Loading...

Tag: germania

Progetto Hawk 3D: 40 tirocini all’estero in imprese del comparto costruzioni

Il progetto che permette di conosce professionisti qualificati e apprendere metodologie all’avanguardia per porre le basi per un futuro lavorativo vincente.

012 Factory, in partenariato con l’istituto Tecnico Agrario e per Geometri “De Sanctis -D’Agostino” di Avellino, grazie al Hawk 3D – progetto Erasmus plus utile al miglioramento delle competenze professionali dei giovani nel settore edilizio – offre ai neodiplomati attività di mobilità internazionale nel settore dell’istruzione e della formazione.

Tali attività di mobilità perseguono i seguenti obiettivi:

  • Miglioramento della performance di apprendimento;
  • Rafforzamento dell’occupabilità e miglioramento delle prospettive di carriera;
  • Aumento del senso di iniziativa e dell’imprenditorialità;
  • Aumento dell’emancipazione e dell’autostima;
  • Miglioramento delle competenze nelle lingue straniere;
  • Potenziamento della consapevolezza interculturale;
  • Partecipazione più attiva alla società;
  • Miglioramento della consapevolezza del progetto europeo e dei valori dell’UE;
  • Maggiore motivazione a prendere parte all’istruzione o alla formazione (formale/non
    formale) future dopo il periodo di mobilità all’estero.

Il progetto “Hawk 3D” mette a disposizione 40 borse Erasmus+ e ne possono usufruire:

  • neodiplomati (diplomati da non più di 12 mesi) all’indirizzo Costruzioni – Ambiente – Territorio presso uno degli istituti di membri del consorzio:
     I.I.S. “De Sanctis – D’Agostino” di Avellino;
     I.S.I.S.S. “P.S. Lener” di Marcianise (CE);
     I.I.S. “Carafa Giustiniani” di Cerreto Sannita (BN);
     I.I.S. “Galilei Vetrone” di Benevento.

Per partecipare al progetto “Hawk 3D“, la deadline è fissata entro le ore 14:00 del 29 febbraio 2020, attraverso la compilazione del modulo online al seguente link: https://forms.gle/pd5pptxViJVKg8RX9

Per maggiori informazioni è possibile consultare il Regolamento al seguente link: https://www.012factory.it/wp-content/uploads/2019/12/Bando-Hawk3D.pdf

EIT Food Accelerator Network: Il programma internazionale di accelerazione per startup del settore agrifood con premi fino a 100k

L’iniziativa di innovazione alimentare in Europa, che lavora per rendere il sistema alimentare più sostenibile, sano e affidabile.

EIT Food Accelerator Network è l’iniziativa lanciata dallo European Institue of Innovation and Technology – EIT  con il quale fornisce gli strumenti, le conoscenze e il mentoring per aumentare la visibilità di una piccola realtà imprenditoriale, accelerandone la crescita e massimizzando le possibilità di successo. L’obiettivo è quello di aiutare il business di una Startup per la transizione da società in fase iniziale ad una fase di forte presa sul mercato dell’innovazione.

Possono partecipare alla Call tutte le Startup che operano lungo l’intera catena del valore alimentare, con lo scopo di cambiare il sistema. Alcuni degli ambiti d’interesse sono:

  • l’agricoltura intelligente;
  • le soluzioni di imballaggio sostenibili;
  • le innovazioni che affrontano lo spreco alimentare;
  • le azioni per aumentare la sicurezza alimentare o quelle per contribuire a creare un sistema di distribuzione più efficiente.

Il programma prevede un percorso di quattro mesi, che avrà inizio a luglio, che si svolgerà in più città europee. Le 60 Startup selezionate dell’EIT FAN, infatti, saranno distribuite in sei sedi:

  1. Monaco di Baviera – Germania;
  2. Haifa – Israele;
  3. Losanna – Svizzera;
  4. Bilbao – Spagna;
  5. Cambridge – Regno Unito;
  6. Helsinki – Finlandia.

Durante questa esperienza in uno dei sei diversi ecosistemi innovativi, le aziende potranno godere di varie opportunità concesse dall’EIT. Fondamentali tra queste l’accesso ad un ampio bacino di clienti nel settore agroalimentare, la possibilità di essere seguiti da esperti e business coaches, la creazione di potenziali collaborazioni con altre imprese partner e l’implementazione del curriculum aziendale.

Concluso il periodo di accelerazione, le Startup dovranno presentare la propria idea di business. Le tre imprese finaliste beneficeranno di un sostegno finanziario diretto fino a 100 mila euro ciascuna.

Per partecipare alla Call EIT Food Accelerator Network, la deadline è fissata entro il 10 marzo 2020, attraverso la compilazione del form al seguente link: https://www.eitfan.eu/locations

Business Meets Innovation: il contest per startup, spinoff e imprese innovative

Lo Start-up contest della Camera di Commercio Italo-Germanica.

La Camera di Commercio Italo-Germanica promuove la seconda edizione dello Startup contest Business Meets Innovation, iniziativa che si propone di favorire il matching tra la domanda di innovazione di top player della business community italo-tedesca e l’offerta di soluzioni innovative da parte di Startup italiane.

Possono partecipare tutte le Startup, spinoff e imprese innovative localizzate in Italia, pronte a offrire il loro contributo a quattro top player che puntano ad avviare iniziative strategiche per il proprio business: Robert Bosch, GKN Sinter Metals AG, Rödl & Partner e Siemens.

I progetti sono i seguenti:

  1. Progetto Advanced Access Control System;
  2. Progetto  Dai disegni 2D ai modelli 3D;
  3. Progetto Arianna;
  4. Progetto Plant View.

Le proposte possono essere presentate attraverso PowerPoint, realizzando 10 slide e/o video di max. 5 minuti.

Tra il 15 e il  30 ottobre 2019 si terranno i pitch delle Startup alla presenza dei top player, che selezioneranno un vincitore per ognuna delle technology challenge.

In occasione della Winners’ Night del 26 novembre 2019, inoltre, i finalisti selezionati potranno presentare la propria soluzione a una giuria di imprenditori, consulenti, investitori e accademici, pronti a decretare l’overall winner della Business Meets Innovation.

Per partecipare alla Call Business Meets Innovation, la deadline è fissata entro il 15 ottobre 2019, è possibile attraverso la compilazione del form al seguente link: https://www.eventboost.com/e/business-meets-innovation-2019-candidature/18328/?utm_source=startupitalia%21&utm_campaign=e414a5d286-EMAIL_CAMPAIGN_2019_07_17_03_45&utm_medium=email&utm_term=0_05dc2f3e98-e414a5d286-59120421&mc_cid=e414a5d286&mc_eid=1fb637d9b7

La decima edizione della Green Talents Competition 2019: il forum internazionale per promuovere lo scambio internazionale di idee verdi innovative

La Call che premia i giovani talenti verdi durante il Forum Internazionale per gli alti potenziali nello sviluppo sostenibile.

Il Ministero Federale Tedesco dell’Istruzione e della Ricerca, lancia la Call Green Talents Competition 2019, ” Talento verde – Forum internazionale per gli alti potenziali nello sviluppo sostenibile “ per promuovere lo scambio internazionale di idee verdi innovative da vari campi di ricerca.

Il premio, con il patrocinio del Ministro Anja Karliczek , rende onore a giovani ricercatori, provenienti da numerosi paesi e studiosi di differenti discipline scientifiche, i quali si sono distinti per i loro eccezionali risultati nel rendere le nostre società più sostenibili.

I vincitori sono selezionati da una giuria di rinomati esperti tedeschi ed avranno l’opportunità di  poter incontrare molti rappresentanti dell’élite scientifica, delle imprese e delle start-up tedesche nel campo della sostenibilità grazie alla conferenza di networking organizzata dalla DLR Project Management Agency .

Per partecipare alla Call Green Talents Competition 2019 bisogna possedere determinati requisiti:

  • Iscrizione a un master o a un dottorato di ricerca o una laurea (master / dottorato) completata non più di tre anni prima della fine del processo di candidatura;
  • Non più di tre anni di esperienza lavorativa professionale;
  • Forte attenzione allo sviluppo sostenibile e approccio interdisciplinare;
  • Comprovata padronanza dell’inglese;
  • Gradi significativamente superiori alla media;
  • Non cittadino tedesco né residente in Germania.

Per applicare alla Call Green Talents Competition 2019, la deadline è fissata per mercoledì 22 maggio 2019 alle ore 14:00 CET, tramite la pagina dell’applicazione Green Talents

Per Informazioni consultare il sito web di Green Talents.

PIRATE Summit, la Pitch Competition internazionale per startup pronte a volare

Torna anche quest’anno la Pitch Competition del PIRATE Summit: in palio un viaggio nelle capitali mondiali dell’innovazione.

Quest’anno il PIRATE Summit si terrà dal 26 al 28 giugno nella città di Colonia e anche per questa edizione sono aperte le iscrizioni per la Pitch Competition internazionale intitolata “Walk-the-Plank”.

Con deadline fissata al 31 maggio 2019, per partecipare alle selezioni basta compilare il form di application disponibile al seguente link: https://piratesummit.com/pitch-competition/#apply

La competition è aperta a startup con meno di tre anni di attività, in cerca di finanziamenti e con un prototipo o prodotto già funzionante. Il fatto di aver già percepito dei ricavi sarà considerato un bonus dai selezionatori.

A partire dalla scorsa edizione, l’abituale premio in denaro della Pitch Competition “Walk-the-Plank” del PIRATE Summit è stato sostituito da un viaggio nelle migliori capitali per startup al mondo: San Francisco, Londra o Berlino.
Il miglior progetto potrà volare in una di queste città e il team del PIRATE Summit organizzerà una serie di meeting one-to-one con potenziali investitori e finanziatori.

Per tutte le informazioni: https://piratesummit.com/pitch-competition/

Green Alley Award 2015: 7.000€ e 6 mesi a Berlino per la migliore startup green d’Europa!

Il Green Alley Award è una competition per startup europee incentrata su progetti di Economia Circolare: nata dalla collaborazione tra Seedmatch, ERP UK e Bethnal Green Ventures, il Premio è alla ricerca di idee innovative green, con nuovi prodotti, servizi e tecnologie che siano in grado di trasformare i rifiuti in una nuova risorsa.

greenalley

Nato nel 2014 in Germania, il Green Alley Award si rivolge quest’anno ad imprenditori e startupper con progetti green provenienti da tutta Europa. Il Premio offre ai partecipanti opportunità di mentorship, networking e finanziamenti e si focalizza sui seguenti settori:

riduzione, riutilizzo o riciclaggio dei rifiuti industriali e di consumo (tra cui rifiuti da imballaggio, WEEE (apparecchiature elettriche ed elettroniche), batterie, moduli fotovoltaici, rifiuti commerciali e industriali, materie plastiche, etc;
sostituzione delle risorse non rinnovabili con materiale riciclato o riciclabile;
riparazione e rimessa a nuovo, estensione del ciclo di vita dei prodotti, miglioramento in termini di riutilizzo e di riciclaggio dei prodotti e dei materiali;
miglioramento della progettazione dei prodotti, tenendo conto degli impatti ambientali durante l’intero ciclo di vita;
chiudere il ciclo di vita dei materiali con il riciclaggio e la rimessa a nuovo;
sensibilizzazione del riciclo e della sostenibilità attraverso nuovi servizi, prodotti o tecnologie;
rafforzamento della responsabilità dei produttori riguardo alla conformità alle normative europee sui rifiuti.

Le application possono essere inviate da imprenditori, startupper e aspiranti tali in possesso di un’idea/progetto nell’area dell’economia circolare e della gestione dei rifiuti.
La deadline per inviare il proprio progetto è fissata al 15 settembre 2015, il link per le application è disponibile qui: http://green-alley-award.com/#apply_now

green-energy-power

Tra tutti i progetti candidati, la Giuria di Green Alley Award sceglierà una short-list di finalisti, che parteciperanno ad un evento ospitato al Green Alley Coworking Space di Berlino nel mese di novembre 2015.
Durante l’evento di Berlino, i finalisti avranno 3 minuti per presentare il proprio pitch di fronte alla Giuria, composta da esperti in green economy, media e rappresentanti dell’ecosistema startup.

La Giuria sceglierà infine il vincitore del Green Alley Award 2015, che avrà diritto ad un premio in denaro di 7.000€ e sei mesi di acceso agli uffici del Coworking Space berlinese di Green Alley.Il vincitore, inoltre, potrà giovare delle opportunità di networking con esperti, partner e investitori, sia nell’ecosistema tedesco che in quello del Regno Unito.

Per maggiori informazioni: http://green-alley-award.com/

Napoli, 07/09/2015

BIAT 2016: dall’ICE, nuove opportunità al Sud Italia per l’internazionalizzazione di startup e imprese. Iscrizioni entro il 15 settembre

Dopo la prima edizione, ospitata a Napoli nel mese di dicembre 2014, l’ICE – Italian Trade Agency si prepara alla seconda edizione della BIAT – Borsa dell’Innovazione e dell’Alta Tecnologia, che si terrà a Bari l’11 e 12 febbraio 2016.
La manifestazione è dedicata alla valorizzazione e alla commercializzazione di prodotti e servizi innovativi e di beni intangibili (in particolare brevetti) proposti da startup e imprese e dal mondo della ricerca delle Regioni Convergenza (Campania, Calabria, Puglia e Sicilia), al fine di incentivarne la collocazione sui mercati esteri.

biat1

L’edizione 2016 della BIAT sarà incentrata, in particolare, sui seguenti settori di interesse:

Biotecnologie
ICT
Nanotecnologie
Materiali innovativi
Energie rinnovabili
Ambiente
Nautica
Tecnologie per le smart communities

La partecipazione alla manifestazione è aperta a micro e PMI, startup, reti di imprese, consorzi, università, parchi tecnologici con sede operativa in una delle quattro Regioni Convergenza.
La procedura di iscrizione è aperta fino alle ore 17:00 del 15 settembre 2015 e prevede due fasi:

1) compilare, in lingua inglese, il form on-line disponibile al seguente link: http://biat2016.ice.it/iscrizione-all-evento

2) trasmettere via e-mail la scheda progettuale, in lingua italiana, all’indirizzo biat2016@ice.it

Per le startup e imprese che partecipano all’evento, il Programma prevede una prima giornata (11 febbraio) con sessione plenaria di carattere istituzionale e sezione tecnica su argomenti quali gli incentivi, la brevettazione, le forme di finanziamento per l’innovazione.
Nella seconda parte della prima giornata e per tutta la seconda giornata (12 febbraio) si svolgeranno invece gli incontri B2B con le controparti estere, che provengono dai seguenti Paesi: Brasile, Canada, Cina, Corea, Danimarca, Emirati Arabi Uniti, Federazione Russa, Francia, Germania, Giappone, India, Israele, Qatar, Regno Unito, Singapore, Stati Uniti, Svezia, Svizzera.

Oltre alle opportunità di matchmaking e networking offerte dalla BIAT 2016, l’ICE prevede per i partecipanti una serie di servizi, tra cui la validazione del progetto, la raccolta delle schede progettuali in una pubblicazione in lingua inglese, assistenza tecnica in materia di brevettazione e licensing.

Per ulteriori informazioni, il sito web dedicato all’evento è disponibile qui: http://biat2016.ice.it/home

Napoli, 26/08/2015

WELCOME Silicon Valley + Roadshow UE Trip: le 8 migliori startup d’Europa in tour in USA e nei più importanti ecosistemi UE

Mancano ancora pochi giorni alla chiusura delle application per accedere al programma WELCOME Silicon Valley + Roadshow UE Trip: sarà possibile presentare domanda di partecipazione fino a venerdì 5 luglio 2015.
Il progetto WELCOME nasce nell’ambito dell’iniziativa Startup Europe e grazie alla Commissione Europea, con lo scopo di sostenere giovani imprese tecnologiche ed innovative nel percorso di crescita e accesso alle migliori opportunità di finanziamento internazionali.

WELCOME Silicon Valley + Roadshow UE Trip permetterà ad un totale di otto startup (che partiranno da Berlino, Dublino, Milano, Madrid/Salamanca) di partecipare ad un percorso full immersion della durata di tre settimana presso la Startup School di Mind The Bridge a San Francisco, dove potranno accedere al programma di formazione e ad una serie di opportunità di networking nell’ecosistema della Silicon Valley.

Al termine delle tre settimane, le otto startup selezionate partiranno per un vero e proprio tour della durata di due settimane che attraverserà i migliori ecosistemi startup d’Europa, incontando investitori, business angels, altre aziende e media.

welcome

La call è aperta a imprenditori innovativi di alto profilo tecnologico, pronti ad accettare la sfida che porterà la loro startup al livello successivo: per partecipare al contest, è necessario che le startup abbiano sede (o siano in procinto di averla) in uno dei quattro ecosistemi d’Europa collegati al progetto WELCOME (Germania, Irlanda, Italia e Spagna).

Per partecipare alla call bisogna compilare il form di iscrizione disponibile al seguente link: https://www.f6s.com/siliconvalleyroadshow2015
La deadline è fissata, come anticipato, al 5 luglio 2015.

I progetti saranno selezionati in base ad una serie di criteri di valutazione, e in particolare:

Value Proposition: i selezionatori si domanderanno se investirebbero o meno nelle startup che andranno a valutare. Ecco perchè è importante capire bene quale problema la startup vuole risolvere e in che modo, quanto è grande il mercato di riferimento, quali sono le previsioni in termini di costi e ricavi, etc.

Management Team: è importante che i team siano composti da talenti in possesso di competenze complementari, dove siano particolarmente rilevanti le core competences per lo specifico settore di riferimento della startup.

Sector: non sono previsti settori specifici di riferimento, tuttavia è fondamentale che le startup siano potenzialmente scalabili, in grado di raggiungere un mercato di dimensioni rilevanti e in possesso di un vantaggio competitivo significativo.

Per maggiori informazioni: http://welcomestartup.eu/svr/

Napoli, 02/07/2015

A Napoli dal 10 al 12 dicembre la BIAT – Borsa dell’Innovazione e dell’Alta Tecnologia: i termini di partecipazione per startup e imprese scadono il 31/07/14

Sarà ospitata a Napoli dal 10 al 12 dicembre 2014 la BIAT – Borsa dell’Innovazione e dell’Alta Tecnologia: un evento internazionale organizzato da ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane nell’ambito del Piano Export Sud a sostegno delle Regioni Convergenza (Campania, Calabria, Puglia e Sicilia).

La BIAT nasce grazie alla collaborazione delle quattro Regioni, di Confindustria e di Campania in Hub allo scopo di promuovere la commercializzazione di prodotti e servizi innovativi e ad alta tecnologia nei mercati esteri: in particolare, l’obiettivo è quello di favorire l’incontro tra domanda e offerta tra startup, PMI innovative, reti di impresa, università, parchi tecnologici con le controparti straniere.

L’evento prevede quindi la possibilità di incontrare controparti estere provenienti da seguenti Paesi esteri: Stati Uniti, Canada, Francia, Belgio, Svezia, Germania, Austria, Regno Unito, Giappone, Cina, Emirati Arabi, Israele e Federazione Russa.

Fino al 31 luglio 2014 è possibile inviare le proposte progettuali per partecipare alla BIAT attraverso la compilazione dell’apposito form on-line disponibile al seguente link: http://borsainnovazione.ice.it/home-page/iscrizione-all-evento

Il modulo va compilato in lingua inglese, e l’iscrizione va perfezionata con l’invio tramite e-mail (borsainnovazione@ice.it) del logo dell’azienda.

Le proposte progettuali possono essere presentate da micro, piccole e medie imprese, startup, reti di impresa, consorzi, università, parchi tecnologici in possesso dei seguenti requisiti:

1. Sede operativa in Sicilia, Campania, Calabria, Puglia;
2. Assenza di situazioni di morosità con l’Agenzia ICE;
3. Essere in regola con e norme vigenti in materia fiscale, assistenziale e previdenziale;
4. Essere in possesso di potenzialità di internazionalizzazione e capacità di apertura verso il mercato (requisiti minimi richiesti: avere un sito internet/una pagina in un social network ed essere in grado di garantire una risposta telematica in almeno una lingua straniera alle richieste provenienti da interlocutori esteri);
5. Non essere in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata.

Per partecipare alla BIAT le proposte progettuali dovranno appartenere ad uno dei seguenti settori: aerospazio, nanotecnologie, biotecnologie, nuovi materiali, energie rinnovabili, ambiente, ICT e meccanica.

Inoltre, le selezioni saranno destinate a idee e progetti ad alto contenuto tecnologico, con buone prospettive di sviluppo di collaborazioni nell’ambito della ricerca e della produzione innovativa, con una buona attrattiva nei Paesi aderenti e nei settori di riferimento.

Il Programma della BIAT prevede nella prima giornata (10 dicembre) una sessione plenaria di carattere istituzionale seguita da un evento di networking tra le aziende selezionate e le controparti estere.
La seconda giornata (11 dicembre) sarà suddivisa in una parte strettamente tecnica (durante la mattinata), dedicata alle tematiche di tutela della proprietà intellettuale, incentivi alla brevettazione e forme di finanziamento per imprese innovative e startup. Nel pomeriggio si terranno le presentazioni delle 4 aree di eccellenza, una per ciascuna delle Regioni coinvolte, per illustrare il potenziale tecnologico di ognuna di esse.
Infine, la terza giornata di lavori (12 dicembre) vedrà una serie di incontri B2B stabiliti direttamente dai singoli operatori esteri con le imprese e startup presenti.

Per saperne di più sulla BIAT – Borsa dell’Innovazione e dell’Alta Tecnologia il link di riferimento è: http://borsainnovazione.ice.it/home-page/evento-borsa

Napoli, 09/07/2014