Loading...

Tag: idea

Astra Incubator: la palestra per universitari che vogliono fare Startup

La Call per far avvicinare gli studenti al mondo delle Startup.

Al via Astra Incubator, il primo programma di pre-accelerazione nato per connettere aspiranti innovatori e formare team dalle molteplici competenze con l’obiettivo di porre le basi per il lancio di Startup di successo.

Nel particolare, l’incubatore è alla ricerca di studenti brillanti di ogni facoltà che hanno una idea o che vogliono entrare a fare parte del team di una potenziale Startup. Astra Incubator è quindi una vera e propria palestra dove ci si può allenare a fare Startup e naturalmente punta a essere anche incubatore di nuove idee che prendano la forma di venture.

L’application è aperta a studenti di ogni ateneo e di ogni facoltà e si inserisce in quel filone di attività dedicate proprio a fare avvicinare al mondo delle Startup studenti ma anche manager e professionisti.

Gli studenti che decidono di partecipare alla Call, qualora selezionati, potranno partecipare ai corsi a titolo del tutto gratuito con modalità che coinvolgono diversi partner sia tra gli attori dell’ecosistema italiano delle imprese innovative, sia tra attori esterni che sono alla ricerca di un modo efficace per avvicinarsi al mondo dell’innovazione d’impresa.

Per partecipare alla Call Astra Incubator, la deadline è fissata entro il 24 gennaio 2021, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeBqp7KrmpZ1-a7KhTHvWb6pzYEHFUU4cilVTNEcOIJIJkvsQ/viewform

 

5 consigli da seguire quando ci si presenta agli investitori

Una guida che dia fiducia a chi intende investire su un’idea da rendere concreta. 

Raccogliere investimenti per la propria Startup non è così semplice come si crede: c’è bisogno di una preparazione che possa dare consistenza e credibilità al proprio lavoro e alla propria idea di business e bisogna saper evitare degli errori grossolani che possono mettere a rischio l’intera operazione di funding.

Non è solo una questione di network, che comunque ha la sua importanza, piuttosto di conoscere tutti gli elementi che possano dare fiducia al pool di investitori a cui si sta chiedendo di puntare sulla propria idea, raccontando nei dettagli il suo potenziale e il suo impatto nel mercato di riferimento.

Sono cinque gli elementi da preparare prima di presentarsi ad un investitore:

  1. quando si presenta un’idea di business bisogna essere certi che possa essere fattibile, strutturata e scalabile, rispettando quella che è poi la definizione di Startup innovativa.
  2. bisogna redigere un financial plan ben strutturato su un arco temporale di 5 anni, che possa mostrare tutti i passi che l’impresa intende fare così da avere chiaro la direzione e gli obiettivi che si vogliono raggiungere.
  3. bisogna comunicare l’execution plan rispetto al round che si richiede, una previsione reale e dettagliata che deve far capire la serietà dell’investimento.
  4. nel business plan bisogna poi raccontare il team, spiegando ogni ruolo, quali figure chiave ci sono e come lavoreranno per il raggiungimento dei risultati prima elencati.
  5. bisogna essere preparati nella lettura dei dati e della spiegazione dei numeri presenti sul proprio pitch ed il MVP ovvero il prototipo, deve essere testato e funzionante prima della presentazione agli investitori.

FONTE: https://www.affaritaliani.it/mediatech/startup-consigli-ed-errori-da-non-fare-quando-ci-si-presenta-agli-investitori-709224.html

DigiFed: una open call UE per le tecnologie digitali avanzate

Una call europea per il finanziamento di applicazioni innovative 

Il bando DigiFed, acronimo che sta ad indicare Digitising Europe’s industry together, è parte del programma europeo Horizon 2020 ed è finalizzato alla promozione di soluzioni innovative smart da collocare sul mercato che siano relative ad alcuni settori tecnologici particolarmente avanzati.

Nello specifico, la call in questione si rivolge a startup, PMI e midcups con applicazioni innovative in uno dei settori seguenti:

  • CPS / Embedded systems;
    Smart applications;
    Artificial Intelligence;
    Connectivity/IoT;
    Additive manufacturing;
    Application-specific semiconductor technologies;
    Heterogeneous integration and smart miniaturized systems;
    Micro and nano bio-systems;
    The energy efficiency of systems.

Le candidature verranno esaminate e saranno selezionati i migliori progetti, ai quali saranno forniti supporto di natura tecnica e sugli aspetti economici del business, oltre a finanziamenti fino a 55.000 euro per un tasso di co-finanziamento che potrà coprire fino al 70% del budget totale.

Tutti i dettagli e le informazioni per partecipare a DigiFed sono disponibili nel bando, scaricabile a questo link: https://digifed.org/wp-content/uploads/2020/09/Digital-Challenge_Call2_GuideForApplicants_v4.pdf

InnoVits Gymnasium: il programma di accelerazione con il Politecnico di Milano

L’iniziativa che ti aiuta nel lancio della tua idea.

Al via InnoVits Gymnasium – il programma di accelerazione organizzato da InnoVits, con l’obiettivo di favorire la nascita e lo sviluppo di imprese e Startup innovative al fine di diffondere la cultura imprenditoriale attraverso un’aperta collaborazione fra Startuppers e professionisti appassionati di innovazione.

Il programma di accelerazione si svolgerà alla sede del MIP della Business School del Politecnico di Milano della durata di cinque mesi, durante il quale permetterà di validare, accrescere e presentare la propria idea di Startup davanti a una platea di imprenditori e investitori aperti a vagliare e supportare i progetti.

Per partecipare alla Call InnoVits Gymnasium, la deadline è fissata entro il 30 novembre 2020, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScROSd4nhE4F_9UZ0ZMkQFa7vBbrj0VRBUVTWoQGwO-07Qhvw/viewform

OPEN DAY – VULCANICAMENTE 5: LA GRADUATORIA DEI TEAM FINALISTI CHE SI SFIDERANNO A SUON DI PITCH IL 24 NOVEMBRE 2020

La selezione dei 10 migliori team che accedono al percorso di validazione.

E’ stata pubblicata oggi, 16 novembre 2020, la graduatoria dei 10 team finalisti che accedono all’Open Day di #VulcanicaMente5: vi presentiamo i progetti che si contenderanno i premi in denaro e servizi messi in palio dalla Call for Ideas del CSI – Incubatore Napoli Est e del Comune di Napoli.

  1. KICKY – l’app basata sotto forma di social network, ma con un focus sugli eventi. Kicky
    permette il contatto diretto tra commerciante (PMI) e utente, dando la possibilità al primo di sponsorizzare la propria attività e al secondo di trovare velocemente quello che fa per lui;
  2. AREALAVORO – la piattaforma che fornisce alle imprese, tutti gli strumenti per gestire in modo centralizzato ed organizzato la propria azienda. Con AreaLavoro le aziende non avranno più l’esigenza di utilizzare molteplici piattaforme o software per gestire tutte le loro attività, perché avranno tutto ciò di cui necessitano in un unico punto ed in CLOUD;
  3. SUBIBOT – il deliveries manager omnichannel con il quale è possibile gestire gli ordini in ambito food ricevuti da un ampio numero di piattaforme. Questi vengono raccolti con l’ausilio di chatbot, widget, landing pages ed elaborati tutti in un’unica piattaforma;
  4. BRYLA – the solar solution for healtcare – l’unico dispositivo applicabile direttamente alla pelle di differenti tecnologie di monitoraggio, somministrazione di farmaci e terapie rigenerative della pelle. Il dispositivo è una cella solare completamente organica, conformabile alla pelle, biocompatibile ed ecologica che servirà ad alimentare tutti gli altri moduli che si vorranno aggiungere al prodotto da questo la definizione di “Pick&Go device”;
  5. NANE’ –  l’anello dotato di “panic button” che, se attivato dall’utente, sarà in grado di segnalare una situazione di pericolo. L’idea vuole offrire al mercato un prodotto all’avanguardia, ad alto contenuto tecnologico per contrastare il fenomeno di violenza sulle donne, potendo così restituire alle stesse la possibilità e libertà di sentirsi al sicuro in ogni luogo e momento della giornata, in modo tempestivo ed innovativo;
  6. EYE – CONTROLLE ELECTRIC WHEELCHAIR –  l’idea rappresenta un miglioramento di una tecnologia esistente, in particolar modo quella della mobilità assistita per le persone disabili. La caratteristica principale è il sistema stima della direzione del movimento che viene decisa esclusivamente dal paziente attraverso una tecnologia esistente come l’automazione e la customizzazione;
  7. SWEE – SAFE WATER FOR EVERYONE, EVERYWHERE – la rete globale di franchising per l’acqua potabile in grado di delocalizzare la filiera produttiva dell’acqua in bottiglia mediante la creazione di joint venture tra i principali player di mercato e nuovi attori locali. Con il proprio modello di business, SWEE ha progettato un impianto innovativo 4.0 in grado di produrre acqua ed imbottigliarla autonomamente in bottiglie riutilizzabili;
  8. P-CARPET – il dispositivo innovativo capace di assistere e guidare i conducenti secondo le sue esigenze quotidiane. Il dispositivo è costituito da un tappeto di materiale riciclato applicato al manto stradale, che con la sua tecnologia, riesce a ridurre gli oneri, consumi e stress nella ricerca del parcheggio libero;
  9. NATUREADVISOR – l’idea vuole realizzare una nuova applicazione per aiutare chiunque voglia trascorrere una giornata in natura a conoscere le offerte, le attività e gli eventi in programma. L’app offre un prospetto dell’offerta delle attività presenti sul territorio e un servizio utile a tutte le famiglie che spesso hanno difficoltà nel trovare una soluzione che risponda all’esigenza di stare a contatto con la Natura;
  10. CHEERS – l’app per smartphone, attraverso la prenotazione di un rider, i quali forniti di bicicletta elettrica pieghevole, offrono un servizio di rientro a casa dell’utente che ha bevuto alcolici oltre la soglia consentita, guidando la sua auto. L’idea promuove una mobilità alternativa per essere liberi di bere alcolici, ma in completa sicurezza;
  11. WoW RISPARMIO – l’innovativa piattaforma, sito ed app, che permette agli utenti di formare la propria lista della spesa comodamente da casa o in uffici. geografica di rifermento;
  12. BEHASH – la piattaforma digitale per contrastare il fenomeno del secondary ticketing, che utilizzerà l’intelligenza artificiale per il rilevamento delle frodi basandosi su una piattaforma blockchain per lo scambio di biglietti trasmettendo uno smart contract a cui sarà associato un QR code non falsificabile che consentirà un rapido accesso agli eventi. I benefici economici saranno per artisti, agenti e promoter e ridurrà l’evasione fiscale e speculazione sui consumatori;

I dodici team finalisti, dopo il duro lavoro svolto durante le settimane dei Learning Days, sono finalmente pronti a sfidarsi nel corso della Pitching Session prevista all’Open Day di #VulcanicaMente5.

L’evento verrà svolto sullapiattaforma ADOBE Connect martedì 24 novembre 2020 a partire dalle ore 15:00 fino alle ore 17:00 in modalità da remoto attraverso il seguente link: https://grifomultimedia.adobeconnect.com/openday/

Effettuare il login cliccando sulla voce “OSPITE”
Inserire il proprio Nome e Cognome nell’apposito spazio
Attendere di essere accettati nell’aula virtuale.

E’ consigliabile scaricare preventivamente l’app Adobe Connect al seguente indirizzo:

per Windows: http://www.adobe.com/go/Connectsetup

 per Mac: http://www.adobe.com/go/ConnectSetupMac

e, una volta cliccato sul link e fatta l’autenticazione, scegliere di accedere tramite app.    

ALLEGATI

Graduatoria dei team finalisti: http://www.incubatorenapoliest.it/wp-content/uploads/2020/11/All_161120_5566.pdf

Clab: il percorso di accompagnamento per gli studenti che vogliano sviluppare un’idea imprenditoriale

Il Bando sulla contaminazione dei saperi, interdisciplinarietà e intergenerazionalità, didattica innovativa e gaming. 

Al via la terza edizione di Clab il Contamination Lab UniParthenope, il percorso di accompagnamento e formazione alla cultura dell’impresa e dell’imprenditorialità destinato a studenti, –  promosso dal Dipartimento di Studi Economici e Giuridici dell’Università degli Studi di Napoli la Parthenope.

Nel particolare, da novembre 2020 fino a marzo 2021, in questo periodo, in remoto, è prevista una formazione extra curriculare con l’obiettivo di sviluppare un’idea imprenditoriale, un’idea per una Startup innovativa, le cui tematiche rientrino negli ambiti Blue Economy e Circular Economy.

Possono candidarsi, studenti universitari di primo e secondo livello, iscritti ad un Master, ad un Corso di Dottorato, ad una Scuola di Specializzazione e studenti al quarto e quinto anno della scuola superiore.

Per partecipare al Clab il Contamination Lab UniParthenope, la deadline è fissata entro il 5 novembre 2020, è possibile attraverso la compilazione della modulistica presente al seguente link:

Vittoria Hub: la nuova Call for Ideas per startup insurtech con premi fino a 60 mila euro

Il programma di crescita per le Startup.

Al via la nuova Call for Ideas Via2 – Vittoria Incubation, Adoption & Acceleration lanciata da Vittoria Hub – uno dei maggiori incubatori insurtech basato sull’Open Innovation, con l’obiettivo di promuovere l’ecosistema insurtech del nostro Paese.

La Call è rivolta alle Startup che operano con tecnologie, quali AI, IoT e Distributed Ledger Technology, al fine di sviluppare soluzioni in grado di predire eventi o comportamenti oggi imprevedibili o identificare nuovi oggetti classificabili come “assicurabili”.

Nel particoalare, la Call si focalizzata sui temi della:

  • Persona – Health and Wealth;
  • Casa;
  • Mobilità e Azienda Connessa.

Le Startup selezionate nella Call avranno la possibilità di accedere al programma Via2 -Vittoria Incubation, Adoption & Acceleration, finalizzato a un percorso di crescita dall’idea al go to market, in ambito Insurtech.

Il programma si suddivide in tre fasi:

  1. La prima, l’incubazione, dalla Business Idea al MVP, Minimum Viable Proposition.
  2. La seconda, l‘adozione, dal MVP al Proof Of Concept di interoperabilità con ecosistemi e infrastruttura Vittoria;
  3. La terza, l’accelerazione, dalla “POC Vittoria”, al primo ingresso sui mercati nazionali e internazionali.

Attraverso questi tre percorsi, ogni Startup avrà l’opportunità di ottenere condizioni favorevoli di financing, con premi incrementali fino a 60 mila euro.

Nello specifico, durante la prima fase Incubazione, la Startup riceverà 5 mila euro per l’accesso a un percorso di incubazione di tre mesi, gestito da partner Vittoria Hub selezionati e qualificati per il livello di incubazione. Altri 5 mila euro per l’affitto di tre postazioni, tokens servizi, sale e connessione incubatore, e infine 5 mila euro di premio in denaro, spendibili opzionalmente su servizi scontati offerti dai partner Vittoria Hub.

Nella seconda fase Adozione, si otterranno 15 mila euro per l’integrazione del MVP nell’ecosistema e nelle infrastrutture IT, identificati con Vittoria Hub. Oltre a 5 mila euro di premio in denaro, opzionalmente su servizi scontati, offerti dai partner dell’Hub, e la presentazione al Comitato Tecnico Vittoria Assicurazioni per possibile Corporate Fiancing.

Nella terza fase – Accelerazione, si potrà accedere a 15 mila euro di investimenti per l’ingresso a un percorso di accelerazione di quattro mesi, gestito da partner selezionati e qualificati per tale livello. Altri 10 mila euro di premio in denaro saranno spendibile opzionalmente, su servizi scontati offerti dai partner di Vittoria Hub e alla presentazione all’Investor day, per offrire Early Stage FInancing.

Per partecipare alla Call for Ideas Via2 – Vittoria Incubation, Adoption & Acceleration la deadline è fissata entro il 31 gennaio 2021, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://c4i.vittoriahub.com/

Cluster Fabbrica Intelligente presenta XFactory: opportunità per startup e PMI

XFactory, la call del Cluster Fabbrica Intelligente che permette a PMI e startup di lavorare con ABB e Ori Martin

Una grande possibilità per PMI e startup offerta dal Cluster Fabbrica Intelligente, l’associazione riconosciuta dal MIUR – Ministero dell’Università e della Ricerca che aiuta il Governo a disegnare la strategia di specializzazione intelligente: ecco cosa rappresenta XFactory per imprese che vogliono misurarsi con la grande opportunità di diventare fornitori di importanti attori del settore manifatturiero.

Il CFI ha lanciato una vera e propria call for solution: XFactory Open Innovation Challenge (XFOIC) nasce con l’obiettivo di dare anche alle realtà più piccole e più giovani di raggiungere il successo con le loro idee innovative. Tema dei progetti, la capacità di risolvere problematiche presentate da due lighthouse plant rinomatissimi: ABB a Dalmine e Ori Martin Tenova di Brescia.

“L’iniziativa – spiega Luca Manuelli, presidente del CFI – si ispira a Digital X Factory, la call for innovation lanciata a suo tempo da Ansaldo Energia e che ha permesso di selezionare dalle 160 Startup e pmi innovative partecipanti le sei aziende che attualmente lavorano nel suo Lighthouse Plant”.

Obiettivo principale della call for solution del Cluster Fabbrica Intelligente è creare un momento di incontro tra startup e PMI e i due impianti-modello 4.0, due realtà che spesso possono avere grosse difficoltà a incontrarsi, confrontarsi, comunicare.

Sono due le sfide che dovranno affrontare i partecipanti alla call: Metal Additive Manufacturing, l’impianto di Dalmine di ABB chiede soluzioni per implementare al meglio un nuovo sistema di additive manufacturing per la stampa 3D del metallo in grado di garantire qualità e velocità di esecuzione.

L’impianto siderurgico Tenova Ori Martin di Brescia, invece, è alla ricerca di soluzioni innovative per il posizionamento dei propri addetti in scenari critici, come ad esempio in caso di incidente. La challengechallenge si chiama “Cybersafety – Sensoristica innovativa per Piattaforma Sicurezza 4.0 in Acciaieria”.

Lo scopo finale è dare una possibilità ad aziende di dimensioni contenute e di età giovane di confrontarsi con un ambiente di lavoro prestigioso e innovativo: si tratta di una grande occasione di lavoro e crescita professionale per i partecipanti, che potranno presentare la propria domanda fino alla deadline fissata per il 23 ottobre.

L’appuntamento prosegue poi il 29 ottobre a Parma, dove si terranno i pitch dei rappresentanti delle aziende che hanno aderito all’iniziativa.

Seguirà ancora la seconda fase della selezione, che terminerà il prossimo 20 dicembre. Durante questo periodo, chi già aveva presentato la propria idea avrà l’occasione per raffinarla, mentre sarà possibile rispondere alla call per eventuali nuovi soggetti che non hanno presentato domanda nella prima fase.

Per partecipare, tutte le informazioni sono disponibili nel regolamento a questo link: https://www.openinnovation.regione.lombardia.it/assets/ed95e87e15357952fdb295c7b0d7b2ea/img/challenge/cfi/regolamento-OpenChallenge-LHP.pdf

Call4Energy: la call per startup e imprese che vogliono salvare l’ambiente

La competizione nazionale dedicata a imprese innovative e Startup per trovare soluzioni innovative a tema energia.

Call4Energy l’iniziativa lanciata da C1A0 con l’obiettivo di stimolare e supportare la nascita di progetti innovativi a tema energia come il fattore fondamentale per trovare nuove soluzioni tecnologiche e nuovi servizi.

La Call è rivolta agli aspiranti imprenditori e alle Startup già costituite che propongano prodotti, servizi o tecnologie attraverso l’intelligenza artificiale per:

  • Ridurre gli sprechi;
  • migliorare l’efficienza energetica;
  • produrre energia pulita,
  • impattare di meno sull’ambiente.

Per i primi tre classificati di entrambe le categorie, Customer Validation e Innovative Idea, avranno accesso a servizi di mentoring erogati dall’Innovation Hub Digital Tree e dal Fondo Acceleratori di Cassa Depositi e Prestiti Venture Capital.

Inoltre, i primi due classificati di entrambe le categorie potranno accedere ai seguenti premi:

  • Primo premio: premio in denaro dell’importo di 5.000 euro e potrà partecipare all’evento C1A0 EXPO ad aprile 2021 a Genova con uno stand dedicato all’interno dell’esposizione;
  • Secondo premio: premio in denaro dell’importo di 1.000 euro.

La premiazione della Call4Energy si svolgerà nell’ambito di C1A0 EXPO – Artificial Intelligence for a Changing Planet, l’evento internazionale dedicato all’intelligenza artificiale in programma a Genova il 27 novembre 2020.

Per partecipare alla Call4Energy, la deadline è fissata entro il 31 ottobre 2020, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://c1a0.ai/call4energy/

BlockStart: l’opportunità di finanziamento per le startup e le PMI Blockchain

La Call per facilitare partnership orientate agli obiettivi, incentrate sul business e reciprocamente vantaggiose tra fornitori di soluzioni blockchain / DLT e PMI.

Al via BlockStart, il programma di accelerazione rivolto a Startup attive in ambito tecnologie blockchain, DLT applicabili ai settori fintech, ICtT e retail con l’obiettivo di mettere in contatto e adattare soluzioni DLT ai bisogni di PMI europee per collocare nuovi prodotti/servizi sul mercato.

La Call si rivolge a Innovatori tecnologici (sviluppatori DLT) o potenziali utenti finali (PMI), in grado di sviluppare/fornire o integrare/adottare soluzioni basate su blockchain e altri DTT.

In palio verrano erogati premi:

  • Coaching personalizzato e tutoraggio da parte dei team esperti Bright Pixel, CIVITTA e F6S;
  • 20.000 dollari per perfezionare la soluzione e implementare progetti pilota commerciali con PMI innovative (adopters);
  • Opportunità pilota per aiutare gli sviluppatori a esplorare nuovi flussi di valore per la tecnologia blockchain pronta per il mercato.

Per partecipare alla Call BlockStart, la deadline è fissata entro le ore 17:00 CET (ora di Bruxelles) del 30 settembre 2020, è possibile attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://www.f6s.com/blockstartopencall2/apply

1 2 3 56