Loading...

Tag: finanziamenti

LUISS ENLABS: il programma di accelerazione per startup con investimenti fino a 160K

Il Programma di Accelerazione alla ricerca di team di talento, pronti a lanciare nuovi modelli di business in grado di innovare il mercato di riferimento.

Parte la prima Call del 2020 di LUISS EnLabs – acceleratore d’impresa di LVenture Group, nato da una joint venture con l’Università LUISS e supportato dai partner Wind, BNL Gruppo BNP Paribas, Accenture e Sara Assicurazioni – alle Startup digitali early stage più promettenti.

Il Programma di Accelerazione di LUISS EnLabs, porterà le Startup selezionate a confrontarsi con il mercato e a raggiungere obiettivi di crescita predeterminati, grazie a una metodologia di eccellenza oggi riconosciuta a livello internazionale.

Le Startup selezionate riceveranno un investimento fino a 160 mila euro da parte di LVenture Group e tra gli operatori early stage Venture Capital più attivi a livello europeo.

La selezione è aperta a tutte le Startup che operano nel digitale con particolare riguardo a mercati emergenti come:

  • Corporate Welfare;
  • Cybersecurity;
  • Software per le imprese;
  • Fintech;
  • Retail;
  • Industria 4.0;
  • Salute e Benessere;
  • Urban Tech;
  • utilizzo di tecnologie come AR/VR;
  • Intelligenza Artificiale;
  • Big Data;
  • Blockchain.

Per accedere al Programma di Accelerazione di LUISS EnLabs le Startup devono proporre:

  • soluzioni competitive;
  • un prototipo funzionante del prodotto e/o un’idea validata.

Il Programma di Accelerazione ha una durata di 5 mesi e le Startup riceveranno supporto  nello sviluppo del prodotto, del modello di business, della tecnologia, della comunicazione, del marketing, dell’assistenza legale e delle attività di fundraising.

Per partecipare al Programma di Accelerazione LUISS EnLabs, la deadline è fissata entro il 10 aprile 2020, attraverso la compilazione del form presente al seguente link: https://www.f6s.com/luissenlabs-summer2020/apply

MISTRAL MED: Blue Business Plan Competition – Una call per startup nella Blue Growth

Una competiton per startup e idee innovative nel settore della Blue Growth con premi in servizi e denaro.

MISTRAL MED: Blue Business Plan Competition è una competition dedicata a startup innovative e idee imprenditoriali nel settore della Blue Growth, messa a punto da ART-ER nell’ambito dell’omonimo progetto europeo MISTRAL MED dedicato, appunto, all’innovazione nel settore marittimo.

I destinatari della competition sono essenzialmente di due tipologie:

Startup Innovative con sede legale e/o operativa in Italia e regolarmente iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese (Legge del 18 dicembre 2012 n. 221);
Aspiranti imprenditori in team composti da almeno due persone fisiche, di cui almeno uno residente o domiciliato in territorio italiano.

La Blue Business Plan Competition è alla ricerca di idee e progetti imprenditoriali innovativi nei seguenti settori:

– Marittime Renewable Energy;
– Marittime Surveillance;
– Fishing and Acquaculture;
– Blue Biotechnologies;
– Coastal and Maritime Tourism.

Tra tutte le candidature pervenute entro la deadline del 25 febbraio 2020 alle ore 16:00, saranno selezionate fino a un massimo di 20 startup/team beneficiari che accedono alla prima delle tre fasi del percorso. Nel dettaglio, il percorso sarà così organizzato:

FASE 1: percorso di formazione finalizzato alla redazione di Business Plan e pitch, che si conclude con una pitching session alla presenza del Comitato di Valutazione per l’ammissione alla fase successiva. Le attività si svolgeranno a Ravenna tra febbraio e marzo 2020.
FASE 2: attività di formazione e coaching one-to-one finalizzati alla compilazione del Business Plan per le migliori 10 idee selezionate al termine della fase 1, nel periodo compreso tra aprile e maggio. Al termine, è prevista una pitching session finale per individuare 1/2 beneficiari che parteciperanno all’evento conclusivo della International Business Plan Competition di MISTRAL.
FASE 3: supporto alla presentazione del pitch in inglese in vista della partecipazione all’evento conclusivo della International Business Plan Competition di MISTRAL (che si svolgerà a Toulon, in data 27-28 maggio).

In palio è previsto anche un premio da 3.000€ per il vincitore, messo a disposizione dal Comune di Ravenna.

Il Bando e le modalità di partecipazione, con i dettagli per la presentazione delle candidature sono disponibili qui: https://www.art-er.it/2020/01/manifestazione-dinteresse-per-la-partecipazione-alledizione-pilota-della-blue-growth-business-plan-competition-del-progetto-mistral-med/

Come motivare i dipendenti di una startup in 6 mosse

La motivazione è fondamentale in qualsiasi lavoro e ancor di più per i componenti del team di una startup: ecco 6 consigli utili.

I dipendenti motivati possono fare la differenza nel successo di un’azieda: la motivazione è utile a migliorare la produttività perché chi lavora si sente coinvolto nella mission aziendale, lavorando molto meglio di chi non si sente in alcun modo motivato a fare di più.

Dato il suo impatto diretto con la produttività e, di conseguenza, con la redditività dell’impresa, una startup deve assolutamente imparare a coinvolgere e motivare dipendenti e componenti del team: ecco perché è fondamentale conoscere alcuni consigli utili per garantire un miglior livello di motivazione nella squadra.

1. Un seminario ad hoc

Coinvolgere un oratore professionista, esperto in tecniche motivazionali è un ottimo modo per sollevare il morale dei dipendenti, renderli più motivati e coinvolgerli per lavorare meglio. Scegliere il relatore giusto può aiutare non soltanto in termini di motivazione, ma anche di formazione a apprendimento di nuove abilità per i lavoratori.

2. Incoraggiare la comunicazione

La comunicazione è fondamentale a tutti i livelli di un’azienda: che sia una piccola startup agli inizi, o una grande impresa multinazionale con centinaia di dipendenti, i lavoratori devono saper comunicare tra loro al meglio.
Comunicare significa migliorare l’ambiente di lavoro, rendendo più efficienti le attività e riducendo i casi di conflitto.

3. Politica open door

Una politica “a porte aperte” per una startup significa creare un clima di fiducia tra CEO e dipendenti, indispensabile per creare un clima collaborativo in cui tutti si sentano incoraggiati ad essere propositivi e autonomi. Inoltre, un bravo manager è aperto ai suggerimenti e ai reclami delle persone che lavorano in azienda: in una startup è fondamentale sapere di potersi confrontare liberamente all’interno nel team, anche se si tratta di affrontare argomenti spinosi e problematici.

4. Vibrazioni positive

Riconoscere ciò che funziona, i risultati raggiunti e i traguardi superati serve a creare un clima migliore e ad accrescere la produttività della squadra: i founder di una startup devono sempre condividere il feedback sul buon lavoro del resto della squadra, ma anche imparare a comunicare in maniera costruttiva le eventuali critiche.

5. Work-Life Balance

Equilibrare la vita lavorativa e quella privata significa garantire il benessere dei dipendenti e renderli così più motivati a dare il meglio di sé nelle ore da dedicare al progetto: se il team di una startup ha un buon livello di Work-Life Balance potrà lavorare sicuramente meglio, perché il livello di qualità complessivo del benessere di ciascuno tenderà ad aumentare.

6. Gli incentivi

Stabilire un sistema di incentivi è fondamentale: che si tratti di miglioramenti a livello di carriera, di stock options o di premi produzione, un incentivo è sempre un buon modo per motivare chi lavora. Non tralasciamo anche l’importanza della formazione e dell’apprendimento continuo: una startup che aiuta i dipendenti a crescere anche professionalmente crea un clima vincente.

FONTE : https://e27.co/6-tips-to-motivate-startup-employees-20200114/

Get it! 2020: la Call la nuova edizione del programma per startup che coniuga social innovation e impact investing

La Call per Startup a impatto sociale, ambientale e culturale.

Get it! 2020, il programma promosso da Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore –  Fondazione che investe in progetti innovativi a impatto sociale, ambientale e culturale e promuove la cultura dell’impact investing in Italia e in Europa, realizzato in collaborazione con Cariplo Factory S.r.l., Hub di Open Innovation, Talent Management e Corporate Social Responsibility di Fondazione Cariplo.

Get it! prevede la realizzazione di una Call For Impact, con un impegno di oltre 700.000 euro per favorire lo sviluppo di iniziative imprenditoriali in grado di offrire soluzioni innovative su tematiche che accolgono le più rilevanti sfide sociali, ambientali e culturali in Italia, quali:

  • Welfare, Health & Wellness;
  • Turismo Sostenibile e Accessibile e Valorizzazione del Patrimonio Culturale e Ambientale;
  • Smart Cities & Mobility Action;
  • Food & Environment;
  • Education & Job Opportunities;
  • KETs (Key Enabling Technologies) per la Social Innovation.

Le idee saranno valutate in base a:

  • Soddisfacimento di un bisogno e/o necessità;
  • Innovatività della soluzione;
  • Impatto sociale, ambientale o culturale prodotto e/o atteso rispetto agli obiettivi definiti;
  • Fattibilità tecnica e sostenibilità economica;
  • Qualità e competenze del team;
  • Scalabilità e replicabilità.

Saranno selezionati fino a un massimo di 30 team di innovatori e Startup che avranno l’opportunità di:

  • Prendere parte a un percorso di incubazione/accelerazione, consulenza e mentorship dal
    valore di mercato complessivo indicativamente compreso tra 20.000 euro e 25.000 euro;
  • Far parte del portafoglio di partecipazioni di Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore, con importanti benefici in termini di visibilità e accesso ai canali di comunicazione;
  • Partecipazione ad eventi e network che FSVGDA sta creando nell’ambito della sua azione istituzionale di supporto alla crescita dell’ecosistema italiano di impact investing.

Per partecipare alla Call Get It! 2020, la deadline è fissata entro le ore 23:59 del 5 febbraio 2022, attraverso la compilazione del form al seguente link: https://www.f6s.com/getitcallforimpact/apply

Per maggiori informazioni è possibile consultare il Regolamento al seguente link: https://www.getit.fsvgda.it/wp-content/uploads/BANDO_Call_Get-it-2020.pdf

Cleantech Camp: la call europea per le startup dell’energia con premi fino a 180 mila euro

La Call per lo sviluppo di tecnologie green che aiutino la transizione energetica in Europa.

Al via la V edizione di Cleantech Camp, iniziativa promossa da Eit – Istituto europeo di innovazione e tecnologia, in collaborazione con InnoEnergy, Naturgy, Enagas, CRH, Prio, Barcelona Activa e il Comune di Lisbona, un programma di sostegno e sviluppo di Startup e idee di business per promuovere nuove soluzioni tecnologiche e nuove applicazioni “clean” & “green” nel settore della trasformazione energetica.

Obiettivi del progetto è promuovere l’open innovation tra le imprese partner e le Startup partecipanti, al fine di generare un ecosistema di idee di cui beneficeranno grandi e piccole imprese.

Nel particolare, la Call si rivolge a candidati e imprenditori di tutta Europa e si pone l’obiettivo di trasformare i progetti in realtà imprenditoriali per sviluppare tecnologie pulite in diversi settori, tra cui:

  • le smart city;
  • l’efficienza energetica;
  • l’IA;
  • l’internet delle cose;
  • la mobilità elettrica e sostenibile.;
  • IoT – Internet of Things;
  • l’economia circolare.

Verranno selezionati 15 progetti, che parteciperanno a un programma di accellerazione, formazione e workshop specializzati condotti da esperti del settore e eventi di networking, che si terrà a Barcellona, Madrid e Lisbona nel periodo da marzo a giugno e, successivamente, parteciperanno al Cleantech Camp 2020.

Ai vincitori della Call saranno assegnati premi in denaro:

  • Primo classificato premio di 20.000 euro;
  • Secondo classificato premio di 5.000 euro;
  • Terzo classificato premio di 5.000 euro.

e il finanziamento dei progetti per un valore di oltre 150.000 euro.

Per partecipare alla Call Cleantech Camp, la deadline è fissata entro il 1 marzo 2020, attraverso la compilazione del form al seguente link: https://www.cleantechcamp.com/en/registration/

Brevetti+: 21,8 milioni di euro di incentivi per la valorizzazione economica dei brevetti per PMI e startup innovative

L’incentivo finalizzato a sostenere l’acquisto di servizi specialistici per la valorizzazione economica di un brevetto.

Il Ministero dello Sviluppo Economico – Direzione Generale per la Tutela della Proprietà Industriale – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi ha affidato all’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.A. – INVITALIA, il compito di realizzare un intervento agevolativo in favore di micro, piccole e medie imprese per la valorizzazione economica dei brevetti, denominata Brevetti +.

Tale intervento mira a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle PMI attraverso la valorizzazione e lo sfruttamento economico dei brevetti sui mercati nazionale e internazionale.

Le agevolazioni sono finalizzate all’acquisto di servizi specialistici relativi a:

  • Industrializzazione e ingegnerizzazione;
  • Organizzazione e sviluppo;
  • Trasferimento tecnologico.

Nel particolare, le risorse disponibili per l’attuazione della misura ammontano complessivamente a 21,8 milioni di euro, con un’agevolazione in conto capitale del valore massimo di 140 mila euro, nel limite dell’80% dei costi ammissibili; il contributo sale però al 100% per gli spin-off accademici e le iniziative realizzate in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Per presentare la domanda al Bando Brevetti +, è possibile già a partire dalle ore 12:00 del 30 gennaio 2020,  attraverso la procedura informatica disponibile al seguente link: https://www.invitalia.it/cosa-facciamo/rafforziamo-le-imprese/brevetti/presenta-la-domanda

Per avere maggiori informazioni è possibile consultare il sito dedicato al seguente link: https://bit.ly/37YtbLL

 

 

Atena Startup Battle: La competizione tra le più innovative Startup italiane con premio di 50k

L’evento per lo sviluppo dell’ecosistema Startup e innovazione del sistema Italia.

Atena Startup Battle, che si terrà il prossimo 11 giugno 2020  al Talent Garden Calabiana di Milano, è la competition/evento ideata da TMP Group, in partnership con tre importanti realtà del mondo FinTech e innovazione: lo Studio Gattai, Minoli, Agostinelli & Partners – , la piattaforma di Equity Based Crowdfunding Two Hundred e Talent Garden, punto di riferimento in Europa nell’ambito del coworking e della formazione nell’ambito dell’innovazione digitale.

La Call nasce con l’obiettivo di selezionare le migliori e più innovative idee imprenditoriali nel nostro Paese, offrendo loro un momento d’eccezione per presentare il proprio progetto e avere la possibilità di aggiudicarsi il premio pari a 50 mila euro in servizi di consulenza in ambito legale, di comunicazione, networking digitale, e di investimenti in equity crowdfunding, da parte dei maggiori player dei rispettivi settori.

Durante l’evento, 20 Startup si confronteranno con i loro pitch per aggiudicarsi il premio finale davanti a una giuria eterogenea di esperti, a un pubblico di potenziali investitori e a una platea digitale e televisiva.

Per partecipare alla competition Atena Startup Battle, la deadline è fissata entro il 10 aprile 2020, attraverso la compilazione del form al seguente link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-atena-startup-battle-pitch-your-ideas-85489482343

 

EIT Food Accelerator Network: Il programma internazionale di accelerazione per startup del settore agrifood con premi fino a 100k

L’iniziativa di innovazione alimentare in Europa, che lavora per rendere il sistema alimentare più sostenibile, sano e affidabile.

EIT Food Accelerator Network è l’iniziativa lanciata dallo European Institue of Innovation and Technology – EIT  con il quale fornisce gli strumenti, le conoscenze e il mentoring per aumentare la visibilità di una piccola realtà imprenditoriale, accelerandone la crescita e massimizzando le possibilità di successo. L’obiettivo è quello di aiutare il business di una Startup per la transizione da società in fase iniziale ad una fase di forte presa sul mercato dell’innovazione.

Possono partecipare alla Call tutte le Startup che operano lungo l’intera catena del valore alimentare, con lo scopo di cambiare il sistema. Alcuni degli ambiti d’interesse sono:

  • l’agricoltura intelligente;
  • le soluzioni di imballaggio sostenibili;
  • le innovazioni che affrontano lo spreco alimentare;
  • le azioni per aumentare la sicurezza alimentare o quelle per contribuire a creare un sistema di distribuzione più efficiente.

Il programma prevede un percorso di quattro mesi, che avrà inizio a luglio, che si svolgerà in più città europee. Le 60 Startup selezionate dell’EIT FAN, infatti, saranno distribuite in sei sedi:

  1. Monaco di Baviera – Germania;
  2. Haifa – Israele;
  3. Losanna – Svizzera;
  4. Bilbao – Spagna;
  5. Cambridge – Regno Unito;
  6. Helsinki – Finlandia.

Durante questa esperienza in uno dei sei diversi ecosistemi innovativi, le aziende potranno godere di varie opportunità concesse dall’EIT. Fondamentali tra queste l’accesso ad un ampio bacino di clienti nel settore agroalimentare, la possibilità di essere seguiti da esperti e business coaches, la creazione di potenziali collaborazioni con altre imprese partner e l’implementazione del curriculum aziendale.

Concluso il periodo di accelerazione, le Startup dovranno presentare la propria idea di business. Le tre imprese finaliste beneficeranno di un sostegno finanziario diretto fino a 100 mila euro ciascuna.

Per partecipare alla Call EIT Food Accelerator Network, la deadline è fissata entro il 10 marzo 2020, attraverso la compilazione del form al seguente link: https://www.eitfan.eu/locations

L’OPEN INNOVATION DI CASERTA ACCELLERA IL 19 DICEMBRE 2019 – SALA CONSILIARE CCIAA DI CASERTA

Il networking event di CasertAccelera con l’assegnazione dei premi ai progetti di Startup.

La Camera di commercio di Caserta, nell’ambito delle attività del Punto Impresa Digitale – PID, organizza il 19 dicembre 2019 dalle ore 15:00 presso la Sala consiliare CCIAA di Caserta, il DEMO DAY, un evento volto a promuovere il legale tra aziende, tecnologie e talenti.

Dopo il percorso di assistenza alla creazione d’impresa, si è giunti al DEMO DAY, l’evento pubblico che permetterà ai partecipanti di assegnarsi il premio in denaro del valore di 5.000 euro, offerto dalla Camera di Commercio di Caserta.

Durante la Pitching session, una giuria di esperti afferenti al mondo accademico, all’imprenditoria, alla finanza, all’innovazione e ai media, giudicherà l’idea vincitrice.

Inoltre, durante l’incontro verranno illustrati i servizi offerti dal PID, nonché gli ultimi strumenti digitali a disposizione delle imprese, quali i Token wireless DigitalDNA, che in tale occasione saranno consegnati gratuitamente ai partecipanti.

PROGRAMMA 15.00 – Registrazione partecipanti

SESSIONE 1 | DALL’INNOVAZIONE ALLA DISRUPTION
15:30  Saluti istituzionali – Tommaso De Simone Presidente CCIAA di Caserta.
15:40  Strumenti digitali delle Camere di Commercio – Enzo Falcone Infocamere.
15:50  Pratiche ed esempi di open innovation – Antonio Furno Project Manager in STmicroelectronics.
16:20 – Scouting tecnologico per le reti di innovazione – Giampiero Bruno Soges S.p.a.

SESSIONE 2 | DEMO DAY DI CASERTACCELERA
16:30 – Pitching session dei team di CasertAccelera dinanzi alla giuria di esperti.
17:00 – Premiazione dei team e assegnazione voucher alle startup coinvolte nello scouting.

CONCLUSIONI
17:15 – Valeria Fascione Assessore con delega alle Startup, Innovazione e Internazionalizzazione.
17:30 – Fine lavori.

VulcanicaMente: dal talento all’impresa 4 – Il Gran Finale a SMAU 2019

Evento conclusivo dell’iniziativa dedicata alle 10 Startup del CSI – Centro Servizi Incubatore Napoli Est del Comune di Napoli.

Vi presentiamo i vincitori dei premi in denaro e servizi di “VulcanicaMente: dal talento all’impresa 4 – Reloaded“, nel corso di SMAU Napoli 2019: l’evento ha ospitato la Pitching Session tra i 10 migliori team che hanno preso parte al percorso di incubazione presso il CSI – Centro Servizi Incubatore Napoli Est del Comune di Napoli.

I team di #VulcanicaMente4R hanno presentato i propri pitch di fronte alla Giuria di Esperti selezionati per valutare i progetti della Startup competition del Comune di Napoli e del CSI – Incubatore Napoli Est.

Come previsto dall’Avviso Pubblico, il primo classificato si aggiudica di 5.000 € mentre tutti i primi 5 classificati potranno ottenere agevolazioni fino a 20.000 € e l’accesso alla fase Phasing out presso il CSI Incubatore Napoli Est.

Ecco la graduatoria finale dei team con i primi 5 classificati:

  • 1° classificato: MicroNature – La startup ha come mission “ricavare molecole naturali da rifiuti agro-industriali e sviluppare da esse cure innovative nel trattamento di infezioni microbiche”. MicroNature si occupa, pertanto, di individuare scarti agro-industriali preferibilmente della regione Campania, a valore zero, e di ottenere da questi, tramite processi di estrazione completamente green, molecole naturali utili in campo medico, soprattutto nel contrasto di infezioni batteriche e virali.
  • 2° classificato: Wash It –  La mission di Wash It è “Semplificare la gestione della casa vacanze, creando un hub di lavanderie diffuse, con consegna a domicilio”. Pertanto il team sta sviluppando un sistema di logistica e networking, attraverso App e Web, per connettere le lavanderie presenti sul territorio con i gestori di B&B e Affittacamere.
  •  3° classificato: SkyCab – Il team sta realizzando un sistema web/mobile per offrire un servizio di trasporto aereo privato che mette in collegamento diretto passeggeri e piloti di piccoli aerei privati, con l’obiettivo di consentire collegamenti tra destinazioni non servite da voli di linea o treni ad alta velocità.
  • 4° classificato: Aquatech  – La startup ha acquisito importanti feedback dal mercato che hanno consentito una migliore segmentazione negli ambiti dell’itticoltura, sul monitoraggio della salute delle acque potabili e balneabili. La startup è in fase di validazione del mercato dell’automazione in acquacoltura attraverso le richieste di customizzazione di Aquatech per potenziali clienti che si sono interessati alla tecnologia. Sono inoltre in continua analisi i risultati delle campagne di marketing svolte con l’ausilio dei web tools.
  • 5° classificato: SurprisEat by The Italian Club – La startup ha come mission quella di valorizzare l’eccellenza enogastronomica Italiana nel mondo, portando nelle case delle persone l’artigianalità del gusto Italiano, tramite un programma di consegne in abbonamento.

Ecco gli altri team che hanno partecipato al Demo Day di #VulcanicaMente4R:

  • Robosan: Il team sta realizzando un sistema automatico che garantisce pulizia e disinfezione costante dei sanitari e del pavimento circostante, per Bar, Ristoranti, Pubblici esercizi, Istituti di formazione, Strutture sanitarie ed ogni altra attività aperta al pubblico.
  • AIM – Artificial Intelligence Monitoring: La mission della Startup è minimizzare i danni subiti dalle aziende a causa del downtime e gestire al meglio l’efficientamento del processo produttivo.
    Questo traguardo è raggiunto attraverso AIM, un sistema software che si interfaccia con i database aziendali per analizzare i dati dei macchinari per fornire al cliente sia lo stato attuale di funzionamento, svolgendo quindi una funzione di monitoraggio; sia il tempo di vita rimanente del singolo macchinario, effettuando diagnostica sull’impianto.
  • Hearth: sta sviluppando una piattaforma per guidare il turista alla scoperta delle grandi mete e dei patrimoni invisibili d’Italia di cui difficilmente riesce a reperire informazioni in rete.
    Comuni, Enti e Imprese caricano autonomamente informazioni, servizi e dati del territorio, che l’app riutilizza per l’elaborazione di proposte di itinerari tailor-made sulla base di interessi, tempi disponibili, orari e budget, riducendo i tempi e le lunghe ricerche su varie app/canali.
  • AngelDeal: è una piattaforma di investor reporting e portfolio management per investitori professionali.
  • ZEOLab – Prometeo il primo termoaccumulo a Zeolite: Il team sta sviluppando Prometeo, un sistema di accumulo termico performante basato su composti organici, che mira a dimensioni compatte, costi bassi e un ridotto impatto ambientale.

Nel corso del Demo Day, sono intervenuti l’Assessore al Lavoro, al Diritto all’abitare ed allo Sviluppo della città del Comune di Napoli Monica Buonanno, la quale ha annunciato la quinta edizione di VulcanicaMente e l’intervento dell’Assessore per l’Internazionalizzazione, Startup e Innovazione Regione Campania Valeria Fascione.

Un ringraziamento particolare va a tutti gli esperti che hanno composto la Giuria del Demo Day di #VulcanicaMente4R :

Alberto Celentano (Seelab), Alfonso Riccardi (Advisor), Antonio Popolla (BCC di Napoli), Anna Ruggiero (Crowdfunding formazione Srl), Annamaria Schena (Villa delle Ginestre Srl), Antonio D’Amore (Run Radio – Suor Orsola Benincasa), Antonio Russolillo (Startup WeekEnd Napoli), Attilio Palumbo (The Green Hub/Legambiente), Carlo De Simone (GPMI), Diletta Capissi (Il Mattino), Elisabetta Donadono (Napoli Post), Esposito Giovanni (Ordine Ingegneri di Napoli), Fabrizio Leo (Flame Network), Federico Merlo (EIS – Consulting&Labs), Francesco Castagna (UNINA), Gianluca Abbruzzese (Sevenda), Gianmarco Covon (SellaLab), Giovanni De Caro (Zephiro Investiments), Ludovico Caprara (Ordine dei Dottori Commercialisti di Napoli), Marco Traversi (Project Ahead), Mario Raffa (Università degli Studi di Napoli Federico II), Massimo Calzoni (Invitalia), Natalino Crisarà (Mediacom), Pierluigi Rippa (UNINA/StartCup), Raffaella Papa (Intramedia Srl), Salvatore Panico (Vertis Sgr), Sebastian Caputo (012 Factory), Fabio Esposito (Comune di Napoli).

Chiudiamo questo post con i nostri più sentiti complimenti a tutti i partecipanti e ai vincitori per il fantastico percorso svolto finora a VulcanicaMente!

Ai team di #VulcanicaMente4R che accedono al percorso di validazione va il nostro in bocca al lupo.

1 2 3 46