineranno nel mese di gennaio, per un totale di nove settimane. I contenuti saranno fruibili anche in orari diversi da quelli delle lezioni.

L’iniziativa stanziarà 60 milioni di euro a favore di progetti transnazionali per l’occupazione giovanile, aventi come destinatari ragazzi di età compresa fra i 15 e i 29 anni.

Per partecipare alla Call Mommypreneurs, la deadline è fissata entro il 26 ottobre 2020, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdLukMIY0mYrcRcz9E12mK88dx2FQREHOkiW4F0Po5y6eFJVg/viewform

Univenture 2020: la business idea competition per imprese innovative in palio premi fino a 20 mila euro

La Call per stimolare la crescita di imprese innovative attraverso la collaborazione dell’ambiente universitario e il mondo delle Startup.

Al via la sesta edizione di UniVenture 2020 il progetto di Università di Pavia e MIBE in partnership con il Comune di Pavia finalizzato a stimolare imprenditorialità e innovazione mediante l’incontro di competenze differenti e complementari, comunità accademica e imprenditori dell’economia locale – Startup & PMI.

Nel particolare, la “business idea competition” che nasce fra studenti universitari ed entra in rete con imprese reali, venture capitalist/business angel, nonché molti importanti attori dell’eco-sistema dell’innovazione in Italia.

Questa competition offre l’opportunità di:

  • Interagire con studenti talentuosi da tutto il mondo, che lavoreranno con te sul tuo progetto imprenditoriale per due mesi, su analisi di mercato, analisi previsionali su potenzialità del business, reali test sul mercato / MVP, etc;
  • vincere un premio di 20.000 euro a fondo perduto;
  • vincere due viaggi in Silicon Valley;

Per partecipare alla competition di UniVenture 2020, la deadline è fissata entro il 20 ottobre 2020, è possibile compilando il form presente al seguente link: https://bit.ly/36VBMku

Mediterranean Diet: il programma per la creazione di imprese legate alla Dieta Mediterranea

Living Lab – Il programma di formazione e co-progettazione.

Al via il Bando Mediterranean Diet – When Brand Meets Peoples, finanziata dal Programma Interreg Med FESR – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014-2020 finalizzato a promuovere una crescita sostenibile nell’area del Mediterraneo.

I Living Lab sono aperti a tutti coloro che siano interessati a partecipare allo sviluppo di idee
imprenditoriali innovative nei settori della Dieta Mediterranea.

Nel particolare, il progetto MD.net è volto a favorire, tramite i Living Lab, la crescita economica e l’inclusione sociale nel territorio del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni attraverso i quattro temi portanti della Dieta Mediterranea:

  1. Il Racconto della Dieta Mediterranea – La valorizzazione, attraverso la narrazione di riti, simboli, narrazione, modi del cibo e creatività.
  2. Le Forme del Territorio della Dieta Mediterranea – Risorsa Idrica, Accessibilità, Insediamenti, Agricoltura, Paesaggio I caratteri distintivi del territorio influenzano gli stili di vita e i modelli nutrizionali.
  3. Il Branding Dieta Mediterranea – Promozione Internazionale delle Identità Locali
  4. I Prodotti della Dieta Mediterranea fra Tradizione, Normativa ed Innovazione

La metodologia di lavoro dei Living Lab si sviluppa in maniera circolare in 4 fasi di condivisione e trasferimento della conoscenza:

  1. Training partecipativo“, lezioni, suddivise in Masterclass e conversazioni interattive;
  2. Discoveries, analisi di buone pratiche e iniziative che provengono dal territorio e da
    esperienze svolte in ambito nazionale e internazionale;
  3. Co-design, gruppi di co-progettazione, in cui si discutono, si integrano e si sviluppano le
    singole idee, legate a ciascuno dei quattro temi portanti individuati da MD.net;
  4. Percorsi individuali con esperti per il perfezionamento delle idee progetto emerse.

I partecipanti avranno l’opportunità di sperimentare:

  • strumenti e metodologie innovative di coprogettazione;
  • condividere le loro visioni di lavoro e di impresa;
  • esporre le loro idee e verificarne e approfondirne l’esecutività tecnica e finanziaria con il supporto di esperti ed esponenti del settore.

A conclusione del Living lab, la Commissione valutatrice, selezionerà otto idee progetto, due per ciascun tema, a cui sarà data la possibilità di avere il supporto dello staff regionale del Progetto MD.net, per identificare modalità di finanziamento e attivare i processi tecnici e amministrativi per la richiesta dei fondi necessari alla creazione di nuove imprese.

Per partecipare al Bando Mediterranean Diet, la deadline è fissata entro e non oltre il 30° giorno a decorrere dal giorno successivo alla data di pubblicazione dell’Avviso sul BURC della Regione Campania, è possibile compilando la domanda di partecipazione, redatta su fac simile (Allegato A) ed inoltrata all’indirizzo PEC: dg.500500@pec.regione.campania.it.

CAMPANIA TECH REVOLUTION: LA CALL PER LE STARTUP INNOVATIVE CAMPANE

L’innovazione e la ricerca della Regione Campania.

Al via la Call for StartupCampania Tech Revolution“, l’iniziativa promossa e sostenuta da Regione Campania in collaborazione con The European House – Ambrosetti, rivolta alle Startup innovative campane che abbiano soluzioni all’avanguardia.

L’obiettivo dell’iniziativa è di selezionare le migliori 12 Startup innovative campane, 6 per ciascuna categoria, e la possibilità di partecipare all’Investor Day del 21 ottobre 2020 e presentare il modello di business della propria Startup ad uno o più investitori con lo scopo di applicazione nei settori:

  • Scienze della Vita;
  • Nuovi materiali e tecnologie per la manifattura.

Per partecipare alla Call for StartupCampania Tech Revolution“, la deadline è fissata entro il 7 ottobre 2020, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link:  https://eventi.ambrosetti.eu/tfcampania2020/form-di-candidatura/

Per maggiori informazioni è possibile consultare il Regolamento al seguente link: https://bit.ly/3mbWRwf

 

Soluzioni bio per l’innovazione: la call Bridge2Brands 2020

Bridge2Brands 2020: la call per startup e idee innovative su materiali bio-based

Sono aperte le candidature per partecipare a “Bridge2Brands: FCA and Biobridges Call for Innovative Solutions”, la call dedicata a startup, PMI, centri di ricerca a cura di Fiat Crysler Automobiles e Biobridges. Lo scopo dei progetti innovativi deve essere la riduzione dell’impatto ambientale, attraverso l’utilizzo di materiali sostenibili e bio-based.

Le application potranno essere inviate entro la deadline fissata per il 24 settembre 2020 alle ore 17:00. Saranno selezionati i migliori progetti tra tutte le domande pervenute, che parteciperanno all’evento on-line previsto per il 27 ottobre 2020 dove ci saranno le presentazioni di tutte le idee.

Per maggiori informazioni, il link di riferimento è: https://www.biobridges-project.eu/

Per application, il form di iscrizione è disponibile qui: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdQB5vI5RubfvCEzziLZ271-plpTT4PFLY9X3zLUf2wQ9QC8w/viewform

Agrofood BIC 2020: La Call for Ideas per progetti su nutrizione e packaging innovativo con un montepremi fino a 500k

La Call che vuole trasformare l’alto potenziale di innovazione di giovani che pensano di avere un’idea vincente in nuove realtà imprenditoriali.

Agrofood BIC, il nuovo Acceleratore promosso da Granarolo, Conserve Italia, Camst, Eurovo, Ima e Gellify lancia Agrofood BIC Call 2020, volta a supportare 5 team, spinoff e Startup nei settori della nutrizione e salute e nuovi imballaggi sostenibili che contribuiscono con l’obiettivo generale del Green Deal europeo.

La Call è rivolta a team che abbiano sviluppato una soluzione tecnologica nelle seguenti aree:

  • Alternative allo zucchero;
  • Cibo funzionale;
  • Cibo salutare;
  • Proteine ​​alternative alla carne;
  • Nutrizione basata sul DNA;
  • Innovative Packaging Solutions Plastic free;
  • Innovative Packaging Solutions Bioplastic.

Agrofood BIC Srl supporterà promettenti innovatori nel trasformare le loro idee in vere e proprie iniziative di business, aiutandoli a:

  • superare tutte le sfide organizzative, operative e strategiche;
  • far incontrare giovani imprese, mondo del lavoro e investitori, coniugando servizi di incubazione e accelerazione con competenze specifiche con l’obiettivo di lanciare le proprie idee di impresa sul mercato;
  • sostenere lo sviluppo iniziale delle Startup fornendo loro impianti pilota, Assistenza R&D, sviluppo aziendale, marketing e contabilità, affiancamento da parte di professionisti e consulenti, accesso a una rete di relazioni nel mondo del business e del credito e messa a disposizione uffici dedicati, spazi condivisi e strutture informatiche.

Per partecipare alla Call Agrofood BIC, la deadline è fissata entro il 27 settembre 2020, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://callforideas.agrofoodbic.it/

Maker Faire Rome 2020 – The European Edition: la call dedicata agli innovatori

L’evento svolto in formula ibrida in grado di coinvolgere protagonistie grande pubblico sia in presenza che online.

Al via la Call for Makers dell’ottava edizione della “Maker Faire Rome – The European Edition“, la kermesse promossa dalla Camera di Commercio di Roma e organizzata dalla sua azienda speciale Innova Camera, si terrà dal 10 al 13 dicembre 2020.

Nel particolare, la Call affronta tutte le componenti chiave dell’innovazione: dalla manifattura digitale all’Internet of Things, dalla robotica all’intelligenza artificiale, dall’economia circolare all’agritech, favorendo lo sviluppo della cultura dell’innovazione nel tessuto imprenditoriale e l’avvicinamento dei giovani agli scenari lavorativi di domani.

La Call è rivolta agli appassionati di tecnologia, educatori, pensatori, inventori, ingegneri, autori, artisti, chef, artigiani, designer, agricoltori e ricercatori. Insomma, tutti coloro che creano e stupiscono con la forza delle www.makerfairerome.eu proprie idee possono presentare il proprio progetto innovativo

I selezionati avranno, poi, a disposizione fasi di diretta streaming e momenti interattivi con il pubblico per far conoscere il progetto, presentare le ricerche, scambiare informazioni commerciali o di approfondimento.

Per partecipare alla Call for Makers 2020, la deadline è fissata entro il entro il 15 ottobre 2020, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://makers.makerfairerome.eu/ita/login?from=%2Fita

Tutte le informazioni utili sulla Call for Makers 2020 e sul relativo Regolamento sono disponibili all’indirizzo web: https://makerfairerome.eu/it/call-formakers/.

InnoVentureLab: un programma gratuito per aspiranti imprenditori

Un percorso di formazione gratuito online.

Al via InnoVentureLab la Call aperta a Startup early-stage di tutti i settori promossa da Politecnico di Milano, Politecnico di Torino e il Centro ICRIOS dell’Università Bocconi con l’obiettivo di migliorare la propria idea, validare il modello di business e presentarsi agli investitori.

Il programma inizierà a ottobre 2020 con un corso interattivo online che durerà circa quattro mesi. Le lezioni si svolgeranno nei weekend.

Imprenditori, coach e mentor aiuteranno le Startup a sviluppare la propria idea e realizzare un prototipo ed oltre alle sessioni di training, sono previsti eventi mensili con incubatori e acceleratori partner, come Plug and Play, I3P, Startup Grind. E poi webinar, workshop e bootcamp, in presenza e online, per circa un anno. Alla fine del percorso gli startupper potranno presentare il loro progetto agli investitori durante un Demo Day finale.

Per partecipare alla Call InnoVentureLab, la deadline è fissata entro il 30 agosto 2020, è possibile attraverso la compilazione del form online presente al seguente link: https://innoventurelab.org/.

Campania Startup 2020, seconda edizione: sostegno a giovani e imprese innovative

Lo strumento per la ripartenza della Campania.

Al via la seconda edizione dell’avviso Campania StartUp – annualità 2020 – per la creazione e il consolidamento di Startup innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza, attraverso lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e servizi innovativi in coerenza con le traiettorie prioritarie della “Strategia regionale di ricerca ed innovazione per la specializzazione intelligente” – RIS3 Campania.

Con questo strumento si intende continuare a sostenere la competitività del tessuto imprenditoriale regionale e, inoltre, supportare le Startup innovative nel processo di revisione del proprio modello di business in ottica di trasformazione digitale.

Tra gli elementi centrali di questo avviso, la valorizzazione dei progetti di qualità che hanno ottenuto un punteggio tale da vedersi attribuito il “Seal of Excellence” sullo SME Instrument dell’Unione Europea. Non ci sarà un clickday, ma sarà possibile inviare la propria proposta progettuale entro 60 giorni a partire da oggi.

La procedura di selezione delle domande di agevolazione sarà di tipo valutativo, con approvazione di graduatoria, stilata in seguito a un’istruttoria di ammissibilità formale e una valutazione di merito. L’avviso viene emanato con una dotazione iniziale di 5 milioni di euro a valere sul POR FESR 2014-2020.

Possono presentare domanda di agevolazione le Startup innovative campane e i promotori d’impresa che intendano costituire una mpmi a carattere innovativo sul territorio regionale, operanti nelle aree di specializzazione della RIS3. Importo massimo del contributo concedibile è 300.000 mila euro, l’importo minimo 50.000 mila euro. Nel caso in cui la spesa ammissibile risulti, all’esito della valutazione, di importo inferiore a 90.000 euro, l’intensitaà di aiuto aumenterà dal 70% all’ 85% della spesa ammissibile.

Per maggiori informazioni sul Bando Campania StartUp è possibile consulatare il sito ufficiale al seguente link: http://porfesr.regione.campania.it/it/news/primo-piano/campania-startup-2020-avviso-per-il-sostegno-alle-imprese-innovative?page=1

 

1 2 3 14